Apri il menu principale

Alfonso Felice d'Avalos (Isola d'Ischia, 1564Roma, 1593) è stato un nobile italiano[1] appartenente alla famiglia di origine spagnola dei d'Avalos.

Stemma dei marchesi del Vasto

VitaModifica

Era figlio di Francesco Ferdinando d'Avalos, governatore nel Ducato di Milano e Viceré di Sicilia e di sua moglie, Isabella Gonzaga, della casa dei duchi di Mantova. Alfonso Felice era 3º principe di Francavilla, 3º principe di Montesarchio (comune in provincia di Benevento), 4º marchese del Vasto (provincia di Chieti), 8º marchese di Pescara, conte di Monteodorisio (confinante col comune di Vasto), Grande di Spagna, assistente presso il trono pontificio e cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro.

Matrimonio e proleModifica

Si sposò a Pesaro il 5 giugno 1583 con Lavinia Feltria Della Rovere (nata il 16 gennaio 1558 a Pesaro; † Castellone 7 giugno 1632), figlia di Guidobaldo II Della Rovere, duca di Urbino (* 1514, † 1574) e della sua seconda moglie, Vittoria Farnese (* 1521, † 1602), nipote del papa Paolo III (Alessandro Farnese) e figlia di Pier Luigi Farnese, duca di Parma e Piacenza e di Gerolama Orsini († 1570), della Casa dei conti di Pitigliano.[2]

FigliModifica

  • Isabella d'Avalos d'Aquino d'Aragona, erede del titolo e delle proprietà di suo padre (nata 26 aprile 1585 Pesaro; † 27 settembre 1648), sposata a Fossombrone il 6 dicembre 1597 col cugino Innico III d'Avalos (1570- Vasto, 20 novembre 1632), ovvero Inigo d'Avalos d'Aquino d'Aragona, nipote di Alfonso III d'Avalos, nobile napoletano, cavaliere del Toson d’Oro (1605), documentato nel 1578. In virtù di questo matrimonio egli divenne 4º principe di Francavilla, 9º marchese di Pescara, 5º marchese del Vasto, conte di Monteodorisio
  • Caterina d'Avalos d'Aquino d'Aragona (* 16 Agosto 1586 a Urbino; † 23 maggio 1618), sposò Camillo II Gonzaga, conte di Novellara (Reggio Emilia)
  • Ferrante Francesco d'Avalos d'Aquino d'Aragona (* 9 settembre 1587 a Casalmaggiore, † 20 agosto 1590)
  • Maria d'Avalos d'Aquino d'Aragona, suora nel convento di Santa Caterina a Pesaro, da documenti del 1571-1632

OnorificenzeModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (ES) Gran Enciclopedia de España. Band 3, 1991, S. 1,109 f. ISBN 84-87544-01-0
  • (DE) Genealogisches Handbuch der fürstlichen Häuser. Band XV, S. 540 f., C. A. Starke Verlag, 1997, ISBN 3-7980-0814-0
Controllo di autoritàVIAF (EN57769949 · GND (DE132304023 · CERL cnp00865720 · WorldCat Identities (EN57769949