Antonio Cifariello

attore italiano

Antonio Cifariello (Napoli, 19 maggio 1930Lusaka, 12 dicembre 1968) è stato un attore e documentarista italiano.

Cifariello nel film Le ragazze di San Frediano (1954)
Antonio Cifariello con Rossana Podestà

BiografiaModifica

Secondogenito dello scultore Filippo Cifariello (1864-1936) e della sua terza moglie, la prussiana Anna Maria Marzell, restò orfano di padre all'età di sei anni. Venne scoperto da un regista cinematografico, di passaggio a Napoli, città nella quale viveva. Stando alle testimonianze di chi lo conobbe, nel 1950 Cifariello era iscritto come socio sportivo al circolo "Canottieri Savoia", nel borgo marinaro Santa Lucia.

Si diplomò quindi al Centro sperimentale di cinematografia di Roma, e nei primi film venne accreditato con lo pseudonimo di Fabio Montale. A partire da Eran trecento (1952), per la regia di Gian Paolo Callegari seguì una rapida ascesa, grazie a lungometraggi come Villa Borghese (1953) di Vittorio De Sica, in cui interpretò l'episodio Serve e soldati, e L'amore in città (1953), nell'episodio Agenzia matrimoniale, firmato da Federico Fellini.

 
Antonio Cifariello e Sophia Loren

Nella sua carriera recitò in numerosi film, caratterizzando il ruolo del giovane di bell'aspetto, seduttore, tipico della commedia all'italiana, e lavorando con altri registi famosi come Dino Risi, Luigi Comencini, Mario Camerini e Valerio Zurlini. Per quest'ultimo interpretò il suo personaggio migliore, quello del protagonista ne Le ragazze di San Frediano (1954).

Prese parte ad alcuni sceneggiati televisivi, tra cui Il dottor Antonio (1954), dall'omonimo romanzo di Giovanni Ruffini, e Le avventure di Nicola Nickleby (1958), tratto da un'opera di Dickens.

Sposò Patrizia Della Rovere, allora nota come valletta del varietà televisivo Il Musichiere. Dal loro matrimonio nacque Fabio Cifariello, divenuto musicista. In seguito si legò sentimentalmente all'attrice Annie Gorassini.

All'inizio degli anni sessanta interpretò alcuni ruoli in Spagna e negli Stati Uniti. Il suo penultimo film fu I figli del capitano Grant (1962), prodotto dalla Walt Disney, per la regia di Robert Stevenson.

All'attività di attore affiancò negli anni sessanta quella di documentarista per la RAI, che lo portò a compiere numerosi viaggi in giro per il mondo. Proprio in uno di questi viaggi, perse la vita a soli 38 anni nello Zambia, a causa di un incidente aereo.[1]

FilmografiaModifica

DoppiatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ Antonio Cifariello muore nell'aereo che esplode sulla boscaglia africana, su archiviolastampa.it, 14 dicembre 1968. URL consultato il 27 febbraio 2021.
  2. ^ a b Accreditato come Fabio Montale

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69139113 · ISNI (EN0000 0001 1665 7320 · SBN IT\ICCU\CFIV\177218 · LCCN (ENno2009069523 · GND (DE1058330659 · BNF (FRcb14164707f (data) · BNE (ESXX4669173 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2009069523