Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXVIII Olimpiade - Lancio del martello maschile

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Lancio del martello maschile
Atene 2004
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Atene
Periodo 20 agosto 2004
22 agosto 2004
Partecipanti 35 da 24 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Kōji Murofushi Giappone Giappone
Medaglia d'argento Eşref Apak Turchia Turchia
Medaglia di bronzo Vadzim Dzevjatoŭski Bielorussia Bielorussia
Edizione precedente e successiva
Sydney 2000 Pechino 2008
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Atene 2004
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini donne
10000 m piani uomini donne
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

Il lancio del martello ha fatto parte del programma di atletica leggera maschile ai Giochi della XXVIII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 20 e 22 agosto 2004 allo Stadio Olimpico di Atene. Vi hanno preso parte 35 atleti.

L'eccellenza mondialeModifica

Campione olimpico 2000 80,02   Szymon Ziólkowski Presente
Campione europeo 2002 81,17   Adrián Annus Presente
Campione mondiale 2003 83,05   Ivan Cichan Presente
Primatista stagionale 84,46   Ivan Cichan Presente

RisultatiModifica

Turno eliminatorioModifica

Qualificazione
78,00 m

Cinque atleti ottengono la misura richiesta (miglior prestazione: 80,78 di Ivan Cichan). Ad essi vengono aggiunti i 7 migliori lanci.
Per il campione uscente, Szymon Ziólkowski, non basta un lancio a 76,17 metri per entrare in finale. Il polacco deve rinunciare a difendere il titolo.

FinaleModifica

Stadio olimpico, domenica 22 agosto, ore 21:15.

Il giorno dopo aver ottenuto la miglior misura in qualificazione, Ivan Cichan non riesce a ripetersi. La sua finale comincia con due nulli. Adrián Annus esordisce con 80,53. Al secondo turno Annus si candida alla vittoria con 82,32. Koji Murofushi tenta di reagire con 81,60. Al terzo lancio Annus si migliora ancora: 83,19. L'ungherese mette le mani sul titolo. Murofushi non rinuncia alla lotta e scaglia la palla di ferro a 82,35 al quarto turno. Cichan non è in giornata e riesce ad acciuffare solo il bronzo al quinto lancio (79,81).

Una settimana dopo la gara Annus viene squalificato per doping e tolto dalla classifica. Il titolo va a Murofushi.

Nel 2012 anche Ivan Cichan, originariamente terzo, viene privato della medaglia dopo essere risultato positivo ad un test anti-doping retroattivo.[1]

Pos Paese Atleta Misura
    Giappone Kōji Murofushi 82,91 m
    Turchia Eşref Apak 79,81 m
    Bielorussia Vadzim Dzevjatoŭski 78,82 m
4   Ungheria Krisztián Pars 78,73 m
5   Slovenia Primož Kozmus 78,56 m
6   Slovacchia Libor Charfreitag 77,54 m
7   Germania Karsten Kobs 76,30 m
sq   Ungheria Adrián Annus 83,19 m
sq   Bielorussia Ivan Cichan 79,81 m

Dopo le storiche medaglie nipponiche nei salti (asta, lungo e triplo) degli anni trenta, Koji Murofushi è il primo giapponese a vincere una gara di lanci alle Olimpiadi.

NoteModifica