Apri il menu principale

Fausto Brizzi

regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano
Fausto Brizzi

Fausto Brizzi (Roma, 15 novembre 1968) è un regista, sceneggiatore e scrittore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nato a Roma, figlio di un avvocato di origini pugliesi e di una dirigente ministeriale,[1][2] si diploma in regia al Centro sperimentale di cinematografia nel luglio 1994. Dopo varie esperienze teatrali e la realizzazione di alcuni apprezzati cortometraggi dal 1994 inizia a dedicarsi alla scrittura televisiva e cinematografica. A partire dal 1998 sono andate in onda delle fiction per la tv scritte da Brizzi. Scrive successivamente diverse sceneggiature per alcuni film di Natale diretti dal regista Neri Parenti. Notte prima degli esami, il primo film che ha diretto, ha avuto numerosi riconoscimenti tra i quali il David di Donatello, il Ciak d'oro, il Telegatto, lo Sky Award e il premio del pubblico al Festival di Annecy ed è stato il fenomeno cinematografico del 2006[3], incassando oltre 12 milioni di Euro al botteghino. Al film è seguito un newquel dal titolo Notte prima degli esami - Oggi che ha superato al box office il successo del primo. Dal 2006 Brizzi scrive racconti e articoli per il quotidiano Il Messaggero.

Nel 2007 ha vinto un Nastro d'argento speciale come "personaggio dell'anno" e scritto il film d'esordio di Marco Martani dal titolo Cemento armato, un noir metropolitano con Giorgio Faletti e Nicolas Vaporidis. Nel gennaio 2008 riceve il secondo Telegatto consecutivo per Notte prima degli esami - Oggi quale miglior film dell'anno. Nel 2008 ha sceneggiato il film Oggi sposi per la regia di Luca Lucini. A dicembre dello stesso anno, alle Giornate Professionali del Cinema, il film Natale in crociera si aggiudica il "Biglietto d'Oro" per il numero di biglietti venduti al botteghino[4]. Nel febbraio 2009 è uscito il terzo film che ha diretto: Ex, una commedia che ha come tema quello degli amori finiti. Ex ha ricevuto 10 candidature al David di Donatello 2009. Al mercato del Festival di Cannes 2009 è stato il film italiano più venduto[5]. Al film è stato assegnato un Nastro d'argento alla migliore commedia.

Nello stesso anno Brizzi ha sceneggiato il film horror La valle delle ombre di Mihály Györik, presentato al Festival di Locarno 2009. Alla fine del 2009 ha fondato una società di produzione la "Wildside" con Marco Martani, Saverio Costanzo, Mario Gianani e Lorenzo Mieli. Il primo film prodotto è tratto dal best seller La solitudine dei numeri primi per la regia di Saverio Costanzo. Nel 2010 è uscito il film Maschi contro femmine, a cui ha fatto seguito nel febbraio 2011 Femmine contro maschi, candidati al Nastro d'argento come miglior commedia.

Con Maschi contro femmine ha vinto il premio "Diamanti al cinema" nella categoria "Miglior Regia" al Festival di Venezia 2011. Ha scritto il soggetto e ha collaborato alla sceneggiatura del film d'esordio di Massimiliano Bruno, Nessuno mi può giudicare. Il 10 febbraio 2012 è uscito il film Com'è bello far l'amore, girato con la tecnologia 3D.

Il 24 gennaio 2013 è uscito il film Pazze di me con Francesco Mandelli e Loretta Goggi, diretto da Brizzi. Nel film compare in un cameo[6] Marianna Madia, futuro ministro del Governo Renzi. A Natale 2013 è uscito Indovina chi viene a Natale?, grande successo al botteghino. Nello stesso anno ha pubblicato il suo primo romanzo Cento giorni di felicità, tradotto in oltre trenta paesi, a cui faranno seguito Se mi vuoi bene e il romanzo autobiografico Ho sposato una vegana, seguito, un anno dopo, da Se prima eravamo in due. Nel marzo 2016 arriva nelle sale Forever Young, una commedia corale dedicata al fenomeno dei finti giovani. A Natale dello stesso anno esce la commedia Poveri ma ricchi, con Christian De Sica e Lucia Ocone, maggior incasso italiano del periodo natalizio, di cui Brizzi ha girato anche il sequel Poveri ma ricchissimi, che ha ripetuto il successo del primo.

Nel mese di dicembre 2018 torna al cinema con il cinepanettone Amici come prima che vede il ritorno della coppia Boldi-De Sica e di cui Brizzi ha curato il soggetto. Il 21 febbraio 2019 esce al cinema il suo nuovo film Modalità aereo.

Accuse di molestie sessualiModifica

Nel novembre 2017, in alcuni servizi della trasmissione televisiva Le Iene, il regista viene accusato di molestie sessuali da una decina di aspiranti attrici, molte delle quali a volto coperto[7]. Tre di queste hanno presentato querela all'autorità giudiziaria per tre episodi avvenuti nel 2014, 2015 e 2017. La Procura di Roma, dopo aver aperto un fascicolo con l'ipotesi di violenza sessuale[8] e aver svolto accertamenti per tutti e tre gli episodi, non ravvisando profili penali nel luglio del 2018 ha chiesto l'archiviazione perché «il fatto non sussiste»[9][10]. Nel gennaio del 2019, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma ha accolto la richiesta di archiviazione della Procura perché «il fatto non sussiste» per tutti e tre gli episodi, definendo "vaga e generica" la querela riferita all'episodio del 2017, così come non sussistono comunque gli estremi penali anche negli episodi del 2015 e 2014, rappresentati, oltretutto, in denunce tardive[11][12]. Il regista ha sempre respinto ogni accusa, dichiarando di non aver mai avuto rapporti non consenzienti[13].

Impegno politicoModifica

Ha preso parte a diversi appuntamenti politici che Matteo Renzi[14] ha organizzato alla Stazione Leopolda (Firenze), firmando i filmati promozionali per le edizioni 2011-2012-2013 e intervenendo più volte sul palco.

Vita privataModifica

Fausto Brizzi è sposato dal 19 luglio 2014 con l'attrice fiorentina Claudia Zanella, con cui ha lavorato in Pazze di me[15][16]. Il 28 febbraio 2016 è nata la loro prima figlia, Penelope Nina[17].

Filmografia parzialeModifica

RegistaModifica

SceneggiatoreModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

Premi e riconoscimentiModifica

  • David di Donatello per il miglior regista esordiente 2006[18]
  • Ciak d'oro "Miglior regista esordiente" 2006[19]
  • Telegatto "Miglior film" a "Notte prima degli esami" 2006[20]
  • Nastro d'argento "Personaggio dell'anno" 2007[21]
  • Telegatto "Miglior film" a "Notte prima degli esami - oggi" 2007[22]
  • Nastro d'argento "Miglior commedia" al film "Ex" 2009[23]
  • Premio Monicelli "Per il complesso della filmografia" 2013[24]
  • Premio Cinecibo come miglior regista per "Poveri ma ricchi".[25]

PubblicazioniModifica

NarrativaModifica

  • Notte prima degli esami. Arnoldo Mondadori Editore, 2006.
  • Notte prima degli esami - oggi. Arnoldo Mondadori Editore, 2007.
  • Il manuale degli Ex. Arnoldo Mondadori Editore, 2009.
  • Maschi contro femmine. Arnoldo Mondadori Editore, 2010. (scritto con Pulsatilla)
  • Cento giorni di felicità. Einaudi, 2013.
  • Se mi vuoi bene. Einaudi, 2015.
  • Ho sposato una vegana (Una storia vera, purtroppo). Einaudi, 2016
  • Se prima eravamo in due. Einaudi, 2017

NoteModifica

  1. ^ "In quella vigna a Minervino decisi: Io da grande farò il cinema", su repubblica.it. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  2. ^ Biografia su MyMovies
  3. ^ Più sesso, più nudo, meno amicizia è Notte degli esami versione 2006 - Spettacoli & Cultura - Repubblica.it
  4. ^ http://www.cinemonitor.it/13854-premio-biglietto-doro/
  5. ^ Cinema: Cannes, 'Ex' Di Fausto Brizzi 'Sbanca' Il Marche' - Adnkronos Spettacolo Archiviato il 5 novembre 2013 in Internet Archive.
  6. ^ Ma questa è Marianna Madia! Il cameo della ministra nel film di Brizzi, su Oggi. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  7. ^ Fausto Brizzi e le dieci donne che lo accusano di molestie alle Iene - Cinema, in ANSA.it, 12 novembre 2017. URL consultato il 18 aprile 2018.
  8. ^ 'Fausto Brizzi indagato per violenza sessuale' - Cronaca, in ANSA.it, 18 aprile 2018. URL consultato il 18 aprile 2018.
  9. ^ Michela Allegri, Brizzi, la Procura di Roma chiede archiviazione: «Il fatto non sussiste», in Il Messaggero, 31 luglio 2018. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  10. ^ Aldo Grasso, Il «metodo Iene» e quella gogna mediatica contro Brizzi, in Corriere della Sera, 6 agosto 2018. URL consultato l'11 novembre 2018.
  11. ^ Giorgiana Cristalli, Archiviazione per Fausto Brizzi, "non fu violenza sessuale", in Ansa, 23 gennaio 2019. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  12. ^ Il Gip ha archiviato l'inchiesta per molestie su Fausto Brizzi, in Agi, 23 gennaio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  13. ^ Fausto Brizzi: «Mai stato a letto con una donna che non fosse consenziente», in Vanity Fair, 5 febbraio 2019. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  14. ^   Leopolda 2012 - Fausto Brizzi, youtube.com. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  15. ^ Brizzi: "Una moglie vegana ti cambia ma alla mozzarella non rinuncio", intervista di Daniela Lanni, La Stampa
  16. ^ Fausto Brizzi sposa Claudia Zanella, Lettera 43, 15 luglio 2014
  17. ^ Fausto Brizzi con la moglie Claudia Zanella e la figlia Penelope, baci..., su Oggi - Gossip. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  18. ^ Vincitori David di Donatello del cinema 2006 | MYmovies, su www.mymovies.it. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  19. ^ PopcornTv, Fausto Brizzi: il regista travolto dallo scandalo è stato lanciato da Notte prima degli esami, su PopcornTv.it. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  20. ^ Cinema: prima a Berlino 'Notte prima degli esami' di Brizzi, su Ticinonline, 26 aprile 2007. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  21. ^ Recensione Cento giorni di felicità (Libro di Fausto Brizzi), su www.libri.we-news.com. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  22. ^ Notte prima degli esami oggi, su www.rai.it. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  23. ^ Fausto Brizzi compie 50 anni e torna al cinema con la commedia “Modalità aereo”, su Cinema Fanpage. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  24. ^ A Fausto Brizzi la prima edizione del Premio Monicelli - Cronaca - il Tirreno, in il Tirreno, 11 maggio 2013. URL consultato il 10 ottobre 2016.
  25. ^ http://www.cinecibo.it/michele-placido-assegnera-15-marzo-a-roma-il-cinecibo-award-al-regista-fausto-brizzi/.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN122193676 · ISNI (EN0000 0000 8064 0139 · SBN IT\ICCU\LO1V\321803 · LCCN (ENno2009082179 · GND (DE142589497 · BNF (FRcb162113954 (data)