Apri il menu principale
Il Circolo Pickwick
Titolo originaleIl Circolo Pickwick
PaeseItalia
Anno1968
Formatominiserie TV
Generecommedia
Puntate6
Durata60 minuti per puntata
Lingua originaleitaliano
Dati tecniciB/N
rapporto: 4:3
Crediti
RegiaUgo Gregoretti
SoggettoCharles Dickens
SceneggiaturaUgo Gregoretti
Luciano Codignola
Interpreti e personaggi
MusicheFrancesco Saverio Mangieri
ScenografiaCarlo Cesarini da Senigallia
CostumiDanilo Donati
ProduttoreRai
Prima visione
Dal4 febbraio 1968
Al10 marzo 1968
Rete televisivaProgramma Nazionale

Il Circolo Pickwick è una miniserie televisiva in sei puntate, prodotta nel 1967 e trasmessa a partire dal 4 febbraio 1968, diretta da Ugo Gregoretti, con Mario Pisu, Gigi Proietti, Enzo Cerusico, Leopoldo Trieste, Gigi Ballista e Guido Alberti.

Indice

DescrizioneModifica

Tratta dall'omonimo romanzo umoristico - Il Circolo Pickwick, appunto - di Charles Dickens, che narra il viaggio di quattro gentiluomini attraverso l'Inghilterra dell'Ottocento.

Originale, innovativa e provocatoria[1][2] la regia di Gregoretti che, nello stile delle sue "false inchieste", all'inizio di ogni puntata appariva in scena, in abiti moderni, come un giornalista che seguisse la vicenda, riassumendo e commentando i fatti e intervistando i protagonisti, con tanto di microfono.

La sigla di coda dello sceneggiato era La Ballata di Pickwick, composta da Calibi per il testo e da Gigi Proietti con Aldo Rossi per la musica, cantata dallo stesso Gigi Proietti, accompagnato alla chitarra da Lucio Battisti.

CastModifica

Inoltre il cast comprendeva un nutrito numero di attori di estrazione teatrale, fra cui:

Lia Alberti (la cuoca del Westage College), Maria Teresa Bax (Isabel Wardle), Alfredo Bianchini (Tuckle), Gigi Bonos (Presidente del Tribunale), Giuliana Calandra (figlia del sindaco), Daniela Calvino (Arabella Allen), Ciccio Canzio (Joe), Ernesto Colli (Job Trotter), Dino Curcio (Fogg), Luciano D'Arpe (dott. Slammer), Ermelinda De Felice (matrigna di Sam), Pasquale De Filippo (Hunt), Vincenzo De Toma (Avv. Perker), Umberto D'Orsi (Piter Magnus), Giustino Durano (studioso), Adolfo Fenoglio (Trundle), Néstor Garay (capostazione), Cesare Gelli (Tappleton), Fabrizio Jovine (Phunky), John Francis Lane (Milord), Tina Lattanzi (zia Sarah), Luigi Leoni (Wiffers), Loris Loddi (Tommasino Bardell), Folco Lulli, (il padre di Sam Weller), Dante Maggio (Jago), Gianni Magni (Desdemona), Clelia Matania (Signora Bardell), Antonio Meschini (Wardle), Maria Monti (Rachele Wardle), Eleonora Morana (la direttrice del Westage College), Franco Odoardi (Payne), Corrado Olmi (Martin), Quinto Parmeggiani (Dowler), Gianna Pederzini (signorina Winthefield), Viviana Polic (moglie del sindaco), Mario Righetti (Jinks), Esmeralda Ruspoli (signora Dowler), Gianni Santuccio (Buzfuz), Alfredo Senarica (Harris), Bruno Smith (Pruffle), Erminio Spalla (Erminia), Vittorio Stagni (Ben Allen), Vincenzo Talarico (Hunter), Lia Thomas (signora Cluppins), Pietro Tordi (un cocchiere), Marco Tulli (Jackson), Marcello Turilli (vice sceriffo Namby), Franco Valobra (Stiggins), Gianfranco Varetto (Skimping), Eugene Walter (Onorevole), Pier Luigi Zollo (Bob), The Primitives (detenuti).

Alcuni ruoli furono interpretati da noti personaggi della televisione ma non attori di professione: lo scenografo Carlo Cesarini da Senigallia (Bantham), il divulgatore professor Alessandro Cutolo (Roker), il regista Marco Ferreri (Boldwing), il compositore Enrico Simonetti (Dodson).

NoteModifica

  1. ^ Intervista ad Ugo Gregoretti, da "Osservatorio sull'informazione", 15 maggio 2009
  2. ^ "Negli anni Sessanta, dopo una parentesi cinematografica, tornò alla televisione con lo sceneggiato Il circolo Pickwick (1968), riduzione coraggiosa e provocatoria del romanzo di Dickens che lanciò il talento di Gigi Proietti e Piera Degli Esposti" (dall'articolo: Gregoretti, Ugo - Enciclopedia Msn Encarta)

BibliografiaModifica

  • Walter Veltroni, Il Circolo Pickwick, in I programmi che hanno cambiato l'Italia. Quarant'anni di televisione, Feltrinelli, 1992, pp.53-55.

Collegamenti esterniModifica