Apri il menu principale

BiografiaModifica

Umorista, nato a Serracapriola, in provincia di Foggia, nel 1910. Esordì nel 1924 collaborando con Il Piccolo e il Popolo di Roma. Già redattore del Bertoldo e del Marc'Aurelio, collaborò con Il Pasquino, Grandi Firme, Settebello. Scrisse riviste radiofoniche (Il terziglio, con Federico Fellini, nel 1942), creò macchiette in sketch, e fu autore di sceneggiature cinematografiche (Amor non ho... però... però, È arrivato l'accordatore).

Per la Rai allestì programmi di varietà, spesso in collaborazione con Dino Verde, Ugo Tristani, Diego Calcagno.[1] Scrisse anche per Il Tempo, Stampa Sera e la Gazzetta del Popolo.

PremiModifica

  • Microfono d'argento (1950)
  • Maschera d'argento (1953)

FilmografiaModifica

OpereModifica

  • Mario Brancacci, Sei tu felicità: romanzo umoristico di M. B., disegni di Ferruccio Frisone, Milano, Casa Ed. Gloriosa, Ed. Vitagliano, 1936.
  • Mario Brancacci, L'importante è trovarsi: un atto, Milano, Edital, 1941.
  • Mario Brancacci, Don Giacinto "a forza" : originale televisivo, in Sergio Pugliese (a cura di), Raccolta di drammi e commedie scritte per la televisione : drammaturgia nuova, Torino, ERI, 1965, pp. 119-178.
  • Mario Brancacci, Morir dal ridere : testi comici radiofonici dal 1945 a oggi, a cura di Umberto Simonetta, Milano, Bompiani, 1973, pp. 11-43.
  1. Incontrarsi e dirsi etcì;
  2. Il nome;
  3. Don Ciccillo;
  4. Il congresso socialista;
  5. Romoletto Faticoni;
  6. La signora Palmira;
  7. I due pensionati;
  8. Il cavalier Jannilli;
  9. I ristoranti di stato;
  10. Don Procopio ci riprova;
  11. Venanzio er garagista;
  12. Il pianeta delle fortune.
  • Mario Brancacci, Era degna di un magistrato, Milano, A. Mondadori, 1980.

TelevisioneModifica

  • La dote, originale televisivo di Mario Brancacci, regia di Silverio Blasi, programma nazionale (13 dicembre 1963).
  • Don Giacinto "a forza", originale televisivo di Mario Brancacci, regia di Anton Giulio Majano, Programma Nazionale, 14 agosto 1966. (soggetto)
  • Il socio, libero adattamento di Mario Brancacci, regia di Anton Giulio Majano, Secondo Programma, 7 dicembre 1967. (sceneggiatura e dialoghi)
  • Spine d'arancio, originale televisivo di Mario Brancacci, regia di Anton Giulio Majano, Secondo Programma, 23 marzo 1968.

Varietà radiofonici RAIModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN78934107 · ISNI (EN0000 0000 5500 355X · LCCN (ENno2009018802 · WorldCat Identities (ENno2009-018802