Apri il menu principale

Bernardino Zapponi

sceneggiatore italiano

BiografiaModifica

Autore e sceneggiatore di testi per il teatro, la radio e il cinema, dagli anni 50, inizia la sua attività nella redazione del settimanale umoristico Marc'Aurelio, accanto ad Ettore Scola, Steno, Ruggero Maccari ed altri.

Dall'inizio degli anni 50 scrive numerosi testi per trasmissioni radiofoniche della RAI, soprattutto per i programmi di varietà, presso la sede di Roma a Via Asiago. Nel 1958 fonda la rivista Il delatore. Per la televisione collaborò nel 1960 e nel 1961 a scrivere con Guglielmo Zucconi e Italo Terzoli il programma Controcanale condotto da Corrado con Abbe Lane e Xavier Cugat.

 
Bernardino Zapponi premio MICS alla carriera 1997

Nel 1967 pubblica Gobal, raccolta di racconti fantastici e gotici d'ambientazione contemporanea, introdotti da una premessa di Goffredo Parise. La raccolta suscita l'attenzione di Federico Fellini, che lo chiama a collaborare alla sceneggiatura dell'episodio "Toby Dammit" in Tre passi nel delirio. Assieme, Fellini e Zapponi sceneggiano altri sei film, l'ultimo dei quali è La città delle donne. Lo scrittore racconterà gli anni di lavoro e di amicizia con il regista nel libro Il mio Fellini .

Ha scritto anche una dozzina di titoli per Dino Risi, dalla Moglie del prete a Giovani e belli, Profondo rosso per Dario Argento e adattato per il grande schermo la commedia teatrale di William Douglas-Home e Marc-Gilbert Sauvajon L'anatra all'arancia, con la regia di Luciano Salce. Suo è il soggetto del Marchese del Grillo di Mario Monicelli. Ha inoltre sceneggiato Paprika e Così fan tutte di Tinto Brass. Ha ricevuto il Premio Flaiano per la sceneggiatura per il complesso della sua produzione artistica.

Il 20 dicembre 1997 ritira al Museo internazionale del cinema e dello spettacolo il premio alla carriera.

Volumi pubblicatiModifica

  • Nostra Signora dello Spasimo: l'inquisizione e i sistemi inquisitori, Sugar editore, Milano, 1963.
  • Gobal, Longanesi & co., Milano 1967.
  • Passione, Milano libri, Milano, 1974.
  • Casanova: sceneggiatura originale, G. Einaudi, Torino, 1976.
  • Trasformazioni, il melangolo, Genova, 1990.
  • Il mio Fellini, Marsilio, Venezia 1995.

FilmografiaModifica

Programmi radiofonici RaiModifica

Programmi televisivi RaiModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51811919 · ISNI (EN0000 0001 2132 9022 · SBN IT\ICCU\CFIV\032220 · LCCN (ENn79059114 · GND (DE11949793X · BNF (FRcb12647141v (data) · WorldCat Identities (ENn79-059114