Mario Ricci (ciclista)

ciclista su strada italiano
Mario Ricci
Nazionalità Bandiera dell'Italia Italia
Ciclismo
Specialità Strada
Termine carriera 1950
Carriera
Squadre di club
1935A.S. Monti Roma
1936Individuale
1937A.S. Monti Roma
1938A.S. Roma
1938-1939Maino
1939U.C. Modenese
1940-1943Legnano
1944-1945A.S. Roma
1945-1948Legnano
1946-1947Tebag
1949-1950Viscontea
Nazionale
1946-1949Bandiera dell'Italia Italia
Carriera da allenatore
1967-1972Bandiera dell'Italia Italia
 

Mario Ricci (Padova, 13 agosto 1914Como, 22 febbraio 2005) è stato un ciclista su strada italiano. Professionista tra il 1938 e il 1950, vinse due edizioni del Giro di Lombardia e quattro tappe al Giro d'Italia.

Carriera modifica

Nato a Padova ma cresciuto a Soriano nel Cimino, si trasferì infine a Gallarate.[1] Da professionista vestì le divise di Maino, che fu suo sponsor individuale, poi Legnano (fu uomo fidato di Gino Bartali) e infine, nel 1949-1950, Viscontea, distinguendosi come velocista.

Le sue principali vittorie furono quelle al Giro di Lombardia nel 1941 e nel 1945, il Campionato italiano nel 1943, la prima edizione del Trofeo Matteotti nel 1945, la Milano-Mantova 1946, la Coppa Bernocchi nel 1947 e nel 1949 e quattro tappe al Giro d'Italia tra il 1946 e il 1949. Alla Milano-Sanremo fu secondo nel 1941 e terzo nel 1946; al mondiale fu quarto nel 1946 e sesto nel 1948.

Fu commissario tecnico della nazionale italiana tra il 1967 e il 1972, con le vittorie mondiali di Vittorio Adorni nel 1968 a Imola e di Marino Basso nel 1972 a Gap.

Palmarès modifica

Giro Ciclistico del Cigno
  • 1937 (A.S. Monti Roma)
Circuito del Basso Nera
Circuito del Basso Nera[2]
Coppa Dopolavoro Ronciglione[3]
Circuito Vignanellese[3]
Giro di Lombardia
Giro della Provincia di Milano (con Fausto Coppi)
Coppa Valle Scrivia
Campionati italiani, Prova in linea
1ª tappa Roma-Subiaco-Roma
2ª tappa Roma-Subiaco-Roma
Classifica generale Roma-Subiaco-Roma
  • 1945 (A.S. Roma/Legnano)
Trofeo Matteotti
2ª tappa Giro delle Quattro Province del Lazio (L'Aquila > Terni)
Giro di Lombardia
Milano-Mantova
7ª tappa Giro d'Italia (Chieti > Napoli)
4ª tappa, 1ª semitappa Giro di Romandia (Le Locle > Ginevra)
10ª tappa Giro d'Italia (Bari > Foggia)
Coppa Bernocchi (valida come una delle prove del Campionato italiano)
2ª tappa Giro d'Italia (Torino > Genova)
6ª tappa Giro d'Italia (Napoli > Roma)
Coppa Bernocchi
2ª tappa Giro di Catalogna (Vilanova i la Geltrú > Tortosa)

Altri successi modifica

Circuito di Firenze (o Circuito della Fortezza)[4]
Circuito di Bologna
Circuito dell'Impero
Circuito di Benevento
Circuito di Bollate
Circuito di Bollate

Piazzamenti modifica

Grandi Giri modifica

1939: ritirato
1940: ritirato
1946: ritirato
1947: ritirato
1948: 33º
1949: 49º
1950: ritirato

Classiche monumento modifica

1939: 6º
1940: 10º
1941: 2º
1942: 17º
1943: 16º
1946: 3º
1950: 9º
1951: 116º
1938: 12º
1940: 23º
1941: vincitore
1942: 7º
1945: vincitore
1947: 8º

Competizioni mondiali modifica

Zurigo 1946 - In linea Professionisti: 4º
Reims 1947 - In linea Professionisti: ritirato
Valkenburg 1948 - In linea Professionisti: 6º
Copenaghen 1949 - In linea Professionisti: 14º

Note modifica

  1. ^ Mario Ricci, il “campione gentiluomo”, su chiesadimilano.it. URL consultato il 26 febbraio 2023.
  2. ^ RICCI torna alla vittoria nel Circuito Basso Nera, in Il Littoriale, Anno XII, n. 207, 22 agosto 1938. URL consultato il 16 aprile 2023 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2023).
  3. ^ a b MARIO RICCI conferma il pieno ritorno in forma [collegamento interrotto], in Il Littoriale, Anno XII, n. 213, 28 agosto 1938. URL consultato il 16 aprile 2023.
  4. ^ Mario Ricci si afferma nel Circuito di Firenze, in Il Littoriale, Anno XV, n. 155, 30 giugno 1941. URL consultato il 15 luglio 2023.

Collegamenti esterni modifica