Apri il menu principale
Trofeo Matteotti
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 1.1
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseItalia Italia
LuogoPescara
CadenzaAnnuale
Aperturasettembre
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione1945
Numero edizioni72 (al 2019)
DetentoreItalia Matteo Trentin
Record vittorieItalia Francesco Moser (3)
Ultima edizioneTrofeo Matteotti 2019
Prossima edizioneTrofeo Matteotti 2020

Il Trofeo Matteotti è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada, che si disputa attorno a Pescara, in Italia, ogni anno nel mese di luglio o agosto. Fa parte del circuito UCI Europe Tour, classe 1.1.

StoriaModifica

La competizione nacque nel 1945 grazie all'impegno di un gruppo di appassionati di ciclismo guidati da Fulvio Perna: dopo le macerie della guerra, la gara rappresentava per gli organizzatori un messaggio di pace e libertà.

Il trofeo è stato per tre volte prova valida per il campionato italiano professionisti (negli anni 1965, 1975 e 1995) laureando campioni d'Italia rispettivamente Dancelli, Moser e Bugno. La 64ª edizione si sarebbe dovuta tenere il 2 agosto 2009, ma è stata annullata a causa della mancanza di fondi.[1] Il manifesto della 67ª edizione, ritraente in grande evidenza Gabriele d'Annunzio, ha invece suscitato critiche[2] per l'associazione dell'immagine del poeta, sostenitore del partito fascista, a quella di Giacomo Matteotti, ucciso dalla polizia politica del regime mussoliniano. Nel 2014 la corsa è stata annullata per motivi organizzativi dovuti alla mancanza di riferimenti istituzionali durante le elezioni amministrative,[3] per poi essere riproposta dall'anno successivo. Dalla 71ª edizione la gara è spostata al mese di settembre[4] per cercare di ridare lustro all'evento diventando una tappa di preparazione al Campionato mondiale.

PercorsoModifica

Il percorso della gara attraversa la città di Pescara ma si snoda anche nelle circostanti colline, risultando in parte selettivo e tale da essere stato considerato in passato un importante test valutativo sulla condizione degli atleti in vista dei campionati del mondo, che si svolgevano in autunno. Al riguardo, sul sito web della manifestazione, gli organizzatori sottolineano che ben sei vincitori del Trofeo Matteotti hanno successivamente conquistato la maglia iridata: Ercole Baldini, Marino Basso, Felice Gimondi, Francesco Moser, Moreno Argentin e Gianni Bugno.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2019.

Anno Vincitore Secondo Terzo
1945   Mario Ricci   Sergio Maggini   Glauco Servadei
1946   Gino Bartali   Adolfo Leoni   Aldo Ronconi
1947   Virgilio Salimbeni   Angelo Fumagalli   Augusto Bontempi
1948   Spartaco Rosati   Armando Barducci   José Beyaert
1949   Giuseppe Minardi   Livio Isotti   Widmer Servadei
1950   Dante Rivola   Fausto Marini   Giovanni Pinarello
1951   Elio Brascola   Rinaldo Moresco   Remo Sabatini
1952 non disputato
1953   Giuseppe Doni   Danilo Barozzi   Livio Isotti
1954   Giuliano Michelon   Luciano Ciancola   Livio Isotti
1955   Giuseppe Minardi   Danilo Barozzi   Bruno Monti
1956   Bruno Tognaccini   Roberto Falaschi   Waldemaro Bartolozzi
1957   Silvano Ciampi   Pierino Baffi   Dino Bruni
1958   Ercole Baldini   Aldo Moser   Nello Fabbri
1959   Adriano Zamboni   Silvano Ciampi   Noè Conti
1960   Oreste Magni   Italo Mazzacurati   Fernandino Brandolini
1961   Angelo Conterno   Gastone Nencini   Gilbert Desmet
1962   Pierino Baffi   Bruno Mealli   Silvano Ciampi
1963   Pierino Baffi   Rino Benedetti   Franco Cribiori
1964   Guido De Rosso   Giovanni Fabbri   Giuseppe Sartore
1965   Guido De Rosso   Diego Ronchini   Ambrogio Portalupi
1966   Vito Taccone   Felice Gimondi   Adriano Durante
1967   Dino Zandegù   Luigi Sgarbozza   Michele Dancelli
1968   Ole Ritter   Michele Dancelli   Adriano Passuello
1969   Marino Basso   Luigi Sgarbozza   Adriano Durante
1970   Felice Gimondi   Vittorio Urbani   Costantino Conti
1971   Wilmo Francioni   Giancarlo Polidori   Georges Pintens
1972   Davide Boifava   Michele Dancelli   Emanuele Bergamo
1973   Roger De Vlaeminck   Marino Basso   Pierino Gavazzi
1974   Franco Bitossi   Francesco Moser   Giovanni Battaglin
1975[5]   Francesco Moser   Valerio Lualdi   Costantino Conti
1976   Francesco Moser   Pierino Gavazzi   Enrico Paolini
1977   Wilmo Francioni   Carmelo Barone   Phil Edwards
1978   Francesco Moser   Giovanni Battaglin   Mario Beccia
1979   Giovanni Battaglin   Silvano Contini   Serge Parsani
1980   Silvano Contini   Pierino Gavazzi   Giovanni Battaglin
1981   Alf Segersäll   Sergio Santimaria   Gianbattista Baronchelli
1982   Moreno Argentin   Palmiro Masciarelli   Ennio Salvador
1983   Marino Amadori   Caludio Torelli   Moreno Argentin
1984   Michael Wilson   Daniele Ferrari   Stefano Giuliani
1985   Pierino Gavazzi   Palmiro Masciarelli   Claudio Corti
1986   Jørgen Marcussen   Pierino Gavazzi   Gianbattista Baronchelli
1987   Massimo Ghirotto   Tullio Cortinovis   Francesco Cesarini
1988   Ennio Salvador   Jørgen Marcussen   Rolf Sørensen
1989   Roberto Pelliconi   Marco Vitali   Eddie Salas
1990   Mario Chiesa   Franco Ballerini   Stefano Giuliani
1991   Daniel Steiger   Pierino Gavazzi   Stefano Giraldi
1992   Beat Zberg   Marco Lietti   Leonardo Sierra
1993   Alberto Elli   Bruno Cenghialta   Marco Giovannetti
1994   Rolf Sørensen   Gianluca Bortolami   Davide Cassani
1995[5]   Gianni Bugno   Paolo Lanfranchi   Andrea Tafi
1996   Andrea Ferrigato   Alberto Elli   Massimo Podenzana
1997   Frank Vandenbroucke   Daniele Nardello   Carlo Finco
1998   Francesco Casagrande   Stefano Cattai   Paolo Savoldelli
1999   Francesco Casagrande   Ivan Basso   Fabio Sacchi
2000   Jaŭhen Senjuškin   Massimo Donati   Luca Mazzanti
2001   Gianni Faresin   Luca Mazzanti   Daniele De Paoli
2002   Salvatore Commesso   Fabio Sacchi   Matteo Tosatto
2003   Filippo Pozzato   Alessandro Spezialetti   Claudio Bartoli
2004   Danilo Di Luca   Paolo Bossoni   Oscar Camenzind
2005   Ruggero Marzoli   Paolo Bailetti   Fortunato Baliani
2006   Ruslan Pidhornyj   Pasquale Muto   Raffaele Ferrara
2007   Filippo Pozzato   Alessandro Bertolini   Luca Mazzanti
2008   Paolo Bettini   Francesco Reda   Pasquale Muto
2009 non disputato
2010   Riccardo Chiarini   Leonardo Bertagnolli   Miguel Ángel Rubiano
2011   Oscar Gatto   Davide Rebellin   Miguel Ángel Rubiano
2012   Pierpaolo De Negri   Marko Kump   Fabio Taborre
2013   Sébastien Reichenbach   Johann Tschopp   Enrico Battaglin
2014 non disputato
2015   Evgenij Šalunov   Andrea Pasqualon   Davide Viganò
2016   Vincenzo Albanese   Manuel Belletti   Davide Viganò
2017   Sergey Shilov   Manuel Belletti   Marco Canola
2018   Davide Ballerini   Giovanni Visconti   Marco Tizza
2019   Matteo Trentin   Andrey Amador   Daniel Savini

StatisticheModifica

Vittorie per nazioneModifica

Pos. Nazione Vittorie
1   Italia 58
2   Danimarca
  Svizzera
3
4   Belgio
  Russia
2
6   Australia
  Bielorussia
  Svezia
  Ucraina
1

NoteModifica

  1. ^ Ciclismo: mancano i fondi, 'cancellato' il Trofeo Matteotti, su sport.repubblica.it, 5 maggio 2009.
  2. ^ Alessandra Lotti, Abruzzo. Il manifesto del pensiero dell’era Mascia: D'Annunzio soffoca Matteotti, su primadanoi.it, 24 luglio 2013.
  3. ^ Ciclismo: annullato il Trofeo Matteotti, su ansa.it, 5 giugno 2014.
  4. ^ Trofeo Matteotti 2018, nuovo presidente e nuova data per il rilancio della corsa | SpazioCiclismo, su cyclingpro.net. URL consultato il 14 settembre 2018.
  5. ^ a b Valido come Campionato italiano

Collegamenti esterniModifica