Apri il menu principale
Motomondiale 2013
Edizione nº 65 del Motomondiale
Dati generali
Inizio7 aprile
Termine10 novembre
Prove18 (MotoGP), 17 (Moto2 e Moto3)
Titoli in palio
MotoGPSpagna Marc Márquez
su Honda RC213V
Moto2Spagna Pol Espargaró
su Kalex Moto2
Moto3Spagna Maverick Viñales
su KTM RC 250 GP
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

L'edizione 2013 del motomondiale è la 65ª dalla sua istituzione nel 1949.

Il numero di gran premi è rimasto invariato rispetto all'anno precedente, con l'uscita dal calendario del Gran Premio motociclistico del Portogallo, sostituito dalla prima edizione del Gran Premio motociclistico delle Americhe che va a costituire la terza prova disputata negli Stati Uniti d'America. In totale ne sono stati disputati 18, con inizio il 7 aprile e termine il 10 novembre.

Al termine della stagione hanno ottenuto il titolo iridato tre piloti spagnoli, Marc Márquez nella MotoGP (alla sua stagione di esordio nella categoria), Pol Espargaró in Moto2 e Maverick Viñales in Moto3. Per quanto riguarda i titoli riservati ai costruttori, sono stati ottenuti da Honda in MotoGP, Kalex in Moto2 e KTM in Moto3, con quest'ultima che ha ottenuto la vittoria nella totalità dei gran premi.

Indice

Il calendarioModifica

Data Gran Premio Circuito Vincitore MotoGP Vincitore Moto2 Vincitore Moto3 Resoconto
7 aprile   GP del Qatar Losail   Jorge Lorenzo   Pol Espargaró   Luis Salom Resoconto
21 aprile   GP delle Americhe Circuito delle Americhe   Marc Márquez   Nicolás Terol   Álex Rins Resoconto
5 maggio   GP di Spagna Jerez de la Frontera   Daniel Pedrosa   Esteve Rabat   Maverick Viñales Resoconto
19 maggio   GP di Francia Le Mans   Daniel Pedrosa   Scott Redding   Maverick Viñales Resoconto
2 giugno   GP d'Italia Mugello   Jorge Lorenzo   Scott Redding   Luis Salom Resoconto
16 giugno   GP di Catalogna Catalogna   Jorge Lorenzo   Pol Espargaró   Luis Salom Resoconto
29 giugno   GP d'Olanda Assen   Valentino Rossi   Pol Espargaró   Luis Salom Resoconto
14 luglio   GP di Germania Sachsenring   Marc Márquez   Jordi Torres   Álex Rins Resoconto
21 luglio   GP degli USA Laguna Seca   Marc Márquez No Moto2 e Moto3 Resoconto
18 agosto   GP di Indianapolis Indianapolis   Marc Márquez   Esteve Rabat   Álex Rins Resoconto
25 agosto   GP della Repubblica Ceca Brno   Marc Márquez   Mika Kallio   Luis Salom Resoconto
1º settembre   GP di Gran Bretagna Silverstone   Jorge Lorenzo   Scott Redding   Luis Salom Resoconto
15 settembre   GP di San Marino e della Riviera di Rimini Misano Adriatico   Jorge Lorenzo   Pol Espargaró   Álex Rins Resoconto
29 settembre   GP d'Aragona Motorland   Marc Márquez   Nicolás Terol   Álex Rins Resoconto
13 ottobre   GP della Malesia Sepang   Daniel Pedrosa   Esteve Rabat   Luis Salom Resoconto
20 ottobre   GP d'Australia Phillip Island   Jorge Lorenzo   Pol Espargaró   Álex Rins Resoconto
27 ottobre   GP del Giappone Motegi   Jorge Lorenzo   Pol Espargaró   Álex Márquez Resoconto
10 novembre   GP della Comunità Valenciana Valencia   Jorge Lorenzo   Nicolás Terol   Maverick Viñales Resoconto

Sistema di punteggio e legendaModifica

Pos. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 >
Punti 25 20 16 13 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 0

Le classiModifica

MotoGPModifica

Una delle modifiche più appariscenti inserite nel campionato del 2013 è stato il nuovo metodo di svolgimento delle prove cronometrate valide per definire la griglia di partenza. Diversamente dagli anni precedenti, le qualifiche si sono disputate in tre parti: la prima che vedeva in pista contemporaneamente tutti i piloti e in cui i tempi sul giro rilevati, unitamente ai risultati delle prove del giorno precedente, davano una classifica provvisoria in cui i primi 10 piloti passavano direttamente alla terza fase. Una seconda fase coinvolgeva tutti i conduttori classificati dopo il decimo posto e serviva a ripescare due piloti per la terza fase e definire le posizioni di partenza dal tredicesimo posto in avanti. La terza e ultima fase, in cui i tempi precedentemente ottenuti venivano azzerati, veniva disputata da 12 soli piloti per definire le prime quattro file dello schieramento.

 
Una fase del GP di Gran Bretagna in cui Márquez precede Rossi

Unica classe presente in tutti i 18 gran premi, ha visto le affermazioni di soli 4 piloti nel corso della stagione: Jorge Lorenzo su Yamaha YZR-M1 che ha vinto in 8 occasioni, Marc Márquez e Dani Pedrosa, entrambi su Honda RC213V, si sono aggiudicati rispettivamente 6 e 3 prove. L'unica prova sfuggita ai piloti spagnoli è stato il GP d'Olanda in cui si è imposto l'italiano Valentino Rossi su Yamaha.

Per quanto vincitore in un minor numero di occasioni, Marc Márquez ha ottenuto il titolo iridato piloti grazie ai piazzamenti sul podio ottenuti in tutte le occasioni in cui ha tagliato il traguardo e nonostante la squalifica in cui è incorso nel GP d'Australia. Con il successo ottenuto a soli 20 anni ha migliorato anche il record di più giovane vincitore di un titolo mondiale della classe regina, detenuto fino a quel momento da Freddie Spencer.

Per quanto riguarda il titolo riservato ai costruttori, è stato ottenuto dalla Honda che ha preceduto Yamaha, mentre quello dei team è stato ottenuto da quello ufficiale Honda che, anche in questo caso, ha preceduto quello ufficiale Yamaha.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 2013.

Classifica piloti (prime 5 posizioni)Modifica

Pos. Pilota Moto                                     P.ti
1   Marc Márquez Honda 3 1 2 3 Rit 3 2 1 1 1 1 2 2 1 2 SQ 2 3 334
2   Jorge Lorenzo Yamaha 1 3 3 7 1 1 5 NP 6 3 3 1 1 2 3 1 1 1 330
3   Dani Pedrosa Honda 4 2 1 1 2 2 4 NP 5 2 2 3 3 Rit 1 2 3 2 300
4   Valentino Rossi Yamaha 2 6 4 12 Rit 4 1 3 3 4 4 4 4 3 4 3 6 4 237
5   Cal Crutchlow Yamaha 5 4 5 2 3 Rit 3 2 7 5 17 7 6 6 6 4 7 Rit 188
Pos. Pilota Moto                                     P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classifica costruttori (prime tre posizioni)Modifica

Pos Costruttore                                     P.ti
1   Honda 3 1 1 1 2 2 2 1 1 1 1 2 2 4 1 2 2 2 389
2   Yamaha 1 3 3 2 1 1 1 2 3 3 3 1 1 2 3 1 1 1 381
3   Ducati 7 7 7 4 5 7 10 7 8 9 7 8 8 8 8 7 9 8 155
Pos Costruttore                                     P.ti

* I 25 punti conquistati ad Aragon da Marc Márquez vengono decurtati al costruttore, a causa del contatto che ha portato al ritiro di Dani Pedrosa. In virtù di questo, il miglior risultato della Honda è quello di Álvaro Bautista[1].

Classifica squadre (prime tre posizioni)Modifica

Pos Squadra Pilota                                     P.ti
1   Repsol Honda Pedrosa 4 2 1 1 2 2 4 NP 5 2 2 3 3 Rit 1 2 3 2 634
Márquez 3 1 2 3 Rit 3 2 1 1 1 1 2 2 1 2 SQ 2 3
2   Yamaha Factory Racing Lorenzo 1 3 3 7 1 1 5 NP 6 3 3 1 1 2 3 1 1 1 567
Rossi 2 6 4 12 Rit 4 1 3 3 4 4 4 4 3 4 3 6 4
3   Monster Yamaha Tech 3 Crutchlow 5 4 5 2 3 Rit 3 2 7 5 17 7 6 6 5 4 7 Rit 304
Smith Rit 12 10 9 9 6 9 6 Rit 8 Rit 9 11 7 7 6 8 7
Pos Squadra Pilota                                     P.ti

Moto2Modifica

 
Una fase del GP di Francia

La classe intermedia del motomondiale, giunta al suo quarto anno, è vissuta per quasi tutta la stagione sul duello tra il pilota britannico Scott Redding e lo spagnolo Pol Espargaró con quest'ultimo che ha ottenuto il titolo alla penultima gara dell'anno in Giappone.

Il maggior numero di vittorie nei 17 gran premi disputati, non avendo la Moto2 gareggiato nel GP degli Stati Uniti a Laguna Seca, è stato appannaggio di Espargaró che si è imposto in 6 occasioni lasciando gli altri successi a Redding, a Esteve Rabat e a Nicolás Terol (3 volte ciascuno). Le ultime vittorie sono state di Mika Kallio e di Jordi Torres.

La motocicletta che si è rivelata più efficiente è stata la Kalex di cui erano equipaggiati i primi 4 piloti della classifica iridata e che ha ottenuto il titolo costruttori, superando la Suter vincitrice nei tre anni precedenti.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 2013.

Classifica piloti (prime 5 posizioni)Modifica

Pos. Pilota Moto                                     P.ti
1   Pol Espargaró Kalex 1 Rit 3 19 4 1 1 3 NE 4 4 8 1 3 2 1 1 29 265
2   Scott Redding Kalex 2 5 2 1 1 4 2 7 NE 3 8 1 6 4 7 NP Rit 15 225
3   Esteve Rabat Kalex 9 2 1 22 13 2 5 13 NE 1 7 4 3 2 1 8 Rit 5 216
4   Mika Kallio Kalex 5 3 Rit 2 5 9 4 12 NE 7 1 6 9 5 4 7 2 14 188
5   Dominique Aegerter Suter 4 4 8 4 10 8 3 9 NE 5 13 5 5 13 5 6 8 10 158
Pos. Pilota Moto                                     P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classifica costruttori (prime tre posizioni)Modifica

Pos Costruttore                                     P.ti
1   Kalex 1 2 1 1 1 1 1 3 NE 1 1 1 1 2 1 1 1 5 392
2   Suter 4 1 5 4 2 3 3 1 NE 5 3 3 4 1 3 2 3 1 297
3   Speed Up 7 7 13 6 7 10 15 2 NE 6 9 9 11 9 11 4 7 4 143
Pos Costruttore                                     P.ti

Moto3Modifica

 
Lo schieramento di partenza del GP di Francia della Moto3

Per la classe minore del motomondiale si è trattato della seconda stagione dalla sua introduzione e il campionato si è svolto su 17 prove, con l'eccezione del GP degli Stati Uniti dove non era presente, similarmente alla classe appena superiore.

La lotta per la conquista del titolo è stata ristretta, come nella MotoGP, a piloti di nazionalità spagnola: al termine si è imposto Maverick Viñales che ha preceduto 3 connazionali, Álex Rins, Luis Salom e Álex Márquez, quest'ultimo fratello del vincitore del titolo della classe maggiore.

Quasi sorprendente il fatto che il maggior numero di vittorie stagionali è stato del terzo classificato, Salom, che si è imposto in 7 occasioni contro le 6 volte in cui ha vinto il secondo classificato Rins e le sole 3 affermazioni di quello che si è imposto nella classifica generale, grazie ad una migliore costanza di piazzamenti.

Per quanto riguarda i costruttori c'è stato un dominio indiscusso della casa austriaca KTM che con la RC 250 GP ha ottenuto la vittoria in tutti i gran premi stagionali; oltretutto sempre la stessa casa è stata anche il fornitore motoristico della seconda classificata, la Kalex. Da segnalare il primo storico podio nel motomondiale per la casa costruttrice indiana Mahindra, con il terzo posto ottenuto dal portoghese Miguel Oliveira al GP della Malesia.[2]

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 2013.

Classifica piloti (prime 5 posizioni)Modifica

Pos. Pilota Moto                                     P.ti
1   Maverick Viñales KTM 2 2 1 1 3 3 2 3 NE 3 2 4 2 2 5 2 2 1 323
2   Álex Rins KTM 3 1 Rit 2 2 2 3 1 NE 1 4 2 1 1 2 1 24 3 311
3   Luis Salom KTM 1 3 2 3 1 1 1 2 NE 5 1 1 4 4 1 3 Rit 14 302
4   Álex Márquez KTM 4 Rit 23 5 5 4 5 5 NE 2 5 3 3 3 4 4 1 4 213
5   Jonas Folger Kalex KTM 5 4 3 4 6 NP 6 8 NE 4 3 6 Rit 7 8 6 3 2 183
Pos. Pilota Moto                                     P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classifica costruttori (prime tre posizioni)Modifica

Pos Costruttore                                     P.ti
1   KTM 1 1 1 1 1 1 1 1 NE 1 1 1 1 1 1 1 1 1 425
2   Kalex KTM 5 4 3 4 6 18 6 8 NE 4 3 6 9 6 8 6 3 2 191
3   Mahindra 7 5 8 Rit 4 5 4 4 NE 8 9 5 7 5 3 7 4 5 173
Pos Costruttore                                     P.ti

NoteModifica

  1. ^ Copia archiviata. URL consultato il 13 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2013).
  2. ^ Oliveira fa grande Mahindra, su motogp.com, Dorna Sports S.L., 14 ottobre 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica