Apri il menu principale

Paolo Tornaghi

calciatore italiano
Paolo Tornaghi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 193 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Pro Patria
Carriera
Giovanili
1997[1]-2008 Inter
Squadre di club1
2008-2009Como5 (-?)
2009-2010Rimini2 (-3)
2010-2011Como1 (-2)
2011-2012Inter0 (0)
2012-2014Chicago Fire9 (-13)
2014-2017Vancouver Whitecaps2 (-3)
2015-2016Van. Whitecaps II9 (-20)
2018-Pro Patria31 (0)
Nazionale
2003-2004Italia Italia U-161 (0)
2004-2005Italia Italia U-173 (0)
2005Italia Italia U-181 (0)
2007Italia Italia U-201 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Bronzo Italia 2005
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 ottobre 2019

Paolo Tornaghi (Garbagnate Milanese, 21 giugno 1988) è un calciatore italiano, portiere della Pro Patria.

CarrieraModifica

ClubModifica

GiovaniliModifica

Tornaghi inizia il suo percorso calcistico nel settore giovanile dell'Inter, dalla categoria Pulcini nel 1997-98 fino alla squadra Primavera. Dal 2004-05 è nominato nella lista UEFA Champions League B. Principalmente gioca l'annata nella squadra Berretti.

Nella stagione 2005–06 viene promosso in alcune sedute di allenamento con la prima squadra. Tornaghi rimane nella lista UCL B. Anche nella stagione 2006–07 è in lista B e sostituisce Giacomo Bindi come portiere titolare della Primavera. Nella stagione 2007–08, nonostante sia rimasto nella lista B, deve competere con Vid Belec ed Enrico Alfonso per il posto da titolare.

Lega ProModifica

Nel luglio 2008 è ceduto in prestito al Como in Lega Pro Seconda Divisione dove principalmente gioca come portiere di riserva del titolare Enrico Maria Malatesta.

Nella stagione 2009–10 si trasferisce in Lega Pro Prima Divisione, nella squadra del Rimini, in comproprietà, dove è il secondo di Maurizio Pugliesi. Il 26 giugno 2010 l'Inter lo riacquista in vista dell'imminente fallimento del Rimini Calcio e relativo esodo di tutti i giocatori della rosa.

Nella stagione 2010–11 ritorna quindi a Como, promosso in Prima Divisione, insieme a compagni neroazzurri Simone Fautario e Jacopo Fortunato. Debutta l'8 agosto nella Coppa Italia 2010–11. Dopo aver giocato le prime partite della stagione, si ferma per un lungo infortunio e rientra disponibile in rosa a gennaio 2011 quando diventa riserva di Paolo Castelli.

Ritorno all'InterModifica

Nel giugno 2011 inizia la stagione in prova presso il club AGOVV della Eerste Divisie olandese, sotto raccomandazione dell'ex-compagno dell'Inter Luca Caldirola. Lascia però il club dopo alcune settimane, quando è chiaro che il club non è in condizione di offrirgli il posto da titolare.

Tornaghi non firma nessun accordo prima della chiusura della finestra di mercato estiva. Contemporaneamente, il nuovo acquisto Emiliano Viviano si infortuna e Tornaghi diventa la quarta scelta per l'Inter dopo Júlio César, Luca Castellazzi e Paolo Orlandoni.

Chicago FireModifica

Nel gennaio 2012 a Tornaghi è permesso di viaggiare negli Stati Uniti per partecipare al ritiro pre-campionato dei Chicago Fire, squadra della MLS.

Tornaghi gioca le amichevoli pre-campionato superando gli altri portieri in prova Alec Kann and Carl Woszczynski.

L'8 marzo 2012 i Chicago Fire ufficialmente mettono sotto contratto Tornaghi come riserva di Sean Johnson e Jay Nolly, anche se fin dalla prima giornata di campionato viene preferito a Jay Nolly come sostituto del mancante Johnson, che partecipa alle qualificazioni Under-23 per le Olimpiadi di Rio 2012 con la nazionale USA.

Dopo due stagioni a Chicago, il 25 novembre 2013, la nuova dirigenza dei Chicago Fire non esercita l'opzione sul contratto di Tornaghi che diventa quindi selezionabile nel Waiver Draft della MLS.

Vancouver WhitecapsModifica

Tornaghi firma con i Vancouver Whitecaps FC il 18 febbraio 2014. Trascorre l'intera stagione 2014 come secondo del portiere danese David Ousted. Durante la stagione 2015 gioca per la prima volta ufficialmente come portiere titolare in tre delle quattro partite di Canadian Championship contro Montréal Impact e Toronto FC. Il 26 agosto 2015 i Whitecaps diventano per la prima volta nella storia Campioni del Canada. Per la prima volta la squadra partecipa anche alla CONCACAF Champions League dove Tornaghi gioca le 4 partite della fase a gironi.

Il 5 marzo 2016 ri-firma con i Whitecaps. Tornaghi gioca le partite di semifinale di Canadian Championship contro Ottawa Fury FC e la partita di andata della finale contro il Toronto FC del suo compatriota Sebastian Giovinco. I Whitecaps poi perdono la coppa durante la partita di ritorno.

Tornaghi gioca due delle quattro partite di CONCACAF Champions League dove i Whitecaps riescono a qualificarsi, per la prima volta nella storia, alla fase ad eliminazione diretta.[2]

Il 16 ottobre 2016 Tornaghi fa il suo esordio in MLS con i Whitecaps, ottenendo il "clean sheet" nel pareggio di 0–0 a San Jose in California contro i San Jose Earthquakes e ricevendo il titolo di "Man of the Match" della partita. Il 12 marzo 2017 subentra dopo 20 minuti al posto del portiere espulso David Ousted, con la sua squadra in vantaggio per 2-0 contro San Jose Earthquakes. La partita termina 2-3 per questi ultimi che completano la rimonta.

Il 19 luglio 2017 luglio rescinde il contratto con i Whitecaps.[3]

Ritorno in ItaliaModifica

Terminata l'esperienza oltreoaceano, nel luglio 2018 il portiere lombardo fa ritorno in Italia firmando un accordo con la Pro Patria, squadra che milita nel campionato di Serie C.[4]

NazionaliModifica

Tornaghi ha giocato per la selezione italiana dalla under-15 alla under-20. Ha ricevuto la prima convocazione nel 2003 con la nazionale under-15.

Under-17Modifica

Tornaghi è stato convocato al Mondiale 2005 FIFA U-17 World Cup dopo che la squadra ha ottenuto la qualificazione classificandosi terza all'Europeo 2005 UEFA Under-17 Championship giocatosi a Pisa nell'aprile 2005. Ha giocato 2 partite per l'Italia U17 in quel torneo. A causa di una commozione cerebrale rimediata nella partita di semi-finale viene dichiarato infortunato e nell'ultima partita viene schierato al suo posto Simone Santarelli.

Under-18 e Under-19Modifica

Nella stagione 2005–06 riceve 2 convocazioni dall'Italia U18 per le amichevoli contro il Portogallo. Condivide la maglia da titolare con i portieri Enrico Alfonso e Alberto Frison. Riceve inoltre convocazioni per stage di allenamento con la nazionale U19 nella stagione 2006-07.

Under-20Modifica

Nella stagione 2007–08 gioca per la squadra Italia under-20 il Torneo Quattro Nazioni sostituendo Frison all'intervallo. L'Italia vince contro la Svizzera U20 per 3–0.

PalmarèsModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica