2. Savezna liga

secondo livello del campionato jugoslavo di calcio (1946-1992)
Druga liga
Druga savezna liga SFRJ
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoSquadre di club
PaeseJugoslavia Jugoslavia
OrganizzatoreFSJ
Cadenzaannuale
Aperturaagosto
Chiusuragiugno
Partecipanti20 (ultime edizioni)
Formulavari format
Promozione in1. liga
Retrocessione in3. liga
Storia
Fondazione1946
Soppressione1992
Numero edizioni46
DetentoreBečej
Record vittorieVardar (7)

La Druga savezna liga SFRJ, conosciuta semplicemente come Druga liga, era la seconda divisione del campionato jugoslavo di calcio. Le vincitrici venivano promosse in Prva liga, mentre le peggiori venivano retrocesse in terza divisione (che a seconda degli anni poteva essere la Treća liga, o le leghe repubblicane o le leghe di zona).

DenominazioniModifica

Lingua Denominazione
Italiano Seconda lega federale
Sloveno Druga zvezna liga
Croato Druga savezna liga
Serbo Друга савезна лига
Macedone Втора сојузна лига
Cossovaro Liga e Dytë te Jugosllavisë

StoriaModifica

Sebbene nel Regno di Jugoslavia il campionato fosse disputato dal 1923, nel periodo precedente al 1945 il sistema dei campionati era differente e la Druga liga non esisteva come tale: infatti era diviso in "sottofederazioni" (Podsavezne lige in serbocroato), le cui vincitrici si sfidavano per il titolo nel "campionato nazionale" (Državno prvenstvo), e non era prevista una seconda divisione a livello nazionale.

La seconda divisione jugoslava è stata fondata nel 1946. Nei primi anni si è tentato di proporla a girone unico come la Prva liga, ma i costi erano troppo elevati per i mezzi delle società, così fino alla fine degli anni '80 è sempre stata divisa a 4 o 2 gironi. Negli anni 1950-1952 si è giocato con la cadenza dell'anno solare primavera-autunno (come nel campionato sovietico), per poi tornare subito all'autunno-primavera (più consono alla latitudine della Jugoslavia).

Nel 1991, in seguito alla dissoluzione della Jugoslavia, vi è stata l'uscita delle squadre croate (la Slovenia non aveva rappresentanti quell'anno in Druga liga), mentre l'anno successivo è toccato a quelle macedoni e della Bosnia ed Erzegovina.

FormatModifica

Annate/Edizioni Format Significato Note
1946-47
1952
2 edizioni
Republičke lige Leghe repubblicane Ognuna delle 6 repubbliche federali aveva uno o più gironi (Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Macedonia, Montenegro, Serbia e Slovenia). Le vincitrici si sfidavano in spareggi per la promozione.
1947–1951
1953–1955
1988–1992
10 edizioni
Jedinstvena liga Girone unico L'idea di riproporre la Druga liga con questo format risaleva al 1973, ma poi si preferì quella a due gironi est/ovest. Se ne riparlò nel 1976: le realtà calcistiche con tradizione e grandi stadi richiedevano una competizione unica, che significava concentrazione di qualità in un campionato forte; alle realtà minori della Druga liga fu offerta una competizione più razionale in quattro gruppi di leghe inter-repubblicane come terza divisione, però mancò il consenso, nel processo decisionale, dei sindacati delle repubbliche e province. Dopo vari tentativi, la Jedinstvena liga venne attuata solo nell'estate del 1988. Le tre stagioni successive hanno dimostrato che è stato un completo successo: il numero di spettatori è notevolmente aumentato, la qualità è migliorata e nelle partite di coppa era meno visibile il "gap" con le squadre di prima divisione.[1]
1952-53
1 edizione
Međurepubličke i republičke lige Leghe repubblicane ed interrepubblicane 4 repubbliche federali avevano uno o più gironi (Bosnia ed Erzegovina, Macedonia, Montenegro e Serbia), quelle di Croazia e Slovenia erano unite nello stesso girone (Međurepublička liga). Le vincitrici si sfidavano in spareggi per la promozione.
1955–1958
3 edizioni
Zonske lige Leghe di zona Il torneo era diviso in 4 zone (la seconda era ulteriormente divisa in 2 sottogruppi).[2]
La prima zona (I Zona) era composta dalle compagini di Slovenia e Croazia (quest'ultima senza Dalmazia meridionale e Slavonia)
La seconda zona "A" (II A Zona) da quelle della Bosnia Erzegovina
La seconda zona "B" (II B Zona) da quelle di Dalmazia meridionale e Montenegro
La terza zona (III Zona) da quelle di Voivodina, Slavonia, Belgrado, Smederevo, Valjevo e Aranđelovac
La quarta zona (IV Zona) da quelle dal resto della Serbia più quelle della Macedonia.
I vincitori delle 4 zone disputavano un girone finale per due posti disponibili in Prva liga.[3]
1958–1968
10 edizioni
Dve grupe 2 gironi Format su due gironi Ovest ed Est (Grupa Zapad e Grupa Istok).[4]
Nel girone Ovest erano inserite le squadre provenienti da Slovenia, Croazia e Bosnia Erzegovina
Nel girone Est quelle da Serbia, Montenegro e Macedonia.
1968–1973
5 edizioni
Četiri grupe 4 gironi Il torneo era diviso in 4 gironi Ovest, Nord, Sud ed Ovest (Grupa Zapad, Grupa Sever, Grupa Jug e Grupa Istok)
Il girone Ovest era composto dalle compagini di Slovenia, Croazia (quest'ultima senza Dalmazia meridionale e Slavonia) e Bosnia nord-occidentale.
Il girone Nord da quelle della Slavonia, Voivodina, Belgrado e Bosnia nord-orientale.
Il girone Sud da quelle della Dalmazia meridionale, Bosnia centrale, Erzegovina e Montenegro.
Il girone Est da quelle della Serbia (eccetto Belgrado), Kosovo e Macedonia.[5]
Le prime due classificate di ogni girone (totale otto squadre) disputavano gli spareggi-promozione per due posti in Prva liga.[6]
1973–1988
15 edizioni
Dve grupe 2 gironi La formula era simile a quella del periodo 1958–1968, l'unica differenza era che le compagini della Voivodina erano incluse nel girone occidentale:[7]
Il girone Ovest era composto dalle compagini di Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina e Voivodina.
Il girone Est da quelle della Serbia Centrale, Kosovo, Montenegro e Macedonia.

Albo d'oroModifica

  • In giallo le squadre che hanno ottenuto la promozione in Prva liga.
Format Stagione Gironi Altre promozioni
Republičke lige 1946-47 (Slovenia)
Olimpia Lubiana[8]
(Croazia)
Metalac Zagabria
(BiH)
Velež Mostar
(Serbia)
Vojvodina[9]
Mačva Šabac[10]
Radnički Kragujevac
(Montenegro)
Sutjeska
(Macedonia)
Makedonija
Sarajevo
Girone unico 1947-48 Budućnost Vojvodina[9]
Naša krila
1948-49 Sarajevo Spartak Subotica
1950 Borac Zagabria Vojvodina[9]
Napredak Kruševac
Mačva Šabac[10]
1951 Vardar Rabotnički
NK Zagabria[11]
Republičke lige 1952 (Slovenia)
Olimpia Lubiana[12]
(Croazia)
Osijek[13]
(BiH)
Velež Mostar
(Serbia)
Spartak Subotica
(Montenegro)
Budućnost
(Macedonia)
Pobeda
Međurepubličke
i republičke lige
1952-53 (Slovenia/Croazia)
Osijek[13]
(BiH)
Borac Banja Luka
(Serbia)
Radnički Belgrado
(Montenegro)
Budućnost
(Macedonia)
Rabotnički
Olimpia Lubiana[12]
Girone unico 1953-54 NK Zagabria Željezničar
1954-55 Velež Mostar Budućnost
Zonske lige 1955-56 (I Zona)
Lok. Zagabria
(II Zona A)
Čelik Zenica
(II Zona B)
Lovćen
(III Zona)
Borovo
(IV Zona)
Vardar
1956-57 (I Zona)
RNK Spalato
(II Zona A)
Željezničar
(II Zona B)
Lovćen
(III Zona)
Borovo
(IV Zona)
Radnički Kragujevac
1957-58 (I Zona)
Rijeka
(II Zona A)
Sarajevo
(II Zona B)
Nikšić
(III Zona)
Proleter Zrenjanin
(IV Zona)
Napredak Kruševac
2 gironi 1958-59 (Ovest)
Sloboda Tuzla
(Est)
OFK Belgrado
1959-60 (Ovest)
RNK Spalato
(Est)
Vardar
1960-61 (Ovest)
Borac Banja Luka
(Est)
Novi Sad
1961-62 (Ovest)
Željezničar
(Est)
Budućnost
Sloboda Tuzla
Radnički Niš
1962-63 (Ovest)
Trešnjevka
(Est)
Vardar
1963-64 (Ovest)
NK Zagabria
(Est)
Sutjeska
1964-65 (Ovest)
Olimpia Lubiana
(Est)
Radnički Belgrado
1965-66 (Ovest)
Čelik Zenica
(Est)
Sutjeska
1966-67 (Ovest)
Maribor
(Est)
Proleter Zrenjanin
1967-68 (Ovest)
Čelik Zenica
(Est)
Bor
4 gironi 1968-69 (Ovest)
Orijent
(Nord)
Sloboda Tuzla
(Sud)
Budućnost
(Est)
Radnički Kragujevac
1969-70 (Ovest)
Rijeka
(Nord)
Osijek
(Sud)
Sutjeska
(Est)
Sloga Kraljevo
Borac Banja Luka
Crvenka
1970-71 (Ovest)
Rijeka
(Nord)
Proleter Zrenjanin
(Sud)
Sutjeska
(Est)
Vardar
1971-72 (Ovest)
Rijeka
(Nord)
Spartak Subotica
(Sud)
Budućnost
(Est)
Bor
1972-73 (Ovest)
NK Zagabria
(Nord)
Osijek
(Sud)
Budućnost
(Est)
Borac Čačak
Proleter Zrenjanin
2 gironi 1973-74 (Ovest)
Rijeka
(Est)
Radnički Kragujevac
1974-75 (Ovest)
Borac Banja Luka
(Est)
Budućnost
1975-76 (Ovest)
NK Zagabria
(Est)
Napredak Kruševac
1976-77 (Ovest)
Osijek
(Est)
FK Trepča
1977-78 (Ovest)
Željezničar
(Est)
Napredak Kruševac
1978-79 (Ovest)
Čelik Zenica
(Est)
Vardar
1979-80 (Ovest)
NK Zagabria
(Est)
OFK Belgrado
1980-81 (Ovest)
Osijek
(Est)
Teteks
1981-82 (Ovest)
Dinamo Vinkovci
(Est)
Zemun[14]
1982-83 (Ovest)
Čelik Zenica
(Est)
Priština
1983-84 (Ovest)
Iskra Bugojno
(Est)
Sutjeska
1984-85 (Ovest)
Čelik Zenica
(Est)
OFK Belgrado
1985-86 (Ovest)
Spartak Subotica
(Est)
Radnički Niš
1986-87 (Ovest)
Vojvodina
(Est)
Rad Belgrado
1987-88 (Ovest)
Spartak Subotica
(Est)
Napredak Kruševac
Girone unico 1988-89 Olimpia Lubiana Borac Banja Luka
1989-90 Zemun Proleter Zrenjanin
1990-91 Vardar NK Zagabria[15]
3 squadre ripescate a completamento organici
1991-92 Bečej Hajduk Kula
5 squadre ripescate a completamento organici

Vittorie per clubModifica

Nell'elenco delle promozioni sono contemplate tutte, eccetto i ripescaggi a completamento organici delle ultime due stagioni.
Nell'elenco dei campionati vinti sono contemplate le 10 edizioni a girone unico, le 25 a due gironi e le 5 a quattro gironi, più le edizioni (1946-47, 1955-56 e 1956-57) in cui vi sono stati playoff-promozione che hanno decretato un vincitore finale.

Campionati vintiModifica

Squadra Girone
unico
Play
off
2
gironi
4
gironi
Totale
Vardar 2 1 3 1 7
Sarajevo 1 1 0 0 2
NK Zagabria 1 0 3 1 5
Budućnost 1 0 2 3 6
Olimpia Lubiana 1 0 1 0 2
Zemun 1 0 1 0 2
Bečej 1 0 0 0 1
Borac Zagabria 1 0 0 0 1
Velež Mostar 1 0 0 0 1
Željezničar 0 1 2 0 3
Čelik Zenica 0 0 5 0 5
Sutjeska 0 0 3 2 5
Napredak Kruševac 0 0 3 0 3
OFK Belgrado 0 0 3 0 3
Osijek 0 0 2 2 4
Spartak Subotica 0 0 2 1 3
Borac Banja Luka 0 0 2 0 2
Rijeka 0 0 1 3 4
Bor 0 0 1 1 2
Proleter Zrenjanin 0 0 1 1 2
Radnički Kragujevac 0 0 1 1 2
Sloboda Tuzla 0 0 1 1 2
Dinamo Vinkovci 0 0 1 0 1
Iskra Bugojno 0 0 1 0 1
Maribor 0 0 1 0 1
Novi Sad 0 0 1 0 1
Priština 0 0 1 0 1
Rad Belgrado 0 0 1 0 1
Radnički Belgrado 0 0 1 0 1
Radnički Niš 0 0 1 0 1
RNK Spalato 0 0 1 0 1
Teteks 0 0 1 0 1
FK Trepča 0 0 1 0 1
Trešnjevka 0 0 1 0 1
Vojvodina 0 0 1 0 1
Borac Čačak 0 0 0 1 1
Orijent 0 0 0 1 1
Sloga Kraljevo 0 0 0 1 1

Classifica perpetua della Druga ligaModifica

  • Queste sono le prime 10 posizioni nella classifica..
Pos. Squadra Pro Pti G V N P GF GS DR
1 Borac Čačak SER 1010 992 376 280 335 1199 1055 +144
2 Proleter Zrenjanin VOJ 985 883 380 228 275 1311 1017 +294
3 Leotar BiH 893 900 353 196 349 1160 1122 +38
4 Spartak Subotica VOJ 883 813 344 197 272 1138 949 +189
5 FK Trepča KOS 875 820 336 203 281 1189 1034 +55
6 Sutjeska MON 840 742 354 128 249 1207 916 +291
7 Priština (–6) KOS 832 780 338 170 272 1005 929 +76
8 Sebenico CRO 829 833 338 159 306 1133 1076 +57
9 Napredak Kruševac SER 786 738 304 186 248 998 853 +145
10 Osijek CRO 778 669 304 170 195 1099 784 +315

NoteModifica

  1. ^ Formiranje Jedinstvene Druge lige sa 20 klubova pominjano je još početkom 1973, a tada su od četiri grupe Druge lige formirane dve. Nova inicijativa počela je 1976. Fudbalski centri sa tradicijom i velikim stadionima tražili su jedinstveno takmičenje, koncentraciju kvaliteta u jakoj ligi, a slabijoj polovini drugoligapša iz dve grupe nuđeno je racionalnije takmičenje u četiri grupe Međurepubličkih liga. Problem je bio konsenzus u odlučivanju republičkih i pokrajinskih saveza i do Jedinstvene lige, nakon niza pokušaja, došlo se tek u leto 1988. godine. Tri naredne sezone pokazale su da je to bio pun pogodak. Znatno je povećan broj gledalaca, podignut je kvalitet, novi prvoligaši redovno postajali stabilni u eliti, a u kup-utakmicama ekipa iz dva elitna ranga retko je moglo da se oseti ko je iz kojeg stepena.
  2. ^ U drugom rangu nalazile su četiri zone d 1955. do 1958. godine. Prva zona - Slovenija, Hrvatska bez Slavonije i južne Dalmacije, Druga zona - A grupa BiH, B grupa južna Dalmacija, Crna Gora, Treća zona - Vojvodina, Slavonija, Beograd, Smederevo, Valjevo, Aranđelovac, Četvrta zona - ostatak Srbije, Makedonija.
  3. ^ Prvaci četiri zone igrali u dve prve sezone mini lige po dvokružnom sistemu za dva mesta u Prvoj ligi.
  4. ^ Od 1958. do 1962. godine Druga liga igrana je u dve grupe sa po 12 klubova. U Istočnoj grupi nalazili su se klubovi Srbije, Crne Gore i Makedonije, a u Zapadnoj iz Slovenije, Hrvatske i BiH.
  5. ^ Od 1968. do 1973. godine Druga liga igrana je u četiri grupe. U prve tri sezone učestvovalo je po 16 klubova.
  6. ^ Osam najuspešnijih igrali su Kvalifikacije za Prvu ligu po kup-sistemu za dva mesta u eliti.
  7. ^ Druga liga je igrana u Dve grupe, Istok i Zapad, sa teritoijalnom korekcijom u odnosu na staru podelu - Vojvođanski klubovi pripali su Zapadnoj grupi.
  8. ^ Come Enotnost.
  9. ^ a b c Come Sloga Novi Sad.
  10. ^ a b Come Podrinje.
  11. ^ Finito 13º in campionato, ma si fonde col Borac Zagabria e ne acquisisce il titolo sportivo in Prva Liga.
  12. ^ a b Come Odred.
  13. ^ a b Come Proleter.
  14. ^ Come Galenika.
  15. ^ Rinuncia alla promozione poiché abbandona il sistema calcistico jugoslavo.

Voci correlateModifica

Campionati successiviModifica

Dalla dissoluzione della Jugoslavia, iniziata nel 1991, sono nati 8 campionati di seconda divisione. Ecco lo schema riassuntivo:

Anno→
Nazione↓
1991 1992 1994 1995 1999 2000 2002 2004
Serbia Druga savezna liga SFRJ Druga liga SR Jugoslavije Druga liga Srbije i Crne Gore Prva Liga Srbija
Montenegro Druga crnogorska liga
Kosovo Liga e Parë
BiH (musulmani) no campionati Druga liga NS BiH Prva liga Federacije Bosne i Hercegovine
BiH (croati) no campionati Druga liga Herceg-Bosne
BiH (serbi) no campionati Druga liga Republike Srpske Prva liga Republike Srpske
Macedonia Vtora makedonska liga
Slovenia Druga slovenska liga
Croazia Druga hrvatska liga

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio