Nogometni Klub Zagreb

società calcistica croata
N.K. Zagreb
Calcio Football pictogram.svg
Pjesnici (I poeti)
Bijeli (I bianchi)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Red White HEX-EE3123 HEX-FFFFFF.svg Bianco
Dati societari
Città Zagabria
Nazione Croazia Croazia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Croatia.svg HNS
Campionato 4. HNL Središte Zagreb
Fondazione 1919
Presidente Croazia Dražen Medić
Allenatore Croazia Dražen Madunović
Stadio Nogometni centar ZAGREBello
(1 000 posti)
Sito web www.nkzagreb.hr
Palmarès
Scudetti 1 Campionati croati
Si invita a seguire il modello di voce

Il Nogometni Klub Zagreb (croato per Club calcistico Zagabria), meglio noto per i croati come Zagreb e in italiano come NK Zagabria, è una società calcistica croata con sede nella città di Zagabria.

La società si posiziona al 18º posto nella classifica perpetua della Prva liga jugoslava.

È stata la prima squadra ad interrompere il duopolio Dinamo-Hajduk nel campionato croato: infatti ha vinto il titolo nel 2002. Nel 2014 ha vinto il campionato di seconda divisione e quindi, a tutt'oggi, è l'unica squadra ad aver vinto entrambi i trofei.

È stato fondato nel 1919.[1] Attualmente è in declino e milita in 4. NL Središte Zagreb, quarta divisione croata.[2]

A causa del declino economico, il club ha dovuto abbandonare per insolvenza lo storico Stadio Kranjčevićeva. Dal 2017 disputa le partite interne al Nogometni centar ZAGREBello, il centro sportivo del club.[3]

StoriaModifica

Il NK Zagreb viene fondato all'inizio del XX secolo, anche se attualmente non è possibile determinare l'anno esatto di fondazione del club. Si riteneva fosse il 1903, anno in cui a Zagabria nasce il PNIŠK (Prvi Nogometni I Športski Klub, it. "Primo club di calcio e sport"), dato che molti libri ricordano quello come anno di fondazione. Ma in realtà non è così, non è stato dimostrato nessun collegamento del PNIŠK con l'attuale NK Zagreb, infatto il primo cessa l'attività nel 1909. Invece si ritiene che l'anno giusto sia il 1919, quando nasce un club con lo stesso nome e allocato nelle vicinanze dell'odierno numero 9 di via Tratinska.[1]

Dopo la seconda guerra mondiale, cioè dal 1946, il club porta con orgoglio il nome della sua città. Nel periodo tra la seconda guerra mondiale e la guerra nazionale, il club prende parte a vari campionati minori come Prvenstvo Zagreb, Zagrebačka zona, Republička liga e Međurepublička liga, fino a raggiungere, nel 1952, la Prva savezna liga, grazie alla fusione con il NK Borac. Nella massima divisione jugoslava, il NK Zagreb milita anche nelle stagioni 1952-53, 1954-55, 1955-56, 1956-57, 1964-65, 1965-66, 1966-67, 1967-68, 1968-69, 1973-74, 1976-77, 1977-78, 1978-79, 1980-81 e 1981-82. Il più grande successo in quel periodo è nella stagione 1964-65 quando il NK Zagreb si piazza al 6º posto sotto la guida dell'allenatore Gustav Lechner.[1]

Dal 1992 il NK Zagreb è fra i protagonisti della 1. HNL. Il più grande successo del club dall'indipendenza della Croazia è il titolo di campione croato nella stagione 2001-02 sotto la guida dell'allenatore Zlatko Kranjčar. Da segnalare anche il raggiungimento della finale della coppa di Croazia 1996-97, quando il NK Zagreb perde contro il Croatia per 1-2. Altri piazzamenti di rilievo sono i terzi posti ottenuti nelle stagioni 2004-05 e 2006-07, e le semifinali di coppa nel 2007-08.[1]

Seguono anni di declino economico e sportivo del club. Nella stagione 2012-13 viene la prima retrocessione dalla 1. HNL, seguita nel 2016-17 in 3. HNL e nel 2018-19 in 4. HNL.[4] Nel 2017 il club deve anche abbandonare lo Stadio Kranjčevićeva dopo anni di mancata manutenzione.[3]

CronistoriaModifica

Cronistoria del NK Zagreb
Ottavi di finale in Coppa di Jugoslavia
32esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
  • 1951 – 13º in 1951. Si fonde col Borac e ne acquisisce il titolo sportivo
32esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
16esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
Quarti di finale in Coppa di Jugoslavia
  • 1956-57 – 7º in 1. liga
  • 1957-58 – 14º (ultimo) in 1. liga. Retrocesso
Quarti di finale in Coppa di Jugoslavia
16esimi di finale in Coppa delle Fiere
Primo turno in Coppa Rappan
16esimi di finale in Coppa delle Fiere
Ottavi di finale in Coppa di Jugoslavia
  • 1968-69 – 15º in 1. liga
  • 1969-70 – 18º (ultimo) in 1. liga. Retrocesso
Primo turno in Coppa delle Fiere
Semifinalista in Coppa di Jugoslavia
Ottavi di finale in Coppa di Jugoslavia
Semifinalista in Coppa di Jugoslavia
Ottavi di finale in Coppa di Jugoslavia
Quarti di finale in Coppa di Jugoslavia
  • 1978-79 – 17º in 1. liga. Retrocesso
16esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
Ottavi di finale in Coppa di Jugoslavia
16esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
4º (ultimo) in Coppa Mitropa
  • 1981-82 – 18º (ultimo) in 1. liga. Retrocesso
16esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
16esimi di finale in Coppa di Jugoslavia
Ottavi di finale in Coppa in Croazia
Semifinalista in Coppa in Croazia
Quarti di finale in Coppa in Croazia
Primo turno in Coppa Intertoto UEFA
Semifinalista in Coppa in Croazia
Finalista in Coppa in Croazia
Semifinalista in Coppa in Croazia
16esimi di finale in Coppa delle Coppe
16esimi di finale in Coppa in Croazia
Semifinalista in Coppa in Croazia
Semifinalista in Coppa in Croazia
Primo turno in Coppa Intertoto UEFA
Quarti di finale in Coppa in Croazia
Perde la finale di Supercoppa di Croazia 2002
Quarti di finale in Coppa in Croazia
Secondo turno preliminare in UEFA Champions League
Ottavi di finale in Coppa in Croazia
Quarti di finale in Coppa in Croazia
16esimi di finale in Coppa in Croazia
Quarti di finale in Coppa in Croazia
Primo turno in Coppa Intertoto UEFA
Semifinalista in Coppa in Croazia
Semifinalista in Coppa in Croazia
  • 2009-10 – 14º in 1. HNL. Retrocesso e ripescato
Quarti di finale in Coppa in Croazia
Quarti di finale in Coppa in Croazia
Semifinalista in Coppa di Croazia
  • 2012-13 – 12º (ultimo) in 1. HNL. Retrocesso
Ottavi di finale in Coppa di Croazia
  • 2013-14 – 1º in 2. HNL. Promosso
Ottavi di finale in Coppa in Croazia
16esimi di finale in Coppa in Croazia
  • 2015-16 – 10º (ultimo) in 1. HNL. Retrocesso
Quarti di finale in Coppa in Croazia
  • 2016-17 – 12º (ultimo) in 2. HNL. Retrocesso
16esimi di finale in Coppa in Croazia
Ottavi di finale in Coppa di Croazia
16esimi di finale in Coppa in Croazia
  • 2019-20 – 6º in 4. NL Središte Zagreb
16esimi di finale in Coppa in Croazia
  • 2020-21 – 3º in 4. NL Središte Zagreb
Ottavi di finale in Coppa in Croazia
  • 2021-22 – in 4. NL Središte Zagreb (girone A)

StruttureModifica

 
Stadio Kranjčevićeva

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Kranjčevićeva.

Lo stadio Kranjčevićeva ha una capacità di 12.000 spettatori.[5] Il soprannome per i giocatori di questo club è i poeti, perché il loro stadio si trova nella via che porta il nome del poeta croato Silvije Strahimir Kranjčević.

Il NK Zagreb ha utilizzato questo stadio dal 1921 al 2017. Il 30 ottobre 2017 non è stato rinnovato il contratto di affitto per incuria e mancanza di manutenzione da parte del club.[6]

Centro di allenamentoModifica

Il NK Zagreb si allena al Nogometni centar ZAGREBello sito in via Veslačka, lungo il fiume Sava. È composto da 4 campi da calcio, un centro di allenamento e un edificio con spogliatoi, una sala, strutture amministrative e un hotel per gli atleti.[7]

Dal 2017 il club vi disputa le partite ufficiali.

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del N.K. Zagreb

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del N.K. Zagreb

OrganicoModifica

Rosa 2015-2016Modifica

Aggiornata al 1º febbraio 2016.

N. Ruolo Giocatore
1   P Dominik Livaković
4   D Dominik Kovačić
5   A Roko Strika
7   C Marko Tešija
8   A Alen Jurilj
11   A Anto Gudelj
14   D Dino Bevab
15   P Jakša Herceg
16   C Robert Mudražija
18   C Domagoj Muić
19   D Matias Šulc
20   D Denis Kolinger
21   C Valentino Stepčić
N. Ruolo Giocatore
24   C Ivan Ljubičić
26   C Rodney Strasser
27   D Bernardo Matić
28   A Lovro Medić
29   D Edin Šehić
30   A Gabrijel Boban
99   A Bruno Boban
  P Josip Čondrić
  P Luka Gajić
  C Damir Ćavar
  C Filip Matijašević
  C Stjepan Stubičan
  A Mario Ćubel

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1950, 1953-1954, 1963-1964 (girone ovest), 1972-1973 (girone ovest), 1975-1976 (girone ovest), 1979-1980 (girone ovest), 1990-1991
2001-2002
2013-2014

Competizioni giovaniliModifica

2006-2007

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1970-1971 (girone ovest), 1971-1972 (girone ovest), 1974-1975 (girone ovest)
Semifinalista: 1973, 1975-1976
Secondo posto: 1992, 1993-1994
Terzo posto: 1992-1993, 2004-2005, 2006-2007
Finalista: 1996-1997
Semifinalista: 1993-1994, 1995-1996, 1997-1998, 1999-2000, 2000-2001, 2007-2008, 2008-2009, 2011-2012
Finalista: 2002
Quarto posto: 1980-1981

TifoseriaModifica

I tifosi più accesi sono i Bijeli Anđeli Zagreb (Angeli Bianchi Zagabria). La tifoseria è di sinistra e fa parte del movimento antifascista.[8] Un gruppo dei Bijeli Anđeli, in disaccordo con la dirigenza, ha fondato nel 2015 una propria squadra, il NK Zagreb 041, che attualmente milita nei campionati minori di Zagabria.[4]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305556379 · WorldCat Identities (ENviaf-305556379
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio