Alberto Savino

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Alberto Savino
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
Savoia
Squadre di club1
1989-1990 Savoia 0 (0)
1990-1991 Ercolanese 21 (0)
1991-1992 Turris 0 (0)
1992-1995 Savoia 67 (1)
1995-1999 Brescia 107 (2)
1999-2003 Lecce 93 (2)
2002-2003 Milan 0 (0)
2003 Napoli 14 (0)
2003 Lecce 1 (0)
2003-2004 Ternana 12 (0)
2004-2005 Napoli 7 (1)
2005 Venezia 2 (0)
2005-2006 Savoia 25 (1)
2006-2007 Pavia 9 (0)
2007-2008 Scafatese 11 (0)
2008-2009 Gallipoli 6 (0)
2010 Matera 14 (0)
2010-2011 Atletico Nola 6 (0)
Carriera da allenatore
2010-2011Atletico Nola
2011-2012Ercolanese
2013-2014Isernia
2014-2015Real Monterosi
2019-TurrisPrimavera
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2013

Alberto Savino (Pompei, 1º settembre 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nelle giovanili del Savoia, squadra di Torre Annunziata, passa nell'estate del 1990 all'Ercolano in Serie D con cui colleziona 21 presenze.

L'anno successivo verrà acquistato dalla Turris dove però non avrà occasione di collezionare nessuna presenza.

L'anno seguente ritornerà al Savoia con la quale avrà la possibilità in tre stagioni di collezionare 67 presenze in Serie C2.

Nell'estate del 1995 viene acquistato dal Brescia dove con il mister Mircea Lucescu non riesce ad esprimersi al meglio, ma con l'arrivo del mister Edoardo Reja, rientra nei suoi piani tecnici ,collezionando 16 presenze in B in quella stagione.

L'anno successivo Alberto Savino riesce a trovare continuità e titolarità nella squadra del mister Reja. Si trovò a giocare con campioni come Andrea Pirlo e Cristiano Doni in quella stagione, che portò il Brescia alla vittoria della Serie B 1996-1997.

Dopo due anni in B, esordisce il 31 agosto del 1997 con i lombardi in Serie A, contro l'Inter. Questa gara viene ricordata per l'esordio di Ronaldo, in questa partita Savino marcava ''Il Fenomeno'' e riuscì a non fargli gonfiare la rete,ma ci fu la doppietta di Recoba che rimontò la partita, dopo il gol per le rondinelle di Hubner.

Il primo gol in A, avviene contro la Juventus,dopo il gol dell'1-0 di Filippo Inzaghi, Savino trova il pari e consente di concludere la gara sull'1-1. Tuttavia la stagione vede il Brescia al quindicesimo posto e quindi si conclude con la retrocessione.

Dopo una stagione in B chiusasi al 7 posto, nel 1999 passa al Lecce, con i quali disputa tre campionati in Serie A, qui colleziona 84 presenze in A facendo 2 gol, entrambi contro il Milan, uno nella stagione 1999-2000 ed un altro nella stagione 2000-2001.

Nel 2002 partecipa ad una tournée in America con il Milan disputando 3 amichevoli[1].

Dopo il Lecce, veste anche le maglie di Napoli (pre e post fallimento) e Ternana. L'unico gol in maglia azzurra, avviene contro il Cittadella, in una partita storica per la rinascita del Napoli, che vede allo stadio ben 55 mila spettatori.

Nel gennaio del 2005 poi, passa al Venezia dove ottiene solo due apparizioni. Decide così di tornare al Savoia in Serie D e dopo al Pavia.

Nel dicembre 2007 firma un contratto con la Scafatese, prima di passare nella stagione successiva al Gallipoli dove pur giocando solo sei partite, conquista una storica promozione in Serie B.

A gennaio 2010 viene tesserato dal Matera, squadra militante nel campionato di Serie D[2], con cui vince la Coppa Italia di Serie D 2009-2010 e viene promossa in Serie C2. Alberto Savino vanta di oltre 300 presenze fra i professionisti.

AllenatoreModifica

A gennaio 2011, dopo aver svolto per alcuni mesi il ruolo di calciatore e allenatore del Nola, sostituisce sulla panchina dell'Ercolano il tecnico Onorato dimessosi dopo la crisi finanziaria che ha colpito la società granata[3].

Debutta da allenatore il 6 febbraio 2011 contro il Ctl Campania. Dopo un anno di inattività assume la guida dell'Isernia, società militante in Serie D[4]. Ad agosto del 2014 Alberto Savino firma per il l'A.S.D Real Monterosi militante in Eccellenza[5].

Il 7 agosto inizia la sua avventura al Monterosi con il ritiro precampionato. Nell'agosto 2015 fonda la "ASD Savino Soccer", scuola calcio che porta il suo nome.

Da settembre 2019 inizia la sua avventura nelle giovanili della Società Sportiva Turris Calcio. Nella stagione 2020-2021 è alla guida della Primavera.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Alberto Savino vanta 115 presenze in serie A con 3 gol e 115 presenze in Serie B con 1 gol ed altre oltre 100 presenze nelle serie minori.
Stagione Squadra Campionato Coppe Nazionali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1989-1990   Savoia D 0 0 - 0 0
1990-1991   Ercolanese D 21 0 - - - 21 0
1991-1992   Turris C2 0 0 - - - 0 0
1992-1993   Savoia C2 5 0 - - - 5 0
1993-1994 C2 29 0 - - - 29 0
1994-1995 C2 33 1 - - - 33 1
1995-1996   Brescia B 16 0 - - - 16 0
1996-1997 B 27 0 CI 1 0 28 0
1997-1998 A 29 1 CI 1 0 30 1
1998-1999 B 35 1 CI 2 0 37 1
Totale Brescia 107 2 111 2
1999-2000   Lecce A 31 1 CI 6 0 37 1
2000-2001 A 31 1 CI 4 0 35 0
2001-2002 A 23 0 CI 1 0 24 0
2002-2003 B 8 0 CI 3 0 11 0
gen.-giu. 2003   Napoli B 14 0 - - - 14 0
giu.-set.2003  Milan A 0 0 - - - 0 0
set.-dic. 2003   Lecce A 1 0 - - - 1 0
Totale Lecce 94 2 108 2
2003-dic. 2004   Ternana B 12 0 - - - 12 0
giu.-dic. 2004   Napoli C1 7 1 - - - 7 1
Totale Napoli 21 1 21 1
gen.-giu. 2005   Venezia B 2 0 - - - 2 0
2005-2006   Savoia D 25 1 - - - 25 1
Totale Savoia 92 2 92 2
gen.-giu. 2007   Pavia C1 9 0 - - - 9 0
2007-2008   Scafatese C2 11 0 - - - 11 0
2008-2009   Gallipoli C1 6 0 - - - 6 0
2009-2010   Matera D 14 0 - - - 14 0
2010-2011   Nola D ? ? - - - ? ?
Totale carriera 389+ 7 18 0 407+ 7

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Savoia: 1989-1990
Savoia: 1994-1995
Brescia: 1996-1997
Gallipoli: 2008-2009
Gallipoli: 2009
Matera: 2009-2010

NoteModifica

  1. ^ Alberto Savino, in magliarossonera.it.
  2. ^ Tesserato Alberto Savino, in Fcmatera.it, 25 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2010).
  3. ^ Ercolanese, rivoluzione d'inverno [collegamento interrotto], in CorrierinoCampaniaSport, 3 febbraio 2011.
  4. ^ ISERNIA. Savino nuovo allenatore, supera Merolla e Monaco, su resport.it. URL consultato il 1º luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2014).
  5. ^ Real Monterosi: panchina ad Alberto Savino, in Corrieredellosport.it, 28 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2015).

Collegamenti esterniModifica