Apri il menu principale

Serie D 2009-2010

edizione del torneo calcistico
Serie D
Competizione Serie D
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 62ª
Organizzatore Lega Nazionale Dilettanti -
Comitato per l'attività Interregionale
Date dal 6 settembre 2009
al 16 maggio 2010
Luogo Italia Italia
Partecipanti 167
Sito web lnd.it
Risultati
Vincitore Montichiari
(1º titolo)
Altre promozioni Savona
Tritium
Pisa
Gavorrano
Chieti
Fondi
Neapolis
Milazzo
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state ripescate)
Pro Settimo & Eureka, Derthona
Sestrese, Valle d'Aosta
Sestese, Fiorenzuola
Caravaggio, SBC Oltrepò
Palazzolo, Manzanese
Porfido Albiano, Montecchio
Castel San Pietro, Adriese
Boca Pietri Carpi, Castellarano
Monteriggioni, Sporting Terni
Calenzano, Sangimignano
Morro d'Oro, Centobuchi
Elpidiense Cascinare, Real Montecchio
Castelsardo, Arzachena
Rieti, Morolo
Bitonto, Bacoli Sibilla Flegrea
Francavilla, Fasano
Palazzolo, Acicatena
Castrovillari, Adrano
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2008-2009 2010-2011 Right arrow.svg

La Serie D 2009-2010 è stata la 62ª edizione del campionato di categoria.

Indice

StagioneModifica

Al torneo hanno preso parte 167 squadre, divise in 9 gironi[1], sei dei quali composti da 18 compagini, uno da 19 e due da 20; tra esse figuravano cinque delle nove retrocesse al termine del campionato di Seconda Divisione Lega Pro 2008-09 (delle altre quattro, tre sono state ripescate mentre il CuoioCappiano non si è iscritto), 44 club provenienti dall'Eccellenza (di cui 8[2] in seguito a ripescaggio ed una in soprannumero) e altre tre formazioni (Pisa, Venezia, Avellino) ammesse in soprannumero al torneo dopo la mancata iscrizione ai campionati professionistici[3].

AggiornamentiModifica

Sono state ammesse in Lega Pro Seconda Divisione 2009-2010 a completamento di organico lo Spezia (al posto della Biellese che aveva rinunciato all'iscrizione), il Salò, il Fano, la Nocerina e il Vico Equense assieme alle neoretrocesse Valenzana, Poggibonsi e Isola Liri.

Le squadre non iscirtte, oltre il già citato Cuoiopelli Cappiano Romaiano sono state : Il Feralpi Lonato (che non si iscrive a seguito della fusione con il Salò) e l'Eurotezze (in difficoltà economiche).

Per far fronte a tale carenza di organico le squadre ripescate dalla scorsa Serie D sono state l'Elpidiense Cascinare, il Pontevecchio, il Russi e il Grottaglie; mentre quelle ripescate dall'Eccellenza sono il Settimo, la Civitanovese, il Fondi ed il Borgo a Buggiano[4]

Avvengono le seguenti fusioni e cambi di denominazioni:

Il Turate si fonde con la Caronnese dando vita al Insubria CaronneseTurate.
Il Casteggio Broni si fonde con l' S.G. Stradellina (militante in Promozione) e assume il nome di Stradella Broni Casteggio Oltrepò.
La Sagittaria Julia cambia deniminzaione in Città di Concordia.
L'Arrone diventa Sporting Terni.
Il neopromosso Dorando Pietri diventa Boca Pietri Carpi.
Le due neopromosse dall'Eccellenza Laziale, l'F.C. Latina e la Virtus Latina, si fondono in un unico soldalizio: l'Unione Sportiva Latina Calcio Società Sportiva Dilettantistica.[5][6]. Il titolo dell'F.C. Latina viene ceduto al Rondinelle Latina con sede ad Aprilia.
La nopromossa Pedrengo cede il titolo sportivo al Caravaggio (nata dalla scissione con la Calcio Caravaggese).
La Rivarolese cede il titolo sportivo al Chieri.

Inifne sono state 4 le squadre ammesse in soprannumero:

Squadre partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie D 2009-2010 (gironi A-B-C).
 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie D 2009-2010 (gironi D-E-F).
 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie D 2009-2010 (gironi G-H-I).

Play-off nazionaliModifica

Le 9 squadre vincitrici dei play-off di girone sono state divise in 3 gironi da 3 squadre ognuno in cui le cui vincitrici accedono alle semifinali, insieme alla vincente della Coppa Italia Serie D, da disputarsi in turni di andata e ritorno e la finale unica in campo neutro.

Turno preliminareModifica

Triangolare 1Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Pomezia 3 2 1 0 1 9 7 +2
2. Union Quinto 3 2 1 0 1 6 4 +2
3. Castel Rigone 3 2 1 0 1 4 8 -4

Legenda:

      Promossa al turno successivo.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Risultati Luogo e data
Castel Rigone 2-1 Union Quinto 6 giugno 2010
Union Quinto 5-2 Pomezia 9 giugno 2010
Pomezia 7-2 Castel Rigone 13 giugno 2010

Triangolare 2Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Carpi 6 2 2 0 0 5 2 +3
2. Vigor Lamezia 1 2 0 1 1 2 3 -1
3. Renate 1 2 0 1 1 2 4 -2

Legenda:

      Promossa al turno successivo.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Risultati Luogo e data
Renate 1-1 Vigor Lamezia 6 giugno 2010
Carpi 3-1 Renate 9 giugno 2010
Vigor Lamezia 1-2 Carpi 13 giugno 2010

Triangolare 3Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Pianura 4 2 1 1 0 5 0 +5
2. Casale 2 2 0 2 0 1 1 0
3. Santegidiese 1 2 0 1 1 1 6 -5

Legenda:

      Promossa al turno successivo.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Risultati Luogo e data
Pianura 5-0 Santegidiese 6 giugno 2010
Santegidiese 1-1 Casale 9 giugno 2010
Casale 0-0 Pianura 13 giugno 2010

SemifinaliModifica

Alle semifinali hanno accesso Pomezia, Carpi, Pianura e Matera (vincitrice della Coppa Italia Serie D).

Risultati Luogo e data
Carpi 5-0 Pianura 16 giugno 2010
Pianura 8-2 Carpi 20 giugno 2010
Pomezia 1-0 Matera 16 giugno 2010
Matera 3-0 Pomezia 20 giugno 2010

FinaleModifica

Risultati Luogo e data
Pianura 0-1 Matera Chieti, 27 giugno 2010

Poule scudettoModifica

Lo Scudetto Dilettanti viene assegnato dopo un torneo fra le vincitrici dei 9 gironi. Vengono divise in 3 triangolari le cui vincitrici, più la migliore seconda, accedono alle semifinali e poi alla finale unica in campo neutro.

Turno preliminareModifica

Triangolare 1Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Savona 4 2 1 1 0 4 1 +3
2. Montichiari 2 2 0 2 0 0 0 0
3. Tritium 1 2 0 1 1 1 4 -3

Legenda:

      Promossa al turno successivo.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Risultati Luogo e data
Tritium 0-0 Montichiari 30 maggio 2010
Savona 4-1 Tritium 6 giugno 2010
Montichiari 0-0 Savona 13 giugno 2010

Triangolare 2Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Pisa 6 2 2 0 0 4 1 +3
2. Gavorrano 1 2 0 1 1 1 2 -1
3. Chieti 1 2 0 1 1 2 4 -2

Legenda:

      Promossa al turno successivo.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Risultati Luogo e data
Gavorrano 0-1 Pisa 30 maggio 2010
Chieti 1-1 Gavorrano 6 giugno 2010
Pisa 3-1 Chieti 13 giugno 2010

Triangolare 3Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Neapolis 6 2 2 0 0 5 2 +3
2. Milazzo 1 2 0 1 1 3 4 -1
3. Fondi 1 2 0 1 1 1 3 -2

Legenda:

      Promossa al turno successivo.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Risultati Luogo e data
Milazzo 1-1 Fondi 30 maggio 2010
Neapolis 3-2 Milazzo 6 giugno 2010
Fondi 0-2 Neapolis 13 giugno 2010

SemifinaliModifica

Risultati Luogo e data
Montichiari 3-1 Neapolis 17 giugno 2010
Savona 3-1 Pisa 17 giugno 2010

FinaleModifica

Risultati Luogo e data
Savona 0-3 Montichiari Forlì, 19 giugno 2010

NoteModifica

  1. ^ Composizione gironi Serie D 2009-10.
  2. ^ Integrazione organico Serie D 2009-10.
  3. ^ Ammissione in soprannumero Serie D 2009-10.
  4. ^ Integrazione organico Serie D 2009-10.[collegamento interrotto]
  5. ^ Nasce l'U.S. Latina Calcio Archiviato il 27 agosto 2016 in Internet Archive. Latinanotizie.it, 26-06-2009.
  6. ^ Nasce l'US Latina Calcio Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Ilcorrierelaziale.it, 26-06-2009.

Fonti e bibliografiaModifica

  • Uomini e gol - Stagione 2009/2010 di Nicola Binda e Roberto Cominoli, supplemento al giornale Tribuna Sportiva di Novara.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio