Arturo Zavattini

fotografo italiano

Arturo Zavattini (Luzzara, 15 luglio 1930) è un fotografo e direttore della fotografia italiano.

Biografia modifica

Figlio di Cesare Zavattini e fratello dello sceneggiatore e autore televisivo Marco, iniziò ad interessarsi alla fotografia nel 1949, quando il padre gli regalò una macchina fotografica. Nel 1951 inizia a lavorare nel mondo del cinema grazie a Vittorio De Sica che lo presenta ad Aldo Graziati, direttore della fotografia di Umberto D., ha proseguito la carriera nel reparto cinematografico della fotografia come assistente operatore, operatore e direttore della fotografia.

Come fotografo, accompagnò Ernesto de Martino nella sua spedizione etnografica in Lucania nel giugno 1952, poi ha continuato a fotografare soprattutto negli anni Cinquanta e Sessanta.[1]

Nel 1982 ha firmato la fotografia del film televisivo La veritaaaà, unico film scritto, interpretato e diretto dal padre. Si dedicherà poi interamente alla cura dell'Archivio Cesare Zavattini e alla valorizzazione del suo archivio fotografico personale.[2]

Filmografia parziale modifica

Assistente operatore modifica

Operatore di macchina modifica

Direttore della fotografia modifica

Note modifica

  1. ^ AZ - Arturo Zavattini fotografo, su idea.mat.beniculturali.it. URL consultato il 27 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2021).
  2. ^ Arturo Zavattini, su cinematografo.it. URL consultato il 27 giugno 2021.

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61808239 · ISNI (EN0000 0000 7844 7102 · SBN IEIV050856 · LCCN (ENno00070659 · GND (DE128590211 · BNF (FRcb14650820m (data)