Apri il menu principale

Associazione Sportiva Dilettantistica Folgore Selinunte

A.S.D. Folgore Selinunte
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Vertical Red HEX-FB090B Black.svg Rosso, nero
Dati societari
Città Castelvetrano (TP)
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1945
Presidente Italia Gaspare Raineri
Allenatore Italia Massimiliano Mazzara
Stadio Stadio Paolo Marino - Castelvetrano
(5.000 posti)
Sito web www.folgore1945.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Folgore Selinunte, nota in passato come Folgore Castelvetrano o semplicemente Folgore, è una società calcistica italiana con sede nella città di Castelvetrano (TP)

La squadra disputa le sue partite interne allo stadio Paolo Marino, impianto capace di ospitare circa 5.000 spettatori.

Indice

StoriaModifica

Il Gruppo Sportivo Folgore Castelvetrano nasce nel 1945 sotto la presidenza di Franco Lombardo, storico fondatore del club.
Nei primi anni della propria storia il club rossonero si limita a partecipare a dei campionati di carattere giovanile dove ottiene molte vittorie; nel 1949 però la Folgore subentra all'U.S. Castelvetrano divenendo la principale realtà calcistica della città. L'arrivo nel campionato interregionale è datato 1963 quando la Folgore vince il proprio campionato di Promozione (vinto anche l'anno precedente prima di soccombere nello spareggio promozione contro il Paternò) e raggiunge la quarta serie in cui resterà per ben undici tornei consecutivi.
Dopo un periodo di assestamento in Promozione la Folgore ritorna in Interregionale nel 1983 e vi resta per ben dodici stagioni, nel 1999 dopo aver concluso un tranquillo torneo di Eccellenza non si iscrive e, dopo oltre 50 anni di storia, vede fallire la propria squadra.
Nel 2000, dopo aver acquistato il titolo sportivo della Mazarese in Promozione, rinasce la Folgore 2000 che nel giro di un paio di stagioni coglie la promozione che la proietta nuovamente nel massimo torneo dilettantistico regionale in cui stazionerà per oltre 10 campionati (ad eccezione della promozione in Serie D nel campionato 2003-04 vanificata da un'immediata retrocessione la stagione seguente).
Nel 2012 la Folgore Selinunte retrocede sul campo (sconfitta ai play-out dal San Giovanni Gemini) ma viene ripescata, due stagioni dopo, nel deludente campionato 2013-14 nulla evita alla compagine rossanera una mesta retrocessione che culminerà nel ritorno in Promozione dopo 13 anni di assenza. Nella stagione successiva perde la finalissima play-off contro il CUS Palermo ma viene poi ripescata in Eccellenza con la nomina del nuovo allenatore Alberto Amoroso[1], rilevato successivamente da Tarcisio Catanese[2]. Finisce al terzo posto il campionato di Eccellenza del 2016-2017 e vince i playoff nazionali venendo promossa in Serie D ma poi, per questioni amministrtive -finanziarie non si iscrive alla serie D[3]

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Folgore
  • 1945 - Fondazione della Gruppo Sportivo Folgore Castelvetrano
  • 1945-1947 - Attività giovanile e dilettantistica
  • 1947-48 - 3° nel girone A in Prima Divisione Sicilia.   Promosso in Promozione.
  • 1948-1949 - 13° nel Girone O in Promozione.
  • 1949-1950 - 7° nel Girone O in Promozione.

  • 1950-1951 - 6° nel Girone O in Promozione.
  • 1951-1952 - 13° nel Girone O in Promozione.
  • 1952-1953 - 9° in Promozione Sicilia.
  • 1953-1954 - 17° in Promozione Sicilia.   Retrocessa in Prima Categoria
  • 1954-1955 - 10° in Prima Divisione Siciliana.   Retrocessa in Seconda Divisione
  • 1955-1956 - in Seconda Divisione Siciliana.
  • 1956-1957 - in Seconda Divisione Siciliana.
  • 1957-1958 - 1° in Seconda Divisione Siciliana.   'Promossa in Prima Divisione
  • 1958-1959 - in Prima Divisione Siciliana.
  • 1959-1960 - 3° nel girone A in Prima Divisione Siciliana.

  • 1960-1961 - 6° nel girone A in Prima Divisione Siciliana.
  • 1961-1962 - 1° nel girone A in Prima Divisione Siciliana. Perde lo spareggio promozione contro il Paternò.
  • 1962-1963 - 1° nel girone A in Prima Divisione Siciliana.   Promossa in Serie D
  • 1963-1964 - 6° nel girone F di in Serie D.
  • 1964-1965 - 10° nel girone F di in Serie D.
  • 1965-1966 - 15° nel girone F di in Serie D. Vince lo spareggio salvezza contro il Caltagirone.
  • 1966-1967 - 17° nel girone F di in Serie D.
  • 1967-1968 - 4° nel girone I di in Serie D.
  • 1968-1969 - 15° nel girone I di in Serie D.
  • 1969-1970 - 8° nel girone I di in Serie D.

  • 1970-1971 - 11° nel girone I di in Serie D.
  • 1971-1972 - 13° nel girone I di in Serie D.
  • 1972-1973 - 14° nel girone I di in Serie D.
  • 1973-1974 - 18° nel girone I di in Serie D..   Retrocessa in Promozione Sicilia
  • 1974-1975 - 12° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1975-1976 - 4° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1976-1977 - 5° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1977-1978 - 6° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1978-1979 - 7° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1979-1980 - 6° nel girone A in Promozione Sicilia.

  • 1980-1981 - 12° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1981-1982 - 2° nel girone A in Promozione Sicilia.
  • 1982-1983 - 1° nel girone A in Promozione Sicilia..   Promossa nel Campionato Interregionale
  • 1983-1984 - 6° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1984-1985 - 6° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1985-1986 - 9° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1986-1987 - 15° nel girone M del Campionato Interregionale.   Retrocessa in Promozione Sicilia
  • 1987-1988 - 6° nel girone B in Promozione Sicilia.   Ripescata in Interregionale
  • 1988-1989 - 14° nel girone N del Campionato Interregionale. Salvo dopo spareggio contro il Vittoria.
  • 1989-1990 - 11° nel girone N del Campionato Interregionale.

  • 1990-1991 - 7° nel girone N del Campionato Interregionale.
  • 1991-1992 - 9° nel girone H del Campionato Interregionale.
  • 1992-1993 - 6° nel girone H del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-1994 - 4° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994-1995 - 6° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1995-1996 - 15° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.   Retrocessa in Eccellenza.
  • 1996-1997 - 2° nel girone A in Eccellenza Sicilia. Perde ai play-off nazionali contro il Rieti
  • 1997-1998 - 8° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 1998-1999 - 12° nel girone A in Eccellenza Sicilia. Non si iscrive al successivo campionato
  • 2000 - Acquista il titolo sportivo della Mazarese, nasce la Società Calcistica Folgore 2000

  • 2000-2001 - 5° nel girone A in Promozione Sicilia., perde ai playoff contro il Fincantieri Palermo
  • 2001-2002 - 2° nel girone A in Promozione Sicilia..   Promossa in Eccellenza Sicilia
  • 2002-2003 - 7° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 2003-2004 - 1° nel girone A in Eccellenza Sicilia.   Promossa in Serie D
  • 2004-2005 - 15ª nel girone I di Serie D. Perde ai play-out contro l'Adrano.   Retrocessa in Eccellenza Sicilia
  • 2005 - Cambio denominazione in Folgore Selinunte
  • 2005-2006 - 6° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 2006-2007 - 12° nel girone A in Eccellenza Sicilia., salva dopo i play-out contro il Pro Favara
  • 2007-2008 - 8° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 2008-2009 - 14° nel girone A in Eccellenza Sicilia., salva dopo i play-out contro il Ribera
  • 2009-2010 - 8° nel girone A in Eccellenza Sicilia.

  • 2010-2011 - 8° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 2011-2012 - 14° nel girone A in Eccellenza Sicilia.; perde ai play-out contro il San Giovanni Gemini, retrocessa e successivamente ripescata
  • 2012-2013 - 9° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 2013-2014 - 15° nel girone A in Eccellenza Sicilia.   Retrocessa in Promozione Sicilia
  • 2014-2015 - 2º girone A in Promozione Sicilia. Perde la finale ai play-off intergirone ma viene ripescata in Eccellenza.  
  • 2015-2016 - 8° nel girone A in Eccellenza Sicilia.
  • 2016-2017 - 3° nel girone A in Eccellenza Sicilia. Vince ai play off nazionali.   Promossa in Serie D
  • 2017 - Non si iscrive in Serie D[3]

ColoriModifica

I colori della Folgore Selinunte sono il rosso ed il nero. La prima maglia è a strisce verticali rosso-nere con pantaloncini e calzettoni neri. La seconda maglia è quasi interamente bianca con l'aggiunta di due strisce rosso-nere nella parte superiore.

PalmarèsModifica

Competizioni regionaliModifica

2003-04 (girone A)
1982-83 (girone A)

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1996-1997 (girone A)
Terzo posto: 2016-2017 (girone A)
Secondo posto: 2001-2002 (girone A), 2014-2015 (girone A)

Statistiche e recordModifica

La Folgore Selinunte vanta quattordici partecipazioni in tornei valevoli per il quarto livello del campionato italiano (la prima è nel campionato 1949-1950 di Promozione, l'ultima è la Serie D 1973-1974); in generale la squadra rossonera ha partecipato per 28 volte al massimo campionato non professionistico, ed è l'ottava squadra siciliana per numero di partecipazioni.

AllenatoriModifica

Allenatori Folgore Selinunte
G.S. Folgore Castelvetrano
S.C. Folgore 2000/Folgore Selinunte
  • 2000-2001 ?
  • 2001-2002   Luigi Aiello
  • 2002-2003   Gigi Lamia
  • 2003   Saverio Siino
  • 2003-2005   Riccardo Chico
  • 2005   Antonio Antonucci
  • 2005-2006   Ninni Carollo
  • 2006-2007   Guido De Maria
  • 2007-2008   Gegè Di Ruocco
  • 2008-2009   Vito Signorello
  • 2009-2010   Filippo Foscari
  • 2010-2011   Totò Brucculeri
  • 2011   Pino La Bianca[7]
  • 2011-2012   Matteo Gerardi[8]
  • 2012-2013   Filippo Foscari[9]
  • 2013-2014   Giovanni Messana[10]
  • 2014   Francesco Giordano[11]
  • 2014-2015   Mimmo Bellomo[12]
  • 2015   Giuseppe Geraldi[13]
  • 2015   Alberto Amoroso
  • 2015-2016   Tarcisio Catanese
  • 2016-   Nicola Terranova[14]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su folgoreselinunte.it. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2016).