Apri il menu principale

Meisterschaft von Zürich

(Reindirizzamento da Campionato di Zurigo)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Züri Metzgete" rimanda qui. Se stai cercando l'omonima gara femminile, vedi Züri Metzgete (femminile).
Meisterschaft von Zürich
Altri nomiGran Premio di Svizzera (1993-1998)
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Under-23
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseSvizzera Svizzera
CadenzaAnnuale
Aperturaottobre
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione1914
Soppressione2014
Numero edizioni98
DetentoreSvizzera Fabian Lienhard
Record vittorieSvizzera Heiri Suter (6)

Il Meisterschaft von Zürich (it. Campionato di Zurigo), noto anche come Züri Metzgete (it. Gran Premio di Zurigo), era una corsa in linea maschile di ciclismo su strada, che si è disputata a Zurigo, in Svizzera, con cadenza annuale dal 1914 al 2014.

StoriaModifica

A partire dalla prima edizione nel 1914 la corsa non è stata disputata soltanto nel 1915 e nel 1916 a causa della prima guerra mondiale. È l'unica classica che non si interruppe durante la seconda guerra mondiale. È entrata a far parte della Coppa del Mondo di ciclismo nel 1989.

Nel 1993, contestualmente al cambio dell'organizzatore, cambiò completamente percorso e nome, diventando Gran Premio di Svizzera; nel 1999 tornò a disputarsi a Zurigo riprendendo il vecchio nome. Dal 2005 è stata inserita nel calendario dell'UCI ProTour, ma nel 2007 la corsa non si è disputata per il mancato sostegno degli sponsor. Nel 2008 è stata riservata alle categorie Under-23 e Master.

Il dominatore della competizione è stato l'elvetico Heiri Suter, che conquistò la vittoria per sei volte. Solo cinque gli stranieri che hanno la vinto la corsa più di una volta: Bartali, Bettini, Bitossi, Godefroot e Museeuw.

PercorsoModifica

Negli ultimi anni la manifestazione parte ed arriva al lungolago, snodandosi su un circuito di 41 km da ripetersi per 6 volte. Il percorso comprende due strappi impegnativi: il Forch, 2 km con salita al 5%, ed il Pfannenstiel, 3 km con punte che superano il 10%.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2015.[1]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1914   Henri Rheinwald   Otto Wiedmer   Robert Chopard
1915-16 Non disputato a causa della prima guerra mondiale
1917   Charles Martinet   Joseph Zorloni   Pasquale Valentini
1918   Anton Sieger   Jakob Sieger   Heinrich Wegmann
1919   Heiri Suter   Emil Strasser   Hans Lienhard
1920   Heiri Suter   Joseph Zorloni   François Francescon
1921   Riccardo Maffeo   Aldo Bani   Alfred Datwiler
1922   Heiri Suter   Hermann Gehrig   Louis Krauss
1923   Adolf Huschke   Heiri Suter   Kastor Notter
1924   Heiri Suter   Kastor Notter   Max Suter
1925   Hans Kaspar   Henry Reymond   Marcel Perriere
1926   Albert Blattmann   Otto Lehner   Oskar Tietz
1927   Kastor Notter   Oskar Tietz   Felix Manthey
1928   Heiri Suter   Albert Meyer   Henry Reymond
1929   Heiri Suter   Ludwig Geyer   Jozef Zind
1930   Omer Taverne   Désiré Louesse   Max Bulla
1931   Max Bulla   Karl Altenburger   Albert Büchi
1932   Auguste Erne   Alfred Bula   Karl Altenburger
1933   Walter Blattmann   Alfred Bula   Willy Kutschbach
1934   Paul Egli   August Erne   Alfred Bula
1935   Paul Egli   Leo Amberg   Walter Blattmann
1936   Werner Buchwalder   Jean Wauters   August Erne
1937   Leo Amberg   Edgard Buchwalder   Werner Buchwalder
1938   Hans Martin   Walter Blattmann   Paul Egli
1939   Karl Litschi   Edgard Buchwalder   Walter Gross
1940   Robert Zimmermann   Walter Diggelmann   Rudolf Breitenmoser
1941   Walter Diggelmann   Hans Maag   Paul Egli
1942   Paul Egli   Walter Diggelmann   Hans Knecht
1943   Ferdi Kübler   Kurt Zaugg   Walter Diggelmann
1944   Ernst Naef   Ernest Kuhn   Hans Knecht
1945   Leo Weilemann   Hans Maag   Ernst Naef
1946   Gino Bartali   Fausto Coppi   Hans Bolliger
1947   Charles Guyot   Renzo Zanazzi   Ferdi Kübler
1948   Gino Bartali   Ernst Stettler   Hans Schutz
1949   Fritz Schär   Camille Danguillaume   Gottfired Weilenmann
1950   Fritz Schär   Ferdi Kübler   Désiré Keteleer
1951   Jean Brun   Fritz Schär   Hans Sommer
1952   Hugo Koblet   Carlo Clerici   Fritz Schär
1953   Eugen Kamber   Armando Para   Carlo Clerici
1954   Hugo Koblet   Eugen Kamber   Jean Brun
1955   Max Schellenberg   Carlo Lanfranchi   Roland Callebout
1956   Carlo Clerici   Giuseppe Cainero   Heinz Graf
1957   Hans Junkermann   Riccardo Filippi   Ludo van der Elst
1958   Giuseppe Cainero   Hans Junkermann   Heinz Graf
1959   Angelo Conterno   Heinz Graf   Otto Altweck
1960   Alfred Rüegg   Alcide Vaucher   Arrigo Padovan
1961   Rolf Maurer   Heinz Graf   André Noyelle
1962   Jan Janssen   Marc Ongenae   Ralf Gijsels
1963   Franco Balmamion   Angelo Conterno   Vendramino Bariviera
1964   Guido Reybrouck   Gastone Nencini   Robert Hintermuller
1965   Franco Bitossi   Roland Zoeffel   Jan Hugens
1966   Italo Zilioli   Luciano Armani   Francis Blanc
1967   Robert Hagmann   Paul Zollinger   Louis Pfenninger
1968   Franco Bitossi   Valere Van Sweevelt   Marino Basso
1969   Roger Swerts   Eddy Beugels   Roger De Vlaeminck
1970   Walter Godefroot   Frans Mintjens   André Dierickx
1971   Herman van Springel   Romano Tumellero   Roland Berland
1972   Willy Vanneste   Victor Van Schil   André Poppe
1973   André Dierickx   Hennie Kuiper   Lucien De Brauwere
1974   Walter Godefroot   Gustaaf Van Roosbroeck   Frans Verbeeck
1975   Roger De Vlaeminck   Eddy Merckx   Francesco Moser
1976   Freddy Maertens   Roger De Vlaeminck   Walter Godefroot
1977   Francesco Moser   Ronald De Witte   Walter Godefroot
1978   Dietrich Thurau   Francesco Moser   Gustaaf Van Roosbroeck
1979   Giuseppe Saronni   Francesco Moser   Marc Demeyer
1980   Gery Verlinden   Jean-Philippe Vandenbrande   Stephan Mutter
1981   Beat Breu   Henry Rinklin   Daniel Willems
1982   Adrie van der Poel   Hubert Seiz   Tommy Prim
1983   Johan van der Velde   Gilbert Glaus   Frits Pirard
1984   Phil Anderson   Hubert Seiz   Pierino Gavazzi
1985   Ludo Peeters   Mario Beccia   Steve Bauer
1986   Acácio da Silva   Steve Bauer   Adrie van der Poel
1987   Rolf Gölz   Raúl Alcalá   Camillo Passera
1988   Steven Rooks   Rolf Sørensen   Tony Rominger
1989   Steve Bauer   Acácio da Silva   Rolf Gölz
1990   Charly Mottet   Greg LeMond   Claudio Chiappucci
1991   Johan Museeuw   Laurent Jalabert   Maximilian Sciandri
1992   Vjačeslav Ekimov   Lance Armstrong   Jan Nevens
1993   Maurizio Fondriest   Charly Mottet   Bruno Cenghialta
1994   Gianluca Bortolami   Johan Museeuw   Maurizio Fondriest
1995   Johan Museeuw   Gianni Bugno   Giorgio Furlan
1996   Andrea Ferrigato   Michele Bartoli   Johan Museeuw
1997   Davide Rebellin   Jan Ullrich   Rolf Sørensen
1998   Michele Bartoli   Frank Vandenbroucke   Salvatore Commesso
1999   Grzegorz Gwiazdowski   Sergio Barbero   Andrej Čmil
2000   Laurent Dufaux   Jan Ullrich   Francesco Casagrande
2001   Paolo Bettini   Jan Ullrich   Fernando Escartín
2002[2]   Dario Frigo   Paolo Bettini   Lance Armstrong[3]
2003   Daniele Nardello   Jan Ullrich   Paolo Bettini
2004   Juan Antonio Flecha   Paolo Bettini   Jérôme Pineau
2005   Paolo Bettini   Fränk Schleck   Lorenzo Bernucci
2006   Samuel Sánchez   Stuart O'Grady   Davide Rebellin
2007 non disputato
2008   Nico Keinath   Michael Randin   Matthias Brändle
2009   Stefan Trafelet   Pirmin Lang   Steve Bovay
2010   Pirmin Lang   Sven Schelling   Christian Heule
2011   Bernhard Oberholzer   Dominik Fuchs   Pirmin Lang
2012   Sébastien Reichenbach   Jonathan Fumeaux   Michael Bär
2013   Seibeb Raul Costa   Mirco Saggiorato   Dominik Fuchs
2014   Fabian Lienhard   Nico Brüngger   Lukas Spengler
2015 non disputato

Vittorie per nazioneModifica

Era professionistica fino al 2006

Pos. Nazione Vittorie
1   Svizzera 40
2   Italia 20
3   Belgio 14
4   Germania 4
  Paesi Bassi 4
6   Spagna 2
7   Austria 1
  Australia 1
  Canada 1
  Francia 1
  Polonia 1
  Portogallo 1
  Russia 1

Era dilettantistica dal 2008

Pos. Nazione Vittorie
1   Svizzera 5
2   Germania 1
2   Namibia 1

NoteModifica

  1. ^ (FR) Championnat de Zürich (Sui) - Cat.Pro-Tour, memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 25 luglio 2015.
  2. ^ Il 26 ottobre 2012 l'UCI, preso atto dei risultati dell'inchiesta della USADA relativa all'uso di sostanze dopanti da parte di Armstrong e di diversi altri ciclisti, stabilì la non alterabilità di tutte le classifiche generali, così come delle vittorie di tappa, relative a tutti gli eventi sportivi inerenti al periodo 1998-2005. La stessa UCI dispose quindi la non riassegnazione di tutte le vittorie o dei piazzamenti conseguiti dagli atleti squalificati per doping nel periodo sopra menzionato. Cfr. (EN) Brian Homewood, No winner for 1999-2005 Tours, says UCI, in Reuters.com, 26 ottobre 2012. URL consultato il 17 giugno 2015. (EN) UCI to leave Tour de France winner list blank from 1999-2005, in Ctvnews.ca, 26 ottobre 2012. URL consultato il 17 giugno 2015.
  3. ^ Il 22 ottobre 2012 l'UCI riconosce la sanzione imposta dall'USADA a Lance Armstrong, accusato di aver utilizzato sostanze dopanti durante la sua permanenza alla US Postal Service, e conferma di fatto la cancellazione dei suoi piazzamenti e delle vittorie dall'agosto del 1998 fino al termine della carriera. Cfr. (EN) Laura Weislo, USADA's reasoned decision on Lance Armstrong follows the money trail, in Cyclingnews.com, 10 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012. (EN) The UCI recognises USADA decision in Armstrong case, in Uci.ch, 22 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2013). (EN) UCI backs stripping Lance Armstrong of Tour de France wins, in Usatoday.com, 22 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012. Il 26 ottobre la stessa UCI ufficializza la decisione di non attribuire ad altri corridori le vittorie ottenute dallo statunitense e nemmeno di modificare i piazzamenti degli altri corridori. Cfr. (EN) Press release: UCI takes decisive action in wake of Lance Armstrong affair, in Uci.ch, 26 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2012).

Collegamenti esterniModifica