Apri il menu principale
Cillian Murphy nel 2017 a Berlino

Cillian Murphy (Douglas, 25 maggio 1976) è un attore irlandese.

Dopo aver inizialmente intrapreso una carriera da musicista[1], iniziò a recitare in teatro e a prendere parte a piccoli film indipendenti irlandesi verso la fine degli anni 90. Da allora ha recitato in film di successo come Ritorno a Cold Mountain, Intermission, Red Eye e Sunshine, divenendo noto per l'interpretazione del criminale Jonathan Crane nella Trilogia del cavaliere oscuro[2] di Christopher Nolan, per quella di Thomas Shelby nella serie tv Peaky Blinders e per quella di Patrick Braden nel film Breakfast on Pluto, per il quale ha ricevuto una candidatura al Golden Globe per il miglior attore in un film commedia o musicale nel 2006.

Indice

BiografiaModifica

Cillian Murphy, il cui nome irlandese si pronuncia [ˈkɪliːən] (spesso mal pronunciato [ˈsɪliːən]), è nato a Douglas ed è cresciuto a Ballintemple (entrambi sobborghi di Cork), assieme al fratello Páidi e alle sorelle Sile e Orla, figli di una insegnante di francese, di origine scandinava, e di un ispettore scolastico statunitense. Dopo gli studi al Presentation Brothers College, inizia a studiare teatro. Inizialmente interessato alla musica, cantava e suonava il basso in una band alternative rock locale[1].

Dopo qualche ruolo minore in film quali Come Harry divenne un albero, Murphy si fa notare in piccoli film irlandesi come Disco Pigs (2001) e On the Edge (2001), nei quali interpreta ruoli di adolescente problematico. Nel 2002 il regista Danny Boyle lo scrittura per il ruolo di protagonista nel film 28 giorni dopo, un horror a basso budget che inaspettatamente ottiene grande successo in tutto il mondo.

Successivamente viene chiamato a Hollywood per partecipare (in ruoli minori) ai film La ragazza con l'orecchino di perla e Ritorno a Cold Mountain, entrambi del 2003. Qualche tempo dopo, ritorna in Irlanda per partecipare alla pellicola Intermission, accanto a Colin Farrell. Nel 2005 riscuote grande plauso da parte della critica la sua interpretazione in Breakfast on Pluto di Neil Jordan. Il 2005 è anche l'anno della sua interpretazione del villain Spaventapasseri in Batman Begins, di Christopher Nolan: inizialmente il regista del film Christopher Nolan fece un provino all'attore per il ruolo principale di Batman e non ne rimase colpito, tuttavia gli assegnò il ruolo di Spaventapasseri, affascinato dalle sue capacità recitative. Del provino sono rimaste comunque alcune scene girate con Cillian con indosso il costume dell'Uomo Pipistrello. Lo stesso anno è anche il protagonista, insieme a Rachel McAdams, del thriller Red Eye di Wes Craven. L'anno successivo è scelto come attore principale per Il vento che accarezza l'erba di Ken Loach, sulla guerra civile irlandese. Nel 2007 è uno dei protagonisti di Sunshine, ancora di Danny Boyle, e di I Love Movies, accanto a Lucy Liu.

Nel 2008 lo si rivede, in un cameo, nel ruolo del Dr. Jonathan Crane/lo Spaventapasseri nel seguito di Batman Begins Il cavaliere oscuro sempre diretto da Nolan. Nel 2010 è tra i protagonisti di un altro film di Nolan, Inception, mentre fa una breve apparizione in Tron: Legacy nel ruolo del figlio di Dillinger, Ed Dillinger, Jr. Nel 2011 interpreta "Il Custode del Tempo" Raymond Leon, nella pellicola fantascientifica In Time, ambientata in una futuristica Los Angeles. Nel 2012 torna nel ruolo del Dr. Jonathan Crane, nel film di Nolan Il cavaliere oscuro - Il ritorno. Dal 2013 è protagonista della serie TV della BBC Two, Peaky Blinders, nelle vesti di Thomas "Tommy" Shelby, leader dell'omonima gang di matrice criminale, attiva nella Birmingham del 1919.

Nel 2014 è co-protagonista, con Jennifer Connelly e Mélanie Laurent, del film drammatico Il volo del falco della regista peruviana Claudia Llosa, dove interpreta il tormentato e malinconico Ivan Ephron. Nel 2015 ricopre il ruolo di Matthew Joy, marinaio di una nave baleniera, nella pellicola di Ron Howard Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick. Nel 2017 interpreta il ruolo di un soldato vittima di stress post traumatico nel film Dunkirk, diretto nuovamente da Nolan[3].

Vita privataModifica

Dal 2004 è sposato con l'artista irlandese Yvonne McGuinness, conosciuta durante un suo concerto nel 1996[4] e da cui ha avuto due figli: Malachy (nato nel dicembre del 2005) e Aran (nato nel luglio del 2007). Murphy si considera ancora un grande appassionato di musica rock, nel 2014 ha dichiarato di "comprare ancora vinili e di andare a molti concerti" ma che tuttavia sul piano musicale "non si sentirebbe preso seriamente" e che non intende suonare pubblicamente con nuovi gruppi. L'attore è stato vegetariano per molti anni, ma recentemente ha ripreso a consumare carne per il suo ruolo in Peaky Blinders e ha dichiarato che ciò che lo ha reso vegetariano è stato vedere soprattutto le condizioni di alcuni allevamenti di animali[5]. L'attore non ama diffondere notizie sulla sua sua vita privata. Ha anche dichiarato che non ama girare film a Hollywood, preferendo piuttosto prendere parte a pellicole di produzione europea[6][7]. Murphy è molto amico dei colleghi irlandesi Liam Neeson, Colin Farrell e Jonathan Rhys Meyers[8].

FilmografiaModifica

CinemaModifica

 
Cillian Murphy nel 2017

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Murphy è stato doppiato da:

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Luck of the Irish, Backstage.com, 18 novembre 2005. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  2. ^ Batman Begins, Il cavaliere oscuro e Il cavaliere oscuro - Il ritorno
  3. ^ Letizia Rogolino, Cillian Murphy, un talento carismatico al servizio di Nolan in Dunkirk, su Cinema.Everyeye.it, 25 agosto 2017. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  4. ^ McLean, Craig, A Close Shave, in Telegraph Magazine, 24 dicembre 2005.
  5. ^ Wallick, Lee, A, B, Cillian–Z, in Wonderland, April–May 2007.
  6. ^ Tenorman, Scott, 60 Second Interview: Cillian Murphy, in Metro, 12 gennaio 2006. URL consultato il 22 agosto 2007.
  7. ^ Lorna Siggins, 'Persevere...and keep having a laugh,' actor Cillian Murphy tells youth groups in Galway, in Irish Times, 3 febbraio 2014. URL consultato il 30 novembre 2016.
  8. ^ Halper, Jenny, Interview: Cillian Murphy on Breakfast on Pluto, Cinema Confidential, 15 novembre 2005. URL consultato il 20 luglio 2007.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85587420 · ISNI (EN0000 0001 1576 6955 · LCCN (ENno2004014572 · GND (DE140681841 · BNF (FRcb146285025 (data)