Coppa delle Alpi
Sport Football pictogram.svg Calcio
Tipo squadre di club
Paese Svizzera (1960-1987), Italia (1960-1971), Francia (1962-1987), Germania (1967-1969), Belgio (1969)
Cadenza annuale
Formula andata e ritorno
Storia
Fondazione 1960
Soppressione 1987
Ultimo vincitore Auxerre
Coppa delle Alpi.JPG
Coppa delle Alpi

La Coppa delle Alpi, organizzata dalla FIGC e dalla ASF, è stata una competizione calcistica per squadre di club disputata tra il 1960 e il 1987.

Dal 2007 esiste un torneo omonimo, la Coppa delle Alpi Under-19, organizzato in Svizzera sotto l'egida della FIFA e riservato a squadre Under-19 di tutta Europa.

Indice

Storia e formulaModifica

Nelle prime edizioni il lotto delle partecipanti era composto da squadre di club italiane e svizzere, alle quali si aggiunsero club tedeschi e francesi, mentre le edizioni dal 1972 al 1987 hanno visto la partecipazione di squadre esclusivamente svizzere e francesi. Le prime sei edizioni videro il dominio delle squadre italiane su quelle svizzere e nell'edizione 1962 anche su quelle francesi, con i due trionfi della selezione italiana, due vittorie del Genoa,[1] una del Napoli,[2] che vinse tutte le partite disputate nell'edizione del '66, ed una della Juventus.[3][4][5][6]

Dal 1957 al 1969 parteciparono anche squadre tedesche (nel 1969 anche una belga), che firmarono subito due successi da parte di Eintracht Francoforte e Schalke 04, mentre l'edizione 1969 fu vinta per la prima volta da una squadra svizzera: il Basilea. Le edizioni 1970 e 1971 videro di nuovo la sola partecipazione di squadre italiane e svizzere, e ci fu il bis del Basilea 3-2 contro la Fiorentina,[7][8] e la vittoria della Lazio.[9] Dal 1972 non parteciparono più le squadre italiane, ma ritornarono le squadre francesi. L'edizione del 1972 venne vinta dal Nimes, mentre le successive edizioni videro sei trionfi delle squadre svizzere (quattro del Servette, uno dei Young Boys e una del Basilea) e otto delle formazioni transalpine (tre del Monaco, due del Auxerre e uno da parte di Stade de Reims-Champagne, Nantes e Bordeaux). L'ultima edizione, disputatasi nel 1987, fu vinta dall'Auxerre.

Nelle edizioni 1960[10][11][12] e 1961[13][14][15] la classifica venne compilata sommando i punti delle squadre italiane e svizzere. Il torneo venne vinto in entrambe edizioni dalla Federazione italiana, ed alle squadre che la rappresentavano venne assegnata una coppa di dimensioni ridotte.

Albo d'oroModifica

Edizione Vincitore Secondo posto Terzo posto
1960   FIGC[16]   ASF[17]
1961   FIGC[18]   ASF[19]
1962   Genoa   Grenoble
1963   Juventus   Atalanta   Roma
1964   Genoa   Catania   Roma
1965 non disputata
1966   Napoli   Juventus   Losanna,   Zurigo
1967   E. Francoforte   Monaco 1860   Roma
1968   Schalke 04   Basilea
1969   Basilea   Bologna
1970   Basilea   Fiorentina
1971   Lazio   Basilea
1972   Nîmes   Bordeaux
1973   Servette   Losanna
1974   Young Boys   Basilea
1975   Servette   Basilea
1976   Servette   Nîmes
1977   Stade Reims   Bastia
1978   Servette   Losanna
1979   Monaco   Metz
1980   Bordeaux   Nîmes
1981   Basilea   Sochaux
1982   Nantes   Neuchâtel Xamax
1983   Monaco   Auxerre
1984   Monaco   Grasshoppers
1985   Auxerre   Monaco
1986 non disputata
1987   Auxerre   Grasshoppers

Titoli per squadraModifica

Squadre Trofei Edzione
Servette
4
1973, 1975, 1976, 1978
Monaco
3
1979, 1983, 1984
Basilea
3
1969, 1970, 1981
  FIGC
2
1960,[16] 1961[18]
Genoa
2
1962, 1964
Auxerre
2
1985, 1987
Juventus
1
1963
Napoli
1
1966
E. Francoforte
1
1967
Schalke 04
1
1968
Lazio
1
1971
Nîmes
1
1972
Young Boys
1
1974
Stade Reims
1
1977
Bordeaux
1
1980
Nantes
1
1982

NoteModifica

  1. ^ Correva l'anno 1962: il Genoa conquista la prima Coppa delle Alpi
  2. ^ Il Napoli, squadra geonazionale a profilo inglese - Giovanni Armillotta
  3. ^ Vittorio Pozzo, La Juventus ha vinto la Coppa delle Alpi battendo l'Atalanta (3-2) in finale a Ginevra, in La Stampa, 30 giugno 1963, p. 8.
  4. ^ L'Atalanta domina contro il Bienne: 5-2, in Stampa Sera, 17 giugno 1963, p. 11.
  5. ^ Coppa delle Alpi 1966: quando la Juventus dimostrò di non saper perdere!
  6. ^ Elenco Edizioni Coppa delle Alpi - MyJuve.it
  7. ^ Il Petisso Pesaola legato ai vercellesi - La Sesia Online | Sport
  8. ^ Cup of the Alps 1970 Rsssf.com, 30 ottobre 2004 Andrea Veronese.
  9. ^ SS Lazio 1900 - I trofei
  10. ^ Ufficiali gli accoppiamenti per la «Coppa delle Alpi», in Corriere dello Sport, 24 maggio 1960, p. 4 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2015).
  11. ^ CorSport Archiviato il 10 giugno 2015 in Internet Archive.
  12. ^ Cup of the Alps 1960 Rsssf.com, 27 settembre 2000.
  13. ^ Cup of the Alps 1961 Rsssf.com, 11 giugno 2000 Erik Garin
  14. ^ Corriere dello Sport, 26 giugno 1961 Archiviato il 20 aprile 2014 in Internet Archive.
  15. ^ Corriere dello Sport, 3 luglio 1961 Archiviato il 2 giugno 2015 in Internet Archive.
  16. ^ a b Selezione composta da: Roma, Alessandria, H. Verona, Catanzaro, Napoli, Catania, Triestina e Palermo.
  17. ^ Selezione composta da: Young Boys, La Chaux-de-Fonds, YF Zurigo, Brühl, Bienna, Friburgo, Lucerna e Zurigo.
  18. ^ a b Selezione composta da: Brescia, Lecco, Pro Patria, Reggiana, Parma, Monza, Lazio e Fiorentina.
  19. ^ Selezione composta da: Lugano, Lucerna, YF Zurigo, Sciaffusa, Bienna, Bellinzona, Grasshopper e Young Boys.

BibliografiaModifica

  • Alfredo Corinti, La Coppa delle Alpi

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica