Cronologia degli eventi principali riguardanti la vita di Marco Aurelio

1leftarrow blue.svgVoce principale: Marco Aurelio.

La cronologia degli eventi principali riguardanti la vita di Marco Aurelio elenca tutti quegli accadimenti importanti di questo imperatore romano, figlio adottivo di Antonino Pio, padre di Commodo, che regnò dal 161 all'anno della sua morte avvenuta nel 180.

Questa cronologia segue largamente quella fornita dal Birley nel suo Marcus Aurelius.[1] La cronologia della corrispondenza con Marco Cornelio Frontone e vari altri lavori seguono invece principalmente l'opera di Champlin The Chronology of Fronto e Fronto and Antonine Rome.[2] Il simbolo (?) indica che questa data risulta attualmente incerta.

CronologiaModifica

Data Evento Fonte Monetazione
121 Marco Annio Vero, nonno di Marco Aurelio, fu eletto console ordinario per la seconda volta (II), dopo che in passato era consul suffectus e prima ancora, praefectus urbi
26 aprile 121 Nasce Marco Aurelio a Roma Historia AugustaMarcus Aurelius, 1.5  
Ritratti dei genitori di Marco Aurelio, dal Promptuarii Iconum Insigniorum
122 ca. La sorella di Marco, Cornificia nacque[notes 1]
124 ca. Il padre di Marco, Marco Annio Vero (III) morì durante la sua pretura
126 Marco Annio Vero, nonno di Marco Aurelio, fu eletto console per la terza volta
127 Marco entrò a far parte dell'ordine equestre (equites) Historia AugustaMarcus Aurelius, 4.1
128 Marco divenne salius Palatinus Historia AugustaMarcus Aurelius, 4.2
Marco iniziò la sua prima educazione[notes 2] Quintiliano, Institutio Oratoria 1.1.15–16
132, dopo il 26 aprile Marco venne introdotto alla "filosofia" dal suo maestro e pittore Diogneto Historia AugustaMarcus Aurelius, 2.6, cfr. Marco AurelioColloqui con se stesso 1.6
133 Marco iniziò la sua educazione superiore
136 ca., 17 marzo Marco prese la toga virilis Historia AugustaMarcus Aurelius, 4.5
136, dopo il 26 aprile Marco si fidanzò con Ceionia Fabia, figlia di Lucio Elio Cesare Historia AugustaMarcus Aurelius, 4.5
Marco divenne praefectus urbis durante le feriae latinae Historia AugustaMarcus Aurelius, 4.6
136 Marco incontrò lo stoico, Apollonio di Calcide Historia AugustaMarcus Aurelius, 2.7
Lucio Ceionio Commodo fu adottato dall'imperatore romano, Adriano, diventando Lucius Aelius Caesar Historia AugustaHadrianus, 23.11  
RIC Hadrianus, II, 987; BMCRE 1847; Cohen 2 var. (Hadrian è laureato).
Cornificia sposò Gaio Ummidio Quadrato Anniano Vero (?)[6] Historia AugustaMarcus Aurelius, 4.7 e 7.4
Adriano costrinse suo cognato Lucio Giulio Urso Serviano e il di lui suocero, Gneo Pedanio Fusco Salinatore, a suicidarsi Historia AugustaHadrianus, 15.8, 23.2–3, 23.8 e 25.8; Cassio Dione, 69, 17.1–3
137 Lucio Elio Cesare si recò in Pannonia Historia AugustaHadrianus, 23.13  
RIC Hadrianus, II, 1071; BMCRE 1936 (Hadrian); Cohen 25.
1º gennaio 138 Lucio Elio Cesare morì Historia AugustaHadrianus, 23.16; Historia AugustaAelius, 4.7
24 gennaio 138 Adriano scelse come suo successore Tito Aurelio Fulvio Boionio Arrio Antonino, zio materno di Marco Aurelio Historia AugustaHadrianus, 24.1 e 26.6–10
25 febbraio 138 Antonino accettò la scelta di Adriano e venne adottato Historia AugustaMarcus Aurelius, 1.5 e Historia AugustaAntoninus Pius, 4.6  
RIC Hadrianus, II, 1088b.
25 febbraio/26 aprile 138[notes 3] Antonino Pio adottò Marco e Lucio Ceionio Commodo Cassio Dione, 69, 21.1–2; Historia AugustaAelius, 5.12 e 6.9; Historia AugustaHadrianus, 24.1, 26.6–10; Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.1,[notes 4] 5.5–6  
RIC Antoninus Pius, III 417a; RSC 15.
Faustina si fidanzò con Lucio Ceionio Commodo Historia AugustaAelius, 6.9
Marco si trasferì nella residenza di Adriano a Roma Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.3
Marco fu nominato questore per il 139 Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.6
Antonino Pio fu nominato console per il 139 Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.6
10 luglio 138 Adriano morì a Baiae e Antonino Pio divenne imperatore Historia AugustaHadrianus, 26.6; Historia AugustaAntoninus Pius, 5.1
Il fidanzamento di Marco con Ceionia Fabia e quello di Lucio con Faustina furono annullati
138, dopo il 10 luglio Marco si fidanzò con Faustina Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.2; Historia AugustaLucius Verus, 2.3
Adriano fu deificato Historia AugustaHadrianus, 27.2; Historia AugustaAntoninus Pius, 5.1
Antonino venne nominato Pius Historia AugustaHadrianus, 27.4, cfr. Historia AugustaAntoninus Pius, 2.2–7[notes 5]
139 Pius consul
Marco divenne questore Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.6; Historia AugustaAntoninus Pius, 6.9
Marco fu designato console per il 140 Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.3; Historia AugustaAntoninus Pius, 6.9
Marco divenne sevir turmarum equitum Romanorum Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.3
Marcus divenne princeps iuventutis, prendendo il nome di Caesar, e si unisce ai principali collegi sacerdotali Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.3
Marco va ad abitare nel palazzo di Antonino Pio Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.3
Marco inizia il suo ultimo percorso educativo
140 Marco divenne console per la prima volta, insieme ad Antonino Pio Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.4
140 Muore l'Augusta Faustina, madre adottiva di Marco Aurelio, e viene divinizzata  
RIC Antoninus Pius, III 343 (Pius); RSC 1.
Gennaio 143 Erode Attico, insegnante di Marco, divenne console
Luglio-Agosto del 143[9] Marco Cornelio Frontone, insegnante di Marco, divenne consul suffectus Ad Marcum Caesarem, 2.9–12
Gennaio 145 Marco ottenne il consolato per la seconda volta insieme a Antonino Pio
Tarda primavera del 145 Marco sposò Faustina Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.6; Historia AugustaAntoninus Pius, 10.2
30 novembre 147 Domitia Faustina nacque a Faustina e Marco[notes 6] Inscriptiones Italiae 13.1.207; cfr. Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.6, ErodianoCommodo, I, 8.3
1º dicembre 147 Il Cesare, Marco, ottenne la tribunicia potestas Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.6   asse della zecca di Roma antica (del 151-152), RIC III, 1308a (Antoninus Pius); BMCRE 1917 (Antoninus Pius); Cohen 653.
Faustina fu nominata Augusta Historia AugustaMarcus Aurelius, 6.6
149 Una coppia di gemelli nacque a Faustina e Marco; entrambi morirono entro la fine dell'anno
7 marzo 150 Lucilla nacque a Faustina e Marco
152 Cornificia morì Inscriptiones Italiae 13.1.207
Lucio Verro fu designato questore per il 153
Tiberio Elio Antonino nacque (?)[notes 7] Inscriptiones Italiae 13.1.207
153 Lucio ricoprì la carica di questore Historia AugustaAntoninus Pius, 6.10 e 10.3; Historia AugustaLucius Verus, 2.11, 3.1–3
154 Lucio ottenne il consolato Historia AugustaAntoninus Pius, 10.3; Historia AugustaLucius Verus, 3.3
155 Gaio Aufidio Vittorino, genero di Marco Cornelio Frontone e amico di Marco Aurelio, ottenne il consolato
155–61 La madre di Marco, Domizia Lucilla, morì
161 Marco ottenne il consolato per la terza volta, questa volta insieme a Lucio Vero
7 March 161 Antonino Pio morì Cassio Dione, 71.33.4–5; cfr. Historia AugustaMarcus Aurelius, 7.3; Historia AugustaAntoninus Pius, 12.4–7 [notes 8]
Marco e Lucio divennero imperatori; si celebra la concordia Augustorum Historia AugustaMarcus Aurelius, 7.3 e 7.5; Historia AugustaLucius Verus, 3.8  
RIC Lucius Verus e Marcus, 1283; MIR 18, 16-16/11; Banti 18; BMCRE 857; Cohen 27.
161, dopo la morte di Antonino Pio Marco promise come sposa a Lucio la figlia undicenne, Lucilla, nonostante formalmente fosse suo zio Cassio Dione, 71.1, 3; 73.4.4–5
31 agosto 161 Nacquero due gemelli a Marco e Faustina a Lanuvio: Tito Aurelio Fulvio Antonino e Lucio Elio Aurelio Commodo Historia AugustaCommodus, 1.2; Birley 1990, pp. 145-146 cita Mattingly 1940Marcus Aurelius and Lucius Verus, nos. 155 ss.; 949 ss.
fine estate o inizio autunno del 161 Il cambio al vertice dell'Impero romano sembra abbia incoraggiato Vologese IV di Partia a compiere la prima mossa a aggredendo il Regno di Armenia, alleato dell'Impero romano ed installando un re fantoccio di suo gradimento, Pacoro III, un arsacide come lui.[14] Fu l'inizio delle ostilità tra Romani e Parti Cassio Dione, 71, 2.1; Luciano di Samosata, 21; 24-25.
estate del 162 Il Senato diede il suo assenso e Lucio Vero partì per il fronte orientale, lasciando Marco Aurelio a Roma, perché la città «ha chiesto la presenza di un imperatore».[15] (vedi Cronologia delle campagne partiche di Lucio Vero) Historia AugustaMarcus Aurelius, 8.9
Marco si ritirò per quattro giorni ad Alsium, nota località turistica sulle coste dell'Etruria, ma a causa delle numerose preoccupazioni non riuscì a rilassarsi.[16]
autunno/inverno del 163 o del 164 Lucilla venne accompagnata dalla madre Faustina, insieme ad uno zio di Lucio, Marco Vettuleno Civica Barbaro, fino in Oriente. Marco che avrebbe voluto accompagnare la figlia fino a Smirne, in realtà non andò oltre Brindisi.[17] Historia AugustaMarcus Aurelius, 9.4-6; Historia AugustaLucius Verus, 7.7
164 Marco assunse il titolo di Armeniacus. AE 1998, 1622; AE 1998, 1625, AE 1998, 1626; AE 1966, 517.  
Roman Imperial Coinage Marcus Aurelius, III, 142.
 
Roman Imperial Coinage, Marcus Aurelius, III, 92; MIR 18, 88-4/30; RSC 469.
166 Marco assunse il titolo vittorioso di Medicus, la IV salutatio imperatoria oltre al titolo il Parthicus Maximus.[18] Historia AugustaLucius Verus, 7.2; Historia AugustaMarcus Aurelius, 9.2; ILS 1098; AE 1897, 124.  
Roman Imperial Coinage, Marcus Aurelius, III, 163.
 
Roman Imperial Coinage, Marcus Aurelius, III, 174; MIR 18, 149-2/37; Calicó 1995.
L'esercito romano di ritorno dalla guerra vittoriosa in Oriente, portò con sé una terribile pestilenza, in seguito conosciuta come la "peste antonina", che si diffuse per quasi un ventennio, mietendo milioni di vittime.[19] Cassio Dione, 72, 14.3-4
Marco accetta il titolo onorifico di Pater Patriae
12 ottobre 166 Al ritorno dalla campagna militare, Lucio ottenne il trionfo, insieme al fratello Marco. In questa circostanza vennero elevati al rango di Cesari i due figli di Marco, Commodo di cinque anni e Marco Annio Vero di tre.[20]
fine 166/inizi 167 Vi fu un primo scontro lungo le frontiere della Pannonia e della Dacia. Hanno inizio le guerre marcomanniche (cfr. Cronologia delle guerre marcomanniche[21])
168 Marco e Lucio Vero, ormai diffidenti nei confronti dei barbari aggressori, si recarono nella lontana fortezza legionaria di Carnuntum per rendersi conto di persona della minaccia germanica.
inizi del 169 Lucio Vero morì in seguito ad un attacco apoplettico non molto distante da Aquileia.[22] Historia AugustaMarcus Aurelius, 14.8; Historia AugustaLucius Verus, 9.11
169 primavera/estate Marco diede alla figlia Lucilla, rimasta vedova di Lucio Vero, un nuovo marito, il fedele Tiberio Claudio Pompeiano, conferendogli il titolo di Cesare. Cassio Dione, 72-2, 3; 73-4,5 e 20,1; 74-3, 1,2.
Marco trascorse l'estate nella sua villa di Praeneste, dove perse uno dei suoi figli, Marco Annio Vero Cesare, di sette anni. Historia AugustaMarcus Aurelius, 21.3-4
inizi del 170[23] La morte prematura di Lucio e il venir meno ai patti da parte dei barbari, portò una massa mai vista prima d'ora, a riversarsi in modo devastante nell'Italia settentrionale fin sotto le mura di Aquileia.[23] Cassio Dione, 72, 2.2-3.1; Ammiano, 29, 6.1
Contemporaneamente seconda invasione invase la Mesia, la Macedonia, spingendosi fino in Grecia, dove riuscirono a saccheggiare il santuario di Eleusi.[24]
170-175 Marco combatté una prima fase della guerra contro le popolazioni barbariche del Nord che durò fino alla rivolta di Avidio Cassio. Durante questa fase Marco trascorse tre dei cinque anni nel "quartier generale" di Carnuntum,[25] e iniziò l'occupazione della Marcomannia.[26] In seguito trascorse i restanti due anni tra le fortezze legionarie di Brigetio ed Aquincum, oltreché nella città di Sirmium, di fronte ai territori di Quadi e Sarmati iazigi. Historia AugustaMarcus Aurelius, 24.5 Le monete celebrano anche la "GERMANIA SVBACTA"
 
Roman Imperial Coinage Marcus Aurelius, III, 1054.
 
Roman Imperial Coinage Marcus Aurelius, III, 357 corr. (no P P); MIR 18, 322-2/35; Calicó 2017; BMCRE 674; Cohen.
 
Roman Imperial Coinage, Marcus Aurelius, III, 1184; MIR 18, 370-6/37; Banti 64.
175 primavera/estate Avidio Cassio, uno dei migliori comandanti militari romani, distintosi nella guerra contro i Parti, spinto dalla falsa notizia della morte di Marco a seguito di una grave malattia, si proclamò imperatore.[27] Tre mesi dopo, quando il Senato romano proclamò Cassio hostis publicus, Avidio fu ucciso dai suoi stessi soldati, dopo soli 100 giorni di potere. Cassio Dione, 72, 24-31; Historia AugustaMarcus Aurelius, 22.8; Historia AugustaAvidius Cassius, 7.4
Marco, a causa della ribellione di Cassio, fu costretto ad abbandonare la guerra contro Sarmati e Marcomanni per recarsi in Oriente. In seguito a questi eventi Marco ricevette il titolo vittorioso di Sarmaticus (o forse di Sarmaticus Maximus) e l'ottava acclamazione ad imperator. Historia AugustaMarcus Aurelius, 25.1; AE 1897, 124; BCTH-1901-107; CIL III, 6578.  
Roman Imperial Coinage Marcus Aurelius, III, 1188.
 
Roman Imperial Coinage Marcus Aurelius, III, 1188; MIR 18, 372a-19/50; Cohen 170.
luglio 175 Marco visitò le province orientali.[28] Partito da Sirmio (luglio 175), dopo essere passato per Bisanzio, Nicomedia, Prusia ad Hypium e per Ancyra, giunse a Tarso, sostando in Cilicia.[28] Poco dopo aver passato la località di Tanya, in Cappadocia, in un villaggio di nome Halala, Faustina morì in circostanze poco chiare. Marco ripartì per la Siria, forse fermandosi a visitare la città di Antiochia.[29] Historia AugustaMarcus Aurelius, 25 e 26.
estate 176 Riprese il suo viaggio per giungere in Egitto, dove ricevette una delegazioni dei Parti.[28]

[30]

Historia AugustaMarcus Aurelius, 25 e 26, Ammiano, 22, 5.5.
27 novembre 176 Marco decise di associare al trono imperiale il figlio Commodo, l'unico maschio superstite tra i suoi figli (dopo la morte del giovane Marco Vero Cesare e quella di alcuni nipoti), nominandolo Augusto e concedendogli la tribunicia potestas e l'imperium. Historia AugustaCommodus, 12.4; Historia AugustaMarcus Aurelius, 27.5.
23 dicembre 176 Marco e il figlio, Commodo, celebrarono il trionfo sulla genti germaniche (de germanis) e sarmatiche (de sarmatis). A Marco vennero tributati: una Colonna, una statua equestre e un arco trionfale. Historia AugustaCommodus, 12.5; Historia AugustaMarcus Aurelius, 16.1-2 e 17.3.  
RIC Marcus Aurelius, III, 1184; MIR 18, 370-6/37; Banti 64.
 
RIC Commodus, III 633 (M.Aurelius); MIR 18, 396-12/37; Calicó 2236.
177 All'inizio dell'anno, Marco, a seguito della rivolta di Avidio Cassio, decise di associare al trono imperiale il figlio Commodo, nominandolo Augusto e concedendogli la tribunicia potestas e l'imperium. Marco celebrò, quindi, il matrimonio di Commodo con Bruzia Crispina. Historia AugustaMarcus Aurelius, 27.5-12; Cassio Dione, 71.31.1.
I combattimenti ripresero già nella prima parte dell'anno lungo il limes pannonicus. In seguito a questi eventi Marco ricevette la IX acclamazione imperatoria.[26] CIL VIII, 26250
fine del 178 Marco fu costretto a fare ritorno lungo il fonte pannonico.[26] Cassio Dione, 72, 11.3-5.
179 Marco condusse l'ultima campagna militare in Marcomannia. Al termine di questa campagne ricevette la decima acclamazione ad imperator.[26] Cassio Dione, 72, 20.2
17 marzo 180 Marco morì a circa cinquantanove anni, secondo Aurelio Vittore nella città-accampamento di Vindobona (Vienna). Secondo invece quanto riferisce Tertulliano, uno storico e apologeta cristiano suo contemporaneo, sarebbe invece deceduto sul fronte sarmatico, non molto distante da Sirmio (odierna Sremska Mitrovica, nell'attuale Serbia). Il Birley ritiene infatti che Marco potrebbe essere morto a Bononia sul Danubio (che per assonanza ricorda la località di Vindobona), venti miglia a nord di Sirmio.[31] Aurelio VittoreDe Caesaribus, 16; Tertulliano, 25; Historia AugustaMarcus Aurelius, 28; Cassio Dione, 72, 33.  
RIC RIC III 661 (Commodus); MIR18, 488-6/10; Banti 52; BMCRE 397 (Commodus); Cohen 95.
 
RIC III 662 (Commodus); MIR 18, 487-6/10; Banti 53.

NoteModifica

Annotazioni
  1. ^ Sappiamo che era più giovane di Marco, cosicché non può essere nata prima del 122.[3] Birley stabilisce che la stessa potrebbe essere nata "probabilmente nei due anni successivi" dopo la nascita di Marco.[4]
  2. ^ Seppure non vi siano dati effettivi riscontrabili, Birley ritiene che Marco abbia seguito un'educazione tipica dell'aristocrazia romana.[5]
  3. ^ Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.6 stabilisce che Marco non fu adottato fino al suo diciassettesimo anno di età (26 Aprile). Non possiamo però essere sicuri che questo dato sia attendibile.[7]
  4. ^ Historia AugustaAelius, 5.12 e Historia AugustaMarcus Aurelius, 5.1 include la falsa notizia che Marco adottà Lucio (egli fu invece adottato insieme a Marco da Antonino Pio).
  5. ^ Il biografo riferisce tutta una serie di invenzioni sul perché venne nominato Pius.[8]
  6. ^ La prima figlia di Marco e Faustina viene identificata tradizionalmente con Annia Aurelia Galeria Faustina (contro ErodianoCommodo, I, 8.3, il quale chiama Annia Aurelia Galeria Lucilla come la più vecchia).[10] Bol e Fittschen rivedono la cronologia dei figli di Marco e Faustina, e Domitia Faustina viene ora identificata come la prima coppia di figlie.[11]
  7. ^ I Fasti ostienses ricordano la nascita di un figlio di Marco quest'anno, che viene identificato con T. Aelius Antoninus da Bol e Fittschen.[12]
  8. ^ Historia AugustaAntoninus Pius, 12.4 contiene la falsa notizia che Pio morì il settantesimo anno di vita; si tratta invece del settantacinquesimo.[13]
Fonti
  1. ^ Birley 1987, pp. 44-45.
  2. ^ Champlin, Fronto, 131–36.
  3. ^ Birley 1987, p. 243.
  4. ^ Birley 1987, p. 31.
  5. ^ Birley 1987, p. 35.
  6. ^ Birley 1987, p. 41 e 243; R.Syme, "The Ummidii", pp. 98–99.
  7. ^ Birley 1987, p. 271 n. 48.
  8. ^ Cameron 1967 rivisita il Marcus Aurelius del Birley.
  9. ^ Champlin, "Chronology", 139.
  10. ^ e.g. Magie 147 n. 44; Birley 1987, p. 247.
  11. ^ Birley 1987, p. 247, cita R. Bol, Das Statuenprogramm des Gerodes-Atticus-Nymphäums (Olympische Forschungen 15, Berlin, 1984), 31 ss., e Fittschen Die Bildnistypen der Faustina minor und die Fecunditas Augustae (Abhandlungen Akad, Göttingen, ph.-hist. Kl., terza serie, 126, 1982), 43 n. 8.
  12. ^ Birley 1987, p. 247 cita R. Bol, Das Statuenprogramm des Gerodes-Atticus-Nymphäums (Olympische Forschungen 15, Berlin, 1984), 34 ss., e Fittschen Die Bildnistypen der Faustina minor und die Fecunditas Augustae (Abhandlungen Akad, Göttingen, ph.-hist. Kl., terza serie, 126, 1982), 27 ss.
  13. ^ Magie, 129 n. 96; cfr. Historia AugustaAntoninus Pius, 1.8.
  14. ^ Birley 1990, p. 149.
  15. ^ Birley 1990, pp. 151-154.
  16. ^ Champlin 1980, p. 134; FrontoneDe Feriis Alsiensibus 4 = Haines 2.19; Birley 1990, pp. 156-157.
  17. ^ Birley 1990, pp. 162-163.
  18. ^ Birley 1990, pp. 179-180; Mattingly 1940Marcus Aurelius and Lucius Verus, pp. 401 ss.; Birley 2000, p. 164.
  19. ^ Birley 1990, pp. 186-187.
  20. ^ Birley 1990, p. 183.
  21. ^ Birley 1990, pp. 189 e 207; Alföldy 1977, Moesia Inferior, p. 232 ss.; Moesia Superior, p. 234 ss.; Pannonia Superior, p. 236 ss.; Dacia, pp. 245 ss.; Pannonia Inferior, p. 251.
  22. ^ Birley 1990, 194-197.
  23. ^ a b Birley 1990, pp. 184-186, 194-196 e 207-208; Brizzi e Sigurani 2010, pp. 393-394 e 398.
  24. ^ Birley 1990, pp. 208-213.
  25. ^ Birley 1990, pp. 209-210.
  26. ^ a b c d Birley 1990, pp. 259-261.
  27. ^ Birley 1990, pp. 230-231.
  28. ^ a b c Astarita 1983, pp. 155-162.
  29. ^ Birley 1990, pp. 239-241.
  30. ^ Birley 1990, pp. 241 ss.
  31. ^ Birley 1990, pp. 264.
Citazioni

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Marco Aurelio scrittore
  • Marco Aurelio, Colloqui con se stesso.   I-XII.
    • testi in inglese:
      • Meditations, Testo elettronico dei Colloqui con se stesso.
      • Meditations, Colloqui con se stesso, con concordanze, lista delle parole e lista di frequenza.
    • testi in italiano:
      • Franco Scalenghe (a cura di), Ricordi, La più recente traduzione italiana, con note e commenti di ogni frammento. URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2013).
      • Franco Scalenghe (a cura di), Ricordi, La proairesi a sé stessa, la recente traduzione commentata (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2014).
      • Enrico V. Maltese (a cura di), Ricordi, Garzanti (e-book). URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2013).
Per la comprensione della filosofia di Marco Aurelio (e stoicismo)
  • Epitteto, Manuale, a cura di F. Scalenghe. URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2013).
  • Epitteto, Diatribe, a cura di F. Scalenghe. URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2013).
  • Autori Vari, Stoicorum Veterum Fragmenta, a cura di F. Scalenghe, selezione di frammenti, in particolare di Zenone, Cleante, Crisippo di Soli, ad opera di Hans Friedrich August von Arnim. URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2013).
  • Seneca, Epistole morali a Lucilio.
  • Seneca, De clementia (PDF).
Fonti storiografiche moderne in lingua italiana
Fonti storiografiche moderne in lingua inglese e tedesca
Marco Aurelio nelle opere letterarie moderne
Romanzi storici
Filmografia

In entrambe le pellicole Marco Aurelio viene assassinato da Commodo, perché vuole come successore un generale valoroso, anziché il proprio figlio naturale (in realtà si tratta di licenze artistiche e inesattezze storiche a tutti gli effetti: Marco morì di malattia, e scelse proprio Commodo come suo successore).

  Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma