Fast & Furious 8

Film del 2017 diretto da F. Gary Gray
Fast & Furious 8
Fast & Furious 8 - Film 2017.jpg
Una scena del film
Titolo originaleThe Fate of the Furious
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2017
Durata136 min
Rapporto2,35:1
Genereazione, avventura, thriller
RegiaF. Gary Gray
SoggettoGary Scott Thompson (personaggi)
SceneggiaturaChris Morgan
ProduttoreVin Diesel, Michael Fottrell, Neal H. Moritz, Chris Morgan
Produttore esecutivoAmanda Lewis, Samantha Vincent
Casa di produzioneOne Race Films, Original Film
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaStephen F. Windon
MontaggioPaul Rubell, Christian Wagner
Effetti specialiJ. D. Schwalm, Kelvin McIlwain, Alex Wang
MusicheBrian Tyler
ScenografiaBill Brzeski
CostumiSanja Milkovic Hays
TruccoJaqueline Fernandez
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Fast & Furious 8 (The Fate of the Furious, noto anche come Fast 8), è un film del 2017 diretto da F. Gary Gray.

È l'ottavo film della serie Fast and Furious e sequel di Fast & Furious 7.

TramaModifica

È passato un anno da quando Brian e Mia si sono ritirati a vita privata con il loro figlio Jack, mentre Deckard Shaw è stato rinchiuso in un carcere di massima sicurezza. Dom e Letty si recano per la luna di miele a l'Avana, Cuba, dove Toretto sfida ad una corsa lo street racer locale Raldo, guadagnandone l'amicizia dopo aver vinto ma avergli permesso di tenersi la sua auto, e regalando la sua macchina al cugino Fernando. Mentre passeggia per la città viene avvicinato da una donna, Cipher, che gli rivela di averlo spiato per tutto il suo viaggio e gli propone di lavorare con lei. Inizialmente lui rifiuta ma Cipher gli mostra una foto e lui, vedendola, decide di collaborare

Intanto Hobbs viene informato del furto di una bomba EMP che lui deve recuperare. Dopo aver riunito la squadra, il gruppo si reca a Berlino dove riesce a prelevare l'ordigno, ma Dom manda fuori strada Hobbs e si impadronisce dell'oggetto, che consegna a Cipher.

Hobbs viene portato in carcere dove ad aspettarlo ci sarà Frank Petty, il "Signor Nessuno", che gli propone di farlo scarcerare, ma lui rifiuta insinuando che non infrangerà mai la legge. In prigione Hobbs ritrova Shaw, con cui si lancia diverse minacce. Improvvisamente la cella di Hobbs si apre e irrompono le forze speciali, ma Deckard, sfruttando il manganello elettrico di una guardia a lui vicina, manda in corto il circuito delle celle, le quali si aprono scatenando il caos nella prigione. Shaw e Hobbs riescono a farsi largo fino all'uscita, dove ritrovano Nessuno ad attenderli.

I due vengono prelevati e portati in una base segreta assieme alla squadra, alla quale Deckard è costretto a unirsi per trovare Cipher, rivelando il proprio legame con la donna: in passato la geniale hacker aveva proposto a Deckard di lavorare con lei, ma questi aveva rifiutato, allora Cipher aveva contattato il fratello minore di questi, Owen, che invece aveva accettato, scatenando gli eventi di qualche anno prima a Londra e poi a Los Angeles. Ora che possono rintracciarla, Deckard vuole vendicarsi per quello che Cipher ha fatto alla sua famiglia. La donna infatti è una ciber-terrorista che nessun governo riesce a catturare, da una parte a causa delle sue straordinarie doti di hacker, dall'altra perché essa si muove su un grosso aeroplano che riesce a volare mantenendo costantemente rotte non visualizzate dai satelliti.

Prima che la squadra, a cui si aggiunge anche Eric Neisser, assistente di Nessuno, riesca a rintracciare l'aereo usando l'"Occhio di Dio", Cipher e Dom irrompono grazie a delle granate stordenti e rubano il programma. Letty chiede a Dom perché lo stia facendo e la risposta è un bacio a Cipher, voluto da lei per distruggere Letty emotivamente. Tornati sull'aereo, la causa del tradimento di Dom è rivelata: Cipher ha rapito Elena Neves assieme al figlio di quest'ultima e di Dom, concepito prima del ritorno di Letty. Nonostante la rabbia, l'uomo sa che non può uccidere Cipher e i suoi uomini senza che essi facciano lo stesso ai due, quindi obbedisce.

Dom allora viene inviato a New York per recuperare un dispositivo nucleare, contenente i codici per dei missili balistici, e dopo aver temporaneamente fatto manutenzione sulla propria auto, restando per alcuni minuti non visibile agli occhi di Cipher, che lo tiene d'occhio con le telecamere della città, porta a termine il compito. Mentre si appresta a scappare, viene trovato dalla squadra di Hobbs e ne nasce un lungo inseguimento durante il quale, incontratolo in un vicolo, Dom spara a Deckard. Tuttavia, quando Connor Rhodes, braccio destro di Cipher ed ex alleato di Owen Shaw, cerca di uccidere Letty, Dom decide di salvare sua moglie, per cui Cipher, una volta tornati sull'aereo, lo punisce per il suo "tradimento" ordinando a Rhodes di uccidere Elena di fronte ai suoi occhi.

Viene quindi inviato in Russia per recuperare un sottomarino che Cipher intende utilizzare per lanciare delle testate nucleari, delle quali Dom ha appena rubato i codici d'accesso, e ricattare le potenze mondiali. Utilizzando l'EMP montato sulla propria auto per disattivare le difese dell'ex-base russa in cui il sottomarino è nascosto, lui e Rhodes fanno irruzione e permettono a Cipher di hackerarne i comandi. Seguendoli, anche la squadra raggiunge la base, ma non riesce a impedire che Cipher prenda il controllo del sottomarino, che si mette comunque in moto.

In quel momento, con un colpo di scena, sull'aereo fantasma di Cipher arrivano Deckard Shaw e suo fratello Owen, ripresosi dal coma: in realtà, quando a New York Dom aveva dovuto fare manutenzione alla sua auto, aveva sfruttato l'aiuto dello street racer cubano per nascondersi dalla vista di Cipher e parlare con la madre dei fratelli Shaw, Magdalene, a cui aveva consegnato il ricevitore di una microspia nascosta in un rosario che l'uomo ha lasciato sull'aereo fantasma; quando poi Deckard era stato colpito a New York, in realtà solo svenendo, era stato recuperato e rianimato dalla madre, a cui Dom aveva anche fornito l'accesso all'"Occhio di Dio", affinché rintracciassero Owen. Armati fino ai denti e desiderosi di vendetta, i due fratelli fanno irruzione, eliminano gran parte degli uomini di Cipher, prendono in ostaggio i piloti e recuperano il bambino di Elena.

Avvertito sulla sicurezza del figlio. Dom può finalmente ribellarsi e, dopo aver impedito una seconda volta a Rhodes di uccidere Letty, se ne sbarazza definitivamente e torna dalla sua famiglia, con cui riesce anche a distruggere il sottomarino. Il piano di Cipher è fallito e quindi la donna, messa alle strette, fugge dal proprio aereo lanciandosi con l'ultimo paracadute rimasto.

Qualche tempo dopo la famiglia è riunita a festeggiare la loro vittoria, con l'avvertimento del "Signor Nessuno" su come Cipher sia in Grecia, ad Atene ma per ora non è una minaccia imminente. L'uomo inoltre reintegra Hobbs nelle forze speciali, ma questi rifiuta per poter stare un po' di tempo con la figlia.

Raggiunti anche da Deckard, che gli porta il bambino di Elena sano e salvo, la famiglia lo accoglie, mentre Dom, dopo aver giurato alla defunta Elena su come il loro figlio, da lì in avanti, non sarebbe mai più stato in pericolo, presenta quest'ultimo a Letty e decide di nominarlo Brian Toretto.

ProduzioneModifica

Il budget del film è stato di 250 milioni di dollari.[1]

Colonna sonoraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: The Fate of the Furious: The Album.

TracceModifica

  1. "Gang Up" (Young Thug, 2 Chainz, Wiz Khalifa e PnB Rock)
  2. "Go Off" (Lil Uzi Vert, Quavo e Travis Scott)
  3. "Good Life" (G-Eazy e Kehlani)
  4. "Horses" (PnB Rock, Kodak Black e A Boogie wit da Hoodie)
  5. "Seize the Block" (Migos)
  6. "Murder (Remix)" (YoungBoy Never Broke Again feat 21 Savage)
  7. "Speakerbox (F8 Remix)" (Bassnectar feat Ohana Bam e Lafa Taylor)
  8. "Candy Paint" (Post Malone)
  9. "911" (Kevin Gates)
  10. "Mamacita" (Lil Yachty feat Rico Nasty)
  11. "Don't Get Much Better" (Jeremih, Ty Dolla Sign e Sage the Gemini)
  12. "Hey Ma (Spanish Version)" (Camila Cabello, J Balvin e Pitbull)
  13. "La Habana" (Pinto "Wahin" e DJ Ricky Luna feat El Taiger)
  14. "Hey Ma" (J Balvin, Pitbull e Camila Cabello)

PromozioneModifica

Il primo teaser trailer viene diffuso il 9 dicembre 2016,[2] mentre il full trailer l'11 dicembre seguente.[3] Un ulteriore trailer viene diffuso durante il 51° Super Bowl.[4] Il trailer finale è stato diffuso il 9 marzo 2017.[5]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata presentata in anteprima mondiale il 4 aprile 2017 a Berlino[6] per poi essere distribuita nelle sale cinematografiche a partire dal 12 aprile 2017.[7]

Data di uscitaModifica

Alcune date di uscita internazionali nel corso del 2017 sono state[8]:

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Nel primo giorno di programmazione nelle sale cinematografiche italiane, il film incassa 1,4 milioni di Euro, diventando il terzo miglior esordio dell'anno,[9] mentre negli Stati Uniti raccoglie 45,6 milioni di dollari.[10]

Nel primo weekend di programmazione negli Stati Uniti, il film incassa 100,2 milioni di dollari,[11] mentre in Italia incassa 6,1 milioni di Euro.[12] A livello globale stabilisce il nuovo record per l'incasso d'apertura migliore di sempre con 532,5 milioni di dollari, superando il precedente record di Star Wars: Il risveglio della Forza.[11][13]

Durante il terzo weekend di programmazione, il film supera il miliardo di dollari al botteghino mondiale.[14]

A fine corsa, il film incassa un totale di 1.236.005.118 dollari, di cui 226.008.385 negli Stati Uniti.[15]

CriticaModifica

Una parte della pellicola è stata proiettata in anteprima al CinemaCon di Las Vegas il 29 marzo 2017[16], dove ha ottenuto critiche positive dai presenti all'evento.[17] Dopo le proiezioni stampa statunitensi, le prime recensioni hanno dato pareri contrastanti e divisi sul film.[18]

PrimatiModifica

Il primo trailer del film ha ottenuto il record come "trailer più visto nelle prime 24 ore" con 139 milioni di visualizzazioni, battendo quello del film La bella e la bestia fermo a 127,6 milioni.[19]

RiconoscimentiModifica

Spin-off e sequelModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Fast & Furious - Hobbs & Shaw e Fast & Furious 9 - The Fast Saga.

L'uscita nelle sale del sequel Fast & Furious 9 - The Fast Saga (F9: The Fast Saga), inizialmente fissata per il 19 aprile 2019,[22] nell'ottobre 2017 viene posticipata al 10 aprile 2020[23][24] per far spazio allo spin-off Fast & Furious - Hobbs & Shaw. Successivamente il nono capitolo viene rinviato al 2021 a causa della pandemia di COVID-19.

NoteModifica

  1. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Fast & Furious 8 vince il weekend e supera i 900 milioni nel mondo, badtaste.it, 24 aprile 2017. URL consultato il 24 aprile 2017.
  2. ^   Universal Pictures, Fast & Furious 8 - Trailer Coming Monday (Universal Pictures) HD, su YouTube, 9 dicembre 2016. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  3. ^   Universal Pictures, FAST & FURIOUS 8 - Trailer italiano ufficiale, su YouTube, 11 dicembre 2016. URL consultato il 12 dicembre 2016.
  4. ^   Universal Pictures, FAST & FURIOUS 8 - Spot Super Bowl (versione originale), su YouTube, 5 febbraio 2017. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  5. ^ Universal Pictures International Italy, FAST & FURIOUS 8 - Secondo trailer italiano ufficiale, 9 marzo 2017. URL consultato il 12 marzo 2017.
  6. ^ (DE) Fast & Furious 8 Premiere in Berlin, redcarpetreports.de. URL consultato il 17 aprile 2017.
  7. ^ (DE) Fast & Furious 8: Live-Stream zur Premiere mit Vin Diesel in Berlin, kino.de. URL consultato il 17 aprile 2017.
  8. ^ (EN) Fast & Furious 8 – Release Dates, viva-press.com. URL consultato il 17 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2017).
  9. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Fast & Furious 8, esordio da 1.4 milioni di euro giovedì!, badtaste.it, 14 aprile 2017. URL consultato il 14 aprile 2017.
  10. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Fast & Furious 8, esordio da 45.6 milioni venerdì, record all’estero, badtaste.it, 15 aprile 2017. URL consultato il 16 aprile 2017.
  11. ^ a b Andrea Francesco Berni, Box-Office: Fast & Furious 8 batte Il Risveglio della Forza, è record globale, badtaste.it, 17 aprile 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  12. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Fast & Furious 8 conquista il weekend di Pasqua, badtaste.it, 17 aprile 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  13. ^ Incassi Usa, boom per Fast and Furious 8, su ansa.it. URL consultato il 16 aprile 2017.
  14. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office: Fast & Furious 8 supera il miliardo di dollari in tutto il mondo!, badtaste.it, 30 aprile 2017. URL consultato il 30 aprile 2017.
  15. ^ (EN) Fast & Furious 8, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato l'8 luglio 2018.  
  16. ^ Fast and Furious 8, il ricordo di Paul Walker e l'annuncio della trilogia, su cinema.popcorntv.it, 30 marzo 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  17. ^ Andrea Francesco Berni, Fast & Furious 8: dalla CinemaCon 2017 arrivano le prime reazioni sul film!, badtaste.it, 30 marzo 2017. URL consultato il 30 marzo 2017.
  18. ^ Andrea Francesco Berni, Fast & Furious 8: online le prime recensioni, badtaste.it, 9 aprile 2017. URL consultato il 9 aprile 2017.
  19. ^ Andrea Francesco Berni, Fast & Furious 8: il trailer dei record è stato visto da 139 milioni di persone in 24 ore!, badtaste.it, 13 dicembre 2016. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  20. ^ Pierre Hombrebueno, Dimenticate gli Oscar: ecco le nomination ai Teen Choice Awards 2017, Best Movie, 20 giugno 2017. URL consultato il 21 giugno 2017.
  21. ^ (EN) Dave McNary, ‘Black Panther,’ ‘Walking Dead’ Rule Saturn Awards Nominations, Variety, 15 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018.
  22. ^ Fast & Furious: fissate le uscite del nono e del decimo e ultimo film, su Badtaste.it, 3 febbraio 2016. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  23. ^ http://movieplayer.it/news/fast-furious-il-nono-film-arrivera-un-anno-piu-tardi-del-previsto-nel-_53774/
  24. ^ http://www.bestmovie.it/news/fast-furious-9-luscita-nelle-sale-slitta-un-anno/613539/comment-page-1/#comment-36082

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17150999516629871838 · LCCN (ENno2017046666 · BNE (ESXX5704618 (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema