Felino (Italia)

comune italiano
Felino
comune
Felino – Stemma Felino – Bandiera
Felino – Veduta
Palazzo comunale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Parma-Stemma.svg Parma
Amministrazione
SindacoFilippo Casolari (lista civica e centro-destra) dal 04-10-2021
Territorio
Coordinate44°41′43.2″N 10°14′29.6″E / 44.695333°N 10.241556°E44.695333; 10.241556 (Felino)
Altitudine180 m s.l.m.
Superficie38,35 km²
Abitanti9 171[2] (31-12-2020)
Densità239,14 ab./km²
FrazioniBarbiano, Casale, Cevola, Poggio di Sant'Ilario Baganza, Sant'Ilario Baganza, San Michele Gatti, San Michele Tiorre[1]
Comuni confinantiCalestano, Langhirano, Parma, Sala Baganza
Altre informazioni
Cod. postale43035
Prefisso0521
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT034013
Cod. catastaleD526
TargaPR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 694 GG[4]
Nome abitantifelinesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Felino
Felino
Felino – Mappa
Posizione del comune di Felino nella provincia di Parma
Sito istituzionale

Felino (Flén in dialetto parmigiano[5]) è un comune italiano di 9 171 abitanti della provincia di Parma in Emilia-Romagna, a circa 15 km dal capoluogo provinciale.

Geografia fisicaModifica

Il territorio comunale si estende in una zona situata tra collina e pianura. Il comune ha attivato una politica di tutela ambientale e partecipa alla gestione del Parco naturale regionale dei Boschi di Carrega.

StoriaModifica

SimboliModifica

Lo stemma del Comune di Felino è stato concesso con decreto del presidente della Repubblica del 2 marzo 2007.[6]

«Partito semitroncato: il primo, di azzurro, alla torre d'oro, murata di nero, coperta di rosso, finestrata di sei, di nero, cinque in fascia sotto il tetto, una nel corpo della torre, chiusa dello stesso, fondata sulla pianura di verde; il secondo, cinque punti di argento equipollenti a quattro di rosso; il terzo, di rosso, alla banda scaccata di argento e di azzurro di due file e di ventidue pezzi. Ornamenti esteriori da Comune.»

In precedenza era in uso uno stemma più complesso: troncato: nel 1°, ritroncato a) d'argento, alla banda bigliettata in fascia di nero e d'argento; b) bigliettato di rosso e d'argento su tre file orizzontali 2, 1; nel 2° d'azzurro, al leone d'argento, lampassato di rosso, tenente con la branca destra una rosa di rosso, bottonata d'oro, stelata e fogliata di verde, addestrato da una torre di rosso, munita di due merli alla ghibellina, aperta del campo, finestrata di nero. In questo emblema erano presenti elementi ripresi dai blasoni delle famiglie degli antichi feudatari: lo scaccato rosso e argento dei Pallavicino, il leone d'oro con la rosa rossa degli Sforza di Santa Fiora. La torre rossa si vuole alluda al feudo dei Rossi di San Secondo, mentre la banda di nero e argento potrebbe ripresa dalle armi del ministro plenipotenziario di Filippo I di Parma, Léon Guillaume du Tillot, che nel 1764 portò il titolo di Marchese di Felino[7] o dallo stemma della famiglia Lampugnani (che però recava la banda scaccata di argento e di azzurro).[8]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[9]

CulturaModifica

EventiModifica

  • Estate felinese: fiera d'agosto, occasione di ritrovo e festa, degustazione e ballo, attività sportiva e ricreativa, curata da un apposito comitato

EconomiaModifica

Felino è sede di numerose piccole e medie aziende in campo agro-alimentare tra cui la nota produzione del salame Felino.

Infrastrutture e trasportiModifica

Tra il 1910 e il 1954 Felino fu servita dalla tranvia Parma-Marzolara.

AmministrazioneModifica

I servizi comprendono un asilo nido comunale, l'istituto comprensivo che include due materne, due elementari e una media; un centro diurno anziani; un teatro cinema comunale; una sala civica, la sede municipale storica, la sede del SAI (Servizio Assistenza Intercomunale), la nuova sede della Polizia Municipale e la biblioteca comunale "Cesare Pavese", situate nel centro del capoluogo a pochi metri l'una dall'altra.

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
7 ottobre 1985 6 luglio 1990 Giordano Baldi Partito Comunista Italiano Sindaco [10]
19 luglio 1990 24 aprile 1995 Giordano Baldi Partito Comunista Italiano-Partito Democratico della Sinistra Sindaco [10]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Maurizio Tanzi Partito Democratico della Sinistra-Democratici di Sinistra Sindaco [10]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Maurizio Tanzi Democratici di Sinistra Sindaco [10]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Barbara Lori Democratici di Sinistra-Partito Democratico Sindaco [10]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Barbara Lori Partito Democratico Sindaco [10]
16 giugno 2014 14 settembre 2015 Maurizio Bertani Partito Democratico Sindaco deceduto durante il mandato[11]
14 settembre 2015 5 giugno 2016 Elisa Leoni lista civica di centro-sinistra "Insieme per Felino" Vicesindaco reggente
6 giugno 2016 3 ottobre 2021 Elisa Leoni lista di centro-sinistra "Insieme per Felino il centro sinistra" Sindaco [10]
4 ottobre 2021 in carica Filippo Casolari lista civica e centro-destra "Impegno e Cambiamento Filippo Casolari sindaco" Sindaco

GemellaggiModifica

SportModifica

Il comune di Felino ha a disposizione sul proprio territorio le seguenti strutture sportive:

  • campo da calcio a San Michele Tiorre
  • un centro sportivo con due campi da calcio e due campi da tennis
  • palestra annessa alla scuola media.

NoteModifica

  1. ^ Comune di Felino - Statuto (PDF), su dait.interno.gov.it. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2020 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Guglielmo Capacchi, Dizionario Italiano-Parmigiano. Tomo II M-Z, Artegrafica Silva, pp. 895ss.
  6. ^ Felino (Parma) D.P.R. 02.03.2007 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 19 settembre 2021.
  7. ^ Stemma del Comune di Felino, su Stemmi dei Comuni e delle Province dell'Emilia Romagna. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  8. ^ Felino, su araldicacivica.it. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  10. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  11. ^ Copia archiviata, su comune.felino.pr.it. URL consultato il 17 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN240124263
  Portale Parma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parma