Apri il menu principale
George Hilton sul set di Vado... l'ammazzo e torno (1967).

George Hilton, talvolta accreditato come Jorge Hilton, nome d'arte di Jorge Hill Acosta y Lara (Montevideo, 16 luglio 1934Roma, 28 luglio 2019), è stato un attore uruguaiano naturalizzato italiano.

BiografiaModifica

Nato e cresciuto in Uruguay[1], divenne famoso grazie alle sue partecipazioni a numerosi spaghetti western. Iniziò la carriera lavorando in radio. Nel 1955 si trasferì in Argentina, adottò lo pseudonimo di Jorge Hilton e cominciò ad apparire in diversi fotoromanzi e in produzioni cinematografiche destinate al mercato interno del paese.

Nel 1963 giunse in Italia seguendo l'esempio di altri attori sudamericani come Jorge Rigaud e Alberto de Mendoza, attirati dalla fiorente industria cinematografica romana. Dopo aver anglicizzato il suo nome in George, ottenne il ruolo principale in una pellicola del genere cappa e spada, Il corsaro nero nell'isola del tesoro (1965) e, nello stesso, interpretò un emulo di 007 nel film comico Due mafiosi contro Goldginger con Franco e Ciccio.

Venne lanciato nel genere western dal regista Lucio Fulci col film Le colt cantarono la morte e fu... tempo di massacro (1966), al fianco di Franco Nero, e in breve divenne un'icona nel genere. L'anno seguente partecipò infatti a ben sette produzioni del filone, alimentando la sua fama a livello internazionale ed ottenendo buon seguito soprattutto in Spagna. Diventò una delle maggiori star del cinema italiano assieme a Terence Hill, Franco Nero e Giuliano Gemma. I suo personaggi più famosi sono probabilmente quello del pistolero del west Alleluja, creato insieme al regista Giuliano Carnimeo e quello di Tresette.

Affrontò anche altri generi, dal dramma al film di guerra, approdando infine al giallo con la pellicola di Romolo Guerrieri Il dolce corpo di Deborah (1968). Dotato di un fascino languido e tenebroso, l'attore si adattò perfettamente al genere e così venne chiamato ad interpretare alcuni dei più noti titoli del filone tra cui: Lo strano vizio della signora Wardh (1970), La coda dello scorpione (1971), Tutti i colori del buio (1972), diretti da Sergio Martino e Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer? (1972) di Giuliano Carnimeo, sempre affiancato da Edwige Fenech.

Partecipò anche a film polizieschi (Torino violenta - 1977), commedie (Taxi Girl - 1977) e fanta-avventurosi (I predatori di Atlantide - 1983), ma dagli anni ottanta le sue apparizioni si fecero sempre più sporadiche. Lavorò in film per la TV (A cena col vampiro - 1988), telefilm (College 1989), il sequel di Abbronzatissimi, Abbronzatissimi 2 - Un anno dopo (1993), dove interpretò l'attempato fidanzato di Bea (Valeria Marini) e la miniserie Tre addii (1999). Nel 2007 prese parte al film Natale in crociera, di Neri Parenti, nel ruolo del comandante della nave.

È morto il 28 luglio 2019 a Roma[2].

FilmografiaModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, George Hilton è stato doppiato da:

  • Sergio Graziani in Le colt cantarono la morte e fu... tempo di massacro, I due figli di Ringo, La più grande rapina del West, Uno di più all'inferno, C'è Sartana... vendi la pistola e comprati la bara, Lo strano vizio della signora Wardh, Testa t'ammazzo, croce... sei morto. Mi chiamano Alleluja, Lo chiamavano Tresette... giocava sempre col morto, Contratto carnale, Di Tresette ce n'è uno, tutti gli altri son nessuno
  • Pino Colizzi in L'uomo mascherato contro i pirati, La coda dello scorpione, Il diavolo a sette facce, Tutti i colori del buio, I due volti della paura, Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer?, L'assassino è costretto ad uccidere ancora
  • Pino Locchi in Il momento di uccidere, Mio caro assassino, Il West ti va stretto, amico... è arrivato Alleluja, Prima ti suono e poi ti sparo, Taxi Girl, Milano... difendersi o morire
  • Giuseppe Rinaldi in Vado... l'ammazzo e torno, Professionisti per un massacro, Il dolce corpo di Deborah
  • Cesare Barbetti in Due mafiosi contro Goldginger, La battaglia del deserto
  • Pierangelo Civera in La battaglia di El Alamein, Il dito nella piaga
  • Michele Gammino in Sette ore di violenza per una soluzione imprevista,Torino violenta
  • Gino La Monica in Ognuno per sé, El macho
  • Giancarlo Maestri in A Ghentar si muore facile, Fuori uno sotto un altro... arriva il passatore
  • Oreste Rizzini in College
  • Carlo Sabatini in A cena col vampiro
  • Luciano Melani in Il tempo degli avvoltoi
  • Stefano Satta Flores in Un poker di pistole
  • Adalberto Maria Merli in Ah sì? E io lo dico a Zzzzorro!
  • Romano Malaspina in Il baco da seta

NoteModifica

  1. ^ Entrevista - George Hilton, el uruguayo que triunfó en el cine italiano, su youtube.com, 2 febbraio 2017.
  2. ^ Addio a George Hilton, star del western all'italiana, su ComingSoon.it. URL consultato il 29 luglio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN78463352 · ISNI (EN0000 0000 7823 8204 · LCCN (ENno2003030503 · GND (DE13944839X · BNF (FRcb14187121g (data) · WorldCat Identities (ENno2003-030503