Apri il menu principale

Giuseppe Benedetto di Savoia

Principe di casa Savoia
Giuseppe Benedetto di Savoia
Giuseppe Benedetto of Savoy.jpg
Giuseppe Benedetto di Savoia in un ritratto dei primi dell'Ottocento. Il dipinto fu donato, insieme a quello del fratello Carlo Felice, alla Biblioteca dell'università sassarese dal Conte di Asti, che fu Governatore di Sassari dall'ottobre 1799 all'ottobre 1802 e che prese in protezione la medesima biblioteca. È di buona esecuzione, molto probabilmente piemontese e risponde appieno ai canoni neoclassici della ritrattistica del tempo.
Conte di Moriana
Stemma
In carica 1766-1796
Conte di Asti
In carica 1796-1802
Predecessore Carlo Emanuele II di Savoia
Successore Titolo estinto
Altri titoli Principe di Savoia
Nascita Torino, 5 ottobre 1766
Morte Sassari, 29 ottobre 1802
Luogo di sepoltura Cattedrale di San Nicola, Sassari
Casa reale Savoia
Padre Vittorio Amedeo III di Savoia
Madre Maria Antonia di Borbone-Spagna

Giuseppe Benedetto Maria Placido di Savoia (Torino, 5 ottobre 1766Sassari, 29 ottobre 1802) fu un principe di Casa Savoia, conte di Moriana e conte di Asti.

BiografiaModifica

Infanzia e giovinezzaModifica

 
Giuseppe Placido Benedetto, conte di Moriana in giovane età

Era figlio del re Vittorio Amedeo III di Savoia e della principessa Maria Antonia Ferdinanda di Spagna.

Nacque nel Palazzo Reale di Torino e ricevette il titolo di conte di Moriana, la prima provincia degli Stati ad entrare sotto il dominio sabaudo (tanto che i primi Savoia erano detti, appunto, conti di Moriana e solo dopo usarono il titolo di conti di Savoia). Nel 1773, quando il padre salì al trono, divenne sesto nella linea di successione al trono del Regno di Sardegna.

Conte di AstiModifica

 
Ritratto di Giuseppe Benedetto Maria Placido, conte di Asti
situato oggi nel Palazzo Reale di Torino

Nel 1796, dopo la sconfitta dello Stato sabaudo nella guerra contro la Francia rivoluzionaria ed il passaggio della Savoia alla Francia, dovette abbandonare il titolo di conte di Moriana, assumendo quello di Conte di Asti.

Nel dicembre 1798 in seguito all'occupazione del Piemonte da parte di Napoleone I, si trasferì in Sardegna dove nel 1799 suo fratello Carlo Emanuele IV di Savoia lo nominò governatore di Sassari.

MorteModifica

 
Un ritratto di Giuseppe Benedetto del 1802, anno della sua morte, che si trova nel Convitto Nazionale Canopoleno

Contratta la malaria, ma secondo taluni avvelenato, vi morì tre anni dopo. È sepolto nella Cattedrale di San Nicola di Sassari.

EreditàModifica

Di lui si conserva un «Journal» (1786 -1798), di cui la copia dattiloscritta è conservata presso l'Archivio di Stato di Torino, Corte, Legato Umberto II, II versamento, mz.2 (1786-1793) e mz.3 (1794-1798).

AscendenzaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica