Apri il menu principale

Julia (Ken il guerriero)

personaggio del manga e anime Ken il guerriero
Julia
Juliakenilguerriero.png
Julia ne La leggenda di Julia
UniversoKen il guerriero
Nome orig.ユリア (Yuria)
Lingua orig.Giapponese
EpitetoUltimo Generale di Nanto
Autori
1ª app.
  • Manga: Capitolo 6
  • Anime: Episodio 1
Interpretata daIsako Washio
Voci orig.
  • Yuriko Ishida (Ken il guerriero - La leggenda)
  • Voci italiane
    SpecieUmana
    SessoFemmina
    Data di nascita13 A.O.
    AbilitàCapacità di prevedere il futuro (OAV La leggenda di Julia)

    «Se ucciderai Ken... anche io morirò!»

    (Julia)

    Julia (ユリア Yuria?) è uno dei personaggi principali del manga e anime Ken il guerriero di Buronson e Tetsuo Hara.

    Il personaggioModifica

    È il vero motore degli eventi di tutta la prima serie essendo l'unica donna che Kenshiro abbia mai amato; è l'oggetto dell'amore anche di Shin, Raoul, Juza (di cui però è sorellastra) e, in qualche modo, anche di Toki, nonché dell'affetto di suo fratello Ryuga. È una donna dal carattere dolce, gentile e passionale, dotata di una grande saggezza e forza interiore, nonché fedele fino all'ultimo al suo amato Kenshiro durante il lungo periodo di prigionia nel palazzo di Shin. Affetta da una grave malattia polmonare, muore nel periodo che intercorre tra la prima e la seconda serie.

    Nel corso della serie, diventa il sesto guerriero della Sacra Scuola di Nanto; è protetta dalla Misericordiosa Stella dell'Amore Materno (慈母星 Jibosei?).

    StoriaModifica

    Julia è la sorella minore di Ryuga. Da bambina era molto chiusa in sé stessa e viveva senza parlare e senza esprimere emozioni. Molti anni prima dell'olocausto nucleare già da bambina ebbe la premonizione di una tragedia quando, in aeroporto, impedì al suo tutore Dharma e Ryuga di salire a bordo di un aereo che esploderà appena dopo il decollo (questo accade nell'OAV Ken il guerriero - La leggenda di Julia); per riconoscenza, Dharma giurò di proteggerla e di sostenerla per la vita. Viene portata da Ryuken (accompagnata da Dharma nel manga, mentre nell'OAV e nell'anime da Rihaku del Mare) nel dojo di Hokuto, e proprio li, incontrando per la prima volta i fratelli Raoul e Kenshiro, inizierà ad aprire il suo cuore suscitandole anche un sorriso (nell'OAV Ken il guerriero - La leggenda di Julia possiede un cagnolino che Jagger tenterà di malmenare, fermato da Ken). Julia cresce poi insieme al fratellastro Juza delle Nuvole, ignaro del loro grado di parentela, giocando insieme e assistendolo durante i suoi allenamenti. Durante un'incursione del gigante Fudo della Montagna (prima che questi diventasse una delle cinque forze Nanto), Julia cerca di impedire al gigante di entrare in un deposito, e non mostra la minima esitazione o paura. Incuriosito, Fudo apre la porta difesa da Julia solo per scoprire al suo interno una cagna con i propri cuccioli. Felice per la loro nascita, Julia prende uno dei cuccioli e lo mostra al gigante, aiutandolo ad esprimere l'amore materno dentro di sé e spingendolo a diventare uno di Cinque Astri in cerchio di Nanto. Sin da piccola, Julia mostra una dote naturale nell'attenuare il dolore delle ferite. Dopo un duro allenamento di un giovane Raoul, infatti, Julia lenisce il suo dolore, scatenando nel futuro Re di Hokuto quel sentimento verso di lei che lo spingerà a cercare di averla con qualsiasi mezzo. Anche Juza si innamora di lei, ma scoperto il legame di parentela che intercorre tra loro, la vedrà da allora come un'amica speciale. Tra l'altro il cuore della giovane appartiene a Kenshiro e difatti confida a Ryuken chi vorrà seguire una volta che questi avrà scelto il suo successore, ed infatti Julia nella serie viene presentata inizialmente solo come la fidanzata di Ken.

    Durante l'olocausto, Ken, Toki (altro fratello di Ken) e una Julia ormai adulta raggiungono un rifugio per ripararsi da ceneri radioattive; la porta del rifugio, a chiusura esterna, viene chiusa da Toki, sacrificandosi per salvare gli altri. Dopo giorni di attesa i due riaprono la porta del rifugio e trovano un Toki malato. Dopo la scelta di Ken come successore della "Divina Scuola di Hokuto", Ryuken chiede a Julia con quale uomo intenda vivere, e Julia sceglie Ken. La ragazza percepisce la tristezza di Juza pur non riuscendo a vederlo; Shin, invece, da sempre innamorato della ragazza, la costringe a seguirlo ed amarlo, malmenando facilmente Ken ed infliggendogli sette cicatrici sul petto.

    Shin, divenuto uno dei principali leader del nuovo mondo post-apocalittico (in rivalità con Raoul e Souther), conduce Julia alla Croce del Sud, una città di sua proprietà personale ove si comporta come un tiranno, dove viene proclamata "Regina". Nella serie TV molto spesso la vediamo suonare una melodia con l'arpa che esprime tutta la sua tristezza. Viene affidata alla nutrice Saki, che segretamente rivelerà come Kenshiro è vicino alla città e Shin sta radunando il suo esercito per tentare di rallentarlo. Un suo tentativo di fuga viene scoperto da Shin, ma viene perdonata. Stanca dei continui soprusi a cui Shin sottopone la popolazione, Julia decide di suicidarsi gettandosi dall'ultimo piano del palazzo in cui è rinchiusa, e ancora esanime viene salvata dai Cinque Astri in cerchio di Nanto. Con sommo stupore di Shin, i cinque gli rivelano che Julia è l'ultimo delle sei stelle di Nanto (anche Shin è uno di questi) e che il suo destino (segnato dalla stella sotto cui è nata Misericordiosa Stella dell'Amore Materno (慈母星 Jibo-sei?)) è riunire le scuole di Nanto e Hokuto. Shin accetta di fingere pubblicamente la morte della ragazza, affidandola invece alla loro protezione: la città viene conquistata da Raoul e Shin viene ucciso da Kenshiro, a cui nasconde la verità su Julia.

    Di lì in avanti, la storia di Kenshiro, seppur ignaro, sarà direttamente influenzata da lei. Nell'OAV Ken il guerriero - La leggenda di Julia, dopo il salvataggio, viene portata dal leader dei cinque Astri in Cerchio di Nanto Rihaku del Mare fino al castello dell'ultimo guerriero di Nanto. Durante il tragitto vede lo spaventoso terrore con cui Raoul governa il mondo. Giunto al castello scopre che l'ultimo guerriero di Nanto altri non è che il suo anziano protettore Dharma, ormai in fin di vita, che le lascia ereditare il suo titolo. Nella città intanto si riuniscono migliaia di uomini che vogliono combattere per la giustizia andando ad ingrossare l'esercito di Julia. Inoltre si imbatte in Rei, nascosto sotto mentite spoglie, e a cui consiglia di trovare Kenshiro prevedendo mentalmente il modo in cui cambierà la sua vita.

    Dopo il primo scontro tra Kenshiro e Souther, in cui il giovane di Hokuto era stato pesantemente sconfitto e imprigionato, Julia ad aiutarlo ma avverte una premonizione di Raoul che sta correndo da Ken al suo stesso scopo, e a malincuore decide di abbandonarlo. In segreto, assiste allo scontro finale tra Souther e Kenshiro sul mausoleo del Sacro Imperatore, al sicuro su un'altura.

    Costretta ad indossare la stessa armatura infettata dalla malattia del suo predecessore Dharma, Julia viene contagiata e si reca da Toki per essere curata senza rivelargli la sua identità; l'uomo ha intuito l'identità della ragazza e le racconta le ultime parole di Rei (ucciso in precedenza da Raoul).

    Dopo la sconfitta di Souther, sia Ken sia Raoul (ormai divenuto l'unico dittatore del mondo post-olocausto) vogliono incontrare l'ultimo Guerriero di Nanto ancora in vita, ignari della sua identità . Lei è costretta ad ordinare ai suoi Cinque Astri di affrontare Raoul e a malincuore vederli cadere ad uno ad uno piangendone la morte. Solo Juza è restio a donare la propria vita per difendere l'ultimo guerriero di Nanto, e Julia è costretta a rivelargli la propria identità per convincerlo. Presa da mille rimorsi, Julia si chiede se sia giusto versare altre lacrime, ma Rihaku le mostra la felicità in cui vivono gli abitanti della città di Nanto ed il motivo per il quale lei non debba cadere nelle mani di Raoul. In un'altra circostanza, infatti, Tou le chiede cosa farebbe se dovesse essere rapita da Raoul e Julia, confidando in Ken, le risponde che aspetterebbe semplicemente che il suo amato arrivi a salvarla.

    Alla fine è proprio il Re di Hokuto ad entrare per primo nella città di Nanto, ove Rihaku fa in modo di depistare Raoul e far scappare Julia ai piani inferiori dove dovrebbe incontrarsi con Ken. Quest'ultimo decide di affrontare prima Raoul, rimandando l'attesa di lei. Dopo una serie di cruente battaglie ed alcuni imprevisti, Julia finisce proprio nelle mani di Raoul, atterrato casualmente nella stanza in cui lei attende Kenshiro. Portata al castello di Raoul, Julia è prigioniera ma comunque trattata in modo giusto. Al ritorno di Raoul dallo scontro con Fudo, Julia medica le ferite a tutti i soldati di Raoul colpiti dal loro stesso Re (per aver disobbedito ad un suo ordine), rivelando la sua capacità di lenire il dolore con il tocco delle proprie mani ed infondendo a tutti loro la carità di Nanto. Ma Raoul, ossessionato dalla forza dimostrata da Kenshiro (che nel duello aveva inteorizzato ed usato la tecnica finale di Hokuto, la "Trasmigrazione attraverso Satori"), e scoperto che per eguagliarlo è necessario sprofondare col proprio cuore in una tristezza infinita, decide di ucciderla. I suoi subordinati tentano di fermarlo, ma è la stessa Julia ad offrirsi, volgendogli addirittura le spalle a Raoul in modo da non essere esitante.

    Il corpo di Julia viene portato sul luogo della battaglia finale con Kenshiro (il dojo dei fratelli di Hokuto) e sono Lynn e Bart a prendersene cura. Al termine della sfida, Julia si risveglia: non è stata uccisa ma solo resa catatonica. La ragazza aveva confessato di essere affetta da una malattia terminale, per questo Raoul aveva deciso di usare i suoi poteri per donarle un periodo di vita più lungo. Julia, contraria allo scopo di Raoul di governare col terrore per garantire la pace nel mondo, lo aveva convinto a cedere il suo potere ai suoi luogotenenti; Raoul desiderava essere sconfitto da un grande guerriero che conoscesse il vero amore.

    Julia e Kenshiro finalmente si ricongiungono e si sposano, e su sua richiesta, Kenshiro comincia a raccontare le sue avventure prima di ritrovarla, parlando non tanto a Julia ma al bimbo che lei aspetta (questo accade nell'OAV Ken il guerriero - La leggenda del vero Salvatore). Riposeranno nel villaggio di Shoky della Luce Rossa (generale della Scuola Imperiale di Gento), il quale, accorgendosi della malattia di Julia e riconoscente a Ken per il suo aiuto al villaggio, offre loro la possibilità di trascorrere felicemente gli ultimi anni dianni vita della ragazza. Viene sepolta nello stesso villaggio, dove a detta di Ken, non si sarebbe potuta spegnere più serenamente.

    Poteri e abilitàModifica

    Nell'OAV Ken il guerriero - La leggenda di Julia, Julia ha il potere di predizione del futuro, dovuto alla sua capacità di ascoltare la Voce del Cielo.

    Collegamenti esterniModifica