Apri il menu principale

London Anniversary Games

meeting di atletica leggera
(Reindirizzamento da London Grand Prix)
L'Olympic Stadium, attuale sede del meeting

I London Anniversary Games (noto in precedenza come London Grand Prix) sono un meeting internazionale di atletica leggera, inserito nel circuito della Diamond League, che si tiene annualmente all'Olympic Stadium di Londra, nel Regno Unito.

Fino al 2012 il meeting si teneva presso il Crystal Palace National Sports Centre, sempre nella città di Londra. Dal 1967 ad oggi non si è disputato una sola volta, nel 1970.[1]

Circuito IAAFModifica

Il meeting londinese è stato nel programma della IAAF Super Grand Prix dal 2003 al 2009, mentre nel 2010 è tra i 14 meeting del calendario della IAAF Diamond League.

StoriaModifica

L'Emsley Carr Mile rimane un evento di livello all'annuale meeting di atletica leggera londinese, ed ha una storia lunghissima, addirittura risale al 1953 sempre al White City Stadium. Il signor Emsley Carr, un fan di atletica leggera ed autore del The News of the World, creò una gara della lunghezza di un miglio che ricorresse ogni anno nella speranza che la prima prestazione sotto i 4 minuti in questa specialità fosse stabilita per la prima volta proprio sul suolo britannico. Gordon Pirie vinse la prima gara, ma Roger Bannister aveva corso sotto i 4 minuti a Oxford dal momento che una seconda gara si svolgeva in concorrenza a questa. Tuttavia, la tradizione continuò, con il vincitore che deve segnare il suo nome su di un libro rilegato in pelle rossa identico alla Bibbia usata per l'incoronazione della regina Elisabetta II. Derek Ibbotson raggiunse il primo crono inferiore ai 4 minuti correndo la gara nel 1956, e molti dei migliori corridori di questa specialità hanno vinto al Emsley Carr Mile da quel momento, inclusi Sebastian Coe, Steve Ovett, Hicham El Guerrouj.[2]

Edizione 2009Modifica

 
Il Crystal Palace National Sports Centre, ex teatro del meeting

Durante il primo giorno dell'edizione 2009 del meeting, un fortissimo vento ha fermato le ambizioni di record di un gran numero di atleti. Usain Bolt sconfisse Asafa Powell nella finale dei 100 metri piani, ma la favorita del salto con l'asta Yelena Isinbayeva perse per la prima volta in 18 gare, battuta da Anna Rogowska. Christian Cantwell vinse una combattuta gara di getto del peso contro il campione del mondo e campione olimpico Reese Hoffa e Tomasz Majewski. Diversi atleti britannici invece vinsero sul terreno di casa: Mo Farah si aggiudicò i 5000 metri piani, Nicola Sanders i 400 metri piani, e Jemma Simpson, Jennifer Meadows e Marilyn Okoro fecero una tripletta nella gara degli 800 metri piani. Anche Kate Dennison stabilì un ottavo record britannico nel salto con l'asta.[3]

Due record dello stadio sono stati abbattuti durante il secondo giorno, da Tirunesh Dibaba nei 5000 metri piani, e Lashinda Demus nei 400 metri ostacoli (che è anche il miglior tempo mai registrato in questa gara su suolo britannico). Carmelita Jeter ha vinto i 100 metri piani con il primato personale e Bernard Lagat ha vinto lo storico titolo dell'Emsley Carr Mile. Il 400tista Michael Bingham è stato l'unico vincitore tra gli atleti di casa. L'evento è terminato con la staffetta 4x100 metri composta dalla squadra del Racers Track Club affiancata da Usain Bolt che ha stabilito la quarta miglior prestazione di sempre della specialità.[4]

EdizioniModifica

Record del meetingModifica

UominiModifica

Specialità Record Atleta Nazionalità Data Note
100 m 9.78 (-0.4 m/s) Tyson Gay   Stati Uniti 13 agosto 2010 [5]
200 m 19.76 Usain Bolt   Giamaica 26 luglio 2008
400 m 43.98 Michael Johnson   Stati Uniti 10 luglio 1992
800 m 1'42.05 Emmanuel Kipkurui Korir   Kenya 22 luglio 2018
1000 m 2'14.51 Abdi Bile   Somalia 14 luglio 1989
1500 m 3'30.2+ Hicham El Guerrouj   Marocco 5 agosto 2000
Miglio 3'45.96 Hicham El Guerrouj   Marocco 5 agosto 2000
3000 m 7'29.7 Haile Gebreselassie   Etiopia 7 agosto 1999
2 miglia 8'01.72 Haile Gebreselassie   Etiopia 7 agosto 1999
5000 m 12'55.51 Haile Gebreselassie   Etiopia 30 luglio 2004
10000 m 27'20.38 Aloys Nizigama   Burundi 7 luglio 1995
110 m hs 12.93 (+0.6 m/s) Aries Merritt   Stati Uniti 13 luglio 2012 [6]
400 m hs 47.12 Karsten Warholm   Norvegia 20 luglio 2019
3000 m siepi 8'08.11 Patrick Sang   Kenya 7 luglio 1995
Salto in alto 2.41 m Javier Sotomayor   Cuba 15 luglio 1994
Salto con l'asta 5.97 m Yevgeniy Lukyanenko   Russia 26 luglio 2008
Steven Hooker   Australia
Salto in lungo 8.58 m Luvo Manyonga   Sudafrica 22 luglio 2018
Salto triplo 17.69 m Jonathan Edwards   Regno Unito 7 luglio 1995
Getto del peso 22.43 m Reese Hoffa   Stati Uniti 3 agosto 2007
Lancio del disco 68.56 m Daniel Stahl   Svezia 21 luglio 2019
Lancio del giavellotto 89.06 m (Vecchio giavellotto)
90.81 m (Nuovo giavellotto)
Einar Vilhjálmsson
Steve Backley
  Islanda
  Regno Unito
19 luglio 1985
22 luglio 2001
Staffetta 4x100 m 37.80 Stati Uniti d'America   Stati Uniti 26 luglio 2008

DonneModifica

Specialità Record Atleta Nazionalità Data Note
100 m 10.78 (+1.1 m/s) Marion Jones   Stati Uniti 5 agosto 2000
200 m 22.24 Merlene Ottey   Giamaica 12 luglio 1991
400 m 49.05 Sanya Richards-Ross   Stati Uniti 28 luglio 2006
800 m 1'58.22 Stephanie Graf   Austria 22 luglio 2001
1000 m 2'34.73 Paula Ivan   Romania 14 luglio 1989
1500 m 4'02.8+ Mary Slaney   Stati Uniti 2 agosto 1985
Miglio 4'14.71 Sifan Hassan   Paesi Bassi 22 luglio 2018
2000 m 5'28.69 Maricica Puică   Stati Uniti 11 luglio 1986
3000 m 8'21.64 Sonia O'Sullivan   Irlanda 15 luglio 1994
5000 m 14'20.36 Hellen Obiri   Kenya 21 luglio 2019
100 m hs 12.52 (+0.2 m/s) Priscilla Lopes-Schliep   Canada 13 agosto 2010 [7]
400 m hs 52.79 Kaliese Spencer   Giamaica 5 agosto 2011 [8]
3000 m siepi 9'22.49 Milcah Chemos   Kenya 14 agosto 2010 [9]
Salto in alto 2.05 m Kajsa Bergqvist   Svezia 28 luglio 2006
Salto con l'asta 5.00 m Yelena Isinbayeva   Russia 22 luglio 2005
Salto in lungo 7.02 m (-0.5 m/s) Malaika Mihambo   Germania 21 luglio 2019
Salto triplo 15.27 m (+1.2 m/s) Yamilé Aldama   Sudan 8 agosto 2003
Getto del peso 20.79 m Astrid Kumbernuss   Germania 7 luglio 1995
Lancio del disco 68.04 m Ilke Wyludda   Germania Est 20 luglio 1990
Lancio del giavellotto 72.98 m (Vecchio giavellotto)
66.74 m (Nuovo giavellotto)
Fatima Whitbread
Christina Obergföll
  Regno Unito
  Germania
10 luglio 1987
5 agosto 2011

[10]
Staffetta 4x100 m 42.39 Lauryn Williams
Allyson Felix
Marshevet Hooker
Carmelita Jeter
  Stati Uniti 24 luglio 2009

NoteModifica

  1. ^ London Meeting Results Archive Archiviato il 15 novembre 2012 in Internet Archive.
  2. ^ Powell, David (2003-08-07). Emsley Carr Mile stands test of time. The Times. Retrieved on 2009-07-31.
  3. ^ Brown, Matthew (2009-07-24). Against the wind Bolt blasts 9.91, Isinbayeva's win streak halted at 18 - London Day 1 - IAAF World Athletics Tour. IAAF. Retrieved on 2009-07-25.
  4. ^ Brown, Matthew (2009-07-25). Bolt and Gay highlight; Demus and Dibaba world leads in London, Day 2 - IAAF World Athletics Tour. IAAF. Retrieved on 2009-07-31.
  5. ^ Risultati 100 metri, www.diamondleague-london.com, 13 agosto 2010. URL consultato il 13 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2010).
  6. ^ Risultati 110 m hs, www.diamondleague-london.com, 13 luglio 2012. URL consultato il 20 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2012).
  7. ^ Risultati 100 metri ostacoli, www.diamondleague-london.com, 13 agosto 2010. URL consultato il 13 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2010).
  8. ^ 400m Hurdles Women: Results (PDF), su Samsung Diamond League, Omega Timing, 5 agosto 2011. URL consultato il 5 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).
  9. ^ Risultati 3000 siepi, www.diamondleague-london.com, 14 agosto 2010. URL consultato il 14 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2010).
  10. ^ Javelin Women: Results (PDF), su Samsung Diamond League, Omega Timing, 5 agosto 2011. URL consultato il 5 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica