Apri il menu principale
Motomondiale 2003
Edizione nº 55 del Motomondiale
Dati generali
Inizio6 aprile
Termine2 novembre
Prove16
Titoli in palio
MotoGPItalia Valentino Rossi
su Honda RC211V
Classe 250San Marino Manuel Poggiali
su Aprilia RSV 250
Classe 125Spagna Daniel Pedrosa
su Honda RS 125 R
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

La stagione 2003 è stata la cinquantacinquesima del motomondiale; come gli anni precedenti il calendario era composto da sedici gran premi.

Indice

Il contestoModifica

Non vennero quest'anno inserite modifiche rilevanti nei regolamenti tecnici, né nei metodi di assegnazione dei punteggi.

In maniera quasi sorprendente e diversamente dagli anni precedenti, anche l'ordine di effettuazione dei gran premi restò invariata rispetto all'anno precedente: la stagione iniziò il 6 aprile con il Gran Premio motociclistico del Giappone e terminò il 2 novembre in Spagna con il Gran Premio motociclistico della Comunità Valenciana.

Valentino Rossi vinse il titolo piloti nella MotoGP mentre Manuel Poggiali e Daniel Pedrosa la spuntarono rispettivamente in 250 e 125. I titoli dei costruttori andarono alla Honda nella classe regina e alla Aprilia nelle altre due classi.

Da questa edizione si affacciarono alle gare alcune nuove case motociclistiche, la Ducati e la Kawasaki nella MotoGP (si trattava per entrambe di un ritorno dopo diversi anni di assenza), la KTM e la Malaguti nella classe 125.

Tra gli annunci di fine stagione vi furono quelle dei ritiri dalle competizioni di Emilio Alzamora, Masao Azuma e Lucio Cecchinello, nonché quella del trasferimento di Valentino Rossi dalla HRC alla Yamaha.

Il calendarioModifica

Data
Resoconto
Gran Premio
(Circuito)
Vincitori
classe 125 classe 250 MotoGP
6 aprile
Resoconto
  GP del Giappone
(Suzuka)
  Stefano Perugini   Manuel Poggiali   Valentino Rossi
27 aprile
Resoconto
  GP del Sudafrica
(Welkom)
  Daniel Pedrosa   Manuel Poggiali   Sete Gibernau
11 maggio
Resoconto
  GP di Spagna
(Jerez)
  Lucio Cecchinello   Toni Elías   Valentino Rossi
25 maggio
Resoconto
  GP di Francia
(Le Mans)
  Daniel Pedrosa   Toni Elías   Sete Gibernau
8 giugno
Resoconto
  GP d'Italia
(Mugello)
  Lucio Cecchinello   Manuel Poggiali   Valentino Rossi
15 giugno
Resoconto
  GP di Catalogna
(Catalunya)
  Daniel Pedrosa   Randy De Puniet   Loris Capirossi
28 giugno
Resoconto
  GP d'Olanda
(Assen)
  Steve Jenkner   Anthony West   Sete Gibernau
13 luglio
Resoconto
  GP di Gran Bretagna
(Donington Park)
  Héctor Barberá   Fonsi Nieto   Max Biaggi
27 luglio
Resoconto
  GP di Germania
(Sachsenring)
  Stefano Perugini   Roberto Rolfo   Sete Gibernau
17 agosto
Resoconto
  GP della Repubblica Ceca
(Brno)
  Daniel Pedrosa   Randy De Puniet   Valentino Rossi
7 settembre
Resoconto
  GP del Portogallo
(Estoril)
  Pablo Nieto   Toni Elías   Valentino Rossi
20 settembre
Resoconto
  GP del Brasile
(Jacarepaguà)
  Jorge Lorenzo   Manuel Poggiali   Valentino Rossi
5 ottobre
Resoconto
  GP del Pacifico
(Motegi)
  Héctor Barberá   Toni Elías   Max Biaggi
12 ottobre
Resoconto
  GP della Malesia
(Sepang)
  Daniel Pedrosa   Toni Elías   Valentino Rossi
19 ottobre
Resoconto
  GP d'Australia
(Phillip Island)
  Andrea Ballerini   Roberto Rolfo   Valentino Rossi
2 novembre
Resoconto
  GP della Comunità Valenciana
(Valencia)
  Casey Stoner   Randy De Puniet   Valentino Rossi

Sistema di punteggio e legendaModifica

Pos. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 >
Punti 25 20 16 13 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 0

Le classiModifica

MotoGPModifica

La stagione della MotoGP non iniziò nel migliore dei modi: al primo gran premio, il GP del Giappone, avvenne un grave incidente che portò alla morte di Daijirō Katō, già vincitore del titolo iridato in classe 250 nel motomondiale 2001.

La stagione vide vincitore del titolo piloti Valentino Rossi sulla Honda RC211V che ottenne anche 9 vittorie nei 16 gran premi in programma, precedendo in classifica altre due moto dello stesso tipo, condotte da Sete Gibernau (quattro vittorie durante l'anno) e Max Biaggi (vincitore in due occasioni). L'unico altro pilota a vincere un gran premio nella stagione fu Loris Capirossi, che a bordo della Ducati Desmosedici si impose nel GP di Catalogna.

Ovviamente il titolo costruttori venne ottenuto, con notevole vantaggio, dalla Honda che precedette Ducati e Yamaha.

Il GP di Francia fu disturbato dal maltempo e si svolse in due manche. Durante il Gran Premio di Gran Bretagna Valentino Rossi, primo al traguardo, fu penalizzato di 10 secondi a fine gara, per sorpasso con bandiere gialle; passò così dal primo al terzo posto, scavalcato da Max Biaggi e Sete Gibernau. Durante il Gran Premio d'Australia sempre Rossi fu penalizzato in gara di 10 secondi, ma nonostante la penalizzazione riuscì a concludere primo, con ulteriori 5 secondi di vantaggio sul secondo classificato, Loris Capirossi. Nel GP del Pacifico due piloti subirono sanzioni disciplinari per comportamento scorretto: Makoto Tamada venne squalificato nella stessa corsa e John Hopkins (ritirato in gara) venne escluso dalla gara successiva.

Situazione particolare per il team WCM: iniziò la stagione con una nuova moto, derivata dalla Yamaha, ma venne squalificato; si ripresentò nella seconda parte della stagione portando al via delle vecchie motociclette a due tempi che avevano gareggiato sotto diverse insegne negli anni precedenti; con tali mezzi obsoleti non colse risultati di rilievo né punti validi per le classifiche mondiali.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 2003.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                                 P.ti
1   Valentino Rossi Honda 1 2 1 2 1 2 3 3 2 1 1 1 2 1 1 1 357
2   Sete Gibernau Honda 4 1 Rit 1 7 3 1 2 1 2 4 2 4 2 4 2 277
3   Max Biaggi Honda 2 3 2 5 3 14 2 1 Rit 5 2 4 1 3 17 4 228
4   Loris Capirossi Ducati 3 Rit Rit Rit 2 1 6 4 4 Rit 3 6 8 6 2 3 177
5   Nicky Hayden Honda 7 7 Rit 12 12 9 11 8 5 6 9 5 3 4 3 16 130
Pos. Pilota Moto                                 P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.
Classifica costruttori (prime tre posizioni)
Pos Costruttore                                 P.ti
1   Honda 1 1 1 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 395
2   Ducati 3 4 3 Rit 2 1 6 4 3 3 3 6 8 6 2 3 225
3   Yamaha 8 5 5 3 5 4 4 6 7 4 7 8 5 5 6 5 175
Classifica squadre (prime tre posizioni)
Pos Squadra Pilota                                 P.ti
1   Repsol Honda Rossi 1 2 1 2 1 2 3 3 2 1 1 1 2 1 1 1 487
Hayden 7 7 Rit 12 12 9 11 8 5 6 9 5 3 4 3 16
2   Camel Pramac Pons Biaggi 2 3 2 5 3 14 2 1 Rit 5 2 4 1 3 17 4 351
Ukawa 20 6 4 7 6 6 12 Rit 6 8 5 7 7 7 5 Rit
3   Ducati Marlboro Capirossi 3 Rit Rit Rit 2 1 6 4 4 Rit 3 6 8 6 2 3 305
Bayliss 5 4 3 Rit Rit 10 9 5 3 3 6 10 Rit 9 Rit 7
Pos Squadra Pilota                                 P.ti

Classe 250Modifica

Il detentore del titolo del 2002, Marco Melandri, passò quest'anno a gareggiare nella classe di cilindrata superiore; il titolo piloti della quarto di litro fu del pilota sammarinese Manuel Poggiali, che doppiò così quello già ottenuto due anni prima nella classe 125.

Poggiali si impose in 4 gare; meglio di lui fece Toni Elías, che su una Aprilia RSW (identica a quella di Poggiali) vinse in 5 occasioni ma arrivò al terzo posto in classifica generale. Al secondo posto, grazie alla regolarità dei piazzamenti, giunse invece Roberto Rolfo sulla Honda RS-W, con due successi. I restanti Gran Premi videro imporsi Randy De Puniet in tre occasioni e una volta ciascuno Fonsi Nieto e Anthony West, tutti su Aprilia.

La classifica riservata ai costruttori vide imporsi la Aprilia che precedette la Honda.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 2003.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                                 P.ti
1   Manuel Poggiali Aprilia 1 1 4 Rit 1 Rit 4 2 8 3 2 1 3 2 9 3 249
2   Roberto Rolfo Honda 7 5 2 3 4 9 6 5 1 4 4 2 2 4 1 7 235
3   Toni Elías Aprilia Rit 8 1 1 6 4 13 4 7 2 1 18 1 1 11 2 226
4   Randy de Puniet Aprilia Rit 2 3 2 Rit 1 Rit 8 3 1 3 3 6 5 Rit 1 208
5   Fonsi Nieto Aprilia 6 7 7 4 2 2 Rit 1 2 6 9 Rit 8 3 3 5 194
Pos. Pilota Moto                                 P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.
Classifica costruttori (prime tre posizioni)
Pos Costruttore                                 P.ti
1   Aprilia 1 1 1 1 1 1 1 1 2 1 1 1 1 1 2 1 390
2   Honda 2 4 2 3 4 7 5 5 1 4 4 2 2 4 1 6 252
3   Yamaha 8 10 8 5 7 5 20 9 16 9 8 5 7 7 6 11 119

Classe 125Modifica

 
Una fase del GP d'Italia

Il vincitore del titolo 2002, Arnaud Vincent, quest'anno giunse al 18º posto; il titolo piloti venne ottenuto da Daniel Pedrosa su Honda (terzo l'anno precedente) che vinse in 5 occasioni e precedette in classifica Alex De Angelis (per lui nessun successo nell'anno) e Héctor Barberá (vincitore due volte), entrambi equipaggiati da moto Aprilia.

Piloti equipaggiati da moto Aprilia si imposero anche in diverse altre occasioni (Stefano Perugini e Lucio Cecchinello due volte ciascuno, Steve Jenkner, Casey Stoner e Pablo Nieto una volta a testa), la casa motociclistica di Noale ottenne così il titolo riservato ai costruttori, visto anche che Honda poté sommare alle vittorie di Pedrosa solamente quella ottenuta da Andrea Ballerini al GP d'Australia. L'unica altra casa ad ottenere vittorie fu la Derbi, che si impose in Brasile con Jorge Lorenzo alla guida.

In occasione del GP d'Olanda, il pilota Robbin Harms venne squalificato ed ebbe in aggiunta la sospensione dal successivo gran premio.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Risultati del motomondiale 2003.
Classifica piloti (prime 5 posizioni)
Pos. Pilota Moto                                 P.ti
1   Daniel Pedrosa Honda 8 1 4 1 2 1 8 Rit 4 1 4 4 6 1 NQ 223
2   Alex De Angelis Aprilia Rit 6 3 Rit 5 3 6 4 3 3 3 3 9 6 7 Rit 166
3   Héctor Barberá Aprilia Rit 13 7 11 9 Rit 3 1 14 5 2 9 1 8 6 3 164
4   Stefano Perugini Aprilia 1 Rit 5 7 7 5 5 3 1 2 Rit 7 4 Rit Rit 13 162
5   Andrea Dovizioso Honda 5 2 9 3 4 Rit 10 2 7 6 8 6 3 13 Rit 8 157
Pos. Pilota Moto                                 P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qualificato Ritirato Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.
Classifica costruttori (prime tre posizioni)
Pos Costruttore                                 P.ti
1   Aprilia 1 3 1 2 1 3 1 1 1 2 1 2 1 6 3 1 343
2   Honda 5 1 4 1 2 1 7 2 4 1 4 4 3 1 1 8 286
3   Derbi Rit 23 15 19 Rit 6 21 Rit 21 12 6 1 Rit 3 8 11 79

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica