Apri il menu principale
Paolo Ponzo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2012
Carriera
Giovanili
Vado
Squadre di club1
1988-1991 Vado 76 (2)
1991-1992 Genoa 0 (0)
1992-1995 Montevarchi 90 (2)
1995-1997 Cesena 71 (1)
1997-1998 Ravenna 4 (0)
1998-1999 Reggiana 43 (0)
1999-2000 Savoia 15 (0)
2000 Reggiana 20 (1)
2000-2005 Modena 134 (1)
2005-2007 Spezia 56 (0)
2007-2009 Reggiana 59 (2)
2009-2011 Savona 54 (2)
2011-2012 Imperia 16 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al marzo 2013

Paolo Ponzo (Cairo Montenotte, 11 marzo 1972Pietra Ligure, 24 marzo 2013) è stato un dirigente sportivo e calciatore italiano.

Indice

CarrieraModifica

Centrocampista, ha iniziato la sua carriera nel Vado: in maglia rossoblu ha disputato 3 stagioni in Eccellenza, tra il 1988 e il 1991. Viene quindi acquistato dal Genoa, ma non ottiene presenze in campionato, e nel 1992 viene ceduto al Montevarchi, con cui disputa tre campionati di Serie C2.

Nel 1995 compie un doppio salto di categoria passando al Cesena militante in Serie B. Coi romagnoli da titolare due campionati cadetti, quindi, dopo la retrocessione dei bianconeri, resta in B trasferendosi brevemente al Ravenna, e nel corso della stessa stagione 1996-1997, alla Reggiana. Con gli emiliani resta fino al 2000, disputando tre campionati in Serie B e, dopo la retrocessione , uno di Serie C1.

Nel febbraio 2000 ha l'occasione di tornare fra i cadetti indossando in corso di stagione la maglia del neopromosso Savoia, senza tuttavia riuscire ad evitare l'immediato ritorno in C dei campani. A fine stagione su trasferisce al Modena, dove vivrà le sue stagioni più significative, partecipando attivamente alla doppia promozione dalla C1 alla Serie A, e disputando due campionati di massima serie, esordendo in massima serie l'11 settembre 2002 in occasione della sconfitta interna col Milan.

Dopo la retrocessione dei canarini al termine della stagione Serie A 2003-2004, resta in gialloblu ancora una stagione, quindi scende nuovamente in C1 per difendere i colori dello Spezia, con cui centra al primo tentativo la promozione in B. Disputa con gli aquilotti il campionato di Serie B 2006-2007, chiuso con la salvezza ai playout contro il Verona. Passa quindi nuovamente alla Reggiana (un campionato in C2 e uno in C1 dal 2007 al 2009).

Dopo due stagioni giocate da capitano in Lega Pro Seconda Divisione nel Savona passa all'Imperia, squadra in cui ha militato sino alla stagione 2011-2012 in Eccellenza Ligure.

In carriera vanta complessivamente 42 presenze in Serie A e 215 presenze e 2 reti in Serie B.

Dopo il ritiroModifica

A seguito del suo ritiro nel 2012 diviene dirigente del Savona come responsabile del settore giovanile.

Il 24 marzo 2013, all'età di 41 anni, muore all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, a causa di un malore avuto poche ore prima durante una corsa podistica a Loano[1]. Tra le cause del malore vi è stato un attacco di assideramento avuto dall'ex atleta.

A lui è stata dedicata una targa[2] sotto la gradinata dello stadio "Alberto Braglia" di Modena completa del soprannome "Il Muratore" che lo aveva accompagnato nei suoi anni sotto la Ghirlandina. La targa recita la frase: "È stato bellissimo vederti correre per noi".

Il 18 maggio 2013, poche settimane dopo la sua scomparsa, allo stadio "Mirabello" di Reggio Emilia si è disputata la prima edizione di un torneo giovanile amichevole denominato "Paolino Day"[3], organizzato da A.C. Reggiana 1919, con la partecipazione delle formazioni "Primavera" o "Berretti" di Reggiana, Modena, Spezia e Savona, quattro club ai quali Ponzo ha legato buona parte della propria carriera.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Modena: 2000-2001
Spezia: 2005-2006
Modena: 2001
Spezia: 2006
Montevarchi: 1994-1995
Reggiana: 2007-2008
Reggiana: 2008
Savona: 2009-2010

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica