Primetime Creative Arts Emmy Awards 2015

1leftarrow blue.svgVoce principale: Premi Emmy 2015.

La cerimonia di consegna dei Primetime Creative Arts Emmy Awards 2015 si è tenuta il 12 settembre 2015 presso il Microsoft Theater (ex Nokia Theatre) di Los Angeles ed è stata trasmessa dalla rete televisiva via cavo FXX[1].

La lista dei presentatori dei vari vincitori ha incluso: Pamela Adlon, Sasha Alexander, Shiri Appleby, Scott Aukerman, Beau Bridges, Mel Brooks, Reg E. Cathey, Rob Corddry, Cat Deeley, Nina Dobrev, Billy Eichner, Peter Facinelli, Seth Green, Chris Hardwick, Allison Janney, Ken Jeong, Heidi Klum, Chuck Lorre, Aasif Mandvi, Katharine McPhee, Wendi McLendon-Covey, Gina Rodriguez, Kristen Schaal, Paul Scheer, Drew e Jonathan Silver Scott, Martin Starr, Neil deGrasse Tyson, Mae Whitman, Bradley Whitford, Fred Willard e Constance Zimmer[2].

Le candidature erano state annunciate il 16 luglio 2015. Segue la lista completa delle categorie con i rispettivi candidati. I vincitori sono indicati in cima all'elenco di ciascuna categoria, seguiti dal resto degli artisti o programmi nominati; i vincitori nelle categorie in cui si sono verificati ex aequo sono contrassegnati dal simbolo pari merito[3][4].

Programmi televisiviModifica

Miglior programma per bambiniModifica

Miglior speciale varietàModifica

  • The Saturday Night Live 40th Anniversary Special, trasmesso dalla NBC
    • Bill Maher: Live From D.C., trasmesso dalla HBO
    • The Kennedy Center Honors, trasmesso dalla CBS
    • Louis C.K.: Live at the Comedy Store, trasmesso da LouisCK.net
    • Mel Brooks Live at the Geffen, trasmesso dalla HBO
    • Tony Bennett & Lady Gaga: Cheek to Cheek LIVE!, trasmesso dalla PBS

Miglior reality strutturatoModifica

Miglior reality non strutturatoModifica

Miglior documentario o programma non-fictionModifica

Miglior speciale documentario o non-fictionModifica

Miglior programma o speciale divulgativoModifica

Miglior programma - categoria specialeModifica

  • Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street (Live from Lincoln Center), trasmesso dalla PBS

Miglior corto animatoModifica

Miglior corto live-actionModifica

  • Between Two Ferns with Zach Galifianakis: Brad Pitt, trasmesso da FunnyOrDie.com

Miglior corto non-fictionModifica

  • A Tribute to Mel Brooks, trasmesso da FX
    • 30 For 30 Shorts, trasmesso da ESPN
    • American Horror Story: Extra-Ordinary Artists, trasmesso da FX
    • Parks and Recreation: Behind the Final Season, trasmesso da NBC.com
    • Transparent: This is Me, trasmesso da EW.com

Recitazione, doppiaggio e conduzione televisivaModifica

Miglior attore guest star in una serie drammaticaModifica

Miglior attrice guest star in una serie drammaticaModifica

Miglior attore guest star in una serie commediaModifica

Miglior attrice guest star in una serie commediaModifica

Miglior doppiatoreModifica

Miglior narratoreModifica

Miglior presentatore di un realityModifica

AcconciatureModifica

Migliori acconciature per una serie single-cameraModifica

Migliori acconciature per una serie multi-camera o specialeModifica

Migliori acconciature per una miniserie o filmModifica

CastingModifica

Miglior casting per una serie drammaticaModifica

Miglior casting per una serie commediaModifica

Miglior casting per una miniserie, film o specialeModifica

Colonna sonoraModifica

Miglior composizione musicale per una serie televisivaModifica

Miglior composizione musicale per una miniserie, film o specialeModifica

Miglior direzione musicaleModifica

Migliori musiche e testi originaliModifica

Miglior tema musicale originale di una siglaModifica

CostumiModifica

Migliori costumi per una serie, miniserie o film in costume o fantasyModifica

Migliori costumi per una serie, miniserie o film contemporaneaModifica

Effetti speciali e visiviModifica

Migliori effetti speciali e visiviModifica

Migliori effetti speciali e visivi di supportoModifica

FotografiaModifica

Miglior fotografia per una serie single-cameraModifica

Miglior fotografia per una serie multi-cameraModifica

Miglior fotografia per una miniserie o filmModifica

Miglior fotografia per un programma non-fictionModifica

Miglior fotografia per un realityModifica

IlluminazioneModifica

Miglior illuminazione per un varietàModifica

Miglior illuminazione per uno speciale varietàModifica

MontaggioModifica

Montaggio videoModifica

Miglior montaggio video per una serie drammatica single-cameraModifica

Miglior montaggio video per una serie commedia single-cameraModifica

Miglior montaggio video per una serie commedia multi-cameraModifica

Miglior montaggio video per una miniserie o film single-cameraModifica

Miglior montaggio video per un varietàModifica

  • Jason Baker, per il segmento Farewell Colbert di The Colbert Report
    • Robert James Ashe, Christopher P. Heller e Dave Grecu, per la puntata Conan in Cuba di Conan
    • Ryan Barger, per il segmento N.S.A. Edward Snowden di Last Week Tonight with John Oliver
    • Rich LaBrie e Christian Hoffman, per la puntata Scariest Movie Ever di Key & Peele
    • Mark Spada e Andrew Evangelista, per il segmento Finale Montage di Late Show with David Letterman

Miglior montaggio video per un programma non-fictionModifica

  • Richard Hankin e Zac Stuart-Pontier, per la prima puntata di The Jinx - La vita e le morti di Robert Durst
    • Kate Amend, per The Case Against 8
    • Joe Beshenkovsky e Brett Morgen, per Kurt Cobain: Montage of Heck
    • Mathilde Bonnefoy, per Citizenfour
    • Andy Grieve, per Going Clear: Scientology e la prigione della fede

Miglior montaggio video per un realityModifica

Montaggio audioModifica

Miglior montaggio audio per una serie televisivaModifica

Miglior montaggio audio per una miniserie, film o specialeModifica

Miglior montaggio audio per un programma non-fictionModifica

  • Montatori di Foo Fighters: Sonic Highways, per la puntata Seattle
    • Montatori di Anthony Bourdain Parts Unknown, per la puntata Madagascar
    • Montatori di Going Clear: Scientology e la prigione della fede
    • Montatori di The Jinx - La vita e le morti di Robert Durst
    • Montatori di Kurt Cobain: Montage of Heck

MissaggioModifica

Miglior missaggio per una serie drammatica o commedia con episodi di oltre 30 minutiModifica

Miglior missaggio per una miniserie o filmModifica

Miglior missaggio per una serie drammatica o commedia con episodi inferiori ai 30 minuti e d'animazioneModifica

Miglior missaggio per un varietà o specialeModifica

Miglior missaggio per un programma non-fictionModifica

  • Ingegneri di Foo Fighters: Sonic Highways, per la puntata Seattle
    • Ingegneri di Anthony Bourdain Parts Unknown, per la puntata Jamaica
    • Ingegneri di Deadliest Catch, per la puntata Lost at Sea
    • Ingegneri di Going Clear: Scientology e la prigione della fede
    • Ingegneri di The Jinx - La vita e le morti di Robert Durst
    • Ingegneri di Kurt Cobain: Montage of Heck

RegiaModifica

Miglior regia per uno speciale varietàModifica

Miglior regia per un programma non-fictionModifica

  • Alex Gibney, per Going Clear: Scientology e la prigione della fede

RipreseModifica

Miglior direzione tecnica, operazioni di ripresa e controllo video per una serie televisivaModifica

Miglior direzione tecnica, operazioni di ripresa e controllo video per una miniserie, film o specialeModifica

  • Troupe della cerimonia dei premi Oscar 2015
    • Troupe della cerimonia dei Tony Award 2014
    • Troupe dei Kennedy Center Honors
    • Troupe di Peter Pan Live!
    • Troupe del Saturday Night Live, per la puntata 40th Anniversary Special

SceneggiaturaModifica

Miglior sceneggiatura per uno speciale varietàModifica

Miglior sceneggiatura per un programma non-fictionModifica

ScenografiaModifica

Miglior scenografia per una serie contemporanea o fantasyModifica

Miglior scenografia per una serie in costumeModifica

Miglior scenografia per una serie con episodi inferiori ai 30 minutiModifica

Miglior scenografia per un programma non-fiction, varietà o realityModifica

SiglaModifica

Miglior design di una siglaModifica

  • Dan Gregoras, Jeremy Cox, Jon Hassell e Griffin Frazen, per Manhattan

Miglior tema musicale originale di una siglaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: § Miglior tema musicale originale di una sigla.

StuntModifica

Miglior coordinamento stunt per una serie drammatica, miniserie o filmModifica

Miglior coordinamento stunt per una serie commedia o varietàModifica

TruccoModifica

Miglior trucco per una serie single-camera (non prostetico)Modifica

Miglior trucco per una serie multi-camera o speciale (non prostetico)Modifica

Miglior trucco per una miniserie o film (non prostetico)Modifica

Miglior trucco prostetico per una serie, miniserie, film o specialeModifica

PubblicitàModifica

Miglior spot televisivoModifica

Media interattiviModifica

Miglior programma interattivoModifica

  • Last Week Tonight with John Oliver
    • @midnight with Chris Hardwick
    • Saturday Night Live: SNL40
    • Talking Dead
    • The Tonight Show Starring Jimmy Fallon

Governors AwardModifica

A A+E Networks per le campagne di sensibilizzazione e "servizio pubblico" condotte attraverso le sue reti e piattaforme[5].

Premi della giuriaModifica

I vincitori dei premi della giuria, anch'essi consegnati durante la cerimonia dei Creative Arts Emmy Awards, sono stati annunciati il 10 settembre 2015[6]. Tali categorie, eccetto quelle dedicate alle coreografie e alle produzioni di documentari, non prevedono candidature ufficiali: le opere proposte dagli addetti ai lavori vengono giudicate da una ristretta e selezionata giuria di professionisti, i quali decidono se il lavoro visionato è meritevole di un premio Emmy. Per l'assegnazione di un premio la decisione deve essere unanime.

Miglior coreografiaModifica

  • Derek Hough, Julianne Hough e Tessandra Chavez, per l'esibizione Elastic Heart in Dancing with the Stars  
  • Travis Wall, per le esibizioni Wave, When I Go e Wind Beneath My Wings in So You Think You Can Dance  
    • Witney Carson, per le esibizioni 369, It's Not Unusual e Sing with a Swing-Apache in Dancing with the Stars
    • Spencer Liff, per le esibizioni Hernando's Hideaway, World on a String e Maybe This Time in So You Think You Can Dance
    • Sonya Tayeh, per le esibizioni Vow, So Broken e Europe, After the Rain in So You Think You Can Dance

Migliori costumi per un varietà o specialeModifica

Miglior realizzazione individuale nell'animazioneModifica

Miglior motion designModifica

  • Miles Presland Donovan, Luke Best, Peter Mellor e Chris Sayer per How We Got to Now with Steven Johnson

Eccezionali meriti nella produzione di documentariModifica

  • Produttori di Citizenfour, trasmesso dalla HBO
    • Produttori di The Great Invisible, trasmesso dalla PBS
    • Produttori di Hot Girls Wanted, trasmesso da Netflix

Miglior realizzazione creativa nell'interattività multimedialeModifica

  • Sottocategoria narrazione multipiattaforma: Archer Scavenger Hunt di FX e The Singles Project di Bravo
  • Sottocategoria programma interattivo originale: Emma Approved di YouTube.com e AMEX Unstaged: Taylor Swift Experience di americanexpress.com
  • Sottocategoria esperienza social: @midnight with Chris Hardwick di Comedy Central e The Tonight Show Starring Jimmy Fallon di NBC
  • Sottocategoria esperienza utente e progettazione visiva: Sleepy Hollow Virtual Reality Experience di Fox

NoteModifica

  1. ^ (EN) 67th Emmy Awards to Air Sept. 20 on FOX, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 4 febbraio 2015. URL consultato il 17 luglio 2015.
  2. ^ (EN) Final Presenters Announced for 2015 Creative Arts Emmy Awards on September 12, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 3 settembre 2015. URL consultato il 13 settembre 2015.
  3. ^ (EN) 67th Emmy Awards (2014-2015) Complete Nominations List (PDF), in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 16 luglio 2015. URL consultato il 17 luglio 2015.
  4. ^ (EN) Creative Arts Emmy Awards Winners – The Complete List, in Deadline, Penske Media Corporation, 12 settembre 2015. URL consultato il 13 settembre 2015.
  5. ^ (EN) A+E Networks To Receive Television Academy's 2015 Governors Award, in Deadline, Penske Media Corporation, 3 settembre 2015. URL consultato il 13 settembre 2015.
  6. ^ (EN) Juried Award Winners Announced for the 67th Emmy Awards, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 10 settembre 2015. URL consultato il 13 settembre 2015.
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione