Apri il menu principale

Sly Raccoon

videogioco del 2002
Sly Raccoon
videogioco
Sly Logo.png
Logo di Sly Cooper
Titolo originaleSly Cooper and the Thievius Raccoonus
PiattaformaPlayStation 2
Data di pubblicazionePlayStation 2:
Giappone 6 marzo 2003
Flags of Canada and the United States.svg 23 settembre 2002
Zona PAL 17 gennaio 2003
Corea del Sud 22 febbraio 2003
PlayStation Network:
Flags of Canada and the United States.svg 29 novembre 2011
Zona PAL 7 dicembre 2011
GenerePiattaforme
OrigineStati Uniti
SviluppoSucker Punch Productions
PubblicazioneSony Computer Entertainment
MusicheAshif Hakik
SerieSly Cooper
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 2
SupportoDVD, download
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàCEROA · ELSPA: 3+ · ESRBE · GRB: ALL · PEGI: 7 · USK: 0
Seguito daSly 2: La banda dei ladri

Sly Raccoon (uscito come Sly Cooper and the Thievius Raccoonus negli Stati Uniti e come Kaitou Sly Cooper (怪盗スライ・クーパー?) in Giappone) è un videogioco a piattaforme per PlayStation 2 sviluppato dalla Sucker Punch e distribuito nel 2002 da Sony[1] mentre in Europa nel 2003. Sono stati poi pubblicati tre sequel: Sly 2: La banda dei ladri[2], Sly 3: L'onore dei ladri[3] e Sly Cooper: Ladri nel Tempo[4]. L'intera serie si basa sulle vicende del protagonista, il ladro Sly, erede della famiglia Cooper. Compito di Sly è quello di muoversi nei quattro angoli del mondo per recuperare le pagine del Thievius Raccoonus. Ad ostacolare le operazioni di Sly e la sua squadra saranno l'Ispettore dell'Interpol Carmelita Montoya Fox e il Quintetto Diabolico, comandato da Clockwerk.

TramaModifica

Sly è l'erede del Clan Cooper, una lunga stirpe di maestri ladri che ha affidato i propri segreti di infiltrazione e furto ad un antico manoscritto: il Thievius Raccoonus. Essi non derubavano la gente comune, ma altri criminali, particolarità che li ha contraddistinti nella storia.

La notte in cui Sly, per il suo ottavo compleanno, avrebbe dovuto ereditare il libro, a casa dei suoi genitori piombarono cinque criminali, conosciuti come il "Quintetto Diabolico", che ebbero la meglio sul padre e, dopo aver frugato in ogni angolo della casa, trovarono il Thievius Raccoonus. Strapparono il libro in cinque parti e se lo divisero, per poi rifugiarsi ognuno in un diverso angolo del pianeta. Sly venne abbandonato in un orfanotrofio, dove conobbe due ragazzi che successivamente sarebbero diventati i suoi amici e, alcuni anni più tardi, la "Banda di Cooper": Bentley, la mente, e Murray, il braccio.

Dopo alcune ricerche, Bentley scopre l'esatta ubicazione del dossier della polizia contenente tutte le informazioni sul Quintetto Diabolico. Al QG dell'Interpol, Sly prende il dossier dall'ufficio dell'ispettore Carmelita Fox. Sly ha così tutte le informazioni necessarie per poter recuperare tutte le sezioni del Thievius Raccoonus.

Nonostante la caccia datagli dall'ispettore Fox, Sly riesce ugualmente a sconfiggere i membri del Quintetto Diabolico, riuscendo a scoprire l'ubicazione del covo del fondatore del gruppo, Clockwerk: il vulcano di Krakov in Russia. Modificato il furgone della banda per l'impresa, Sly e la Banda tentano di scalare la fortezza di Clockwerk. Nonostante gli attacchi di alcuni stormi di Robo-Falcon, i tre riescono ugualmente a raggiungere l'interno della fortezza, dove Sly vede Carmelita intrappolata in un campo di forza. Sly tenta di salvarla, ma cade in una trappola tesa da Clockwerk. Bentley blocca appena in tempo l'uscita del gas tossico nella camera, salvando Sly dal pericolo. Sly libera Carmelita, che gli rivela di aver lasciato il suo jet pack sulla cima del Raggio della morte di Clockwerk. Subito dopo, uno dei Robo-Falcon prende a Sly il bastone del Clan Cooper, lasciandolo disarmato. Carmelita si offre di fornirgli fuoco di copertura, ma uno dei colpi della poliziotta distrugge il campo di supporto magnatronico del Raggio della morte, facendo aumentare pericolosamente il livello della lava nel vulcano. Sly fa in tempo a prendere il jet pack che la fortezza sprofonda nella lava, costringendo Clockwerk ad uscire allo scoperto. Grazie all'aiuto di Carmelita, Sly sconfigge Clockwerk, che si rivela essere un uccello robotico, avendo sostituito le parti del proprio corpo con corrispondenti parti artificiali. Durante la conversazione, Sly scopre che Clockwerk aveva fatto ciò solo per sopravvivere nei secoli e poter distruggere la famiglia Cooper. Sly sconfigge Clockwerk, distruggendogli la testa ed impedendogli di poter alzarsi in volo. Sly recupera la sezione di Clockwerk del Thievius Raccoonus, per poi ammanettare Carmelita alla roccia gigante, sul Covo di Clockwerk.

Sly fugge con la Banda diretto a Parigi, ignari che Clockwerk, sebbene a pezzi, è ancora vivo.

PersonaggiModifica

La Banda di CooperModifica

  • Sly Cooper - Capo della Banda Cooper. Ha ottime capacità di ladro per via della sua agilità, ma scoprirà a poco a poco tutte le tecniche dei suoi antenati, fino a diventare un Maestro Ladro. È l'ultimo discendente del Clan Cooper. Rimasto orfano a causa del Quintetto Diabolico, ha conosciuto Bentley e Murray durante la permanenza in orfanotrofio. È da anni soggetto di caccia da parte dell'ispettrice Fox. È un procione.

Doppiato da: Kevin Miller (ed. inglese), Luca Bottale (ed. italiana)

  • Bentley - Astuto stratega e abile hacker. Inizialmente ansioso e paranoico, si dimostrerà più maturo in Sly 2: La banda dei ladri. È la mente dietro le operazioni criminali della Banda. È una testuggine.

Doppiato da: Matt Olsen (ed. inglese), Riccardo Peroni (ed. italiana)

  • Murray - Autista e braccio della Banda Cooper. È molto legato al furgone della Banda. Apparentemente schivo e pauroso per tutta la durata del gioco, rivela in realtà di avere fegato, come dimostrerà in Sly 2: La banda dei ladri. È un ippopotamo.

Doppiato da: Chris Murphy (ed. inglese), Riccardo Rovatti (ed. italiana)

L'InterpolModifica

  • Carmelita Fox - Ispettrice dell'Interpol, che dà la caccia a Sly Cooper sin dai primi furti della banda. Col tempo, la sua ossessione per Sly la porterà a pensare che solo lei abbia il diritto di arrestarlo. In questo capitolo, la sua alleanza temporanea con Sly sarà di grande rilievo. È una volpe.

Doppiata da: Roxana Ortega (ed. inglese), Dania Cericola (ed. italiana)

Il Quintetto DiabolicoModifica

  • Sir Raleigh - Macchinista del Quintetto Diabolico. Nato in una famiglia ricca e annoiato dalla solita vita di lusso, si è dato al crimine e successivamente alla pirateria, sviluppando inoltre una certa abilità per i macchinari. La sua base operativa è situata in una zona oceanica vicino al Galles, presso l'isola di O' Wrath. È una rana.

Doppiato da: David Scully (ed. inglese), Riccardo Rovatti (ed. italiana)

  • Muggshot - La forza spietata del Quintetto Diabolico. Ultimogenito di una vasta prole, non ha mai avuto le attenzioni dei genitori ed è sempre stato preso in giro dai fratelli e dagli altri giovani per la sua debolezza. Decise, quindi, di mettersi in forma e, ispirandosi ai criminali dei vecchi film, intraprendere la carriera di gangster di strada. Si è rifugiato negli Stati Uniti, a Mesa City. È un cane.

Doppiato da: Kevin Blackton (ed. inglese), Gianni Gaude (ed. italiana)

  • Mz. Ruby - Maga mistica del Quintetto Diabolico. Figlia di due mistici voodoo, è cresciuta nella solitudine perché discriminata dalle altre famiglie normali. Si nasconde in un villaggio abbandonato nella giungla haitiana. È un coccodrillo africano.

Doppiata da: Presciliana Esparolini (ed. inglese), Elisabetta Cesone (ed. italiana)

  • Panda King - Esperto combattente e demolitore del Quintetto Diabolico. Fin da bambino, era affascinato dai fuochi d'artificio. Quando volle presentare i suoi fuochi d'artificio, fu allontanato dai nobili, che lo giudicarono dai suoi abiti. Tiene sotto controllo i villaggi vicini alla sua base nelle montagne Kunlun, nella Cina occidentale, minacciandoli di farli bruciare con i suoi potenti fuochi d'artificio. È un panda.

Doppiato da: Kevin Blackton (ed. inglese), Ciro Imparato (ed. italiana)

  • Clockwerk - Fondatore e capo del Quintetto Diabolico. Da generazioni perseguita la stirpe dei Cooper. Ancora non si sa come egli sia riuscito, nel corso del tempo, a sostituire la parti del proprio corpo con corrispondenti artificiali, diventando una macchina, per sopravvivere in eterno affinché potesse eliminare definitivamente i Cooper. Ha progettato l'incursione del Quintetto Diabolico nell'abitazione della famiglia di Sly, lasciando quest'ultimo in vita, perché pensava di dimostrare che nessun Cooper sarebbe stato un grande ladro senza il Thevius Raccoonus, ma si sbagliava. È in origine un gufo bubo.

Doppiato da: Ross Douglas (ed. inglese), Vittorio Bestoso (PS2), Gianni Gaude (ed. italiana PS3, PS Vita[N 1])

Location e episodiModifica

Il gioco è diviso in diverse location, ognuna delle quali è divisa in diversi livelli da completare di cui uno centrale, uno di introduzione e uno dedicato al combattimento con il boss. La location è solitamente divisa in due parti, e servono diverse chiavi per raggiungere la successiva parte di location. Scopo di ogni livello è, infatti, trovare (solitamente alla fine) la chiave del tesoro tenuta nella zona. Con la prima chiave si raggiunge la prima parte della zona centrale della location, con tre chiavi si "unifica" la zona centrale, avendo accesso alla seconda parte, e con le sette chiavi si può combattere il boss. All'interno di ogni livello è presente una cassaforte contenente dei potenziamenti per Sly.

  • Preludio: Parigi, Francia; 4:20 AM

Grazie all'aiuto di Bentley e Murray, Sly si infiltra nel QG dell'Interpol, a Parigi. Obiettivo di Sly è "prelevare" dall'ufficio dell'ispettore Carmelita Montoya Fox il dossier dell'Interpol sulla sua famiglia, contenente anche informazioni sul Quintetto Diabolico. La fuga di Sly viene interrotta dall'arrivo imprevisto di Carmelita, che tenta di bloccare il ladro all'interno dell'edificio. Ciononostante, Sly riesce ugualmente a fuggire con in mano il dossier.

  • Episodio 1: La marea del terrore

Ottenute le informazioni sul Quintetto Diabolico e il Clan Cooper, Sly e la Banda si dirigono sull'isola di O' Wrath, nel Regno Unito. L'isola è il covo di Sir Raleigh, macchinista capo del Quintetto Diabolico. Al termine dell'episodio, Raleigh viene arrestato da Carmelita Fox, mentre Sly recupera la sezione del Thievius Raccoonus del suo antenato Rioichi Cooper.

  • Episodio 2: Il banco salta

Il secondo obiettivo di Sly è Muggshot, gangster di strada e forza spietata del Quintetto Diabolico. Covo di Muggshot è la fiorente città americana di Mesa City, nello Utah. Nonostante l'intervento dell'ispettore Fox, Sly recupera la sezione del Thievius Raccoonus di Tenneessee "Kid" Cooper. Al termine dell'episodio, Muggshot viene arrestato da Carmelita, mentre Sly e la Banda fuggono a Los Angeles.

  • Episodio 3: Perfido voodoo

Sly e la Banda si dirigono ad Haiti, covo della sacerdotessa voodoo e capo mistico del Quintetto Diabolico Mz. Ruby. Dopo una serie di operazioni criminali nel covo di Mz. Ruby, Sly raggiunge il Tempio del Teschio, rifugio di Mz. Ruby. Carmelita arresta la sacerdotessa, ponendo fine alla sua produzione di zombie, mentre Sly recupera la sezione del Thievius Raccoonus di Slytankhamen Cooper.

  • Episodio 4: Fuoco nel cielo

Sconfitta Mz. Ruby, il nuovo obiettivo di Sly è Panda King, esperto in demolizioni del Quintetto Diabolico, nella sua fortezza in Cina. Nel corso dell'operazione, interviene Carmelita Fox, che non capisce il reale utilizzo degli edifici della fortezza. Sly sconfigge Panda King e recupera la sezione del Thievius Raccoonus di Otto Van Cooper.

  • Episodio 5: Il cuore freddo dell'odio

Usando i progetti di Otto Van Cooper per adattare il furgone della Banda alla scalata del vulcano Krakov, Sly e la Banda si dirigono in Russia, dove Bentley aveva localizzato il covo di Clockwerk. Grazie all'intervento di Bentley, Sly può contare sull'aiuto di Carmelita Fox, catturata da Clockwerk ed imprigionata in un campo di forza: con il suo appoggio, Sly sconfigge Clockwerk, recuperando anche l'ultima sezione del Thievius Raccoonus.

Altri titoli della serie Sly RaccoonModifica

SequelModifica

RemakeModifica

AltriModifica

AmbientazioneModifica

I giochi della serie sembrano svolgersi in una sorta di universo parallelo a quello reale, con la differenza che gli uomini sono rimpiazzati da animali umanizzati.

Dalle date dei giornali presenti nei finali di ogni episodio, il gioco si ambienterebbe alla fine della Guerra Fredda, nel 1987. Viene però detto che Sly nasce nel 1979, e, probabilmente (anche dalle stesse date sui giornali), l'intero gioco è ambientato nel 1997. La cartolina del finale del quinto episodio di Sly 3: L'onore dei ladri viene datata 2005, e ciò porterebbe Sly Raccoon ad essere datato 2002.

Differenze tra le versioniModifica

La versione occidentale si differenzia da quella giapponese per la qualità dei filmati e per la vistosa introduzione (migliorati di molto) e per la canzone di sottofondo, Blackjack, inesistente nelle versioni americane o europee del gioco[7]. Il filmato introduttivo della versione giapponese del gioco può essere visualizzato sconfiggendo Clockwerk e completando il gioco nell'episodio 5.

Altre versioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: The Sly Trilogy.

Sly Raccoon compare, insieme a Sly 2: La banda dei ladri e Sly 3: L'onore dei ladri, nella versione rimasterizzata in alta definizione della trilogia per PlayStation 3 e PlayStation Vita, chiamata The Sly Trilogy, con l'aggiunta di trofei e minigiochi[8][9].

NoteModifica

Annotazioni
  1. ^ Clockwerk è l'unico personaggio ad essere stato ridoppiato nella compilation The Sly Trilogy per PlayStation 3 e PlayStation Vita. Il cambio è avvenuto in quanto nell'edizione originale uscita su PlayStation 2 la voce del doppiatore italiano originale, Vittorio Bestoso, era stata erroneamente rallentata ed abbassata di volume a tal punto che molte frasi erano incomprensibili, tranne alcune rimaste a velocità naturale ed a un livello sonoro più alto.
Fonti
  1. ^ (EN) Sucker Punch's Sly New Platformer, in IGN, 15 maggio 2002. URL consultato il 31 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Ed Lewis, Sly Cooper 2, in IGN, 24 febbraio 2004. URL consultato il 31 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Ed Lewis, Sony's Triple Trouble, in IGN, 8 aprile 2005. URL consultato il 31 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Sly Cooper: Thieves in Time Delayed to 2013, in IGN, 14 agosto 2012. URL consultato il 31 maggio 2019.
  5. ^ (EN) PlayStation Move Heroes: The Basics, in IGN, 14 marzo 2011. URL consultato il 31 maggio 2019.
  6. ^ Adriano Della Corte, [Rumor] PlayStation All-Star: Battle Royale: trapelati i personaggi gli stage non ancora annunciati, in Everyeye.it, 30 luglio 2012. URL consultato il 31 maggio 2019.
  7. ^ (EN) Sly Cooper and the Thievius Raccoonus, su TV Tropes. URL consultato il 31 maggio 2019.
  8. ^ (EN) Jim Reilly, The Sly Collection Has a Date, in IGN, 28 ottobre 2010. URL consultato il 31 maggio 2019.
  9. ^ (EN) Scott Butterworth, The Sly Collection Vita Review, su IGN, 30 maggio 2014. URL consultato il 31 maggio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb16740862s (data)