Thomas Newman

compositore statunitense

Thomas Montgomery Newman (Los Angeles, 20 ottobre 1955) è un compositore statunitense di colonne sonore cinematografiche.

Thomas Newman nel 2010 ai Classic Brit Awards

Candidato per 15 volte al Premio Oscar e 3 volte al Golden Globe; ha vinto 2 premi BAFTA, 6 Grammy Award ed 1 Premio Emmy.

BiografiaModifica

Appartiene a una dinastia di compositori: è figlio del compositore più volte premio Oscar Alfred Newman, è nipote di Lionel Newman e Emil Newman, è fratello di David Newman e Maria Newman, cugino di Randy Newman e Joey Newman.

Ha un master in composizione della Yale University, dove suonava come tastierista per la rock band "The Innocents". Prima di dedicarsi alla composizione cinematografica, scriveva musica per produzioni minori di Broadway, teatri e gruppi musicali ("The Innocents" e "Tokyo 77").

Fu John Williams, amico di Alfred e Lionel Newman, ad introdurlo al mondo dei film, chiedendogli di collaborare all'orchestrazione della colonna sonora de Il ritorno dello Jedi.[1] Nel corso degli anni si è distinto per l'uso di una strumentazione estremamente varia ed originale, facendo uso anche di strumenti inusuali.[2]

Tra i numerosi premi vinti, si è aggiudicato un BAFTA e un Grammy Award per la colonna sonora di American Beauty e un Emmy Award per Six Feet Under. Dell'autore, colonne sonore di rilievo da ricordare sono sicuramente quelle relative a Le ali della libertà, Era mio padre, Revolutionary Road e Il miglio verde. Tra il 2013 ed il 2014 si aggiudica il secondo BAFTA, il sesto Grammy e riceve una nomination al premio Oscar per la colonna sonora del film Skyfall, di Sam Mendes. Nel 2015 sostituisce John Williams quale compositore della colonna sonora per Il ponte delle spie di Steven Spielberg[3], per la quale ottiene una candidatura ai Premi Oscar e BAFTA.

Vita privataModifica

Sposato con Ann Marie Zirbes, ha tre figli: Evan, Julia e Jack.

Colonne sonoreModifica

RiconoscimentiModifica

Premio Oscar
British Academy Film Awards[4]
  • 2000Migliore colonna sonora per American Beauty
  • 2009 – Candidatura per la migliore colonna sonora per WALL•E
  • 2013Migliore colonna sonora per Skyfall
  • 2014 – Candidatura per la migliore colonna sonora per Saving Mr. Banks
  • 2016 – Candidatura per la migliore colonna sonora per Il ponte delle spie
  • 2020 – Candidatura per la migliore colonna sonora per 1917
Golden Globe[5]
Primetime Creative Arts Emmy Awards
  • 1991 – Candidatura per il miglior tema musicale originale di una sigla per Against the Law
  • 2002 – Miglior tema musicale originale di una sigla per Six Feet Under
  • 2019 – Candidatura per il miglior tema musicale originale di una sigla per Castle Rock

Critics' Choice Awards

  • 2007 – Candidatura per il miglior compositore per Intrigo a Berlino
  • 2014 – Candidatura per la migliore colonna sonora per Saving Mr. Banks
  • 2020 – Candidatura per la migliore colonna sonora per 1917
Grammy Award[6]
  • 1995 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un film o per la televisione per Le ali della libertà
  • 1997 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un film o per la televisione per Eroi di tutti i giorni
  • 2001Migliore colonna sonora per un film, televisione o altri media audio-visivi per American Beauty
  • 2003Miglior composizione strumentale per Six Feet Under
  • 2003 – Miglior arrangiamento strumentale per Six Feet Under
  • 2005 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un film, televisione o altri media audio-visivi per Angels in America
  • 2009Miglior canzone scritta per un film, televisione o altri media audio-visivi per Down to Earth in WALL•E (con Peter Gabriel)
  • 2009 – Miglior arrangiamento strumentale per Define Dancing in WALL•E (con Peter Gabriel)
  • 2009 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un film, televisione o altri media audio-visivi per WALL•E
  • 2014Migliore colonna sonora per un media audio-visivo per Skyfall
  • 2015 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un media audio-visivo per Saving Mr. Banks
  • 2017 – Candidatura per la miglior composizione strumentale per Il ponte delle spie
  • 2017 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un media audio-visivo per End Title in Il ponte delle spie
  • 2021 – Candidatura per la migliore colonna sonora per un media audio-visivo per 1917

NoteModifica

  1. ^ (EN) When John Williams Can't Go, Whom Does Spielberg Call? Thomas Newman, in NPR.org. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Richard Kirk Award: Thomas Newman Fulfills the Promise of His Legacy, in BMI.com, 31 maggio 2000. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  3. ^ (EN) Thomas Newman Replaces Williams on ‘Bridge of Spies’ – JOHN WILLIAMS Fan Network – JWFAN, su www.jwfan.com. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  4. ^ (EN) BAFTA Awards Search for Thomas Newman, su BAFTA Awards. URL consultato il 27 aprile 2021.
  5. ^ (EN) Thomas Newman - Golden Globes Awards, su Golden Globes. URL consultato il 27 aprile 2021.
  6. ^ (EN) GRAMMY Award Results for Thomas Newman, su GRAMMY.com. URL consultato il 27 aprile 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN100233733 · ISNI (EN0000 0001 1478 5927 · Europeana agent/base/63482 · LCCN (ENn91058376 · GND (DE124479162 · BNF (FRcb13927103j (data) · BNE (ESXX1078172 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n91058376