Apri il menu principale

Tra le nuvole

film del 2009 diretto da Jason Reitman
Tra le nuvole
Tra le nuvole.jpg
George Clooney in una scena del film
Titolo originaleUp in the Air
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2009
Durata109 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia, drammatico
RegiaJason Reitman
Soggettodall'omonimo romanzo di Walter Kirn
SceneggiaturaJason Reitman, Sheldon Turner
ProduttoreJeffrey Clifford, Daniel Dubiecki, Jason Reitman, Ivan Reitman
Distribuzione in italianoParamount Pictures
FotografiaEric Steelberg
MontaggioDana E. Glauberman
MusicheRolfe Kent
ScenografiaSteve Saklad
CostumiDanny Glicker
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
(Tagline del film)

«La storia di un uomo pronto a prendere il volo.»

(IT)

«"Stasera molti, rientrando a casa, saranno salutati da cani saltellanti e figli che strillano; il loro coniuge chiederà "com'è andata la giornata" e stasera si addormenteranno. Le stelle usciranno discrete dai loro nascondigli diurni. E una di quelle luci, appena più luminosa delle altre... sarà l'ala del mio aereo che passa."»

(Ryan Bingham [Frase finale del film])

Tra le nuvole (Up in the Air) è un film del 2009 diretto da Jason Reitman e co-sceneggiato dallo stesso Reitman con Sheldon Turner, basandosi sull'omonimo romanzo che Walter Kirn ha scritto nel 2001.

Dopo essere stato presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival e in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2009, è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 22 gennaio 2010, su distribuzione Universal Pictures.

Il film ha ottenuto sei candidature agli Oscar 2010, come miglior film, miglior regista, miglior attore a George Clooney, miglior sceneggiatura non originale e la doppia candidatura per la categoria miglior attrice non protagonista a Vera Farmiga e Anna Kendrick.

TramaModifica

Ryan Bingham è un cinico manager, definito un "tagliatore di teste aziendale", che vive perennemente in viaggio. Non ha una vita affettiva, vivendo tra aeroporti e alberghi, collezionando punti "mille miglia" dell'American Airlines, sua compagnia aerea preferita. Dopo molti anni passati vivendo come un frenetico viaggiatore, Ryan non si sente di cambiare la sua vita, ma nel corso della storia si innamora di Alex, un'affascinante donna incontrata al ristorante durante un viaggio, molto simile a lui nello stile di vita. Questo cambiamento del protagonista influirà il confronto ideologico con Natalie, una giovane collega.

Il suo capo, Craig Gregory, consigliato da Natalie, decide un'innovazione nel loro lavoro: si tratta di lavorare in sede, effettuando i licenziamenti via web. Ryan si trova così di fronte a una scelta importante: continuare la sua vita di viaggiatore privo di affetti o trovare una stabilità mettendo le radici in un solo luogo.

Al suo lavoro si aggiunge Natalie, cui Ryan fa da insegnante. Durante l'apprendistato Natalie viene lasciata dal suo ragazzo via SMS, e assieme a Ryan e Alex si concede una serata di svago. Il giorno seguente Natalie affronta con Ryan un discorso sui suoi sentimenti per Alex, facendolo ricredere sulle sue convinzioni di "viaggiatore solitario", e suggerendogli la possibilità di un legame più profondo con la donna. Nei giorni successivi, la sorella di Ryan, Julie, si sposa con Jim Miller e Ryan si reca al matrimonio con Alex. La sorella aveva fatto una richiesta curiosa: ogni invitato doveva fotografarsi nei vari luoghi con un cartonato raffigurante gli sposi stessi prendendo spunto "dal film francese" (che sarebbe Il favoloso mondo di Amélie); il giorno prima dello sposalizio viene spiegato il perché: c'è stato un tracollo finanziario e non sono rimasti soldi per un vero viaggio di nozze, così almeno virtualmente gli sposi avranno visitato un sacco di posti.

Dopo il matrimonio, Ryan saluta Alex e torna alla sua sede di lavoro, dove tutto è cambiato. Durante una delle sue solite conferenze, Ryan, non sentendo più sua la filosofia dello "zaino vuoto", scappa via per raggiungere la sua Alex a Chicago. Giunto a casa sua però, Ryan scopre che Alex è sposata e ha dei figli.

In un suo successivo volo, Ryan raggiunge finalmente il suo traguardo di 10 milioni di miglia, e il comandante dell'aereo gli conferisce il premio. A questo punto decide di regalare una parte delle miglia avute in premio ai novelli sposi, che così potranno fare il viaggio di nozze che era stato loro precluso. Nel frattempo, Natalie e Ryan scoprono che una delle donne da loro licenziata si è tolta la vita (come lei aveva minacciato). Ryan può tornare a viaggiare, perché i piani di innovazione vengono sospesi. Natalie si licenzia e, grazie a una lettera di Ryan, ottiene senza problemi un altro posto di lavoro, probabilmente migliore. Il film termina con Ryan pronto a imbarcarsi sull'ennesimo volo: ancora una volta, è pronto a lasciarsi tutto alle spalle, ma ora possiede una nuova e più profonda consapevolezza, che forse potrà aiutarlo a decidere cosa fare davvero della propria vita.

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del film, premiata con il Satellite Awards 2009, è stata affidata al compositore Rolfe Kent

  1. This Land Is Your Land
  2. Security Ballet
  3. Goin' Home
  4. Taken at All
  5. Angel in the Snow
  6. Help Yourself
  7. Genova
  8. Lost in Detroit
  9. Thank You Lord
  10. Be Yourself [1971 Demo]
  11. Snow Before Us
  12. Up in the Air

RiconoscimentiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema