Uwe Raab

ciclista su strada tedesco
Uwe Raab
Bundesarchiv Bild 183-1987-0329-008, Uwe Raab.jpg
Raab nel 1987
Nazionalità Germania Est Germania Est
Germania Germania
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Termine carriera 1995
Carriera
Squadre di club
1981-1989SC DHfK Leipzig
1990-1992PDM
1993-1995Telekom
Nazionale
1982-1990Germania Est Germania Est
1991-1993Germania Germania
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Altenrhein 1983 In linea Dil.
Bronzo Colorado S. 1986 Cronosquadre
Statistiche aggiornate al gennaio 2021

Uwe Raab (Wittenberg, 26 luglio 1962) è un ex ciclista su strada tedesco. Fu campione del mondo dilettanti nel 1983 in rappresentanza della Germania Est. Passato professionista nel 1990, alla tarda età di ventotto anni, si aggiudicò quattro tappe alla Vuelta a España e due volte (1990 e 1991) la classifica a punti nella corsa spagnola.

CarrieraModifica

1981-1989: i successi tra i dilettantiModifica

Tesserato per lo SC DHfK Leipzig di Lipsia nell'allora Germania Est, entrò sin da giovane nel giro della Nazionale tedesca orientale, riuscendo a ottenere numerose affermazioni nella categoria dilettantistica. Nel 1982 vinse il Giro di Turingia e una tappa al Tour de l'Avenir, e l'anno dopo si aggiudicò la prova individuale di categoria ai campionato del mondo di Altenrhein. Nel 1984 fu terzo e miglior scalatore al Giro delle Regioni; preparatosi per i Giochi olimpici di quell'anno a Los Angeles, non poté partecipare alla competizione per via del boicottaggio dei paesi dell'Europa orientale.

Nel 1986 fece parte del quartetto tedesco orientale che vinse il bronzo nella cronometro a squadre di 100 km ai mondiali di Colorado Springs. Due anni dopo vinse il DDR-Rundfahrt, conquistando anche quattro frazioni, e partecipò alla prova in linea dei Giochi olimpici di Seul, non andando però oltre un 23º posto.

1990-1995: il professionismo e le vittorie alla VueltaModifica

Nel 1990, con la riunificazione tedesca, passò professionista con la maglia della formazione olandese PDM-Ultima-Concorde. Alla sua prima stagione tra i "grandi" ottenne subito diversi successi, in particolar modo si distinse alla Vuelta a España dove conquistò tre successi di tappa e la classifica a punti. Si ripeté l'anno successivo vincendo ancora una tappa alla Vuelta a España e la seconda classifica a punti, anche grazie ad altri quattro podi nelle volate. Sempre nel 1991 fece bene anche nelle prove in linea, arrivando terzo nell'E3 Prijs Harelbeke, secondo nella Dwars door België e ottavo alla Milano-Sanremo. Anche nel 1992 conquistò diversi successi, in una tappa della Settimana Ciclistica Internazionale in Sicilia e in frazioni di alcune brevi corse spagnole, ottenendo anche un quarto posto alla Milano-Sanremo.

Nel 1993 si trasferì tra le file della squadra tedesca Telekom, ma i risultati cominciarono a calare. Nella compagine tedesca vinse una sola corsa, una tappa della Tirreno-Adriatico 1993, mentre sia al Giro d'Italia che al Tour de France non riuscì a cogliere piazzamenti rilevanti. Il suo ultimo acuto, prima del ritiro al termine della stagione 1995, fu il terzo posto nell'undicesima tappa del Giro d'Italia 1994 con arrivo a Bibione.

Dopo il ritiroModifica

Terminata la carriera rimase nell'ambiente delle due ruote gestendo circoli ciclistici a Wittenberg, sua città natale, dove è sposato ed ha due figli. Nel 2007, a seguito di un ennesimo scandalo doping che tocco il ciclismo e la sua vecchia squadra della Telekom, disse che la sua carriera si concluse nel 1995 anche perché non accettò le richieste di doping di squadra che i dirigenti gli avevano fatto.[senza fonte]

PalmarèsModifica

3ª tappa, 2ª semitappa Grande Prémio Ciclismo de Torres Vedras
5ª tappa Grande Prémio Ciclismo de Torres Vedras (Sintra > Varatojo)
6ª tappa, 1ª semitappa Grande Prémio Ciclismo de Torres Vedras (Bombarral > Caldas da Rainha)
Classifica generale Internationale Thüringen Rundfahrt
Campionati tedeschi orientali, Prova a cronometro
Cronoprologo Tour de l'Avenir (Divonne-les-Bains > Divonne-les-Bains, cronometro)
1ª tappa Vuelta a Cuba
Rund um die Hainleite
1ª tappa Corsa della Pace (Serock > Olsztyn)
6ª tappa Corsa della Pace (Berlino > Halle)
9ª tappa Corsa della Pace (Karl-Marx-Stadt > Ústí nad Labem)
6ª tappa DDR-Rundfahrt (Zwickau > Zwickau)
Classifica generale Tour de l'Yonne
Campionati tedeschi orientali, Prova a cronometro
4ª tappa Okolo Slovenska (Zvolen > Zvolen)
Campionati del mondo, Prova in linea Dilettanti
Prologo Vuelta a Cuba (Baracoa > Baracoa, cronometro)
5ª tappa, 1ª semitappa Vuelta a Cuba (Las Tunas)
4ª tappa Giro delle Regioni (Bagno di Romagna > Misano Adriatico)
5ª tappa Giro delle Regioni (Cremona > Alessandria)
1ª tappa Corsa della Pace (Berlino > Magdeburgo)
Berlino-Angermünde-Berlino
2ª tappa Tour de la Province de Liège (Spa > Berloz)
Campionati tedeschi orientali, Prova a cronometro
8ª tappa Okolo Slovenska
2ª tappa Niedersachsen-Rundfahrt (Oldenburg > Wilhelmshaven)
9ª tappa, 2ª semitappa Niedersachsen-Rundfahrt (Bad Harzburg > Bad Harzburg)
Harzrundfahrt
3ª tappa Giro delle Regioni (Terme di Manzano > Fano)
6ª tappa, 2ª semitappa Giro delle Regioni (Ravenna > Ravenna)
12ª tappa Corsa della Pace (Neubrandenburg > Berlino)
3ª tappa DDR-Rundfahrt (Rund um die Dübener Heide)
4ª tappa DDR-Rundfahrt (Harz-Rundfahrt)
6ª tappa, 2ª semitappa Tour du Hainaut Occidental (Mouscron > Bailleul)
Rund um Berlin
Berlino-Cottbus-Berlino
2ª tappa Corsa della Pace (Berlino > Magdeburgo)
6ª tappa Tour du Hainaut Occidental (Geel > Luingne)
1ª tappa DDR-Rundfahrt (Rostock > Rostock)
6ª tappa DDR-Rundfahrt (Güntersberge > Erfurt)
Prologo DDR-Rundfahrt (Francoforte sull'Oder > Francoforte sull'Oder, cronometro)
1ª tappa DDR-Rundfahrt (Francoforte sull'Oder > Francoforte sull'Oder)
3ª tappa DDR-Rundfahrt (Forst > Forst)
6ª tappa DDR-Rundfahrt (Luckau > Luckau)
Classifica generale DDR-Rundfahrt
3ª tappa Circuit de la Sarthe (Bonnétable > Arnage
5ª tappa Corsa della Pace (Poznań > Cottbus)
8ª tappa Corsa della Pace (Berlino > Dresda)
Prologo Grand Prix Tell (Kriens > Kriens, cronometro)
3ª tappa DDR-Rundfahrt (Rund im Vogtland)
4ª tappa, 2ª semitappa DDR-Rundfahrt (Zwickau > Zwickau)
5ª tappa DDR-Rundfahrt (Zwickau > Schwarzenberg)
  • 1990 (PDM-Ultima-Concorde, cinque vittorie)
Gran Premio de Albacete
4ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana (Port de Sagunt > Vinaròs)
10ª tappa Vuelta a España (Peñaranda de Bracamonte > León)
16ª tappa Vuelta a España (Logroño > Pamplona)
22ª tappa Vuelta a España (Palazuelos de Eresma > Madrid)
  • 1991 (PDM-Ultima-Concorde, due vittorie)
5ª tappa, 2ª semitappa Vuelta a Aragón (Teruel > Teruel)
5ª tappa Vuelta a España (Linares > Albacete)
  • 1992 (PDM-Ultima-Concorde, quattro vittorie)
3ª tappa Settimana Ciclistica Internazionale (Rocca di Capri Leone)[1]
5ª tappa 2ª semitappa Vuelta a Asturias
1ª tappa Vuelta a los Valles Mineros
1ª tappa Vuelta a Burgos
  • 1993 (Telekom, una vittoria)
3ª tappa Tirreno-Adriatico (Recanati > Porto Recanati)

Altri successiModifica

Campionati tedeschi orientali, Cronosquadre
1ª prova Polhill R.C. West Malling Circuit Criterium
2ª tappa Tour de l'Avenir (Bourg-en-Bresse > Châtillon-sur-Chalaronne, cronosquadre)
3ª tappa, 1ª semitappa Niedersachsen-Rundfahrt (Nienburg > Nienburg, cronosquadre)
Dynamo Cup (criterium)
4ª tappa Tour de l'Avenir (Saumur > Châtellerault, cronosquadre)
Classifica GPM Giro delle Regioni
Classifica a punti Niedersachsen-Rundfahrt
Classifica a punti Giro delle Regioni
Campionati tedeschi orientali, Cronosquadre
1ª tappa DDR-Rundfahrt (Erfurt > Dachwig, cronosquadre)
Classifica combinata Corsa della Pace
Classifica combinata Corsa della Pace
Criterium di Kessel-Lo
Campionati tedeschi orientali, Cronosquadre
  • 1990 (PDM-Ultima-Concorde)
Ronde van Pijnacker (criterium)
Criterium di Berloz
Classifica a punti Vuelta a España
Grand Prix de la Libération (cronosquadre)
  • 1991 (PDM-Ultima-Concorde)
Schellenberg Rundfahrt (criterium)
Classifica a punti Vuelta a España

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

1993: ritirato
1994: ritirato
1990: 87º
1991: ritirato
1993: 98º
1994: 84º
1990: 58º
1991: 43º
1992: 61º

Classiche monumentoModifica

1991: 8º
1992: 4º
1994: 61º
1992: 21º
1993: 41º
1994: 86º
1995: 87º
1991: 32º
1992: 47º
1993: 43º
1994: 22º
1995: 74º

Competizioni mondialiModifica

NoteModifica

  1. ^ Argentin, fuga di prova ma vince il tedesco Raab (PDF), in L'Unità, 25 febbraio 1992. URL consultato il 2 gennaio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Uwe Raab, su procyclingstats.com.  
  • Uwe Raab, su sitodelciclismo.net, de Wielersite.  
  • Uwe Raab, su cyclebase.nl, CycleBase.  
  • (FR) Uwe Raab, su memoire-du-cyclisme.eu.  
  • (EN) Uwe Raab, su Olympedia.  
  • (EN) Uwe Raab, su sports-reference.com, Sports Reference LLC (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2017).