Antonia Visconti

Signoria di Milano
Casato dei Visconti

(1277-1395)
Arms of the House of Visconti (1277).svg
vipereos mores non violabo
Stemma dei Visconti dal 1277 al 1395
Ottone
Nipoti
Matteo I
Luchino co-signore col fratello Giovanni fino al 1349
Figli
Galeazzo I
Figli
Azzone co-signore con gli zii Luchino e Giovanni
Matteo II co-signore coi fratelli Galeazzo II e Bernabò
Galeazzo II co-signore coi fratelli Matteo II e Bernabò
Figli
Bernabò co-signore coi fratelli Matto II e Galeazzo II
Gian Galeazzo
Modifica

Antonia Visconti (Milano, 1364Stoccarda, 26 marzo 1405) fu contessa di Württemberg.

Bernabò Visconti e Beatrice
Antonia Visconti

BiografiaModifica

Era figlia di Bernabò Visconti, signore di Milano, e di sua moglie, Beatrice della Scala.

Il padre di Antonia, Bernabò, è stato descritto come un despota crudele e spietato. Era anche un implacabile nemico della Chiesa. Conquistò la città papale di Bologna, respinse il papa e la sua autorità, confiscò i beni ecclesiastici e proibì ai suoi sudditi di avere rapporti con la Curia. Fu scomunicato come eretico nel 1363 da papa Urbano V, che predicò la crociata contro di lui. Quando Bernabò era in una delle sue frequenti rabbia, solo la madre, Beatrice, era in grado di avvicinarsi a lui.

MatrimonioModifica

Dal 1366 fu promessa sposa a Federico IV di Sicilia, re di Sicilia. Dieci anni dopo venne redatto anche il contratto di nozze che prevedeva una dote di diecimila fiorini più altri ventimila fiorini in gioielli[1]. Il matrimonio però non venne mai celebrato: nel 1377 Federico morì[1].

Nel 1380[2] una seconda trattativa matrimoniale andò invece in porto e Antonia sposò a Urach Eberardo III (1392-1417)[3], figlio di Ulrico e nipote di Eberardo II di Württemberg[1]. Antonia lasciò quindi Milano per andare a vivere a Stoccarda.

Diede al marito tre figli[4]:

MorteModifica

Antonia morì a Stoccarda nel 1405. Suo marito si risposò nel 1412 con Elisabetta di Nürnberg, da cui ebbe la figlia Elisabetta[4].

AscendenzaModifica

Signoria di Milano
Casato dei Visconti

(1277-1395)
vipereos mores non violabo
Stemma dei Visconti dal 1277 al 1395
Ottone
Nipoti
Matteo I
Luchino co-signore col fratello Giovanni fino al 1349
Figli
Galeazzo I
Figli
Azzone co-signore con gli zii Luchino e Giovanni
Matteo II co-signore coi fratelli Galeazzo II e Bernabò
Galeazzo II co-signore coi fratelli Matteo II e Bernabò
Figli
Bernabò co-signore coi fratelli Matto II e Galeazzo II
Gian Galeazzo
Modifica
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Matteo I Visconti Teobaldo Visconti  
 
Anastasia Pirovano  
Stefano Visconti  
Bonacossa Borri Squarcino Borri  
 
Antonia  
Bernabò Visconti  
Bernabò Doria  
 
 
Valentina Doria  
Eliana Fieschi  
 
 
Antonia Visconti  
Alboino della Scala Alberto I della Scala  
 
Verde di Salizzole  
Mastino II della Scala  
Beatrice da Correggio Giberto III da Correggio  
 
Elena Malaspina  
Beatrice della Scala  
Giacomo I da Carrara Marsilio  
 
 
Taddea da Carrara  
Elisabetta Gradenigo Pietro Gradenigo  
 
Tommasina Morosini  
 

NoteModifica

  1. ^ a b c Storia di Milano ::: I Visconti
  2. ^ Antonia Visconti - A treasure to the House of Württemberg, su landesarchiv-bw.de. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2019).
  3. ^ Antonia Visconti
  4. ^ a b Württemberg 2

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN195108786 · ISNI (EN0000 0001 3952 6438 · GND (DE131370790 · CERL cnp00798342 · WorldCat Identities (ENviaf-195108786
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie