Apri il menu principale
A.S.D. Sancolombano Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Rossoblù, Il Bano, Azulgrana, Collinari
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Blue HEX-00529F Purple HEX-A2214B.svg Rosso, blu
Inno Coraggio Rosso Blu
Dati societari
Città San Colombano al Lambro
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza
Fondazione 1970
Presidente Italia Enrico Consonni
Allenatore Italia Francesco Guaitamacchi
Stadio Franco Riccardi
(circa 2.000 posti)
Sito web www.as-sancolombanocalcio.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Sancolombano Calcio meglio nota come A.S. Sancolombano o semplicemente Sancolombano è una società calcistica italiana, con sede a San Colombano al Lambro, nella Città metropolitana di Milano.

La squadra, fondata nel 1970 ha raggiunto come livello più alto la Serie D, nella quale ha preso parte per 11 volte, raggiungendo come miglior risultato un sesto posto.

I colori sociali del club sono il rosso e il blu e disputa le partite di casa allo stadio Franco Riccardi.

Per la stagione 2018-2019 milita nel girone B di Eccellenza Lombardia, la massima categoria regionale del calcio italiano.

Indice

StoriaModifica

Nonostante la storia calcistica a San Colombano al Lambro abbia testimonianze risalenti tra le due guerre, come ad esempio con la Sancolombanese nell'immediato dopoguerra, le società più recenti fanno risalire la fondazione societaria nel 1970 quando, sotto la guida del presidente Cesari e del tecnico Ravera, l'A.S. Sancolombano Calcio raggiunge in due stagioni la Prima Categoria. Con le presidenze di Burlini e di Tosi, i rossoblù permangono per diversi anni nella medesima categoria, fino all'approdo per la prima volta della storia del club in Serie D con alla guida Derio Marchesi. Negli anni successivi la squadra disputa la maggior parte dei campionati del massimo livello regionale, ovvero prima in Promozione e poi in Eccellenza. Con Gianni Pesatori in panchina, i rossoblù giocano due campionati in Serie D, per poi retrocedere di nuovo in Eccellenza. Per il ritorno nel massimo campionato dilettantistico tuttavia si dovrà aspettare solo una stagione in cui, oltre alla vittoria del campionato, la squadra stabilisce alcuni record. Questa volta la squadra rimarrà in Serie D per sei stagioni consecutive. Dalla stagione 2004-2005 la Sancolombano disputa diversi campionati di Eccellenza, partecipando più volte ai play-off senza mai ottenere la vittoria, fino alla stagione 2012-2013 in cui perde di nuovo i play-off, ma viene ripescata in Serie D. Dopo la salvezza ottenuta il primo anno sotto la guida di Maurizio Tassi, il Sancolombano non ripete l'impresa l'anno successivo, in un campionato divenuto nel frattempo quarto livello nazionale. La prima stagione di ritono in Eccellenza vede i rossoblù salvarsi ai play-out contro l'Oggiono. Per i successivi due campionati la squadra si classifica al settimo e al nono posto. La stagione 2018-2019 è forse la peggiore per gli azulgrana, fin da subito relegati nelle zone basse della classifica. Nonostante l'avvicendamento di ben tre allenatori in panchina il Sancolombano retrocede all'ultimo posto in Promozione, con tre giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Sancolombano
  • 1970 - Fondazione dell'Associazione Sportiva Sancolombano.
  • 1970-1971 - in Terza Categoria Milano. Promosso in Seconda Categoria.
  • 1971-1972 - in Seconda categoria Lombardia. Promosso in Prima Categoria.
  • 1972-1973 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1973-1974 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1974-1975 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1975-1976 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1976-1977 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1977-1978 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1978-1979 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1979-1980 - in Prima Categoria Lombardia. Promosso in Promozione.

  • 1980-1981 - 16° nel girone D di Promozione Lombardia. Retrocesso in Prima Categoria.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1981-1982 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1982-1983 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1983-1984 - in Prima Categoria Lombardia.
  • 1984-1985 - in Prima Categoria Lombardia
  • 1985-1986 - in Prima Categoria Lombardia. Promosso in Promozione.
  • 1986-1987 - 2° nel girone D di Promozione Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1987-1988 - 1° nel girone D di Promozione Lombardia. Promosso in Interregionale.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1988-1989 - 17° nel girone B dell'Interregionale. Retrocesso in Promozione.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti (fase Interregionale).
  • 1989-1990 - 2° nel girone E di Promozione Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.

  • 1990-1991 - 5° nel girone E di Promozione Lombardia. Ammesso nella nuova Eccellenza.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1991-1992 - 2° nel girone C di Eccellenza Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1992-1993 - 10° nel girone C di Eccellenza Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1993-1994 - 4° nel girone B di Eccellenza Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1994-1995 - 1° nel girone C di Eccellenza Lombardia. Promosso nel Campionato Nazionale Dilettanti.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 1995-1996 - 13° nel girone B del Campionato Nazionale Dilettanti.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1996-1997 - 15° nel girone C del Campionato Nazionale Dilettanti. Retrocesso in Eccellenza.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1997-1998 - 1° nel girone B di Eccellenza Lombardia. Promosso nel Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1998-1999 - 12° nel girone A del Campionato Nazionale Dilettanti. Ammesso nella nuova Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.

Primo Turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2002-2003 - 15° nel girone A di Serie D. Retrocesso dopo aver perso i play-out, poi riammesso.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2003-2004 - 17° nel girone D di Serie D. Retrocesso in Eccellenza.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2004-2005 - 13° nel girone A di Eccellenza Lombardia. Salvo dopo aver vinto i play-out.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2005-2006 - 2° nel girone A di Eccellenza Lombardia. Perde la semifinale dei play-off.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2006-2007 - 2° nel girone A di Eccellenza Lombardia. Perde la semifinale dei play-off.
Semifinalista di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2007-2008 - 14° nel girone C di Eccellenza Lombardia. Salvo dopo aver vinto i play-out.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2008-2009 - 3° nel girone A di Eccellenza Lombardia. Perde la semifinale dei play-off nazionali.
Semifinalista di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2009-2010 - 8° nel girone A di Eccellenza Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.

  • 2010-2011 - 4° nel girone A di Eccellenza Lombardia.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2011-2012 - 8° nel girone C di Eccellenza Lombardia.
Partecipa alla Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2012-2013 - 3° nel girone B di Eccellenza Lombardia. Perde la finale dei play-off nazionali, poi ammesso in Serie D.
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
  • 2014-2015 - 17° nel girone A di Serie D. Retrocesso in Eccellenza.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-2016 - 12° nel girone B di Eccellenza Lombardia. Salvo dopo aver vinto i play-out.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2016-2017 - 7° nel girone A di Eccellenza Lombardia.
Primo turno della Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2017-2018 - 9° nel girone A di Eccellenza Lombardia.
Primo turno della Coppa Italia Dilettanti Lombardia.
  • 2018-2019 - 16° nel girone B di Eccellenza Lombardia. Retrocesso in Promozione.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Lombardia.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori del Sancolombano sono fin dalla sua fondazione il rosso e il blu. Questa scelta è probabilmente ricaduta sul fatto che bisognasse rappresentare il comune con i propri colori, che sono appunto il rosso e il blu.

Simboli ufficialiModifica

InnoModifica

L'Inno del Sancolombano si chiama Coraggio rosso blu.

StruttureModifica

StadioModifica

Il Sancolombano gioca le partite di casa allo stadio Franco Riccardi, intitolato ad un atleta banino per tre volte campione olimpico di scherma. L'impianto è costituito da una tribuna centrale coperta ed in cemento che è capace di contenere circa 2000 persone.

Centro di allenamentoModifica

I rossoblù si allenano allo stadio Franco Riccardi.

SocietàModifica

Settore giovanileModifica

Dalla stagione 2010-2011 la società diventa Scuola Calcio Inter.

Tra i calciatori che hanno indossato la maglia delle formazioni giovanili del Sancolombano, quelli da ricordare per essere approdati successivamente in società professionistiche[1], sono:

PalmarèsModifica

Competizioni regionaliModifica

1994-1995 (girone C), 1997-1998 (girone B)
1987-1988 (girone D)

Altri piazzamentiModifica

Sesto posto: 2000-2001 (girone B)
Secondo posto: 1991-1992 (girone C), 2005-2006 (girone A), 2006-2007 (girone A)
Terzo posto: 2008-2009 (girone A), 2012-2013 (girone B)
Secondo posto: 1986-1987 (girone D), 1989-1990 (girone E)
Semifinalista: 2006-2007, 2008-2009

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie D 1 2014-2015 1
Serie D 6 1999-2000 2013-2014 10
C.N.D. 3 1995-1995 1998-1999
Interregionale 1 1988-1989

Il Sancolombano ha disputato in totale 11 campionati nazionali.

Partecipazione alle coppeModifica

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia Serie D 7 1999-2000 2014-2015 7

TifoseriaModifica

StoriaModifica

Il Sancolombano conta un esiguo numero di sostenitori, infatti la propria tifoseria è estremamente localizzata sul comune d'appartenenza. Un altro motivo è la permanenza della squadra per tutta la sua storia in campionati dilettantistici e il raggiungimento della Serie D come massimo livello.

Non sono perciò presenti gruppi di ultras.

Gemmellaggi e rivalitàModifica

Le principali rivalità tra il Sancolombano e le altre squadre sono per lo più dettate da motivi campanilistici.

I dissapori prinicipali si hanno tutti con squadre della provincia di Lodi, ovvero con il Fanfulla, con il Sant'Angelo e con il Codogno.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica