Atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade - Eptathlon

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Eptathlon
Los Angeles 1984
Informazioni generali
Luogo «Memorial Coliseum» di Los Angeles
Periodo 3-4 agosto 1984
Partecipanti 23
Podio
Medaglia d'oro Glynis Nunn Australia Australia
Medaglia d'argento Jackie Joyner Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Sabine Everts Germania Ovest Germania Ovest
Edizione precedente e successiva
Prima apparizione Seul 1988
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Los Angeles 1984
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
3000 m piani donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

L'eptathlon ha fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 3-4 agosto 1984 al «Memorial Coliseum» di Los Angeles.

Assenti a causa del boicottaggioModifica

Nota: le prestazioni sono state ottenute nell'anno olimpico.

Primatista mondiale 6946 6 maggio   Sabine John
Seconda al mondo 6859 21 giugno   Natalija Šubenkova
Camp.ssa mondiale e
Camp.essa europea
6789 21 luglio   Ramona Neubert
Quarta al mondo 6775 21 luglio   Anke Behmer

La garaModifica

Tra le atlete che non provengono dall'Unione Sovietica o dalla Germania Est la migliore è la statunitense Jane Frederick, capace di realizzare 6458 punti nel 1982 e 6457 nel 1983. È assente ai Giochi per un infortunio.
Nella prima gara, i 100 metri ostacoli, brilla l'australiana Glynis Nunn con 13"02. L'australiana è campionessa dei Giochi del Commonwealth in carica e gli ostacoli sono la sua specialità. La britannica Judy Simpson stampa un tempo altrettanto eccellente: 13"07. Nel salto in alto la migliore prestazione è della tedesca occidentale Sabine Everts con 1,89. Mai nessuna era arrivata così in alto nelle prove multiple ai Giochi. La britannica Simpson si esprime ai suoi massimi livelli con 1,86 contro l'1,80 della Nunn e passa in testa alla classifica. Nel getto del peso sale in cattedra la statunitense Jackie Joyner con 14,39 m. Al secondo posto ancora la Simpson con 13,86 m. La britannica mantiene il comando della gara, l'americana rimonta dall'ottavo al secondo posto. Ci sono solo 120 punti tra la prima e la quarta. Sui 200 metri le migliori sono di nuovo molto vicine: guadagnano più punti la Joyner, la Everts (24"05 entrambe) e la Nunn (24"06); la Simpson fa solo 24"95. Al termine della prima giornata la britannica è ancora in testa con 3.759 punti; seconda la Joyner con 3.739; terza la Nunn (3731) e quarta la Everts (3721). Tra la prima e la settima c'è un divario di soli 146 punti.
Nella prima gara della seconda giornata Sabine Everts salta in lungo 6,71. Glynis Nunn le è vicina con 6,66 (suo nuovo primato personale). Delude Jackie Joyner con 6,11. Ora la tedesca è prima di un solo punto davanti all'australiana, poi c'è la Simpson, terza, a 41 punti. Il giavellotto (miglior lancio 46,60 della svizzera Corinne Schneider, lontana dalle prime) ribalta le posizioni di testa. La Joyner primeggia con 44,52 m: nove metri in più della Nunn (35,58 m) e quasi 12 in più della Everts (32,62 m). La statunitense sale per la prima volta in testa alla classifica generale con 5504 punti, davanti alla Nunn - 31 punti dietro - ed alla Everts - 80 punti di distacco. L'ultima gara sono gli 800 metri. Delle prime tre la più debole è Sabine Everts che, infatti, produce il massimo sforzo e realizza 2'09"05. Non solo è il suo primato personale, ma è anche il miglior tempo realizzato da un'eptatleta sulla distanza. Glynis Nunn la tallona e ferma i cronometri in 2'10"57, che le valgono la medaglia d'oro. Jackie Joyner segna 2'13"03 ed arriva seconda con soli 5 punti di distacco.

Classifica finaleModifica

Pos Paese Atleta Punti
    Australia Glynis Nunn 6390  
CORSE
100 h: 13"02
200 m: 24"06
800 m: 2'10"57
SALTI
Alto: 1,80
Lungo: 6,56
LANCI
Peso: 12,82
Giavellotto: 35,59
    Stati Uniti Jackie Joyner 6385
    Germania Ovest Sabine Everts 6363

Jackie Joyner, sposata Kersee, è la sorella di Al Joyner campione olimpico del salto triplo.

Collegamenti esterniModifica