Cecilia di Brandeburgo

nobile
Principato di Brandeburgo
Hohenzollern
COA family de Markgrafen von Brandenburg (1417).svg

Federico I
Nipoti
Federico II
Alberto III
Giovanni I
Gioacchino I
Gioacchino II
Giovanni Giorgio
Figli
Gioacchino Federico
Figli
Giovanni Sigismondo
Giorgio Guglielmo
Federico I Guglielmo
Federico III
Modifica

Cecilia di Hohenzollern (14054 gennaio 1449) fu una principessa del Brandeburgo e duchessa consorte di Brunswick-Lüneburg.

BiografiaModifica

Era la seconda figlia di Federico I di Brandeburgo e di Elisabetta di Baviera-Landshut.

Suoi nonni paterni erano Federico V di Norimberga e Elisabetta di Meißen.

Suoi nonni materni erano invece il duca di Baviera Federico di Baviera e la milanese Maddalena Visconti.

Cecilia era dunque discendente di due grandi dinastie germaniche: i Wittelsbach e gli Hohenzollern.

Venne data in sposa diciottenne al duca Guglielmo di Brunswick-Lüneburg, divenendone la prima moglie. Il matrimonio ebbe luogo a Berlino il 6 giugno 1423[1].

Morì nel 1449 e suo marito si risposò nel 1466 con Matilde di Holstein-Schauenburg.

DiscendenzaModifica

Guglielmo e Cecilia ebbero due figli[2]:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni II di Norimberga Federico IV di Norimberga  
 
Margherita di Carinzia  
Federico V di Norimberga  
Elisabetta di Henneberg Bertoldo VII di Henneberg-Schleusingen  
 
Adelaide d'Assia  
Federico I di Brandeburgo  
Federico II di Meißen Federico I di Meißen  
 
Elisabetta di Lobdeburg  
Elisabetta di Meißen  
Matilde di Baviera Ludovic IV del S.R.I.  
 
Beatrice di Slesia-Glogau  
Cecilia di Brandeburgo  
Stefano II di Baviera Ludovico IV il Bavaro  
 
Beatrice di Slesia-Glogau  
Federico di Baviera-Landshut  
Isabella d'Aragona Federico III d'Aragona  
 
Eleonora d'Angiò  
Elisabetta di Baviera-Landshut  
Bernabò Visconti Stefano Visconti  
 
Valentina Doria  
Maddalena Visconti  
Beatrice della Scala Mastino II della Scala  
 
Taddea da Carrara  
 

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Georg Thebesius: Liegnitzsche Jahrbücher, Jauer, 1733

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN251614398 · CERL cnp01938575 · GND (DE1024092917