Apri il menu principale

Coppa UEFA 1992-1993

edizione del torneo calcistico
Coppa UEFA 1992-1993
Competizione Coppa UEFA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 22ª
Organizzatore UEFA
Date dal settembre 1992
al 19 maggio 1993
Partecipanti 64
Nazioni 31
Risultati
Vincitore Juventus
(3º titolo)
Secondo Borussia Dortmund
Semi-finalisti Auxerre
Paris Saint-Germain
Statistiche
Miglior marcatore Francia Gérald Baticle (8)
Incontri disputati 126
Gol segnati 389 (3,09 per incontro)
Juventus FC - Coppa UEFA 1992-93 - Finale (Ritorno).jpg
La formazione juventina vincitrice del trofeo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1991-1992 1993-1994 Right arrow.svg

La Coppa UEFA 1992-1993 è stata la 22ª edizione dell'omonima competizione. Venne vinta dalla Juventus che superò nella doppia finale il Borussia Dortmund: per la società torinese si trattò del terzo successo in questa competizione (prima squadra europea a raggiungere tale traguardo), il quale rappresentò anche la vittoria con il maggior scarto in una delle doppie finali della manifestazione.

FormulaModifica

Sulla base del ranking UEFA al 1991, l'Inghilterra e la Polonia ottennero un secondo slot a discapito della Finlandia e dell'Ungheria.

Furono tuttavia gli sconvolgimenti politici nell'Europa Orientale a richiedere l'intervento degli organi decisionali della confederazione calcistica continentale. L'esito dell'ultimo campionato sovietico della storia aveva assicurato due posti alla neonata Federazione Russa e uno alla neoindipendente Ucraina, in quest'ultimo caso con la Dinamo Kiev pronta a subentrare a seconda degli esiti della coppa sovietica; ma il club ucraino aveva più realistiche probabilità legate a un torneo nazionale rapidamente organizzato. Alla fine la UEFA riconobbe quest'ultima competizione, le cui risultanze incrociate con quelle sovietiche permisero di rispettare le distribuzioni originali di un club ucraino, appunto la Dinamo Kiev, e due russi, ripescando la Dinamo Mosca.

La seconda decisione riguardava i due posti che la matematica assegnava alla scomparsa Germania Est, e che vennero ridistribuiti tra i due paesi più meritevoli, ossia la Scozia e, in un primo momento, la Jugoslavia.

Il terzo nodo da affrontare divenne tuttavia proprio quello dei resti della succitata repubblica balcanica, allorquando vennero sottoposti all'embargo dell'ONU. La Slovenia si era resa indipendente pacificamente e aveva fatto domanda di riconoscimento, ma il nuovo paese era molto piccolo e storicamente aveva avuto scarso peso nel calcio slavo, che era stato principalmente una questione serbo-croata: la UEFA decise quindi di rigirare agli sloveni il posto residuato dalla Germania Orientale, ma di assegnare quelli propri della Jugoslavia alle nazioni più meritevoli nel ranking europeo, ossia l'Austria e la Romania.

Ci fu infine la questione della rinuncia albanese, che fruttò un secondo slot per la Turchia.

PartiteModifica

Trentaduesimi di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Colonia   2-3   Celtic 2-0 0-3
Dinamo Mosca   5-3   Rosenborg 5-1 0-2
Extensiv Craiova   0-10   Panathīnaïkos 0-6 0-4
Dinamo Kiev   3-3 (gfc)   Rapid Vienna 1-0 2-3
Copenaghen   10-1   MP 5-0 5-1
Wacker Innsbruck   1-5   Roma 1-4 0-1
Timișoara   1-5   Real Madrid 1-1 0-4
Fenerbahçe   5-3   Botev Plovdiv 3-1 2-2
Floriana   2-8   Borussia Dortmund 0-1 2-7
Katowice   1-2   Galatasaray 0-0 1-2
Grasshoppers   4-3   Sporting Lisbona 1-2 3-1 (dts)
Hibernian   3-3 (gfc)   Anderlecht 2-2 1-1
IFK Norrköping   1-3   Torino 1-0 0-3
Juventus   10-1   Anorthosis 6-1 4-0
Fram Reykjavik   0-7   Kaiserslautern 0-3 0-4
Manchester Utd   0-0
3-4 (dcr)
  Torpedo Mosca 0-0 0-0
Neuchâtel Xamax   3-6   Frem 2-2 1-4
Paris Saint-Germain   5-0   PAOK 2-0 3-0[1]
Lokomotiv Plovdiv   3-9   Auxerre 2-2 1-7
Casino Salisburgo   1-6   Ajax 0-3 1-3
Sheffield Weds   10-2   Spora Luxembourg 8-1 2-1
Sigma Olomouc   3-1   FCU Craiova 1-0 2-1
Slavia Praga   3-4   Hearts 1-0 2-4
Benfica   8-0   Izola 3-0 5-0
Caen   3-4   Real Saragozza 3-2 0-2
Standard Liegi   5-0   Portadown 5-0 0-0
Vác   2-1   Groningen 1-0 1-1
Valencia   1-6   Napoli 1-5 0-1
Vitesse   5-1   Derry City 3-0 2-1
Vitória Setúbal   3-2   Real Sociedad 3-0 0-2
Widzew Łódź   2-11   Eintracht Francoforte 2-2 0-9
Malines   2-1   Örebro 2-1 0-0

Sedicesimi di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Kaiserslautern   5-3   Sheffield Weds 3-1 2-2
Roma   6-4   Grasshoppers 3-0 3-4
Auxerre   7-0   Copenaghen 5-0 2-0
Frem   1-6   Real Saragozza 0-1 1-5
Borussia Dortmund   3-1   Celtic 1-0 2-1
Eintracht Francoforte   0-1   Galatasaray 0-0 0-1
Fenerbahçe   2-7   Sigma Olomouc 1-0 1-7
Hearts   0-2   Standard Liegi 0-1 0-1
Napoli   0-2   Paris Saint-Germain 0-2 0-0
Panathīnaïkos   0-1   Juventus 0-1 0-0
Anderlecht   7-2   Dinamo Kiev 4-2 3-0
Real Madrid   7-5   Torpedo Mosca 5-2 2-3
Benfica   6-1   Vác 5-1 1-0
Torino   1-2   Dinamo Mosca 1-2 0-0
Vitesse   2-0   Malines 1-0 1-0
Vitória Guimarães   1-5   Ajax 0-3 1-2

Ottavi di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Roma   5-4   Galatasaray 3-1 2-3
Ajax   3-0   Kaiserslautern 2-0 1-0
Borussia Dortmund   4-3   Real Saragozza 3-1 1-2
Dinamo Mosca   2-4   Benfica 2-2 0-2
Paris Saint-Germain   1-1 (gfc)   Anderlecht 0-0 1-1
Sigma Olomouc   1-7   Juventus 1-2 0-5
Standard Liegi   3-4   Auxerre 2-2 1-2
Vitesse   0-2   Real Madrid 0-1 0-1

Quarti di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Roma   1-2   Borussia Dortmund 1-0 0-2
Auxerre   4-3   Ajax 4-2 0-1
Real Madrid   4-5   Paris Saint-Germain 3-1 1-4
Benfica   2-4   Juventus 2-1 0-3

SemifinaliModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Borussia Dortmund   2-2
7-6 (d.c.r.)
  Auxerre 2-0 0-2
Juventus   3-1   Paris Saint-Germain 2-1 1-0

FinaleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Finale della Coppa UEFA 1992-1993.
Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Borussia Dortmund   1-6   Juventus 1-3 0-3

AndataModifica

Dortmund
5 maggio 1993, ore 20:15
Borussia Dortmund1 – 3
referto
JuventusWestfalenstadion (37 900 spett.)
Arbitro:   Sándor Puhl

Borussia Dortmund
Juventus
Borussia Dortmund
P 1   Stefan Klos
D 2   Knut Reinhardt
D 3   Thomas Franck   46’
D 4   Bodo Schmidt
D 5   Uwe Grauer
D 6   Michael Lusch
C 7   Stefan Reuter
C 8   Michael Zorc     70’
A 9   Stéphane Chapuisat
C 10   Michael Rummenigge    28’
C 11   Gerhard Poschner
Sostituzioni:
A 13   Frank Mill   46’
C 14   Steffen Karl   70’
Allenatore:
  Ottmar Hitzfeld
 
Juventus
P 1   Angelo Peruzzi
D 2   Massimo Carrera
D 3   Marco Antonio De Marchi
C 4   Dino Baggio
D 5   Jürgen Kohler
D 6   Júlio César
C 7   Antonio Conte   47’
C 8   Giancarlo Marocchi   72’
A 9   Gianluca Vialli
A 10   Roberto Baggio     76’
A 11   Andreas Möller   88’
Sostituzioni:
D 14   Roberto Galia   88’
A 15   Paolo Di Canio   76’
Allenatore:
  Giovanni Trapattoni

RitornoModifica

Torino
19 maggio 1993, ore 20:30
Juventus3 – 0
referto
Borussia DortmundStadio delle Alpi (62 781 spett.)
Arbitro:   John Blankenstein

Juventus
Borussia Dortmund
Juventus
P 1   Angelo Peruzzi
D 2   Massimo Carrera
D 3   Moreno Torricelli   67’
D 4   Marco Antonio De Marchi    43’
D 5   Jürgen Kohler
C 6   Júlio César
C 7   Roberto Galia   53’
C 8   Dino Baggio
A 9   Gianluca Vialli   81’
A 10   Roberto Baggio  
C 11   Andreas Möller
Sostituzioni:
A 15   Paolo Di Canio   66’
A 16   Fabrizio Ravanelli   80’
Allenatore:
  Giovanni Trapattoni
 
Borussia Dortmund
P 1   Stefan Klos
D 2   Knut Reinhardt
D 3   Bodo Schmidt
D 4   Michael Schulz
D 5   Ned Zelić   60’
C 6   Gerhard Poschner
D 7   Stefan Reuter   67’
C 8   Steffen Karl
A 9   Lothar Sippel
C 10   Michael Rummenigge     42’
A 11   Frank Mill
Sostituzioni:
C 14   Thomas Franck   42’
D 15   Michael Lusch   67’
Allenatore:
  Ottmar Hitzfeld

Classifica marcatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ A tavolino.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio