Apri il menu principale
Emanuele Belardi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
1993-1995 Reggina
Squadre di club1
1995-1997 Reggina 5 (-5)
1997-1998 Turris 18 (-14)
1998-2004 Reggina 98 (-102)
2004-2005 Napoli 16 (-18)
2005 Modena 0 (-0)
2005-2006 Catanzaro 36 (-49)
2006-2008 Juventus 5 (-7)
2008-2011 Udinese 7 (-6)
2012 Reggina 9 (-10)
2012 Cesena 15 (-21)
2013 Grosseto 0 (-0)
2013-2014 Pescara 21 (-25)
2014 Pune City 4 (-6)
2015 Reggina 11 (-20)[1]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Emanuele Belardi (Eboli, 9 ottobre 1977) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere, consigliere del CONI Campania..

CarrieraModifica

Inizia la sua carriera agonistica con la Reggina nella stagione 1995-1996, disputando una sola partita nel campionato di Serie B (Reggina-Palermo 4-0). Resta nella squadra amaranto fino al 2004, con una breve parentesi in Serie C1 alla Turris nella stagione 1997-1998. Sempre con i calabresi esordisce in Serie A il 19 dicembre 1999, a San Siro, nella gara di campionato contro il Milan terminata 2-2, parando nell'occasione anche un calcio di rigore ad Andriy Shevchenko.

Fino alla stagione 2000-2001 viene impiegato come portiere di riserva, per poi diventare titolare nelle tre annate successive, una in Serie B e due in A. Nel settembre del 2004 lascia Reggio Calabria e passa al Napoli, appena fallito e retrocesso in C1, dove rimane per cinque mesi prima di accasarsi al Modena dove però è relegato al ruolo di secondo portiere alle spalle di Giorgio Frezzolini. Nel 2005 viene poi acquistato dal Catanzaro con cui disputa da titolare il successivo campionato di Serie B.

Al termine della stagione ritorna alla Reggina che lo cede di nuovo in prestito, questa volta alla titolata Juventus neodeclassata in Serie B dopo lo scandalo Calciopoli. Nelle gerarchie bianconere è il terzo nel ruolo, dietro a Gianluigi Buffon e al giovane Antonio Mirante, sicché non scende mai in campo in quel vittorioso torneo cadetto. Nell'annata successiva viene acquistato definitivamente dal club bianconero e, con la cessione di Mirante, è promosso a secondo portiere dei torinesi.

Nella sua seconda stagione in Piemonte gioca titolare in Coppa Italia e disputa 5 gare in Serie A, sostituendo degnamente il titolare Buffon frenato da un problema alla schiena; come ricorderà in seguito: «[a chi mi dice] 'si hai giocato nella Juve ma poche partite...' ho sempre risposto "sono stato il [numero] 12 del più forte in assoluto"».[2] Durante il mercato estivo la società juventina lo cede in prestito per la stagione 2008-2009 all'Udinese, dove è ancora secondo portiere dietro al titolare Samir Handanovič; nel gennaio del 2009 il trasferimento diventa definitivo.[3] Il 26 novembre 2011 risolve consensualmente il contratto con il club friulano.

Il 30 gennaio 2012 torna nuovamente alla Reggina.[4] Scaduto il contratto con la società amaranto, il 7 luglio seguente passa al Cesena. Fa il suo debutto con la squadra romagnola nella trasferta sul campo della Ternana, finita a reti bianche grazie soprattutto alle sue parate. Il 28 dicembre 2012, dopo soli cinque mesi, rescinde consensualmente il contratto con il club cesenate.[5] Il 31 gennaio 2013 si accorda con il Grosseto,[6] tuttavia il 13 marzo seguente risolve consensualmente il contratto che lo legava ai toscani.[7][8]

Il 7 settembre 2013 si acacsa al Pescara, in Serie B.[9] Per via dell'espulsione del giovane Mirko Pigliacelli, secondo portiere degli abruzzesi, esordisce con la casacca biancazzurra il 30 dello stesso mese, entrando nel secondo tempo della partita contro il Cesena, sua ex squadra, e parando il conseguente rigore calciato da Davide Succi.

Il 15 luglio 2014 firma con gli indiani del Pune City, insieme ai connazionali Bruno Cirillo, Daniele Magliocchetti e Franco Colomba alla guida. Infine, nel mercato di gennaio del 2015 torna ancora una volta alla Reggina, insieme al compagno di squadra Cirillo, dove al termine della stagione chiude l'attività agonistica.

Il 25 maggio 2018 torna alla Reggina come responsabile del settore giovanile salvo poi dimettersi il 30 novembre dello stesso anno.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-1996   Reggina B 1 -0 CI 0 -0 - - - - - - 1 -0
1996-1997 B 4 -5 CI 0 -0 - - - - - - 4 -5
1997-1998   Turris C1 18 -14 CI-C 0 -0 - - - - - - 18 -14
1998-1999   Reggina B 5 -1 CI 4 -4 - - - - - - 9 -5
1999-2000 A 4 -4 CI 4 -2 - - - - - - 8 -6
2000-2001 A 1 -0 CI 1 -2 - - - - - - 2 -2
2001-2002 B 38 -33 CI 2 -2 - - - - - - 40 -35
2002-2003 A 20+2[10] -26 + -1[10] CI 3 -4 - - - - - - 25 -31
2003-2004 A 30 -38 CI 3 -3 - - - - - - 33 -41
2004-gen. 2005   Napoli C1 16 -18 - - - - - - - - - 16 -18
gen.-giu. 2005   Modena B 0 -0 CI - - - - - - - - 0 -0
2005-2006   Catanzaro B 36 -49 CI 2 -0 - - - - - - 38 -49
2006-2007   Juventus B 0 -0 CI 0 -0 - - - - - - 0 -0
2007-2008 A 5 -7 CI 4 -10 - - - - - - 9 -17
Totale Juventus 5 -7 4 -10 - - - - 9 -17
2008-2009   Udinese A 4 -3 CI 1 -0 CU 2 -3 - - - 7 -6
2009-2010 A 0 -0 CI 1 -0 - - - - - - 1 -0
2010-2011 A 3 -3 CI 3 -3 - - - - - - 6 -6
set.-nov. 2011 A 0 -0 CI 0 -0 UCL+UEL 0 -0 - - - 0 -0
Totale Udinese 7 -6 5 -3 2 -3 - - 14 -12
gen.-giu. 2012   Reggina B 9 -10 CI - - - - - - - - 9 -10
set.-dic. 2012   Cesena B 15 -21 CI 1 -0 - - - - - - 16 -21
gen.-mar. 2013   Grosseto B 0 -0 CI - - - - - - - - 0 -0
2013-2014   Pescara B 21 -25 CI 0 -0 - - - - - - 21 -25
2014   Pune City ISL 4 -6 - - - - - - - - - 4 -6
gen.-giu. 2015   Reggina LP 11+2[11] -20 + -0[11] - - - - - - - - - 13 -20
Totale Reggina 123+4 -137 + -1 17 -17 - - - - 144 -155
Totale carriera 245+4 -283 + -1 29 -30 2 -3 - - 280 -317

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Juventus: 2006-2007

NoteModifica

  1. ^ 13 (-20) se si comprendono i play-out.
  2. ^ Emanuele Belardi, Emanuele Belardi® su Twitter, su twitter.com, 9 aprile 2016.
  3. ^ Germano D'Ambrosio, Juve-Udinese, lo scambio Belardi-Chimenti ora è definitivo, su tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2009.
  4. ^ Gianluca Losco, Belardi alla Reggina, su tuttomercatoweb.com, 30 gennaio 2012.
  5. ^ Rescissione consensuale tra il Cesena e Belardi, su cesenacalcio.it, 28 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  6. ^ Belardi subito a Grosseto. Da luglio a Parma, su alfredopedulla.globalist.it, 30 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  7. ^ Arturo Minervini, Grosseto, domani Belardi rescinde: "Ho bisogno di staccare la spina", su tuttomercatoweb.com, 12 marzo 2013.
  8. ^ Carlo Vellutini, Grosseto, ha rescisso Belardi, su grossetosport.com, 13 marzo 2013 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2013).
  9. ^ Luca Bargellini, Pescara, arriva Emanuele Belardi, su tuttomercatoweb.com, 7 settembre 2013.
  10. ^ a b Spareggio salvezza.
  11. ^ a b Play-out.

Collegamenti esterniModifica