Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Rimini-juve2.jpg
Rimini-Juventus (1-1) del 9 settembre 2006, esordio dei bianconeri in Serie B; a sinistra Matteo Paro, autore della prima rete bianconera nel campionato cadetto.
Stagione 2006-2007
AllenatoreFrancia Didier Deschamps, poi
Italia Giancarlo Corradini
All. in secondaItalia Giancarlo Corradini
PresidenteItalia Giovanni Cobolli Gigli
Serie B1º posto (promossa in Serie A)
Coppa ItaliaTerzo turno
Maggiori presenzeCampionato: Balzaretti, Birindelli, Buffon (37)
Totale: Balzaretti, Birindelli, Buffon (40)
Miglior marcatoreCampionato: Del Piero (20)
Totale: Del Piero (23)
StadioOlimpico (25 500)
Abbonati12 840[1]
Maggior numero di spettatori21 953[1] vs Genoa (21 aprile 2007)
Minor numero di spettatori15 121[1] vs Arezzo (22 dicembre 2006)
Media spettatori18 085[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2006-2007.

Indice

StagioneModifica

«L'anno della B? Dopo il Mondiale in molti ci siamo detti: a questa società dobbiamo tanto, è un dovere riportarla subito in Serie A.»

(David Trezeguet, 2014[2])

La stagione fu la prima assoluta dei bianconeri in Serie B, a seguito della retrocessione d'ufficio dopo lo scandalo Calciopoli. Il 10 luglio arrivò sulla panchina bianconera Didier Deschamps, già centrocampista della Juventus nella seconda metà degli anni 1990:[3][4] per la Vecchia Signora fu il primo allenatore non italiano in trentatré anni, raccogliendo l'eredità del cecoslovacco Čestmír Vycpálek.[5]

 
Il nuovo allenatore Didier Deschamps, già giocatore bianconero, riporta la Juventus in Serie A dopo la retrocessione d'ufficio.

Dopo 36 partite del campionato cadetto, nonostante la penalizzazione di 9 punti,[6] la squadra si trovò in testa alla classifica. Rimasero in rosa, fra gli altri, Alessandro Del Piero, David Trezeguet, Mauro Germán Camoranesi, Gianluigi Buffon e Pavel Nedvěd, mentre furono fatti esordire numerosi giovani del vivaio, tra cui Claudio Marchisio, Sebastian Giovinco, Paolo De Ceglie e Raffaele Palladino.[7]

Rimanendo sempre tra le prime posizioni della serie cadetta, la Juventus collezionò quattro sconfitte: la prima contro il Mantova nella trasferta del 13 gennaio (0-1) — che pose fine a un'imbattibilità assoluta del club nei campionati che perdurava da 45 gare (Milan-Juventus 3-1 del 29 ottobre 2005) —,[8] la seconda contro il Brescia su campo neutro (sempre a Mantova) il 10 marzo (1-3), la terza contro il Bari nella trasferta del 3 giugno (0-1) e l'ultima in casa contro lo Spezia il 10 giugno (2-3); le ultime due, ininfluenti, arrivarono subito dopo aver raggiunto matematicamente il primo posto in classifica, tuttavia l'ultima interruppe l'imbattibilità interna in campionato dei bianconeri che durava da oltre due anni (Juventus-Inter 0-1 del 20 aprile 2005).

 
Con 20 gol Alessandro Del Piero si afferma quale miglior marcatore del torneo cadetto, vincendo per la prima volta un titolo di capocannoniere.

Il 19 maggio 2007, dopo la vittoria per 5-1 sul campo dell'Arezzo, la squadra raggiunse l'aritmetica promozione in Serie A, con tre giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato;[9] sette giorni dopo, con la vittoria interna per 2-0 contro il Mantova, ottenne matematicamente anche il primo posto nella classifica. La stessa sera Deschamps risolse consensualmente il contratto con la società:[10] la panchina venne quindi affidata, sino al termine del campionato, all'allenatore in seconda Giancarlo Corradini. Il 4 giugno venne ufficializzato il nome del nuovo allenatore, Claudio Ranieri, che avrebbe iniziato la sua avventura sulla panchina bianconera dalla stagione seguente.

La stagione fu altresì segnata dal lutto per la scomparsa di due ragazzi della formazione Berretti, il centrocampista Alessio Ferramosca e il portiere Riccardo Neri, annegati in un lago artificiale dello Juventus Center di Vinovo il 15 dicembre 2006, poco prima dell'inizio della gara della prima squadra contro il Cesena; i bianconeri non giocarono tale partita, insieme a tutte le altre della società a livello giovanile.[11]

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico della Juventus per la stagione 2006-2007 è Nike, mentre lo sponsor ufficiale è Tamoil.

La squadra adotta come prima divisa la classica maglia a strisce bianconere, accompagnata da calzoncini e calzettoni bianchi. La seconda divisa è completamente nera, fatta eccezione per dei bordini bianchi presenti su colletto e maniche. Infine per la terza divisa viene recuperato il completo tricolore della stagione precedente.

Casa
Trasferta
Terza divisa

Le divise dei portieri, fornite nei colori azzurro, grigio, giallo e verde, presentano il template dei portieri Nike di quella stagione: un completo a quarti tono su tono. Tutte le divise sfoggiano le due stelle sulla manica sinistra.

1ª portiere
2ª portiere
3ª portiere
4ª portiere

Organigramma societarioModifica

[12]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Segretario sportivo: Francesco Gianello
  • Segretario generale: Lella Guillaume, Claudia Mijno, Morena Mosca
  • Team manager: Marco Girotto

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Giuseppe Gattino
  • Ufficio stampa: Marco Girotto

Area tecnica

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Sessione estiva (dal 01/06 al 31/08)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Emanuele Belardi Reggina prestito
C Simone Bentivoglio Mantova fine prestito
D Jean-Alain Boumsong Newcastle Utd definitivo (4 milioni €)
A Valeri Božinov Fiorentina
D Mattia Cassani Verona fine prestito
C Davide Chiumiento Le Mans fine prestito
D Domenico Criscito Genoa riscatto compartecipazione (7,5 milioni €)[13]
A Tomás Guzmán Siena
A Olivier Kapo Monaco fine prestito
D Abdoulay Konko Crotone fine prestito
C Luigi Lavecchia Le Mans fine prestito
D Nicola Legrottaglie Siena fine prestito
C Andrea Luci Torres fine prestito
C Marco Marchionni svincolato
A Raffaele Palladino Livorno fine prestito
C Matteo Paro Siena fine prestito
D Felice Piccolo Lazio fine prestito
A Giuseppe Sculli Messina fine prestito
D Igor Tudor Siena fine prestito
D Orlando Urbano Catanzaro fine prestito
A Rey Volpato Siena fine prestito
C Cristiano Zanetti svincolato
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Christian Abbiati Milan fine prestito
C Simone Bentivoglio Chievo definitivo
C Manuele Blasi Fiorentina prestito
P Landry Bonnefoi Metz prestito
D Fabio Cannavaro Real Madrid definitivo (11,5 milioni €)
D Mattia Cassani svincolato
C Davide Chiumiento Young Boys prestito
C Emerson Real Madrid definitivo (11,5 milioni €)
A Olivier Kapo Levante prestito
D Abdoulay Konko Siena definitivo
A Zlatan Ibrahimović Inter definitivo (24,8 milioni €)
C Luigi Lavecchia Messina definitivo
C Andrea Luci Pescara prestito
D Andrea Masiello Siena definitivo
A Adrian Mutu Fiorentina definitivo (8 milioni €)
C Rubén Olivera Sampdoria prestito
A Michele Paolucci Ascoli prestito
D Gianluca Pessotto ritiro
D Andrea Rossi Siena prestito
P Claudio Scarzanella Crotone prestito
A Giuseppe Sculli Genoa prestito
D Lilian Thuram Barcellona definitivo (5 milioni €)
C Patrick Vieira Inter definitivo (9,5 milioni €)
A Rey Volpato Arezzo prestito
A Francesco Volpe Ravenna prestito
D Gianluca Zambrotta Barcellona definitivo (14 milioni €)

Sessione invernale (dal 01/01 al 31/01)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
/ / /
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Tomás Guzmán Spezia prestito

RisultatiModifica

Serie BModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2006-2007.

Girone di andataModifica

Rimini
9 settembre 2006, ore 16:00 CEST
1ª giornata
Rimini1 – 1
referto
JuventusStadio Romeo Neri (10 460[1] spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Torino
16 settembre 2006, ore 16:00 CEST
2ª giornata
Juventus2 – 1
referto
VicenzaStadio Olimpico di Torino (15 958[1] spett.)
Arbitro:  Marelli (Como)

Crotone
19 settembre 2006, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Crotone0 – 3
referto
JuventusStadio Ezio Scida (10 047[1] spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Torino
23 settembre 2006, ore 16:00 CEST
4ª giornata
Juventus4 – 0
referto
ModenaStadio Olimpico di Torino (17 899[1] spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Piacenza
30 settembre 2006, ore 16:00 CEST
5ª giornata
Piacenza0 – 2
referto
JuventusStadio Leonardo Garilli (18 444[1] spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Brescia
1º novembre 2006, ore 17:30 CET
6ª giornata[14]
Juventus2 – 0
referto
BresciaStadio Olimpico di Torino (19 509[1] spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Treviso
16 ottobre 2006, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Treviso0 – 1
referto
JuventusStadio Omobono Tenni (9 748[1] spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Trieste
21 ottobre 2006, ore 16:00 CEST
8ª giornata
Triestina0 – 1
referto
JuventusStadio Nereo Rocco (24 710[1] spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Torino
28 ottobre 2006, ore 16:00 CEST
9ª giornata
Juventus1 – 0
referto
FrosinoneStadio Olimpico di Torino (18 923[1] spett.)
Arbitro:  Squillace (Catanzaro)

Napoli
6 novembre 2006, ore 21:00 CET
10ª giornata
Napoli1 – 1JuventusStadio San Paolo (58 954[1] spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Torino
11 novembre 2006, ore 16:00 CET
11ª giornata
Juventus2 – 0
referto
PescaraStadio Olimpico di Torino (17 756[1] spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Bergamo
18 novembre 2006, ore 16:00 CET
12ª giornata
AlbinoLeffe1 – 1
referto
JuventusStadio Atleti Azzurri d'Italia (16 751[1] spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Torino
25 novembre 2006, ore 16:00 CET
13ª giornata
Juventus4 – 1
referto
LecceStadio Olimpico di Torino (17 081[1] spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Genova
1º dicembre 2006, ore 20:45 CET
14ª giornata
Genoa1 – 1
referto
JuventusStadio Luigi Ferraris (34 129[1] spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Torino
9 dicembre 2006, ore 16:00 CET
15ª giornata
Juventus1 – 0
referto
VeronaStadio Olimpico di Torino (18 097[1] spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Torino
16 gennaio 2007, ore 20:45 CET
16ª giornata[15]
Juventus2 – 1
referto
CesenaStadio Olimpico di Torino (17 383[1] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Bologna
19 dicembre 2006, ore 20:30 CET
17ª giornata
Bologna0 – 1
referto
JuventusStadio Renato Dall'Ara (33 000[1] spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Torino
22 dicembre 2006, ore 20:30 CET
18ª giornata
Juventus2 – 2
referto
ArezzoStadio Olimpico di Torino (15 121[1] spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Mantova
13 gennaio 2007, ore 16:00 CET
19ª giornata
Mantova1 – 0
referto
JuventusStadio Danilo Martelli (14 882[1] spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Torino
20 gennaio 2007, ore 16:00 CET
20ª giornata
Juventus4 – 2
referto
BariStadio Olimpico di Torino (17 943[1] spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

La Spezia
27 gennaio 2007, ore 16:00 CET
21ª giornata
Spezia1 – 1
referto
JuventusStadio Alberto Picco (10 822[1] spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Girone di ritornoModifica

Torino
17 aprile 2007, ore 20:30 CEST
22ª giornata[16]
Juventus0 – 0
referto
RiminiStadio Olimpico di Torino (17 232[1] spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Vicenza
10 febbraio 2007, ore 15:00 CET
23ª giornata
Vicenza2 – 2
referto
JuventusStadio Romeo Menti (7 954[1] spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Torino
17 febbraio 2007, ore 15:00 CET
24ª giornata
Juventus5 – 0
referto
CrotoneStadio Olimpico di Torino (15 508[1] spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Modena
26 febbraio 2007, ore 20:45 CET
25ª giornata
Modena0 – 1
referto
JuventusStadio Alberto Braglia (12 552[1] spett.)
Arbitro:  Marelli (Como)

Torino
4 marzo 2007, ore 20:30 CET
26ª giornata
Juventus4 – 0
referto
PiacenzaStadio Olimpico di Torino (18 489[1] spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Mantova
10 marzo 2007, ore 15:00 CET
27ª giornata
Brescia3 – 1
referto
JuventusStadio Danilo Martelli (7 898[1] spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Torino
13 marzo 2007, ore 15:00 CET
28ª giornata
Juventus1 – 0
referto
TrevisoStadio Olimpico di Torino (15 973[1] spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Torino
19 marzo 2007, ore 21:00 CET
29ª giornata
Juventus5 – 1
referto
TriestinaStadio Olimpico di Torino (16 148[1] spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Frosinone
1º maggio 2007, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Frosinone0 – 2
referto
JuventusStadio Comunale Matusa (8 552[1] spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Torino
10 aprile 2007, ore 17:30 CEST
31ª giornata
Juventus2 – 0
[http://www.legaserieb.it/it/serie-b/campionato/matchreport/-/match-report/Juventus-Napoli/21486[collegamento interrotto] referto]
NapoliStadio Olimpico di Torino (21 804[1] spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Pescara
31 marzo 2007, ore 16:00 CEST
32ª giornata
Pescara0 – 1
referto
JuventusStadio Adriatico (17 503[1] spett.)
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Torino
6 aprile 2007, ore 16:00 CEST
33ª giornata
Juventus1 – 1
referto
AlbinoLeffeStadio Olimpico di Torino (16 725[1] spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Lecce
14 aprile 2007, ore 16:00 CEST
34ª giornata
Lecce1 – 3
referto
JuventusStadio Via del Mare (16 452[1] spett.)
Arbitro:  Pantana (Macerata)

Torino
21 aprile 2007, ore 16:00 CEST
35ª giornata
Juventus3 – 1
referto
GenoaStadio Olimpico di Torino (21 953[1] spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Verona
27 aprile 2007, ore 19:00 CEST
36ª giornata
Verona0 – 1
referto
JuventusStadio Marcantonio Bentegodi (18 866[1] spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Cesena
6 maggio 2007, ore 20:30 CEST
37ª giornata
Cesena2 – 2
referto
JuventusStadio Dino Manuzzi (18 913[1] spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Torino
12 maggio 2007, ore 16:00 CEST
38ª giornata
Juventus3 – 1
referto
BolognaStadio Olimpico di Torino (19 681[1] spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Arezzo
19 maggio 2007, ore 16:00 CEST
39ª giornata
Arezzo1 – 5
referto
JuventusStadio Città di Arezzo (9 435[1] spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Torino
26 maggio 2007, ore 16:00 CEST
40ª giornata
Juventus2 – 0
referto
MantovaStadio Olimpico di Torino (19 613[1] spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Bari
3 giugno 2007, ore 15:00 CEST
41ª giornata
Bari1 – 0
referto
JuventusStadio San Nicola (20 250[1] spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Torino
10 giugno 2007, ore 15:00 CEST
42ª giornata
Juventus2 – 3
referto
SpeziaStadio Olimpico di Torino (20 995[1] spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2006-2007.

PreliminariModifica

Bari
19 agosto 2006, ore 20:30 CEST
1º turno eliminatorio
Martina0 – 3
referto
JuventusStadio San Nicola (6 760 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Cesena
23 agosto 2006, ore 20:45 CEST
2º turno eliminatorio
Cesena1 – 2
referto
JuventusStadio Dino Manuzzi (17 112 spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Napoli
27 agosto 2006, ore 21:00 CEST
3º turno eliminatorio
Napoli3 – 3
(d.t.s.)
referto
JuventusStadio San Paolo (circa 60 000 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie B 85 21 17 3 1 52 14 21 11 7 3 31 16 42 28 10 4 83 30 +53
  Coppa Italia - 0 0 0 0 0 0 3 2 1 0 8 4 3 2 1 0 8 4 +4
Totale - 21 17 3 1 52 14 24 13 8 3 39 20 45 30 11 4 91 34 +57

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo T C T C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T C
Risultato N V V V V V V V V N V N V N V V V N P V N N N V V V P V V V V V N V V V N V V V P P

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie B Coppa Italia Totale
                       
Balzaretti, F. F. Balzaretti 37271301040281
Bianco, R. R. Bianco 410000004100
Birindelli, A. A. Birindelli 3711003000401100
Bojinov, V. V. Bojinov 18510320021710
Boumsong, J. J. Boumsong 33210000033210
Buffon, G. G. Buffon 37-21013-40040-2501
Camoranesi, M. M. Camoranesi 33460201135471
Chiellini, G. G. Chiellini 32361310035461
De Ceglie, P. P. De Ceglie 810000008100
Del Piero, A. A. Del Piero 3520402310372350
Giannichedda, G. G. Giannichedda 20071301023081
Giovinco, S. S. Giovinco 300000003000
Guzmán, T. T. Guzmán 100020003000
Kovač, R. R. Kovač 17030200019030
Lanzafame, D. D. Lanzafame 100000001000
Legrottaglie, N. N. Legrottaglie 10011200012011
Marchionni, M. M. Marchionni 25100310028200
Marchisio, C. C. Marchisio 25041100026041
Mirante, A. A. Mirante 7-90000007-900
Nedvěd, P. P. Nedvěd 3311813110361291
Palladino, R. R. Palladino 25810000025810
Paro, M. M. Paro 28130200030130
Piccolo, F. F. Piccolo 700000007000
Trezeguet, D. D. Trezeguet 3115301000321530
Venitucci, D. D. Venitucci 500000005000
Zalayeta, M. M. Zalayeta 16440100017440
Zanetti, C. C. Zanetti 2521103020282130
Zebina, J. J. Zebina 24091000024091

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at Statistiche Spettatori Serie B 2006-2007, su stadiapostcards.com.
  2. ^ Giulio Sala, Grazie David, per sempre uno di noi, in HJ Magazine, aprile 2014, p. 69.
  3. ^ La Juve ha scelto Deschamps, sarà l'allenatore della rinascita, su repubblica.it, 10 luglio 2006.
  4. ^ (EN) Juve appoint Deschamps as coach, su news.bbc.co.uk, 10 luglio 2006.
  5. ^ La storia di una leggenda, su juventus.com (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2013).
  6. ^ Arbitrato: la Juventus risale da -17 a -9, su corriere.it, 28 ottobre 2006.
  7. ^ Altro che Vecchia Signora, in La Gazzetta dello Sport, 29 novembre 2006.
  8. ^ Il Mantova fa l'impresa con la Juve, bianconeri sconfitti dopo 45 turni, su repubblica.it, 13 gennaio 2007.
  9. ^ Luca Curino, Cinque gol per lasciare il purgatorio, in La Gazzetta dello Sport, 20 maggio 2007.
  10. ^ L'addio di Deschamps è finalmente ufficiale. La Juve: "Contratto sciolto consensualmente", su repubblica.it, 26 maggio 2007.
  11. ^ Tragedia al centro bianconero, muoiono due giovani della Berretti, su gazzetta.it, 15 dicembre 2006.
  12. ^ Panini, p. 102.
  13. ^ Marco Gregis, Criscito torna alla Juventus, su bianconerionline.com, 25 gennaio 2007.
  14. ^ Gara inizialmente prevista per l'8 ottobre 2006, ma rinviata a causa degli impegni dei calciatori juventini con le rispettive nazionali, cfr. Emanuele Gamba, Bianconeri, stop forzato aspettando lo sconto Coni, in la Repubblica, 2 ottobre 2006, p. 5.
  15. ^ Gara inizialmente prevista per il 15 dicembre 2006, ma rinviata in segno di lutto per la morte dei calciatori della formazione Primavera juventina, Alessio Ferramosca e Riccardo Neri, cfr. Annegano due giovani della Juve, rinviata la partita con il Cesena, su repubblica.it, 15 dicembre 2006.
  16. ^ Incontro originariamente previsto per il 3 febbraio, poi rinviato a causa degli episodi violenti durante Catania-Palermo del 2 febbraio 2007.

BibliografiaModifica

  • AA.VV., Calciatori 2006-2007, Modena, Panini, 2006.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica