Serie A 2008-2009

107ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (il 77º a girone unico)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Serie A 2008-2009 (disambigua).
Serie A 2008-2009
Serie A TIM 2008-2009
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 107ª (77ª di Serie A)
Organizzatore Lega Calcio
Date dal 30 agosto 2008
al 31 maggio 2009
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula girone unico
Risultati
Vincitore Inter
(17º titolo)
Retrocessioni Torino
Reggina
Lecce
Statistiche
Miglior marcatore Svezia Zlatan Ibrahimović (25)
Incontri disputati 380
Gol segnati 988 (2,6 per incontro)
Distribuzione Geografica Serie A 2008-2009.png
Distribuzione geografica delle squadre della Serie A 2008-2009
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2007-2008 2009-2010 Right arrow.svg

La Serie A 2008-2009 è stata la 107ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (il 77º a girone unico), disputato tra il 30 agosto 2008 e il 31 maggio 2009 e concluso con la vittoria dell'Inter, al suo diciassettesimo titolo, il quarto consecutivo.

Capocannoniere del torneo è stato Zlatan Ibrahimović (Inter) con 25 reti.

StagioneModifica

NovitàModifica

La riforma strutturale delle manifestazioni europee, varata nell'autunno 2007[1], circoscrisse l'obbligo dei preliminari di Champions League solamente alla quarta classificata[1]; il quinto e sesto posto erano validi per la partecipazione all'Europa League, torneo che dalla stagione 2009-10 rimpiazzò la Coppa UEFA.[1][2] Un biglietto per tale competizione venne riservato alla vincente della Coppa Italia[3], con il ripescaggio della finalista perdente qualora i campioni risultassero già qualificati per la Champions League.[2] In caso di accesso al torneo ottenuto da una oppure entrambe le finaliste tramite piazzamento in campionato, a venir ripescata sarebbe stata la settima classificata.[1]

Sotto il profilo dell'organico, il campionato registrò il ritorno di compagini retrocesse in stagioni consecutive: Bologna (relegato in cadetteria dopo lo spareggio con il Parma del 2004-05), Lecce (assente dal 2006) e Chievo (precipitato in B nel 2007).

CalciomercatoModifica

 
José Mourinho, chiamato a raccogliere l'eredità di Mancini sulla panchina dell'Inter: il portoghese centra subito il titolo, prolungando la striscia di successi consecutivi dei nerazzurri.

I campioni in carica dell'Inter sostituirono Roberto Mancini con José Mourinho[4], espandendo le proprie mire all'ambito europeo[5]: il mercato fu circoscritto al centrocampista Muntari[6], ai laterali offensivi Amantino Mancini e Quaresma[7], alla punta Obinna.[8] I concittadini rossoneri acquistarono dal Barcellona il fantasista Ronaldinho[9], oltre a richiamare le punte Borriello e Ševčenko[10], con Senderos e Flamini aggiunti al centrocampo[11], mentre in difesa si registrò l'ingaggio di Zambrotta.[12] La Juventus si assicurò le prestazioni dell'attaccante Amauri[13], con la Roma che compì invece vari ritocchi: l'esterno difensivo Riise, il trequartista Ménez e il jolly offensivo Julio Baptista.[14]

Lazio e Fiorentina scommisero sull'argentino Zárate e sul montenegrino Jovetić, entrambi capaci di svariare lungo il fronte d'attacco.[15] In viola giunse anche Alberto Gilardino, reduce da alcune stagioni sottotono nel Milan.[16] Il Napoli tesserò Germán Denis[17], mentre il Genoa completò l'acquisto di Diego Milito proprio in chiusura di mercato.[18] All'Atalanta arrivò Christian Vieri, decisione contestata dalla tifoseria bergamasca.[19]

AvvenimentiModifica

Girone di andataModifica

 
Il neoacquisto juventino Amauri segna 12 gol in campionato: i bianconeri terminano la stagione al secondo posto, a pari punti con il Milan.

A contraddistinguere il campionato fu un'incerta fase d'avvio[20], con Lazio e Atalanta in vetta alla classifica dopo due turni.[21][22] Prima capolista solitaria risultò l'Inter[23], la cui fuga venne impedita dal passo falso nel derby milanese.[24] In autunno il comando fu temporaneo appannaggio di Udinese e Napoli[25], entrambe battute in sequenza dalle meneghine: alla decima il Milan sconfisse i proprio i partenopei e andò in testa solitaria[26] ma nella giornata successiva i nerazzurri riguadagnarono la vetta piegando i friulani[27], con l'aggancio mancato dai rossoneri per un pari esterno in quel di Lecce.[28]

La Beneamata consolidò il primato già nei turni seguenti[29], mentre a complicare la rincorsa dei concittadini soggiunse la sovrapposizione della Juventus[30]; a ridosso dei vertici furono degne di note le prestazioni offerte da Fiorentina e Genoa[31][32], con la Roma chiamata invece a risollevarsi da una partenza fiacca.[33]

Lo scenario europeo coinvolse inoltre Lazio e Napoli, ormai in calo dopo un discreto avvio[34]; al buon comportamento di canoniche provinciali – gruppo che annoverava formazioni quali Udinese, Palermo e Catania — fece poi da contraltare lo stentato percorso di Sampdoria e Cagliari.[35]

L'esito di vertice conobbe anzitempo una svolta, con il titolo di metà stagione incamerato dall'Inter alla pausa natalizia[36]; ben più intricata apparve la situazione in coda, con il Bologna capace di una rimonta che restituì ai felsinei concrete speranze di salvezza.[37] Protagonista di un rendimento sufficiente fu invece il Siena[38], a fronte di un quadro che registrò l'esiguo margine di Lecce e Torino nei confronti di Chievo e Reggina.[39][40]

Girone di ritornoModifica

 
L'interista Zlatan Ibrahimović, autore di 25 gol che gli valgono il titolo di capocannoniere.

Sostanzialmente immutato risultò il quadro emerso dalle prime battute della tornata conclusiva[41], con Juventus e Milan incapaci d'insediare il primato nerazzurro.[42] Il fronte europeo registrò le conferme di Fiorentina e Genoa[43], con il vivace assalto condotto da Palermo e Cagliari ad una Roma che pagò il ritardo accumulato nella prima fase di torneo.[44]

Da segnalare in negativo la caduta verticale del Napoli — coi partenopei che risulteranno la peggior formazione del ritorno in termini di classifica —[45] cui corrispose, all'opposto, il discreto rendimento di Udinese e Catania.[46]

Benché ormai lontane dai fasti d'inizio stagione, Atalanta e Lazio seppero mantenersi nel lato sinistro di graduatoria[47][48]; nei bassifondi il Siena proseguì un cammino senza eccessive preoccupazioni[49], con il Chievo che tentò invece di sottrarsi alla retrocessione.[50] Ormai compromesso parve il destino di Reggina e Lecce[51][52], con pericoli incombenti su Torino e Bologna.[53]

A riprova di un equilibrio persistito lungo l'arco del torneo, l'emissione dei primi verdetti conobbe luogo solamente a metà maggio[54]: una disfatta rossonera sul campo dell'Udinese frantumò le già flebili speranze di aggancio[55], con il tricolore vinto nuovamente dall'Inter.[56] L'anticipata condanna alla B riguardò amaranto e salentini, stante l'impossibilità di rimonta nei confronti di Siena e Catania[57]: a spegnere le possibilità dei pugliesi contribuì un pareggio con la Fiorentina, da par suo certa della quarta posizione per effetto di tale risultato.[58]

La penultima giornata definì ulteriormente i quadri, con l'aritmetica permanenza raggiunta dal Chievo[59]: il pari colto dai veronesi contro il Bologna fruttò ai felsinei l'aggancio al Torino, sconfitto da un Genoa che archiviò anzitempo il quinto posto.[60] La contesa tra emiliani e granata risultò favorevole ai primi[61], complice la sconfitta piemontese all'ultima giornata contro una Roma che si assicurò in tal modo la qualificazione all'Europa League.[62]

Le statistiche relative ai confronti diretti tratteggiarono nel dettaglio il quadro continentale, con la Juventus prevalsa sul Milan[63]; il successo meneghino contrò la Fiorentina impedì a quest'ultima un aggancio in extremis, pur con una classifica avulsa che consegnò ai viola il quarto posto a parità di punteggio con i genoani.[64] L'esclusione dalle coppe riguardò invece Udinese e Sampdoria, incapaci di replicare la qualificazione dell'anno precedente: friulani e blucerchiati terminarono peraltro il campionato alle spalle dell'Atalanta.[65] L'Inter celebrò infine la conquista del quarto scudetto consecutivo, il diciassettesimo in assoluto[66]: tale trionfo comportò per i nerazzurri, mai sconfitti a domicilio nel corso del campionato, l'aggancio ai concittadini nell'albo d'oro.[67]

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Atalanta dettagli Bergamo Stadio Atleti Azzurri d'Italia 9º posto in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Renato Dall'Ara 2º posto in Serie B, promosso
Cagliari dettagli Cagliari Stadio Sant'Elia 14º posto in Serie A
Catania dettagli Catania Stadio Angelo Massimino (Cibali) 17º posto in Serie A
Chievo dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 1º posto in Serie B, promosso
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Artemio Franchi 4º posto in Serie A
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris (Marassi) 10º posto in Serie A
Inter dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza (San Siro) 1º posto in Serie A
Juventus dettagli Torino Stadio Olimpico di Torino 3º posto in Serie A
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico di Roma 12º posto in Serie A
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del Mare 3º posto in Serie B (promosso ai play-off)
Milan dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza (San Siro) 5º posto in Serie A
Napoli dettagli Napoli Stadio San Paolo 8º posto in Serie A
Palermo dettagli Palermo Stadio Renzo Barbera 11º posto in Serie A
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Oreste Granillo 16º posto in Serie A
Roma dettagli Roma Stadio Olimpico di Roma 2º posto in Serie A
Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris (Marassi) 6º posto in Serie A
Siena dettagli Siena Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena 13º posto in Serie A
Torino dettagli Torino Stadio Olimpico di Torino 15º posto in Serie A
Udinese dettagli Udine Stadio Friuli 7º posto in Serie A

AllenatoriModifica

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Calciatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Cannoniere
(tra parentesi il numero dei gol)
Atalanta   Luigi Delneri   Simone Padoin (36)   Sergio Floccari (12)
Bologna[68][69]   Daniele Arrigoni (1ª-10ª)
  Siniša Mihajlović (11ª-31ª)
  Giuseppe Papadopulo (32ª-38ª)
  Marco Di Vaio (38)   Marco Di Vaio (24)
Cagliari   Massimiliano Allegri   Robert Acquafresca,
  Jeda (36)
  Robert Acquafresca (14)
Catania   Walter Zenga   Matías Silvestre (36)   Giuseppe Mascara (12)
Chievo[70]   Giuseppe Iachini (1ª-10ª)
  Domenico Di Carlo (11ª-38ª)
  Sergio Pellissier (38)   Sergio Pellissier (13)
Fiorentina   Cesare Prandelli   Sébastien Frey (37)   Alberto Gilardino (19)
Genoa   Gian Piero Gasperini   Rubinho (37)   Diego Milito (24)
Inter   José Mourinho   Javier Zanetti (38)   Zlatan Ibrahimović (25)
Juventus[71]   Claudio Ranieri (1ª-36ª)
  Ciro Ferrara (37ª-38ª)
  Amauri,
  Pavel Nedvěd (32)
  Alessandro Del Piero (13)
Lazio   Delio Rossi   Mauro Zárate (36)   Mauro Zárate (13)
Lecce[72]   Mario Beretta (1ª-27ª)
  Luigi De Canio (28ª-38ª)
  Simone Tiribocchi (36)   Simone Tiribocchi (11)
Milan   Carlo Ancelotti   Alexandre Pato (36)   Kaká (16)
Napoli[73]   Edoardo Reja (1ª-27ª)
  Roberto Donadoni (28ª-38ª)
  Matteo Contini,
  Germán Denis (34)
  Marek Hamšík (9)
Palermo[74]   Stefano Colantuono (1ª)
  Davide Ballardini (2ª-38ª)
  Fábio Simplício (37)   Edinson Cavani,
  Fabrizio Miccoli (14)
Reggina[75][76]   Nevio Orlandi (1ª-16ª)
  Giuseppe Pillon (17ª-20ª)
  Nevio Orlandi (21ª-38ª)
  Andrea Costa (36)   Bernardo Corradi (10)
Roma   Luciano Spalletti   Matteo Brighi (35)   Francesco Totti (13)
Sampdoria   Walter Mazzarri   Antonio Cassano (35)   Antonio Cassano (12)
Siena   Marco Giampaolo   Abdelkader Ghezzal (37)   Massimo Maccarone (9)
Torino[77][78]   Gianni De Biasi (1ª-15ª)
  Walter Novellino (16ª-29ª)
  Giancarlo Camolese (30ª-38ª)
  Alessandro Rosina,
  Matteo Sereni (31)
  Rolando Bianchi (9)
Udinese   Pasquale Marino   Gaetano D'Agostino,
  Gökhan Inler,
  Fabio Quagliarella (36)
  Fabio Quagliarella (13)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Inter 84 38 25 9 4 70 32 +38
2. Juventus 74 38 21 11 6 69 37 +32
3. Milan 74 38 22 8 8 70 35 +35
4. Fiorentina 68 38 21 5 12 53 38 +15
5. Genoa 68 38 19 11 8 56 39 +17
6. Roma 63 38 18 9 11 64 61 +3
7. Udinese 58 38 16 10 12 61 50 +11
8. Palermo 57 38 17 6 15 57 50 +7
9. Cagliari 53 38 15 8 15 49 50 -1
[79] 10. Lazio 50 38 15 5 18 46 55 -9
11. Atalanta 47 38 13 8 17 45 48 -3
12. Napoli 46 38 12 10 16 43 45 -2
13. Sampdoria 46 38 11 13 14 49 52 -3
14. Siena 44 38 12 8 18 33 44 -11
15. Catania 43 38 12 7 19 41 51 -10
16. Chievo 38 38 8 14 16 35 49 -14
17. Bologna 37 38 9 10 19 43 62 -19
  18. Torino 34 38 8 10 20 37 61 -24
  19. Reggina 31 38 6 13 19 30 62 -32
  20. Lecce 30 38 5 15 18 37 67 -30

Legenda:

      Campione d'Italia e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2009-2010.
      Ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2009-2010.
      Ammessa agli spareggi (percorso piazzate) della UEFA Champions League 2009-2010.
      Ammesse all’ultimo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2009-2010, anche vincendo la coppa nazionale
      Ammessa al terzo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2009-2010.
      Retrocesse in Serie B 2009-2010.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti valeva la classifica avulsa.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Football Club Internazionale Milano 2008-2009.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Júlio César (36)
  Maicon (29)
  Iván Córdoba (28)
  Cristian Chivu (21)
  Maxwell (25)
  Javier Zanetti (38)
  Esteban Cambiasso (35)
  Sulley Muntari (27)
  Dejan Stanković (31)
  Zlatan Ibrahimović (35)
  Mario Balotelli (22)
Altri giocatori: Luís Figo (22), Nicolás Burdisso (21), Mancini (20), Patrick Vieira (19), Julio Ricardo Cruz (17), Walter Samuel (17), Davide Santon (16), Hernán Crespo (14), Ricardo Quaresma (13), Adriano (12), Victor Obinna (9), Marco Materazzi (8), Luis Jiménez (6), Nelson Rivas (5), Francesco Toldo (3), Francesco Bolzoni (1), Olivier Dacourt (1), Paolo Orlandoni (1).

RisultatiModifica

TabelloneModifica

ATA BOL CAG CAT CHI FIO GEN INT JUV LAZ LEC MIL NAP PAL REG ROM SAM SIE TOR UDI
Atalanta –––– 0-1 1-0 1-0 0-2 1-2 1-1 3-1 1-3 2-0 0-0 0-1 3-1 2-2 0-1 3-0 4-2 1-0 2-0 3-0
Bologna 0-1 –––– 0-1 3-1 1-1 1-3 2-0 1-2 1-2 3-1 2-1 1-4 0-1 1-1 1-2 1-1 3-0 1-4 5-2 0-3
Cagliari 0-1 5-1 –––– 1-0 2-0 1-0 0-1 2-1 0-1 1-4 2-0 0-0 2-0 1-0 1-1 2-2 1-0 1-0 0-0 2-0
Catania 1-0 1-2 2-1 –––– 1-0 0-2 1-0 0-2 1-2 1-0 1-1 0-2 3-1 2-0 2-0 3-2 2-0 0-3 3-2 0-2
Chievo 1-1 0-0 1-1 1-1 –––– 0-2 0-1 2-2 0-2 1-2 1-1 0-1 2-1 1-0 2-1 0-1 1-1 0-2 1-1 1-2
Fiorentina 2-1 1-0 2-1 2-0 2-1 –––– 1-0 0-0 1-1 1-0 1-2 0-2 2-1 0-2 3-0 4-1 1-0 1-0 1-0 4-2
Genoa 1-1 1-1 2-1 1-1 2-2 3-3 –––– 0-2 3-2 0-1 4-1 2-0 3-2 1-0 4-0 3-1 3-1 1-0 3-0 2-0
Inter 4-3 2-1 1-1 2-1 4-2 2-0 0-0 –––– 1-0 2-0 1-0 2-1 2-1 2-2 3-0 3-3 1-0 3-0 1-1 1-0
Juventus 2-2 4-1 2-3 1-1 3-3 1-0 4-1 1-1 –––– 2-0 2-2 4-2 1-0 1-2 4-0 2-0 1-1 1-0 1-0 1-0
Lazio 0-1 2-0 1-4 1-0 0-3 3-0 1-1 0-3 1-1 –––– 1-1 0-3 0-1 1-0 1-0 4-2 2-0 3-0 1-1 1-3
Lecce 2-2 0-0 2-0 2-1 2-0 1-1 0-2 0-3 1-2 0-2 –––– 1-1 1-1 1-1 0-0 0-3 1-3 1-1 3-3 2-2
Milan 3-0 1-2 1-0 1-0 1-0 1-0 1-1 1-0 1-1 4-1 2-0 –––– 1-0 3-0 1-1 2-3 3-0 2-1 5-1 5-1
Napoli 0-0 1-1 2-2 1-0 3-0 2-1 0-1 1-0 2-1 0-2 3-0 0-0 –––– 2-1 3-0 0-3 2-0 2-0 1-2 2-2
Palermo 3-2 4-1 5-1 0-4 3-0 1-3 2-1 0-2 0-2 2-0 5-2 3-1 2-1 –––– 1-0 3-1 2-2 2-0 1-0 3-2
Reggina 3-1 2-2 2-1 1-1 0-1 1-1 0-1 2-3 2-2 2-3 2-0 1-2 1-1 0-0 –––– 2-2 0-2 1-1 1-1 0-2
Roma 2-0 2-1 3-2 4-3 0-0 1-0 3-0 0-4 1-4 1-0 3-2 2-2 1-1 2-1 3-0 –––– 2-0 1-0 3-2 1-1
Sampdoria 1-0 2-0 3-3 3-0 1-1 0-1 0-1 1-1 0-0 3-1 3-2 2-1 2-2 0-2 5-0 2-2 –––– 2-2 1-0 2-2
Siena 1-0 1-1 2-0 1-1 0-2 1-0 0-0 1-2 0-3 2-0 1-2 1-5 2-1 1-0 1-0 1-0 0-0 –––– 1-0 1-1
Torino 2-1 1-1 0-1 2-1 1-1 1-4 2-3 1-3 0-1 1-3 3-0 2-2 1-0 1-0 0-0 0-1 1-3 1-0 –––– 1-0
Udinese 3-0 1-0 6-2 1-1 0-1 3-1 2-2 0-1 2-1 3-3 2-0 2-1 0-0 3-1 0-1 3-1 1-1 2-1 2-0 ––––

CalendarioModifica

Il sorteggio del calendario avvenne il 25 luglio 2008 a Roma, con l'evento in diretta su Rai 2.[80] L'abolizione delle «teste di serie» rese possibili incontri di cartello già alla prima giornata[81], mentre i derby e i big-match non erano programmabili nei turni infrasettimanali[80]: questi erano previsti per il 24 settembre, 29 ottobre 2008 e 28 gennaio 2009.[80] Le soste per la Nazionale (impegnata nelle eliminatorie dei Mondiali 2010) vennero fissate al 7 settembre, 12 ottobre 2008 e 29 marzo 2009 mentre la pausa natalizia interessò il 28 dicembre 2008 e il 4 gennaio 2009.[80] Il turno pasquale del 12 aprile 2009 fu anticipato al sabato, con l'eccezione di Reggina-Udinese che si disputò nel pomeriggio domenicale per l'impegno dei friulani in Coppa UEFA il giovedì precedente.[82]

Il campionato ebbe inizio il 30 agosto 2008 con gli anticipi del primo turno, concludendosi poi il 31 maggio 2009; la contemporaneità delle gare, alle 15:00 della domenica, venne limitata alle ultime due giornate.[80]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
31 ago. 1-0 Atalanta-Siena 0-1 25 gen.
1-4 Cagliari-Lazio 4-1
1-0 Catania-Genoa 1-1
2-1 Chievo-Reggina 1-0 24 gen.
1-1 Fiorentina-Juventus 0-1
1-2 Milan-Bologna 4-1 25 gen.
1-1 Roma-Napoli 3-0
30 ago. 1-1 Sampdoria-Inter 0-1
31 ago. 3-0 Torino-Lecce 3-3
30 ago. 3-1 Udinese-Palermo 2-3
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
14 set. 0-1 Bologna-Atalanta 1-0 28 gen.
2-0 Genoa-Milan 1-1
13 set. 2-1 Inter-Catania 2-0
14 set. 1-0 Juventus-Udinese 1-2
2-0 Lazio-Sampdoria 1-3
2-0 Lecce-Chievo 1-1
2-1 Napoli-Fiorentina 1-2
13 set. 3-1 Palermo-Roma 1-2
14 set. 1-1 Reggina-Torino 0-0
2-0 Siena-Cagliari 0-1


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
21 set. 0-1 Cagliari-Juventus 3-2 31 gen.
20 set. 1-0 Catania-Atalanta 0-1 1° feb.
21 set. 1-0 Fiorentina-Bologna 3-1 2 feb.
1-1 Lecce-Siena 2-1 1° feb.
4-1 Milan-Lazio 3-0
2-1 Palermo-Genoa 0-1
20 set. 3-0 Roma-Reggina 2-2
21 set. 1-1 Sampdoria-Chievo 1-1
1-3 Torino-Inter 1-1
0-0 Udinese-Napoli 2-2 31 gen.
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
24 set. 1-0 Atalanta-Cagliari 1-0 8 feb.
0-3 Bologna-Udinese 0-1
1-1 Chievo-Torino 1-1
3-1 Genoa-Roma 0-3
1-0 Inter-Lecce 3-0 7 feb.
1-1 Juventus-Catania 2-1 8 feb.
3-0 Lazio-Fiorentina 0-1
2-1 Napoli-Palermo 1-2
1-2 Reggina-Milan 1-1 7 feb.
0-0 Siena-Sampdoria 2-2 8 feb.


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
28 set. 0-1 Bologna-Napoli 1-1 14 feb.
1-0 Catania-Chievo 1-1 15 feb.
27 set. 1-0 Fiorentina-Genoa 3-3
28 set. 2-0 Lecce-Cagliari 0-2
1-0 Milan-Inter 1-2
1-0 Palermo-Reggina 0-0
2-0 Roma-Atalanta 0-3
27 set. 0-0 Sampdoria-Juventus 1-1
28 set. 1-3 Torino-Lazio 1-1 14 feb.
2-1 Udinese-Siena 1-1 15 feb.
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
5 ott. 4-2 Atalanta-Sampdoria 0-1 22 feb.
0-0 Cagliari-Milan 0-1
0-2 Chievo-Fiorentina 1-2
3-2 Genoa-Napoli 1-0
4 ott. 2-1 Inter-Bologna 2-1 21 feb.
5 ott. 1-2 Juventus-Palermo 2-0
4 ott. 1-1 Lazio-Lecce 2-0 22 feb.
5 ott. 1-1 Reggina-Catania 0-2
1-0 Siena-Roma 0-1 21 feb.
2-0 Udinese-Torino 0-1 22 feb.


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
19 ott. 3-1 Bologna-Lazio 0-2 28 feb.
2-0 Catania-Palermo 4-0 1° mar.
1-1 Chievo-Atalanta 2-0
18 ott. 3-0 Fiorentina-Reggina 1-1
19 ott. 1-0 Genoa-Siena 0-0
2-2 Lecce-Udinese 0-2
3-0 Milan-Sampdoria 1-2
18 ott. 2-1 Napoli-Juventus 0-1 28 feb.
19 ott. 0-4 Roma-Inter 3-3 1° mar.
0-1 Torino-Cagliari 0-0
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
26 ott. 0-1 Atalanta-Milan 0-3 8 mar.
2-0 Cagliari-Chievo 1-1
0-0 Inter-Genoa 2-0 7 mar.
25 ott. 1-0 Juventus-Torino 1-0
26 ott. 0-1 Lazio-Napoli 2-0 8 mar.
1-3 Palermo-Fiorentina 2-0
2-0 Reggina-Lecce 0-0
2-0 Sampdoria-Bologna 0-3
25 ott. 1-1 Siena-Catania 3-0
26 ott. 3-1 Udinese-Roma 1-1 7 mar.


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
29 ott. 1-2 Bologna-Juventus 1-4 14 mar.
0-2 Catania-Udinese 1-1 15 mar.
1-2 Chievo-Lazio 3-0
0-0 Fiorentina-Inter 0-2
2-1 Genoa-Cagliari 1-0 14 mar.
1-1 Lecce-Palermo 2-5 15 mar.
2-1 Milan-Siena 5-1
3-0 Napoli-Reggina 1-1
2-0 [83]Roma-Sampdoria 2-2
2-1 Torino-Atalanta 0-2
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
2 nov. 0-0 Atalanta-Lecce 2-2 22 mar.
5-1 Cagliari-Bologna 1-0
1° nov. 2-0 Juventus-Roma 4-1 21 mar.
2 nov. 1-0 Lazio-Catania 0-1
1-0 Milan-Napoli 0-0 22 mar.
3-0 Palermo-Chievo 0-1
1° nov. 2-3 Reggina-Inter 0-3
2 nov. 1-0 Sampdoria-Torino 3-1
1-0 Siena-Fiorentina 0-1
2-2 Udinese-Genoa 0-2


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
8 nov. 1-1 Bologna-Roma 1-2 5 apr.
9 nov. 2-1 Catania-Cagliari 0-1
0-2 Chievo-Juventus 3-3
2-1 Fiorentina-Atalanta 2-1
4-0 Genoa-Reggina 1-0
1-0 Inter-Udinese 1-0
3-0 Lazio-Siena 0-2
1-1 Lecce-Milan 0-2
2-0 Napoli-Sampdoria 2-2
8 nov. 1-0 Torino-Palermo 0-1
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
16 nov. 3-1 Atalanta-Napoli 0-0 11 apr.
1-0 Cagliari-Fiorentina 1-2
3-2 Catania-Torino 1-2
13 nov. 4-1 Juventus-Genoa 2-3
16 nov. 1-0 Milan-Chievo 1-0
15 nov. 0-2 Palermo-Inter 2-2
16 nov. 1-0 Roma-Lazio 2-4
3-2 Sampdoria-Lecce 3-1
1-1 Siena-Bologna 4-1
0-1 Udinese-Reggina 2-0 12 apr.


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
23 nov. 1-1 Bologna-Palermo 1-4 19 apr.
0-2 Chievo-Siena 2-0
22 nov. 4-2 Fiorentina-Udinese 1-3
1-0 Inter-Juventus 1-1 18 apr.
23 nov. 1-1 Lazio-Genoa 1-0
0-3 Lecce-Roma 2-3 19 apr.
2-2 Napoli-Cagliari 0-2
3-1 Reggina-Atalanta 1-0
3-0 Sampdoria-Catania 0-2
2-2 Torino-Milan 1-5
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
30 nov. 2-0 Atalanta-Lazio 1-0 26 apr.
1-0 Cagliari-Sampdoria 3-3
29 nov. 1-1 Catania-Lecce 1-2
30 nov. 1-1 Genoa-Bologna 0-2
2-1 Inter-Napoli 0-1
29 nov. 4-0 Juventus-Reggina 2-2
30 nov. 3-1 Palermo-Milan 0-3
1-0 Roma-Fiorentina 1-4 25 apr.
1-0 Siena-Torino 0-1 26 apr.
0-1 Udinese-Chievo 2-1 25 apr.


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
7 dic. 3-0 Atalanta-Udinese 0-3 3 mag.
1-0 Cagliari-Palermo 1-5
6 dic. 0-1 Chievo-Roma 0-0
0-3 Lazio-Inter 0-2 2 mag.
7 dic. 1-2 Lecce-Juventus 2-2 3 mag.
1-0 Milan-Catania 2-0
2-0 Napoli-Siena 1-2
2-2 Reggina-Bologna 2-1 2 mag.
0-1 Sampdoria-Genoa 1-3 3 mag.
1-4 Torino-Fiorentina 0-1
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
13 dic. 5-2 Bologna-Torino 1-1 10 mag.
14 dic. 2-0 Fiorentina-Catania 2-0
1-1 Genoa-Atalanta 1-1
4-2 Inter-Chievo 2-2
4-2 Juventus-Milan 1-1
13 dic. 3-0 Napoli-Lecce 1-1
14 dic. 2-0 Palermo-Siena 0-1
0-2 Reggina-Sampdoria 0-5 9 mag.
3-2 Roma-Cagliari 2-2 10 mag.
3-3 Udinese-Lazio 3-1 9 mag.


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
21 dic. 1-3 Atalanta-Juventus 2-2 17 mag.
1-1 Cagliari-Reggina 1-2
3-2 Catania-Roma 3-4 16 mag.
0-1 Chievo-Genoa 2-2 17 mag.
20 dic. 1-0 Lazio-Palermo 0-2
21 dic. 0-0 Lecce-Bologna 1-2
5-1 Milan-Udinese 1-2 16 mag.
0-1 Sampdoria-Fiorentina 0-1 17 mag.
20 dic. 1-2 Siena-Inter 0-3
21 dic. 1-0 Torino-Napoli 2-1
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
11 gen. 1-1 Bologna-Chievo 0-0 24 mag.
1-2 Fiorentina-Lecce 1-1
10 gen. 3-0 Genoa-Torino 3-2
1-1 Inter-Cagliari 1-2
11 gen. 1-0 Juventus-Siena 3-0
1-0 Napoli-Catania 1-3
3-2 Palermo-Atalanta 2-2
2-3 Reggina-Lazio 0-1 20 mag.[84]
2-2 Roma-Milan 3-2 24 mag.
1-1 Udinese-Sampdoria 2-2


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
18 gen. 3-1 Atalanta-Inter 3-4 31 mag.
2-0 Cagliari-Udinese 2-6
1-2 Catania-Bologna 1-3
2-1 Chievo-Napoli 0-3
1-1 Lazio-Juventus 0-2
0-2 Lecce-Genoa 1-4
17 gen. 1-0 Milan-Fiorentina 2-0
18 gen. 0-2 Sampdoria-Palermo 2-2
17 gen. 1-0 Siena-Reggina 1-1
18 gen. 0-1 Torino-Roma 2-3

StatisticheModifica

SquadreModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
IntLazIntMilInter
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenireModifica

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Atalanta 3 6 6 9 9 12 13 13 13 14 14 17 17 20 23 24 24 24 27 27 27 30 33 36 36 36 36 39 40 40 41 41 44 44 45 46 47 47
Bologna 3 3 3 3 3 3 6 6 6 6 7 8 9 10 11 14 15 16 19 19 22 22 22 23 23 23 26 26 26 26 26 26 29 29 30 33 34 37
Cagliari 0 0 0 0 0 1 4 7 7 10 10 13 14 17 20 20 21 22 25 28 31 34 34 37 37 38 39 39 42 45 45 48 49 49 50 50 53 53
Catania 3 3 6 7 10 11 14 15 15 15 18 21 21 22 22 22 25 25 25 26 26 26 26 27 30 33 33 34 37 37 37 40 40 40 40 40 43 43
Chievo 3 3 4 5 5 5 6 6 6 6 6 6 6 9 9 9 9 10 13 16 17 18 19 20 20 23 24 27 30 31 31 34 34 35 36 37 38 38
Fiorentina 1 1 4 4 7 10 13 16 17 17 20 20 23 23 26 29 32 32 32 32 35 38 41 42 45 46 46 46 49 52 55 55 58 61 64 67 68 68
Genoa 0 3 3 6 6 9 12 13 16 17 20 20 21 22 25 26 29 32 35 36 37 40 40 41 44 45 45 48 51 54 57 57 57 60 61 62 65 68
Inter 1 4 7 10 10 13 16 17 18 21 24 27 30 33 36 39 42 43 43 46 49 50 53 56 59 60 63 66 69 72 73 74 74 77 78 81 81 84
Juventus 1 4 7 8 9 9 9 12 15 18 21 24 24 27 30 33 36 39 40 43 43 43 46 47 50 53 56 59 62 63 63 64 65 66 67 68 71 74
Lazio 3 6 6 9 12 13 13 13 16 19 22 22 23 23 23 24 27 30 31 31 31 31 31 32 35 38 41 41 41 41 44 47 47 47 47 47 50 50
Lecce 0 3 4 4 5 8 9 9 10 11 12 12 12 13 13 13 14 17 17 18 19 22 22 22 22 22 23 23 24 24 24 24 27 28 29 29 30 30
Milan 0 0 3 6 9 10 13 16 19 22 23 26 27 27 30 30 33 34 37 40 41 44 45 45 48 48 51 54 55 58 61 64 67 70 71 71 71 74
Napoli 1 4 5 8 11 11 14 17 20 20 23 23 24 24 27 30 30 33 33 33 33 34 34 35 35 35 35 36 37 38 39 39 42 42 43 43 43 46
Palermo 0 3 6 6 9 12 12 12 13 16 16 16 17 20 20 23 23 26 29 32 32 32 35 36 36 36 39 42 42 45 46 49 49 52 52 55 56 57
Reggina 0 1 1 1 1 2 2 5 5 5 5 8 11 11 12 12 13 13 13 13 14 15 16 17 17 18 19 20 20 20 20 23 24 27 27 30 30 31
Roma 1 1 4 4 7 7 7 7 10 10 11 14 17 20 23 26 26 27 30 33 36 37 40 40 43 44 45 46 46 49 49 52 52 53 54 57 60 63
Sampdoria 1 1 2 3 4 4 4 7 7 10 10 13 16 16 16 19 19 20 20 20 23 24 25 26 29 32 32 33 36 37 40 40 41 41 44 44 45 46
Siena 0 3 4 5 5 8 8 9 9 12 12 13 16 19 19 19 19 19 22 25 25 25 26 27 27 28 31 31 31 34 37 37 37 40 43 43 43 44
Torino 3 4 4 5 5 5 5 5 8 8 11 11 12 12 12 12 15 15 15 16 17 18 19 20 23 24 24 24 24 24 27 27 30 30 31 34 34 34
Udinese 3 3 4 7 10 13 14 17 20 21 21 21 21 21 21 22 22 23 23 23 26 27 30 31 31 34 35 36 36 36 39 42 45 48 51 54 55 58

Classifiche di rendimentoModifica

Rendimento andata-ritornoModifica
Andata Ritorno
Inter 43 Inter 41
Juventus 40 Milan 37
Milan 37 Fiorentina 36
Genoa 35 Udinese 35
Napoli 33 Juventus 34
Fiorentina 32 Genoa 33
Lazio 31 Roma 33
Roma 30 Cagliari 28
Palermo 29 Palermo 28
Atalanta 27 Sampdoria 26
Cagliari 25 Chievo 25
Catania 25 Siena 22
Udinese 23 Atalanta 20
Siena 22 Lazio 19
Sampdoria 20 Torino 19
Bologna 19 Bologna 18
Lecce 17 Catania 18
Torino 15 Reggina 18
Chievo 13 Napoli 13
Reggina 13 Lecce 13
Rendimento casa-trasfertaModifica
Casa Trasferta
Inter 47 Inter 37
Milan 45 Juventus 35
Fiorentina 44 Milan 29
Palermo 43 Genoa 27
Roma 43 Fiorentina 24
Genoa 41 Lazio 22
Juventus 39 Chievo 21
Udinese 38 Roma 20
Cagliari 37 Udinese 20
Napoli 35 Bologna 16
Catania 34 Cagliari 16
Atalanta 33 Atalanta 14
Sampdoria 32 Palermo 14
Siena 32 Sampdoria 14
Lazio 28 Reggina 13
Torino 25 Siena 12
Bologna 21 Lecce 11
Lecce 19 Napoli 11
Reggina 18 Catania 9
Chievo 17 Torino 9

Primati stagionaliModifica

[85]

  • Maggior numero di vittorie: Inter (25)
  • Minor numero di sconfitte: Inter (4)
  • Migliore attacco: Inter e Milan (70 gol fatti)
  • Miglior difesa: Inter (32 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Inter (+38)
  • Maggior numero di pareggi: Lecce (15)
  • Minor numero di pareggi: Fiorentina e Lazio (5)
  • Minor numero di vittorie: Lecce (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Torino (20)
  • Peggiore attacco: Reggina (30 gol fatti)
  • Peggior difesa: Lecce (67 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Reggina (-32)
  • Miglior serie positiva: Inter (13)
  • Partita con più reti: Udinese - Cagliari 6-2 (8)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Sampdoria - Reggina 5-0 (5)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Rigori Giocatore Squadra
25 2   Zlatan Ibrahimović Inter
24 6   Marco Di Vaio Bologna
24 7   Diego Milito Genoa
19   Alberto Gilardino Fiorentina
16 7   Kaká Milan
15   Pato Milan
14 1   Edinson Cavani Palermo
14 3   Fabrizio Miccoli Palermo
14 4   Robert Acquafresca Cagliari
13   Filippo Inzaghi Milan
13 1   Sergio Pellissier Chievo
13 1   Fabio Quagliarella Udinese
13 2   Adrian Mutu Fiorentina
13 2   Mauro Zárate Lazio
13 4   Alessandro Del Piero Juventus
13 5   Francesco Totti Roma

Media spettatoriModifica

Il campionato registrò una media di 25 163 spettatori.[86][87]

Club Pos. Media Max. Totale Abbonamenti
Milan 1 59.731 79.057 1.134.898 42.822
Inter 2 55.345 76.437 1.051.546 38.717
Napoli 3 39.851 60.240 757.174 23.000
Roma 4 39.396 61.198 748.523 29.085
Lazio 5 34.626 55.490 657.900 25.052
Fiorentina 6 31.200 41.839 592.795 24.645
Genoa 7 26.583 32.744 505.079 22.856
Sampdoria 8 23.323 34.395 443.143 20.038
Palermo 9 23.228 35.293 441.339 16.485
Juventus 10 22.396 24.862 403.135 18.445
Bologna 11 20.762 34.571 394.480 14.860
Catania 12 18.167 20.738 345.179 15.229
Torino 13 17.552 23.982 333.497 13.492
Udinese 14 16.880 27.497 320.715 13.895
Cagliari 16 13489 22000 256.300 ?
Chievo 16 13.352 28.924 253.695 8.081
Atalanta 17 12.231 21.814 232.394 7.503
Lecce 18 12.171 29.658 231.243 5.703
Reggina 19 11.805 21.033 224.291 8.690
Siena 20 11.026 15.446 209.503 7.774

ArbitriModifica

Di seguito è riportato, in ordine alfabetico, l'elenco dei 39 arbitri utilizzati dalla FIGC nel campionato 2008-09.[88] Il numero tra parentesi si riferisce alle partite dirette, con Daniele Orsato e Nicola Rizzoli primatisti in tal senso avendo arbitrato 19 incontri.[88]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Fabio Licari, Oggi nasce la nuova Champions di Platini, in La Gazzetta dello Sport, 30 novembre 2007.
  2. ^ a b (EN) UEFA Europa League approved as new name for UEFA Cup, su uefa.com, 26 settembre 2008.
  3. ^ Il regolamento del campionato 2008-2009, su repubblica.it, 26 agosto 2008.
  4. ^ Andrea Schianchi, Casa MOURINHO, in La Gazzetta dello Sport, 1º giugno 2008.
  5. ^ Andrea Schianchi, Mourinho story, in La Gazzetta dello Sport, 2 giugno 2008.
  6. ^ Luca Taidelli, L'Inter prende Muntari e congela Lampard, su gazzetta.it, 24 luglio 2008.
  7. ^ Mancini all'Inter, c'è l'accordo, su repubblica.it, 10 luglio 2008.
  8. ^ Ronaldinho aspetta il Milan, l'Inter si cautela con Obinna, su repubblica.it, 4 luglio 2008.
  9. ^ Milan, è il Ronaldinho-day, su repubblica.it, 16 luglio 2008.
  10. ^ Andrea Sorrentino, Torna Sheva, ma Ancelotti non è contento, su milano.repubblica.it, 21 agosto 2008.
  11. ^ Milan: ufficiale Senderos, su it.uefa.com, 27 agosto 2008.
  12. ^ Zambrotta al Milan fino al 2012, su repubblica.it, 13 giugno 2008.
  13. ^ Alberto Mauro, Amauri: "La Juventus? È la chance della mia vita", su gazzetta.it, 31 luglio 2008.
  14. ^ Colpo Roma: preso Baptista, su gazzetta.it, 14 agosto 2008.
  15. ^ Luca Calamai, Corvino, atto finale, in La Gazzetta dello Sport, 19 agosto 2008.
  16. ^ Calcio, Fiorentina: Gilardino "Concentrati sui preliminari di Champions League", su nove.firenze.it, 15 luglio 2008.
  17. ^ Martin Mazur, Denis: "Mi prendo Napoli poi voglio l'Argentina", su gazzetta.it, 1º luglio 2008.
  18. ^ È ufficiale, Diego Milito ritorna al Genoa, su sport.sky.it, 1º settembre 2008.
  19. ^ Bergamo, manifesti ultrà anti Vieri, su repubblica.it, 26 giugno 2008.
  20. ^ Gianni Mura, Intervista al campionato, su repubblica.it, 29 agosto 2008.
  21. ^ Davide Chinellato, Guarente lancia l'Atalanta, Bologna troppo spuntato, su gazzetta.it, 14 settembre 2008.
  22. ^ SuperZarate, Samp troppo morbida, su repubblica.it, 14 settembre 2008.
  23. ^ Alessandro Ruta, Entra Cruz e l'Inter vola, Mourinho solo in testa, su gazzetta.it, 24 settembre 2008.
  24. ^ Gaetano De Stefano, Samba Milan con Ronnie, è il primo k.o. di Mourinho, su gazzetta.it, 28 settembre 2008.
  25. ^ Jacopo Gerna, Meraviglia di Sanchez, l'Udinese vola in testa, su gazzetta.it, 29 ottobre 2008.
  26. ^ Ronaldinho, il Milan vola di notte, su repubblica.it, 2 novembre 2008.
  27. ^ Riccardo Pratesi, L'Inter vola in vetta al 92', Cruz stende l'Udinese, su gazzetta.it, 9 novembre 2008.
  28. ^ Il Milan beffato da un terzino, non basta Ronaldinho, su repubblica.it, 9 novembre 2008.
  29. ^ Antonino Morici, Inter, vittoria pesante, su gazzetta.it, 22 novembre 2008.
  30. ^ Juve a valanga sotto la neve, con la Reggina poker bianconero, su repubblica.it, 29 novembre 2008.
  31. ^ Giusto Ferronato, Milito stende la Sampdoria, il derby è del Genoa: 1-0, su gazzetta.it, 7 dicembre 2008.
  32. ^ Benedetto Ferrara, Poker Fiorentina, il Torino non c'è più, in la Repubblica, 8 dicembre 2008, p. 38.
  33. ^ La rincorsa della Roma non si ferma, con il Caglari vittoria al batticuore, su repubblica.it, 14 dicembre 2008.
  34. ^ Guido Gomirato, Incredibile al Friuli, in la Repubblica, 15 dicembre 2008, p. 44.
  35. ^ Panini, p. 352.
  36. ^ Mirko Graziano, Mourinho: «L'Inter stavolta non meritava di vincere», in La Gazzetta dello Sport, 22 dicembre 2008.
  37. ^ Bologna e Chievo, botta e risposta, su repubblica.it, 11 gennaio 2009.
  38. ^ Per il Siena tre punti fondamentali, un gol di Frick affonda la Reggina, su repubblica.it, 17 gennaio 2009.
  39. ^ Napoli, addio sogni di gloria, su repubblica.it, 18 gennaio 2009.
  40. ^ Baptista affonda il Torino, la zampata vincente al 92', su repubblica.it, 18 gennaio 2009.
  41. ^ Riccardo Pratesi, Juve, colpaccio nel recupero, su gazzetta.it, 7 febbraio 2009.
  42. ^ Antonino Morici, Super derby, l'Inter vince e prenota lo scudetto, su gazzetta.it, 15 febbraio 2009.
  43. ^ Gessi Adamoli, Fiorentina, che rimonta, in la Repubblica, 16 febbraio 2009, p. 44.
  44. ^ Alessio Sgherza, Impresa del Palermo, crolla la Fiorentina, su repubblica.it, 8 marzo 2009.
  45. ^ Gianluca Strocchi, Donadoni non cambia il Napoli, la Reggina non va oltre il pari, su repubblica.it, 15 marzo 2009.
  46. ^ Davide Chinellato, Mascara lancia il Catania, Quagliarella firma il pari, su gazzetta.it, 15 marzo 2009.
  47. ^ Fabrizio Turco, Due gol di Floccari lanciano l'Atalanta, in la Repubblica, 16 marzo 2009, p. 45.
  48. ^ Giuliano Foschini, Atalanta vicina al colpo, in la Repubblica, 23 marzo 2009, p. 50.
  49. ^ Giovanni Pellicci, È festa Siena, in la Repubblica, 6 aprile 2009, p. 40.
  50. ^ Emanuele Gamba, Juve, tre gol non bastano a piegare il super Chievo, in la Repubblica, 6 aprile 2009, p. 40.
  51. ^ Sergio Stanco, Ceravolo accende le speranze, la Reggina espugna Bergamo, su gazzetta.it, 19 aprile 2009.
  52. ^ Fabrizio Bocca, Totti da record e arbitro, Roma in corsa, in la Repubblica, 20 aprile 2009, p. 43.
  53. ^ Livia Taglioli, Bianchi, magia di tacco, su gazzetta.it, 26 aprile 2009.
  54. ^ Davide Chinellato, Jovetic e Zauri lanciano i viola, su gazzetta.it, 10 maggio 2009.
  55. ^ Antonio Farinola, Milan ko a Udine, lo scudetto all'Inter, su repubblica.it, 16 maggio 2009.
  56. ^ Luigi Panella, Per l'Inter festa e goleada, su repubblica.it, 17 maggio 2009.
  57. ^ Davide Chinellato, Lazio in festa con Zarate, su gazzetta.it, 20 maggio 2009.
  58. ^ Alessio Sgherza, Jorgensen salva i viola, spareggio terzo posto col Milan, su repubblica.it, 24 maggio 2009.
  59. ^ Diego Costa, Chievo in salvo, Bologna... quasi, su repubblica.it, 24 maggio 2009.
  60. ^ Andrea Schianchi, Il Torino perde anche la testa, in La Gazzetta dello Sport, 25 maggio 2009.
  61. ^ Davide Chinellato, Bologna ancora in A, su gazzetta.it, 31 maggio 2009.
  62. ^ Jacopo Manfredi, Toro, malinconica B, su repubblica.it, 31 maggio 2009.
  63. ^ Emanuele Gamba, Juve seconda ma senza allenatore, in la Repubblica, 1º giugno 2009, p. 43.
  64. ^ Gessi Adamoli, Milito saluta il Genoa con due gol, in la Repubblica, 1º giugno 2009, p. 43.
  65. ^ Panini, p. 394.
  66. ^ Luca Taidelli, I figli e Figo, in La Gazzetta dello Sport, 1º giugno 2009.
  67. ^ Panini, p. 396.
  68. ^ Il Bologna caccia Arrigoni e chiama Sinisa Mihajlovic, su repubblica.it, 3 novembre 2008.
  69. ^ Il Bologna va in ritiro con Papadopulo, su quotidiano.net, 14 aprile 2009.
  70. ^ Chievo, esonerato Iachini, su repubblica.it, 4 novembre 2008.
  71. ^ Esonerato Ranieri, Juventus a Ferrara, su iltempo.it, 19 maggio 2009.
  72. ^ Il Lecce esonera Beretta, ufficiale l'arrivo di De Canio, su gazzetta.it, 9 marzo 2009.
  73. ^ Il Napoli esonera Reja, la squadra a Donadoni, su repubblica.it, 10 marzo 2009.
  74. ^ Palermo, saluta Colantuono, su repubblica.it, 4 settembre 2008.
  75. ^ Reggina, esonerato Orlandi, su repubblica.it, 16 dicembre 2008.
  76. ^ La Reggina esonera Pillon, in panchina torna Orlandi, su repubblica.it, 25 gennaio 2009.
  77. ^ Novellino nuovo allenatore del Toro, su toronews.net, 8 dicembre 2008.
  78. ^ Fabrizio Turco, Torino, ora è ufficiale: Camolese nuovo tecnico, su gazzetta.it, 24 marzo 2009.
  79. ^ Vincitrice della Coppa Italia.
  80. ^ a b c d e Calcio, ecco il calendario della A, su repubblica.it, 25 luglio 2008.
  81. ^ Serie A 2008-2009, i derby e i big match, su repubblica.it, 25 luglio 2008.
  82. ^ Pasqua e pallone, c'è Reggina-Udinese, su repubblica.it, 24 marzo 2009.
  83. ^ Partita sospesa al 6' per impraticabilità di campo dovuta alla pioggia e recuperata il 14 gennaio 2009; cfr. All'Olimpico vince il diluvio, su repubblica.it, 29 ottobre 2008. (per la sospensione) e Calcio, Serie A: recupero Roma-Samp il 14 gennaio, su repubblica.it, 31 ottobre 2008. (per il recupero).
  84. ^ Incontro anticipato al mercoledì per l'utilizzo dell'impianto (stadio Olimpico) nella finale di Champions League, in programma il 27 maggio 2009; cfr. Lazio-Reggina, si gioca mercoledì, su gazzetta.it, 18 maggio 2009.
  85. ^ Panini, p.396.
  86. ^ (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2008-2009, su stadiapostcards.com.
  87. ^ Panini, p. 405.
  88. ^ a b Panini, p. 401.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica