Apri il menu principale

Ferrovia Milano-Verona (alta velocità)

ferrovia ad alta velocità italiana
Milano-Verona
Alta Velocità - Alta Capacità
InizioMilano
FineVerona
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza165 km
Apertura2007[1]
2016 [2]
GestoreRFI[3]
Scartamento1 435 mm
Elettrificazione3 kV CC (Milano – Bivio Casirate)
2x25 kV CA 50 Hz (Bivio Casirate – Brescia)
NoteDa completare il tratto tra Brescia e Verona
Ferrovie

La ferrovia ad alta velocità Milano-Verona è una linea ferroviaria italiana, parzialmente costruita, che, al momento del suo completamento, collegherà la città lombarda di Milano a quella veneta di Verona e che sarà dotata per la maggior parte del suo percorso degli standard ferroviari dell'Alta Velocità (AV) e dell'Alta capacità (AC).

Nel dicembre 2016, con l'apertura del tratto fra Treviglio e Brescia (58 km)[4] la linea è aperta all'esercizio nel tratto fra la stazione di Milano Lambrate e stazione di Brescia, mentre rimane in fase di costruzione il restante tratto fra Brescia e Verona Porta Nuova[5].

La linea è sia parte dell'"Asse ferroviario 6" della Rete ferroviaria convenzionale trans-europea TEN-T che del Corridoio paneuropeo V.

Indice

StoriaModifica

Il progetto fra Milano e Treviglio fu approvato nel 1995. Il collegamento tra la stazione di Milano Lambrate e la stazione di Pioltello-Limito è stato ultimato nel 2000, mentre la tratta fino a Treviglio è stata aperta all'esercizio il 10 giugno 2007[6]. La linea è complessivamente lunga poco meno di trenta chilometri ed è costata poco meno di 290 milioni di euro[7]. Nel dicembre 2016 si è aggiunto il tratto fra Treviglio e Brescia. Inizialmente non era previsto il passaggio della linea nella città di Brescia, poiché questa sarebbe dovuta essere bypassata a sud attraverso il cosiddetto "shunt di Brescia", il quale si sarebbe sviluppato lungo il raccordo autostradale A21. Nel 2015 le Ferrovie dello Stato decisero di rivedere questa posizione, provvedendo a eliminare dal progetto definitivo lo shunt di Brescia e puntando invece a prolungare la già prevista interconnessione di Brescia est fino alla Stazione di Brescia. Questa nuova proposta progettuale delle Ferrovie è stata approvata dal CIPE nella riunione del 10 luglio 2017, il quale ha anche disposto la progettazione del quadruplicamento in affiancamento alla linea storica, dalla Stazione di Brescia fino all'interconnessione di Brescia est[8].

Il progetto definitivo del tratto Treviglio-Brescia è stato approvato dal CIPE nel novembre del 2007 con un finanziamento nel Documento di programmazione economica finanziaria (DPEF) 2007-2011 di 2,05 miliardi di euro. Il 7 marzo 2011 è stata firmata l'intesa tra RFI e Cepav Due per l'avvio dei lavori del primo lotto costruttivo di questa tratta, per un valore di 700 milioni di euro[9]. I lavori sono iniziati nel maggio 2012[10]. Il 10 dicembre 2016 è stata inaugurata la tratta Treviglio-Brescia[11].

CaratteristicheModifica

Armamento e trazioneModifica

La linea ferroviaria in esercizio è a doppio binario a scartamento ordinario da 1 435 mm, elettrificata a corrente continua a 3 000 volt[12].

Il tronco in progettazione sarà elettrificato a corrente alternata a 2x25 kV e frequenza da 50 Hertz.

Impianto di segnalamentoModifica

Il segnalamento ferroviario lungo il tracciato della linea in esercizio è quello vigente nella maggior parte delle linee ferroviarie tradizionali, mentre quello della parte in via di costruzione sarà del tipo ERTMS/ETCS, che garantisce l'interoperabilità tra le linee ferroviarie europee.

EsercizioModifica

L'esercizio della linea costruita è regolato dal Dirigente Centrale Operativo[12].

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
   
0+000 Milano Centrale
   
Linee varie
   
3+798 Milano Lambrate
   
Linea "Venezia LL"
   
Passante ramo "Rogoredo" e linea per Genova e Bologna
   
Linea di cintura
   
Passante ramo "Pioltello"
   
Linea di cintura
   
Linea di cintura e per Milano Smistamento
   
12+310 Pioltello-Limito
   
18+750 Melzo Scalo
   
fiume Adda
   
Linea "Venezia LL"
   
27+425 Bivio Casirate
   
29+120 P.M. Bivio Adda
   
Linea per Bergamo
   
33+063 Treviglio
   
Viadotto Caravaggio Linea per Cremona
   
35+539 Gall.art. Treviglio Brebemi
   
37+972 Inizio gall. Treviglio Est
   
Interconnessione Treviglio Est
   
38+090 Fine gall. Treviglio Est
   
Linea per Brescia
   
41+135 PC Treviglio Est
   
43+526 Inizio Viadotto Serio
   
44+483 Fine Viadotto Serio
   
55+260 Inizio Viadotto Oglio
   
56+468 Fine Viadotto Oglio
   
66+900 PC Brescia Ovest
   
66+997
0+000
Interconnessione Brescia Ovest
   
Viadotto San Martino A21racc
   
5+782
Gall.art. Lovernato A35-BRE.BE.MI
   
(75+508) Bivio/PC Roncadelle Linea per Treviglio
   
A4
   
17+379
82+842
Brescia
   
Linea per Verona
   
(5+300)
PC/PJ2 Brescia Est
   
Linea per Verona
   
100+304
(0+210)
Interconnessione Brescia Est
   
100+514
(0+000)
PC Brescia Est
   
101+740 Inizio gall. Calcinato II
   
102+200 Fine gall. Calcinato II
   
104+740 Inizio gall. Lonato
   
A4
   
112+111 Fine gall. Lonato
   
118+576 PC Peschiera
   
121+655 Inizio gall. Madonna del Frassino
   
123+605 Fine gall. Madonna del Frassino
   
124+230 Inizio Viadotto Mincio
   
124+550 Fine Viadotto Mincio
   
125+200 Inizio gall.art. Paradiso
   
126+500 Fine gall.art. Paradiso
   
130+180 Inizio gall. San Giorgio
   
A4
   
133+573 Fine gall. San Giorgio
   
140+700 PC/PJ Verona Merci
   
Linea per Milano
   
Linea per Bologna, Modena, Rovigo, Innsbruck
   
Verona Porta Nuova
   
Linea per Venezia

Da Milano a TreviglioModifica

Questo tratto è battezzato da Rete Ferroviaria Italiana come linea Venezia DD per distinguerlo dal tracciato storico denominato Venezia LL.

Tra Milano Lambrate e la stazione di Melzo, il tracciato della linea ferroviaria è affiancato da quello della linea storica. Pioltello-Limito e Melzo Scalo sono gli unici impianti che risultano in esercizio per entrambe le linee, dato che le infrastrutture di Segrate, Vignate e Melzo permettono l'utilizzo di queste tre stazioni solo sulla Venezia LL.

Dopo Melzo, in prossimità della fermata di Pozzuolo Martesana, la linea si biforca dal tracciato storico per riaffiancarsi in prossimità del Posto di Movimento Bivio Adda. Parte di questo tracciato, dopo il completamento della linea fino a Brescia, costituisce l'Interconnessione di Treviglio Ovest che serve a permettere l'instradamento sulla linea ad alta velocità dei convogli provenienti dalle stazioni di Treviglio e Treviglio Ovest, o ad esse destinati, e diretti al nodo di Milano. Lungo il binario pari[13] è presente il salto di montone: un'opera d'arte che evita l'intersezione a raso fra l'interconnessione e il tracciato dell'Alta Velocità.

Dal Bivio Adda fino a Treviglio, il tracciato della Venezia DD si riaffianca a quello della linea storica per poi confluire nella stessa all'interno del piazzale binari dell'impianto bergamasco.

Da Treviglio a BresciaModifica

Il tracciato tra Treviglio e Brescia è lungo 39,6 chilometri (Alta velocità Treviglio Brescia: avanzamento ottobre 2015), ed è stato inaugurato il 10 dicembre 2016, in corrispondenza dell'entrata in vigore dell'orario invernale 2016-2017[14]. Il tracciato, che corrisponde agli standard dell'Alta Velocità e Alta capacità, percorre la parte meridionale della provincia di Bergamo per giungere a Brescia lungo un percorso per la maggior parte separato da quello della linea storica.

Il tracciato si dirama dall'ingresso dell'Interconnessione di Treviglio Ovest per affiancare la A35 fino al comune di Castrezzato. Da questa località si dirama l'interconnessione di Brescia Ovest con il tracciato storico, la quale si affianca alla linea storica nei pressi di Ospitaletto per giungere poi nella stazione di Brescia.

Da Brescia a VeronaModifica

Sulla base della decisione del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica del 10 luglio 2017,[8] il tratto Brescia-Verona dovrebbe essere lungo 60 chilometri e il suo costo è stato stimato in 2,8 miliardi di euro.

Il tratto in questione si diramerebbe dalla Stazione di Brescia e passerebbe in affiancamento alla linea storica fino alla Stazione di Rezzato, costituendo così il prolungamento dell'Interconnessione di Brescia Est. Dall'interconnessione di Brescia est, la linea si porrebbe in affiancamento all'Autostrada A4 fino al comune di Sona, dove la linea si riporrebbe in affiancamento alla linea storica, per proseguire in affiancamento a questa fino all'Interporto di Verona Quadrante Europa. La connessione con la Stazione di Verona Porta Nuova è ricompresa in un altro intervento infrastrutturale, il quale ha come obiettivo la riconfigurazione del Nodo di Verona, intervento che comprende anche le opere di connessione della Stazione di Verona Porta Nuova con la linea AV/AC Verona - Padova.

NoteModifica

  1. ^ tratto MilanoTreviglio, lungo 23 km
  2. ^ tratto Treviglio-Brescia, lungo 58 Km
  3. ^ Sul tratto in esercizio tra Milano e Brescia.
  4. ^ A 300 km/h da Milano a Brescia, su ferrovie.it. URL consultato il 12/12/2016.
  5. ^ Articolo di Marco Tedoldi su "il Giornale di Brescia", su rfi.it. URL consultato il 23-01-2009 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2013).
  6. ^ RFI SpA. CC MI 23/2007. p. 1 e p. 3.
  7. ^ Piano straordinario per lo sviluppo delle infrastrutture lombarde. Voce ADPQ Malpensa.
  8. ^ a b Disponibile l’esito della seduta CIPE del 10 luglio 2017, su programmazioneeconomica.gov.it. URL consultato il 04.08.2017.
  9. ^ Comunicato Stampa Rete Ferroviaria Italiana
  10. ^ Redazionale, Treviglio-Brescia, al via i lavori. In arrivo l'Alta Velocità, in Il Giorno, 7 maggio 2012. URL consultato il 30 luglio 2012.
  11. ^ fsnews.it, FS Italiane, inaugurata nuova linea Alta Velocità/Alta Capacità Brescia-Treviglio, su fsnews.it. 10 dicembre 2016
  12. ^ a b RFI S.p.A. Fascicolo Linea 29 Milano – Bergamo, Milano – Brescia. p. 58 e p. 76.
  13. ^ Il cosiddetto binario pari della linea è quello rivolto a meridione e utilizzato dai treni diretti a Milano.
  14. ^ fsnews.it, FS Italiane, inaugurata nuova linea Alta Velocità/Alta Capacità Brescia-Treviglio, su fsnews.it. 10 dicembre 2016

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica