Apri il menu principale

Filippo Maria Sforza

nobile italiano

Filippo Maria Sforza (Pavia, 22 dicembre 1449 – 1 ottobre 1492), conte di Corsica e Pavia, era il figlio secondogenito maschio del duca di Milano Francesco Sforza e di Bianca Maria Visconti.

Prese il nome[1] dal nonno materno Filippo Maria Visconti, ultimo duca visconteo di Milano.

BiografiaModifica

All'età di cinque anni venne ufficialmente fidanzato (13 dicembre 1454) a Maria di Savoia, figlia di Ludovico, duca di Savoia, e di Anna di Lusignano, principessa di Cipro.[2] Per motivi non noti il fidanzamento venne rotto successivamente.[3]

Alla morte del padre nel 1466, il ducato passò al fratello Galeazzo, che esiliò in Francia i fratelli, contrari alla sua politica filofiorentina suggeritagli dal segretario Cicco Simonetta[4].

In seguito all'assassinio del duca, succedette un bambino: Gian Galeazzo, figlio di Galeazzo e di sua moglie Bona di Savoia, che in quanto reggente governò il ducato insieme al Simonetta.

Partecipò nel 1477 al consiglio segreto indetto dalla cognata, un mese dopo la morte del marito, per decidere sul futuro immediato del ducato.

Diversamente dagli altri fratelli di Galeazzo, che si opposero militarmente alla cognata e furono alla fine per questo esiliati dal ducato, Filippo Maria fu meno interessato al potere e il non aver preso parte alla rivolta gli consentì di poter risiedere ancora a Milano[5].

Prima dell'esilio imposto da Bona, i fratelli di Filippo, per stringere alleanze da sfruttare contro la duchessa, cercarono di procurargli una consorte. Nessuna proposta, però, sfociò mai in matrimonio.[5]

Altre fonti riportano però che si sposò con Costanza Sforza, figlia di Bosio I Sforza (del ramo cadetto della famiglia Sforza di Santa Fiora) dalla quale ebbe una figlia[6].

NoteModifica

  1. ^ http://books.google.it/books?id=4z1JAAAAcAAJ&pg=PA92&lpg=PA92&dq=filippo+maria+sforza&source=bl&ots=h7GYr2vWOE&sig=WE1pH-EMTa87gXkhivrUh8Xfz4A&hl=it&sa=X&ei=JKSsUoDEFITxhQf7voGwBg&ved=0CGkQ6AEwCTgK#v=onepage&q=filippo%20maria%20sforza&f=false
  2. ^ (EN) Charles Cawley, Medieval Lands, Savoy
  3. ^ Maria di Savoia sposerà poi nel 1466 il vedovo Luigi di Lussemburgo-Saint-Pol, conte di Saint-Pol, conte di Brienne, di Ligny e di Guisa.
  4. ^ http://users.unimi.it/sforza/vicende.htm
  5. ^ a b Mariana Frigeni Careddu, Ludovico il Moro, Piacenza, Sperling&Kupfer Editori, 1997. ISBN 88-200-2434-9
  6. ^ Copia archiviata, su kleio.org. URL consultato il 17 agosto 2006 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2007).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica