Apri il menu principale

Gary Cole

attore statunitense

BiografiaModifica

Nato nell'Illinois negli anni si è costruito una solida carriera come attore caratterista. Dopo aver studiato alla Rolling Meadows High School e alla Illinois State University, inizia a calcare i palcoscenici teatrali tra Chicago e New York. Dopo una serie di film per la televisione, il suo debutto cinematografico risale al 1985, con un piccolo ruolo nel film di William Friedkin Vivere e morire a Los Angeles.

Conosce la popolarità grazie alla serie televisiva Voci nella notte, dove interpretava un ex poliziotto che conduceva un programma radiofonico notturno, ma anche grazie alle serie American Gothic e Crusade. È apparso anche in moltissimi film, tra i quali Soldi sporchi, Impiegati... male!, The Gift - Il dono, One Hour Photo, Le spie, Palle al balzo - Dodgeball, Nickname: Enigmista, Ricky Bobby - La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno, Breach - L'infiltrato e molti altri.

Ha prestato la sua voce per le serie animate I Griffin e Kim Possible, mentre negli ultimi anni è divenuto noto per il ruolo del Vice Presidente Bob Russell nella serie TV West Wing - Tutti gli uomini del Presidente.

Nel 2008 interpreta il violento Wayne Davis nella 4ª stagione di Desperate Housewives e il padre di Sarah Walker nella serie televisiva Chuck. Nel 2011 è guest star della quarta stagione di True Blood, dove interpreta il ruolo di Earl Stackhouse, nonno di Sookie Stackhouse. Sempre nello stesso anno inizia a prendere parte a diversi episodi della serie Suits, nel ruolo del procuratore distrettuale Cameron Dennis. Nel 2012 prende parte alla prima stagione di Hart of Dixie nel ruolo del Dr. Ethan Hart, padre della protagonista Zoe Hart.[1]

Filmografia parzialeModifica

AttoreModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiatoreModifica

Doppiatori italianiModifica

Come doppiatore è sostituito da:

NoteModifica

  1. ^ Hart of Dixie incontra Gary Cole[collegamento interrotto]

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68515314 · ISNI (EN0000 0001 1474 2548 · LCCN (ENno95036143 · GND (DE141391405 · BNF (FRcb14165570w (data) · WorldCat Identities (ENno95-036143