Gran Premio motociclistico d'Austria 1976

Il Gran Premio motociclistico d'Austria fu il secondo appuntamento del motomondiale 1976.

Bandiera dell'Austria GP d'Austria 1976
269º GP della storia del Motomondiale
2ª prova su 12 del 1976
Data 2 maggio 1976
Nome ufficiale 19° GP d'Austria
Luogo Salzburgring, Salisburgo
Percorso 4,241 km
Circuito permanente
Clima soleggiato
Risultati
Classe 500
239º GP nella storia della classe
Distanza 43 giri, totale 182,350 km
Pole position Giro veloce
Bandiera del Regno Unito Barry Sheene Bandiera del Regno Unito Barry Sheene
Suzuki in 1' 23" 38 Suzuki in 1' 23" 93 a 181,892 km/h
Podio
1. Bandiera del Regno Unito Barry Sheene
Suzuki
2. Bandiera dell'Italia Marco Lucchinelli
Suzuki
3. Bandiera del Regno Unito Phil Read
Suzuki
Classe 350
217º GP nella storia della classe
Distanza 35 giri, totale 148,420 km
Pole position Giro veloce
Bandiera del Venezuela Johnny Cecotto Bandiera dell'Italia Walter Villa
Yamaha in 1' 26" 31 Harley-Davidson in 1' 26" 66 a 176,162 km/h
Podio
1. Bandiera del Venezuela Johnny Cecotto
Yamaha
2. Bandiera dell'Italia Walter Villa
Harley-Davidson
3. Bandiera dell'Australia John Dodds
Yamaha
Classe 125
232º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 127,220 km
Pole position Giro veloce
Bandiera dell'Italia Pier Paolo Bianchi Bandiera dell'Italia Pier Paolo Bianchi
Morbidelli in 1' 35" 57 Morbidelli in 1' 35" 01 a 160,680 km/h
Podio
1. Bandiera dell'Italia Pier Paolo Bianchi
Morbidelli
2. Bandiera dell'Italia Paolo Pileri
Morbidelli
3. Bandiera dell'Italia Otello Buscherini
Malanca
Classe sidecar
164º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 127,220 km
Pole position Giro veloce
Bandiera della Svizzera Rolf Biland Bandiera della Germania Ovest Rolf Steinhausen
Seymaz-Yamaha in 1' 34" 24 Busch-König in 1' 35" 12 a 160,494 km/h
Podio
1. Bandiera della Germania Ovest Rolf Steinhausen
Busch-König
2. Bandiera della Germania Ovest Werner Schwärzel
König
3. Bandiera della Germania Ovest Siegfried Schauzu
Schmid-Fath

Si svolse il 2 maggio 1976 sul Salzburgring, e corsero le classi 125, 350, 500 e sidecar.

In 500 andò inizialmente in testa Phil Read, superato al nono giro da Barry Sheene. Marco Lucchinelli confermò la buona prestazione di Le Mans arrivando secondo. Squalificato Teuvo Länsivuori per non aver spento il motore mentre si riforniva di carburante, mentre Takazumi Katayama fu tolto dalla classifica per aver usato una Yamaha 350 cm³ anziché quella di 370 cm³ da lui impiegata nelle qualifiche.

Johnny Cecotto fu in testa dall'inizio alla fine nella gara della 350.

Podio tutto italiano in 125: ai primi due posti le Morbidelli di Pier Paolo Bianchi e Paolo Pileri, e dietro di loro la Malanca di Otello Buscherini.

Nei sidecar Rolf Biland partì male per poi ritirarsi, mentre Rolf Steinhausen e Werner Schwärzel battagliavano per la vittoria.

Classe 500

modifica

36 piloti alla partenza, 24 al traguardo.

Arrivati al traguardo

modifica
Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Barry Sheene Suzuki 1h 01' 21" 76 15
2   Marco Lucchinelli Suzuki +13" 40 12
3   Phil Read Suzuki +19" 31 10
4   Michel Rougerie Suzuki +1' 05" 06 8
5   Stu Avant Suzuki +1' 13" 88 6
6   Giacomo Agostini MV Agusta +1' 15" 19 5
7   Víctor Palomo Yamaha +1 giro 4
8   Jack Findlay Suzuki +1 giro 3
9   Karl Auer Yamaha +1 giro 2
10   Alex George Yamaha +2 giri 1
11   Helmut Kassner Suzuki +2 giri
12   Tom Herron Yamaha +2 giri
13   Boet van Dulmen Yamaha +2 giri
14   Hans Stadelmann Yamaha +2 giri
15   Dieter Braun Suzuki +2 giri
16   Max Wiener Yamaha +2 giri
17   Børge Nielsen Yamaha +3 giri
18   Olivier Chevallier Yamaha +3 giri
19   Michael Schmid Yamaha +3 giri
20   Peter Baláž Yamaha +4 giri
21   Siegfried Mayr Yamaha +4 giri
22   Philippe Chaltin Yamaha +7 giri

Classe 350

modifica

36 piloti alla partenza, 22 al traguardo.

Arrivati al traguardo

modifica
Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Johnny Cecotto Yamaha 51' 18" 83 15
2   Walter Villa Harley-Davidson +8" 15 12
3   John Dodds Yamaha +37" 31 10
4   Leif Gustafsson Yamaha +46" 61 8
5   Dieter Braun Morbidelli +51" 97 6
6   Tom Herron Yamaha +56" 56 5
7   Olivier Chevallier Yamaha +56" 80 4
8   Chas Mortimer Maxton-Yamaha +1' 06" 67 3
9   Patrick Pons Yamaha +1' 06" 98 2
10   Gianfranco Bonera Harley-Davidson +1' 13" 80 1
11   Bruno Kneubühler Yamaha +1' 16" 91
12   Paolo Tordi Yamaha +1' 21" 87
13   Víctor Palomo Yamaha +1' 27" 32
14   Franco Uncini Yamaha +1' 28" 65
15   Jean-François Baldé Yamaha +1 giro
16   Philippe Coulon Yamaha +1 giro
17   Jack Findlay Yamaha +1 giro
18   Hans Müller Tschannen Yamaha +1 giro
19   Børge Nielsen Yamaha +1 giro
20   Hans Stadelmann Yamaha +1 giro
21   Philippe Chaltin Yamaha +1 giro
22   Max Wiener Yamaha +2 giri

Classe 125

modifica

25 piloti alla partenza, 14 al traguardo.

Arrivati al traguardo

modifica
Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Pier Paolo Bianchi Morbidelli 48' 11" 98 15
2   Paolo Pileri Morbidelli +36" 69 12
3   Otello Buscherini Malanca +1' 08" 04 10
4   Ángel Nieto Bultaco +1 giro 8
5   Xaver Tschannen Maico +2 giri 6
6   Johann Zemsauer Rotax +2 giri 5
7   Hans-Jürgen Hummel Yamaha +3 giri 4
8   Hans Müller Yamaha +3 giri 3
9   Peter Frohnmeyer Nava-DRS +3 giri 2
10   Werner Schmied Rotax +3 giri 1
11   Ulrich Graf Yamaha +3 giri
12   Hans Prähauser Yamaha +4 giri
13   Peter Szabó MZ +4 giri
14   János Reisz Yamaha +5 giri

Classe sidecar

modifica

20 equipaggi alla partenza, 10 al traguardo.

Arrivati al traguardo

modifica
Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Rolf Steinhausen   Josef Huber Busch-König 48' 26" 29 15
2   Werner Schwärzel   Andreas Huber König +9" 45 12
3   Siegfried Schauzu   Clifton Lorentz Schmid-Fath +1' 21" 76 10
4   Hermann Schmid   Martial Jean-Petit-Matile Schmid-Yamaha +1 giro 8
5   Gerry Boret   Nick Boret BSR-Yamaha +1 giro 6
6   Alain Michel   Bernard Garcia GEP-Yamaha +1 giro 5
7   Ted Janssen   Erich Schmitz Heukerott-Yamaha +1 giro 4
8   Hanspeter Hubacher   Kurt Huber Yamaha +1 giro 3
9   Dick Greasley   Cliff Holland Windle-Yamaha +1 giro 2
10   Amedeo Zini   Andrea Fornaro König +2 giri 1

Fonti e bibliografia

modifica
  • (EN) Chris Carter (a cura di), Motocourse 1976-77, Richmond, Surrey, Hazleton Securities Ltd, 1976, pp. 54-61, ISBN 0-905138-02-3.

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto