Apri il menu principale
Nuoto ai Giochi olimpici
Olympic flag.svg
SportSwimming pictogram.svg Nuoto
Open water swimming pictogram.svg Nuoto di fondo
OrganizzatoreCIO, FINA
Cadenzaquadriennale
Storia
Fondazione1896
Numero edizioni27
Record vittorieStati Uniti Stati Uniti
Stati Uniti Michael Phelps (23/3/2)
Ultima edizioneNuoto ai Giochi della XXX Olimpiade
Prossima edizioneNuoto ai Giochi della XXXI Olimpiade

1leftarrow blue.svgVoce principale: Giochi olimpici estivi.

Il nuoto fa parte del programma dei Giochi Olimpici sin dalla prima edizione di Atene 1896.
Le gare olimpiche sono state a lungo l'unico evento di rilevanza globale in ambito natatorio; la FINA, infatti, non ha organizzato un campionato mondiale fino al 1973. Il programma attuale prevede 34 gare, 17 maschili e 17 femminili.

Indice

EdizioniModifica

Edizione Periodo Sede/Impianto Gare Atleti Paesi Miglior nazione
  Atene 1896 11 aprile Porto di Zea 4 19 4   Ungheria (2/0/0)
  Parigi 1900 11 - 19 agosto Fiume Senna 7 76 12   Gran Bretagna (2/0/1)
  Saint Louis 1904 5 settembre Forest Park 10 32 5   Germania (4/2/2)
  Londra 1908 13 - 25 luglio White City Stadium 6 100 14   Gran Bretagna (4/2/1)
  Stoccolma 1912 6 - 15 luglio Djurgårdsbrunnviken 9 120 17   Germania (2/3/2)
  Anversa 1920 22 agosto - 1º settembre Stade Nautique d'Antwerp 10 116 19   Stati Uniti d'America (8/5/3)
  Parigi 1924 13 - 20 luglio Piscine de Tourelles 11 169 23   Stati Uniti d'America (8/5/5)
  Amsterdam 1928 4 - 11 agosto Olympic Sports Park Swim Stadium 11 182 28   Stati Uniti d'America (6/2/3)
  Los Angeles 1932 6 - 13 agosto John C. Argue Swim Stadium 11 128 20   Giappone (5/5/2)
  Berlino 1936 8 - 15 agosto Olympiapark Schwimmstadion 11 248 29   Giappone (4/2/5)
  Londra 1948 30 luglio - 7 agosto Empire Pool 11 249 34   Stati Uniti d'America (8/6/1)
  Helsinki 1952 26 luglio - 2 agosto Helsinki Swimming Stadium 11 319 48   Stati Uniti d'America (4/2/3)
  Melbourne 1956 29 novembre - 7 dicembre Olympic Pool 13 235 33   Australia (8/4/2)
  Roma 1960 26 agosto - 3 settembre Complesso natatorio del Foro Italico 15 380 45   Stati Uniti d'America (9/3/3)
  Tokyo 1964 11 - 18 ottobre Yoyogi National Gymnasium 18 405 42   Stati Uniti d'America (13/8/8)
  Città del Messico 1968 18 - 26 ottobre Alberca Olímpica Francisco Márquez 29 468 51   Stati Uniti d'America (21/15/16)
  Monaco 1972 28 agosto - 4 settembre Olympia Schwimmhalle 29 532 52   Stati Uniti d'America (17/14/12)
  Montréal 1976 18 - 25 luglio Piscine olympique de Montréal 26 471 51   Stati Uniti d'America (13/14/7)
  Mosca 1980 20 - 27 luglio Lužniki Sports Complex 26 333 41   Germania Est (12/10/8)
  Los Angeles 1984 29 luglio - 4 agosto Olympic Swim Stadium 29 494 67   Stati Uniti d'America (21/13/0)
  Seul 1988 18 - 25 settembre Jamsil Indoor Swimming Pool 31 633 77   Germania Est (11/8/9)
  Barcellona 1992 26 - 31 luglio Piscine Bernat Picornell 31 641 92   Stati Uniti d'America (10/8/7)
  Atlanta 1996 20 - 26 luglio Georgia Tech Aquatic Center 32 762 117   Stati Uniti d'America (13/11/2)
  Sydney 2000 16 - 23 settembre Sydney International Aquatic Centre 32 954 150   Stati Uniti d'America (14/8/10)
  Atene 2004 14 - 21 agosto Olympic Aquatic Centre 32 937 152   Stati Uniti d'America (12/9/9)
  Pechino 2008 9 - 17 agosto Centro Acquatico Nazionale,
Shunyi Olympic Rowing-Canoeing Park
34 1022 163   Stati Uniti d'America (12/9/10)
  Londra 2012 28 luglio - 4 agosto London Aquatics Centre,
Serpentine Lake
34 931 167   Stati Uniti d'America (16/9/6)
  Rio de Janeiro 2016 6 - 13 agosto Estádio Aquático Olímpico,
Forte di Copacabana
34 950 173   Stati Uniti d'America (16/8/9)

ProgrammaModifica

Il programma dei Giochi è cresciuto dalla 4 gare disputate nella prima edizione alle 34 svoltesi a Londra 2012[1]; le donne hanno fatto il loro debutto a Stoccolma 1912[2]. L'ultima prova inserita in calendario è stata la 10 km, ribattezzata "Maratona", che ha segnato il debutto del nuoto di fondo nei Giochi olimpici nell'edizione di Pechino 2008[3].

Gare maschiliModifica

Gara 96 00 04 08 12 20 24 28 32 36 48 52 56 60 64 68 72 76 80 84 88 92 96 00 04 08 12 16
50 m stile libero
100 m stile libero
200 m stile libero
400 m stile libero
1500 m stile libero
100 m dorso
200 m dorso
100 m rana
200 m rana
100 m farfalla
200 m farfalla
200 m misti
400 m misti
4x100 m s.l.
4x200 m s.l.
4x100 m misti
Maratona 10 km
Eventi non più disputati
50 yd stile libero
100 yd stile libero
100 m SL per marinai
220 yd stile libero
440 yd stile libero
500 m stile libero
880 yd stile libero
1000 m stile libero
1200 m stile libero
Miglio stile libero
4000 m stile libero
100 yd dorso
440 yd rana
400 m rana
4x50 yd stile libero
200 m per squadre
200 m ostacoli
Nuoto subacqueo

Gare femminiliModifica

Gara 12 20 24 28 32 36 48 52 56 60 64 68 72 76 80 84 88 92 96 00 04 08 12 16
50 m stile libero
100 m stile libero
200 m stile libero
400 m stile libero
800 m stile libero
100 m dorso
200 m dorso
100 m rana
200 m rana
100 m farfalla
200 m farfalla
200 m misti
400 m misti
4x100 m stile libero
4x200 m stile libero
4x100 m misti
Maratona 10 km
Eventi non più disputati
300 m stile libero

MedagliereModifica

Aggiornato a Rio de Janeiro 2016. Sono indicate in corsivo le nazioni (o le squadre) non più esistenti
NB: le statistiche riportate in questa e nella successiva sezione includono i risultati ottenuti nel corso dei Giochi olimpici intermedi, non riconosciuti ufficialmente dal CIO.

Pos Nazione        
1   Stati Uniti d'America 248 170 135 553
2   Australia 60 67 66 193
3   Germania Est 38 32 22 92
4   Ungheria 29 26 20 75
5   Giappone 22 26 32 80
6   Paesi Bassi 22 18 19 59
7   Germania 19 30 49 96
8   Gran Bretagna 17 30 32 79
9   Cina 13 19 11 43
10   Unione Sovietica 12 21 26 59
11   Svezia 9 15 14 38
12   Canada 8 15 26 49
13   Francia 8 15 20 47
14   Sudafrica 6 6 6 18
15   Squadra Unificata 6 3 1 10
16   Russia 5 9 9 23
17   Italia 5 5 12 22
18   Ucraina 4 2 1 7
19   Danimarca 3 5 6 14
20   Romania 3 2 4 9
21   Irlanda 3 0 1 4
22   Austria 2 6 6 14
23   Zimbabwe 2 4 1 7
24   Australasia 2 3 3 8
25   Spagna 2 2 4 8
26   Nuova Zelanda 2 1 3 6
27   Tunisia 2 0 1 3
28   Brasile 1 4 9 14
29   Grecia 1 4 2 7
30   Polonia 1 3 2 6
31   Corea del Sud 1 3 0 4
32   Belgio 1 2 2 5
  Costa Rica 1 1 2 4
34   Argentina 1 1 1 3
  Bulgaria 1 1 1 3
36   Jugoslavia 1 1 0 2
37   Messico 1 0 1 2
  Suriname 1 0 1 2
39   Lituania 1 0 0 1
  Kazakistan 1 0 0 1
  Singapore 1 0 0 1
42   Bielorussia 0 2 1 3
43   Slovacchia 0 2 0 2
44   Finlandia 0 1 3 4
45   Cuba 0 1 1 2
  Norvegia 0 1 1 2
47   Croazia 0 1 0 1
  Serbia 0 1 0 1
  Slovenia 0 1 0 1
50   Filippine 0 0 2 2
51   Svizzera 0 0 1 1
  Trinidad e Tobago 0 0 1 1
  Venezuela 0 0 1 1

Nazioni e partecipantiModifica

Nel corso delle varie edizioni dei Giochi hanno preso parte alle competizioni un totale di 8185 atleti (4816 uomini e 3393 donne) provenienti complessivamente da 193 nazioni. I record di partecipazione risalgono a Pechino 2008 per quanto riguarda gli atleti iscritti (1022) e Londra 2012 per il numero di nazioni presenti (167)[2][4].

Sul podio sono saliti atleti provenienti da tutti i continenti.[2][5]

Atleta più giovane:   Liana Vicens, 11 anni e 327 giorni (Città del Messico 1968).
Atleta più anziano:   Bartholomeus Roodenburch, 42 anni e 17 giorni (Londra 1908);   William Henry, 46 anni e 304 giorni ai Giochi intermedi.

La partecipazione di un atleta alle gare olimpiche è subordinata alla realizzazione, nel corso della stagione agonistica, di un tempo di qualificazione olimpica (Olympic Qualifying Time) stabilito dalla FINA. Ogni federazione o comitato olimpico può schierare fino a un massimo di due atleti per ogni singola gara, perciò la FINA può estendere la partecipazione agli atleti che hanno realizzato un risultato cronometrico più alto (l'Olympic Selection Time), fino a raggiungere il numero di 900 iscritti. Per il principio dell'universalità, le federazioni che non hanno atleti qualificati in base ai risultati cronometrici possono comunque iscrivere ai Giochi due atleti (un uomo e una donna).
Possono partecipare alle staffette un massimo di sedici squadre nazionali per ogni gara: le migliori dodici del precedente campionato mondiale e quelle che hanno stabilito i quattro migliori tempi nei 16 mesi precedenti all'Olimpiade. Per ciascuna delle due Maratone si qualificano di diritto i primi dieci del precedente mondiale a cui si aggiungono un rappresentante del paese ospitante, cinque rappresentanti delle federazioni continentali e altri 9 atleti attraverso un apposito torneo di qualificazione (il FINA Olympic Marathon Swim Qualifier), con un massimo di un atleta per federazione nazionale[6].

Albo d'oroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Medagliati olimpici nel nuoto maschile e Medagliati olimpici nel nuoto femminile.

Atleti plurimedagliatiModifica

Il nuotatore più medagliato nella storia è lo statunitense Michael Phelps, vincitore di 28 medaglie, di cui 23 d'oro,[2][5] che lo rendono anche lo sportivo più medagliato in assoluto.[7] Il record fu conquistato nel corso dell'edizione di Londra 2012 e aumentato ulteriormente a Rio de Janeiro 2016. Phelps detiene anche il record di ori vinti in una singola edizione (otto), stabilito a Pechino 2008, superando il precedente primato del connazionale Mark Spitz, che aveva vinto sette titoli olimpici a Monaco di Baviera 1972.[8]

La seguente classifica prende in considerazione la totalità delle medaglie senza considerare la qualità di esse.

Atleta Nazione Olimpiadi        
Michael Phelps   Stati Uniti d'America 2004-2016 23 3 2 28
Jenny Thompson   Stati Uniti d'America 1992-2004 8 3 1 12
Ryan Lochte   Stati Uniti d'America 2004-2016 6 3 3 12
Dara Torres   Stati Uniti d'America 1984-2008 4 4 4 12
Natalie Coughlin   Stati Uniti d'America 2004-2012 3 4 5 12
Mark Spitz   Stati Uniti d'America 1968-1972 9 1 1 11
Matt Biondi   Stati Uniti d'America 1984-1992 8 2 1 11
Gary Hall jr.   Stati Uniti d'America 1996-2004 5 3 2 10
Franziska van Almsick   Germania 1992-2004 0 4 6 10
Aleksandr Popov   Russia 1992-2000 4 5 0 9
Shirley Babashoff   Stati Uniti d'America 1972-1976 3 6 0 9
Zoltán Halmay   Ungheria 1900-1908 3 5 1 9
Leisel Jones   Australia 2000-2012 3 5 1 9
Don Schollander   Stati Uniti d'America 1964-1968 7 1 0 8
Ian Thorpe   Australia 2000-2004 5 3 1 8
Charlie Daniels   Stati Uniti d'America 1904-1908 5 1 2 8
Nathan Adrian   Stati Uniti d'America 2008-2016 5 1 2 8
Dawn Fraser   Stati Uniti d'America 1956-1964 4 4 0 8
Kornelia Ender   Germania Est 1972-1976 4 4 0 8
Roland Matthes   Germania Est 1968-1976 4 2 2 8
Inge de Bruijn   Paesi Bassi 2000-2004 4 2 2 8
Jason Lezak   Stati Uniti d'America 2000-2012 4 2 2 8
Henry Taylor   Gran Bretagna 1906-1920 4 1 3 8
Petria Thomas   Australia 1996-2004 3 4 1 8
Susie O'Neill   Australia 1992-2000 2 4 2 8

Record olimpiciModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Record olimpici del nuoto.

Le liste sono aggiornate a Rio de Janeiro 2016[9].

Gara Maschile Femminile
50 m stile libero 21"30   César Cielo Filho 24"06   Britta Steffen
100 m stile libero 47"05   Eamon Sullivan 52"70   Simone Manuel
  Penny Oleksiak
200 m stile libero 1'42"96   Michael Phelps 1'53"61   Allison Schmitt
400 m stile libero 3'40"14   Sun Yang 3'56"46   Katie Ledecky
1500 m / 800 m s.l. 14'31"02   Sun Yang 8'04"79   Katie Ledecky
100 m dorso 51"85   Ryan Murphy 58"23   Emily Seebohm
200 m dorso 1'53"41   Tyler Clary 2'04"06   Missy Franklin
100 m rana 57"13   Adam Peaty 1'04"93   Lilly King
200 m rana 2'07"22   Ippei Watanabe 2'19"59   Rebecca Soni
100 m farfalla 50"39   Joseph Schooling 55"48   Sarah Sjöström
200 m farfalla 1'52"03   Michael Phelps 2'04"06   Jiao Liuyang
200 m misti 1'54"23   Michael Phelps 2'06"58   Katinka Hosszú
400 m misti 4'03"84   Michael Phelps 4'26"36   Katinka Hosszú
4x100 m s.l. 3'08"24   Stati Uniti d'America 3'30"65   Australia
4x200 m s.l. 6'58"56   Stati Uniti d'America 7'42"92   Stati Uniti d'America
4x100 m mista 3'27"95   Stati Uniti d'America 3'55"05   Stati Uniti d'America

NoteModifica

  1. ^ (EN) London2012.com, Swimming - Schedule & Results. URL consultato in data 7 febbraio 2013.
  2. ^ a b c d (EN) Sports-references.com, Olympic Sports - Swimming. URL consultato in data 7 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) 10kswim.com, Historical Open Water Swimming Highlights. URL consultato in data 7 febbraio 2013.
  4. ^ (EN) Exciting atmosphere in the Aquatic venues, in Fina.org, 28 luglio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2012).
  5. ^ a b (ENFR) Olympic.org, Olympic medals database. URL consultato in data 7 febbraio 2013
  6. ^ (EN) Fina.org, By-Laws: Olympic Games, World Championships and World Swimming Championships (25m) Archiviato il 18 giugno 2010 in Internet Archive. (§ 9.3.6: Swimming e § 9.3.7: Open Water Swimming). URL consultato in data 7 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Charlie Wells, Phelps overtakes Larisa Latynina’s historic record for most Olympic medals ever, in Nydailynews.com, 28 luglio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  8. ^ (EN) Michael Phelps overtakes Mark Spitz with record-breaking haul of eight gold medals, in Telegraph.co.uk, 17 agosto 2008. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  9. ^ (EN) Fina.org, World Swimming Record Archiviato il 31 ottobre 2013 in Internet Archive.. URL consultato in data 7 febbraio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Nuoto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nuoto