Apri il menu principale

Racing Club de Avellaneda

società polisportiva argentina

Coordinate: 34°40′03″S 58°22′07″W / 34.6675°S 58.368611°W-34.6675; -58.368611

Racing Club
Calcio Football pictogram.svg
Racing Club (2014).svg
La Academia
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px H Stripes Blue HEX-83D2F3 White.svg Celeste, bianco
Dati societari
Città Avellaneda
Nazione Argentina Argentina
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Argentina.svg AFA
Campionato Primera División
Fondazione 1903
Presidente Spagna Victor Blanco
Allenatore Argentina Eduardo Coudet
Stadio Juan Domingo Perón
(El Cilindro)

(64.161 posti)
Sito web www.racingclub.com.ar
Palmarès
Coppa Libertadores Coppa Intercontinentale
Titoli nazionali 18
Trofei nazionali 12
Trofei internazionali 1 Coppe Libertadores
1 Coppe Intercontinentali
1 Supercoppa Sudamericana
1 Supercopa Interamericana
Si invita a seguire il modello di voce

Il Racing Club de Avellaneda, conosciuto come Racing Club oppure come Racing Avellaneda, è una società polisportiva con sede nella città di Avellaneda, nella provincia di Buenos Aires, in Argentina.

Fondata il 25 marzo 1903, la squadra di calcio della polisportiva ha vinto 18 campionati argentini ufficiali, 12 coppe nazionali e 7 titoli internazionali: una Coppa Libertadores, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa Sudamericana, una Supercoppa Interamericana, due Coppa Aldao e una Copa de Honor Cousenier.[1]

Il Racing Club è storicamente considerata come una delle "cinque sorelle" del calcio argentino (insieme a Boca Juniors, River Plate, San Lorenzo e Independiente). Nella sua storia il Racing ha vinto ben 18 titoli nazionali (di cui 7 consecutivi, anche se ottenuti durante la cosiddetta "era amatoriale" del calcio argentino) e diverse coppe nazionali. Il soprannome La Academia, appunto, fa riferimento alla grande tradizione vincente della squadra, in cui si identificano tifosi e giocatori.

A livello internazionale, nel 1967 il Racing ha vinto sia la Coppa Libertadores che la Coppa Intercontinentale (contro gli scozzesi del Celtic di Glasgow), mentre nel 1988 si è aggiudicata la Supercoppa Sudamericana: grazie a queste vittorie La Academia è la seconda squadra argentina ad essersi fregiata del titolo di campione sudamericano per club e il primo club argentino a vincere la Coppa Intercontinentale.

Il Racing Club gioca le sue partite casalinghe nell'Estadio Juan Domingo Perón, soprannominato El Cilindro de Avellaneda (letteralmente "il cilindro di Avellaneda").

Curiosamente El Cilindro (stadio del Racing) e l'Estadio Libertadores de América (stadio della Independiente, storico rivale del Racing) si trovano a meno di 300 metri di distanza.

Storica è la rivalità con l'altra grande squadra di Avellaneda, l'Independiente: le due squadre si sfidano nel caldissimo Clásico de Avellaneda, reso ancora più acceso dal fatto che gli stadi delle due squadre si trovano a una distanza in linea d'aria di poco più di 300 metri.

Il Racing Club, data la sua esistenza come polisportiva, è impegnata in diversi sport oltre al calcio, come la ginnastica artistica, il basket, il pugilato, l'hockey su prato, la pallamano, le arti marziali, il pattinaggio, il tennis e la pallavolo.

StoriaModifica

Fondata il 25 marzo 1903 la squadra vinse 7 campionati consecutivi tra il 1913 e il 1919, imponendosi come uno dei principali club argentini dell'epoca non professionistica. Nel 1919 si aggiudicò il titolo vincendo tutte le partite, e nel 1914, 1915 e 1918 vinse il campionato senza subire alcuna sconfitta. Ancora nel 1921 e nel 1925 vinse due titoli nazionali.

L'avvento del professionismo limitò per qualche anno le fortune del club, che tornò al successo solo nel 1949. L'anno seguente venne inaugurato il nuovo stadio, che prese il nome dal presidente della Repubblica argentina Juan Domingo Perón. L'impianto è soprannominato El Cilindro de Avellaneda, o semplicemente El Cilindro. Anche nel 1950 e nel 1951 il Racing si laureò campione nazionale, ottenendo quindi tre titoli consecutivi.

Nel 1958 vinse il suo quarto campionato dall'introduzione del professionismo. Il quinto campionato arrivò nel 1961. Tra il 1965 ed il 1966, allenati da Juan José Pizzuti, il Racing rimase imbattuto per 39 partite, serie interrotta perdendo 2-0 fuori casa con il River. Ciononostante, il Racing conquistò un nuovo titolo argentino vincendo il campionato del 1966. Questo permise al club di disputare, l'anno seguente, la Coppa Libertadores, poi vinta, e divenire la prima squadra argentina a vincere la Coppa Intercontinentale, ai danni degli scozzesi del Celtic.

 
Il Racing Club vincitore della Coppa Intercontinentale 1967

Dopo alcune stagioni di tranquillità, nel 1983 la Academia venne retrocessa in seconda divisione, rimanendovi fino al 1985. Nel 1988 vinse la prima edizione della Supercoppa Sudamericana, torneo al quale partecipavano tutti i club già campioni del Sudamerica, e inoltre la Supercopa Interamericana, torneo quest'ultimo non riconosciuto ufficialmente dalla CONMEBOL e dalla CONCACAF.

Nel 1999 il Racing andò in bancarotta e fallì, ma i tifosi aiutarono la società a sopravvivere, con donazioni e raccolte fondi. Il Racing è stata la prima squadra d'Argentina ad essere gestita da una compagnia, la Blanquiceleste S.A., diretta da Fernando Marín. Due anni dopo, nel 2001, vinse il torneo di Apertura interrompendo un periodo di digiuno dalle vittorie nazionali durato 35 anni.

L'8 luglio 2008 cessa di essere gestito dalla "Blanquiceleste S.A.". A fine ottobre 2009, dopo dieci gare di campionato, viene ingaggiato Lothar Matthäus come tecnico, al posto di Ricardo Caruso Lombardi. Dopo due giorni però l'allenatore tedesco cambia idea e si licenzia via sms. A quel punto viene ingaggiato Miguel Ángel Russo.

Il 22 giugno 2011 l'ex centrocampista Diego Simeone diventa il nuovo allenatore del club. Sotto la sua guida, l'Academia giunge al secondo posto nel torneo di Apertura con 31 punti e al quindicesimo nel torneo di Clausura con 23 punti.

A fine stagione, Simeone lascia il Racing per andare all'Atletico Madrid.

Negli anni successivi, il Racing cambia vari allenatori vivendo stagioni di alti e bassi, corredate comunque da una finale di Copa Argentina nel 2012 e dalla retrocessione dei rivali storici dell'Independiente nel 2013.

L'anno successivo, Reinaldo Merlo si siede sulla panchina dell'Academia ottenendo però scarsi risultati e portando la squadra al 18º posto nel torneo Final e venendo dunque esonerato in favore di Fabio Radaelli che guiderà la squadra nelle ultime due giornate di campionato.

Nel Torneo Transicion 2014 arriva Diego Cocca come allenatore. Grande ritorno della stagione è quello del Principe Diego Milito, che formerà un valido tridente con i giovani Gustavo Bou e Ricardo Centurión. Il Racing vince il campionato laureandosi per la 17ª volta campione d'Argentina con 41 punti.

Un nuovo successo in campionato è colto nella stagione 2018-2019, dopo un duello con il Defensa y Justicia risolto alla penultima giornata, prima dello scontro diretto.

Cronistoria[2]Modifica

Cronistoria di Racing Club de Avellaneda
  • 1903 - 25 marzo, fondazione del Racing Club de Avellaneda.
  • 1905 - affiliazione alla AFA.
  • 1905 - 1º in Terza Divisione.   Promozione in Seconda Divisione.
  • 1906 - Prima fase in Seconda Divisione.
  • 1907 - Prima fase in Seconda Divisione.
  • 1908 - 2º in Seconda Divisione.
  • 1909 - Semifinali in Seconda Divisione.
  • 1910 - 1º in Seconda Divisione.   Promozione in Prima Divisione.

  • 1911 - 4º in Prima Divisione.
Ottavi di finale di Copa Jockey Club.
Quarti di finale di Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires.
  • 1912 - 3º in Prima Divisione.
Quarti di finale di Copa Jockey Club.
 Vincitore della Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires (1º titolo).
2º in Copa de Honor Cousenir.
  • 1913 -   Campione di Argentina (1º titolo) in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa Ibarguren (1º titolo).
2º in Copa Jockey Club.
 Vincitore della Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires (2º titolo).
 Vincitore della Copa de Honor Cousenier (1º titolo).
  • 1914 -   Campione di Argentina (2º titolo) in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa Ibarguren (2º titolo).
Semifinale in Copa Jockey Club.
  • 1915 -   Campione di Argentina (3º titolo) in Prima Divisione.
2º in Copa Ibarguren.
2º in Copa Jockey Club.
 Vincitore della Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires (3º titolo).
2º in Copa de Honor Cousenier.
  • 1916 -   Campione di Argentina (4º titolo) in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa Ibarguren (3º titolo).
Secondo turno in Copa Jockey Club.
Ottavi di finale in Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires.
2º in Copa Ricardo C. Aldao.
  • 1917 -   Campione di Argentina (5º titolo) in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa Ibarguren (4º titolo).
Prima fase in Copa Jockey Club.
 Vincitore della Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires (4º titolo).
2º in Copa de Honor Cousenier.
 Vincitore della Copa Ricardo C. Aldao (1º titolo).
  • 1918 -   Campione di Argentina (6º titolo) in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa Ibarguren (5º titolo).
Terza fase in Copa Jockey Club.
Ottavi di finale in Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires.
 Vincitore della Copa Ricardo C. Aldao (2º titolo).
  • 1919 -   Campione di Argentina (7º titolo) in Prima Divisione.
Quarti di finale in Copa Jockey Club.
  • 1920 - 2º in Prima Divisione.
Semifinale in Copa Competencia Asociación Amateurs.

  • 1921 -   Campione di Argentina (8º titolo) in Prima Divisione.
  • 1922 - 4º in Prima Divisione.
  • 1923 - 4º in Prima Divisione.
  • 1924 - 6º in Prima Divisione.
Semifinali in Copa Competencia Asociación Amateurs.
  • 1925 -   Campione di Argentina (9º titolo) in Prima Divisione.
Secondo turno in Copa Competencia Asociación Amateurs.
  • 1926 - 4º in Prima Divisione.
Prima fase in Copa Competencia Asociación Amateurs.
  • 1927 - 7º in Prima Divisione.
  • 1928 - 5º in Prima Divisione.
  • 1929 - 4º in Prima Divisione.
  • 1930 - 6º in Prima Divisione.

  • 1931 - 5º in Prima Divisione.
  • 1932 - 3º in Prima Divisione.
Secondo turno in Copa Competencia.
 Vincitore della Copa Beccar Varela (1º titolo).
  • 1933 - 3º in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa Competencia (1º titolo).
2º in Copa Beccar Varela.
  • 1934 - 6º in Prima Divisione.
  • 1935 - 9º in Prima Divisione.
  • 1936 - 3º in Copa Campeonato.
8º in Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires.
  • 1937 - 4º in Prima Divisione.
  • 1938 - 4º in Prima Divisione.
  • 1939 - 7º in Prima Divisione.
Quarti di finale in Copa Adrian Escobar.
  • 1940 - 5º in Prima Divisione.

  • 1941 - 7º in Prima Divisione.
Quarti di finale in Copa Adrian Escobar.
  • 1942 - 8º in Prima Divisione.
  • 1943 - 8º in Prima Divisione.
Prima fase in Campeonato de la República.
  • 1944 - 6º in Prima Divisione.
Ottavi di finale in Copa de Competencia Britanica.
Quarti di finale in Copa Adrian Escobar.
  • 1945 - 10º in Prima Divisione.
 Vincitore della Copa de Competencia Británica (1º titolo).
Semifinali in Campeonato de la República.
  • 1946 - 4º in Prima Divisione.
Ottavi di finale in Copa de Competencia Britanica.
  • 1947 - 6º in Prima Divisione.
  • 1948 - 4º in Prima Divisione.
  Campione di Argentina (10º titolo) in Prima Divisione.
2º in Copa Adrian Escobar.
  • 1950 -   Campione di Argentina (11º titolo) in Prima Divisione.
2º in Copa Ibarguren.

  • 1951 -   Campione di Argentina (12º titolo) in Prima Divisione.
  • 1952 - 2º in Prima Divisione.
  • 1953 - 3º in Prima Divisione.
  • 1954 - 10º in Prima Divisione.
  • 1955 - 2º in Prima Divisione.
  • 1956 - 4º in Prima Divisione.
  • 1957 - 3º in Prima Divisione.
  • 1958 -   Campione di Argentina (13º titolo) in Prima Divisione.
2º in Copa Ibarguren.
2º in Copa Suecia.
  • 1959 - 2º in Prima Divisione.
  • 1960 - 4º in Prima Divisione.

  • 1961 -   Campione di Argentina (14º titolo) in Prima Divisione.
  • 1962 - 9º in Prima Divisione.
Prima fase in Copa Libertadores.
  • 1963 - 3º in Prima Divisione.
  • 1964 - 6º in Prima Divisione.
  • 1965 - 5º in Prima Divisione.
  • 1966 -   Campione di Argentina (15º titolo) in Prima Divisione.
  • 1967 - 2º in Campionato Metropolitano.
12º in Campionato Nacional.
 Campione d'America (1º titolo).
 Campione del Mondo (1º titolo).
  • 1968 - 4º in Zona "A" Campionato Metropolitano.
3º in Campionato Nacional.
Semifinali di Copa Libertadores.
Prima fase in Supercopa de Campeones Intercontinentales.
  • 1969 - Semifinali di Campionato Metropolitano.
8º in Campionato Nacional.
Ottavi di finale in Copa Argentina.
2º in Supercopa de Campeones Intercontinentales.
  • 1970 - 9º in Campionato Metropolitano.
6º in Zona "A" Campionato Nacional.
Semifinale in Copa Argentina.

  • 1971 - 11º in Campionato Metropolitano.
8º in Zona "A" Campionato Nacional.
  • 1972 - 2º in Campionato Metropolitano.
5º in Zona "B" Campionato Nacional.
  • 1973 - 12º in Campionato Metropolitano.
9º in Zona "A" Campionato Nacional.
  • 1974 - 4º in Zoma "A" Campionato Metropolitano.
3º in Zona "C" Campionato Nacional.
  • 1975 - 16º in Campionato Metropolitano.
5º in Zona "D" Campionato Nacional.
  • 1976 - 8º in Zona "B" Campionato Metropolitano.
9º Zona Retrocessione Campionato Metropolitano.
4º in Zona "B" Campionato Nacional.
  • 1977 - 13º in Campionato Metropolitano.
2º in Zona "C" Campionato Nacional.
  • 1978 - 9º in Campionato Metropolitano.
Quarti di finale di Campionato Nacional.
  • 1979 - 5º in Zona "A" Campionato Metropolitano.
Quarti di finale di Campionato Nacional.
  • 1980 - 10º in Campionato Metropolitano.
6º in Zona "A" in Campionato Nacional.

  • 1981 - 5º in Campionato Metropolitano
7º in Zona "A" in Campionato Nacional.
  • 1982 - 8º in Zona "D" in Campionato Nacional.
16º in Campionato Metropolitano.
  • 1983 - Quarti di finale di Campionato Nacional.
17º in Campionato Metropolitano.   Retrocessione in Seconda Divisione.
  • 1984 - 3º in Seconda Divisione.
2º in play-off Seconda Divisione.
  • 1985 - 3º in Seconda Divisione.
Vincitore in play-off Seconda Divisione.   Promozione in Prima Divisione.
Quarti di finale play-off Pre-Libertadores.
2º play-off Pre-Libertadores.
 Campione della Supercopa Libertadores (1º titolo).
 Campione della Supercopa Interamericana (1º titolo).
Quarti di finale play-off Pre-Libertadores.
2º in Recopa Sudamericana.
Ottavi di finale in Copa Libertadores.
Quarti di finale in Supercopa Libertadores.
  • 1989/90 - 8º in Prima Divisione.
  • 1990 - 13º in Torneo Apertura.
Quarti di finale in Supercopa Libertadores.

  • 1991 - 4º in Torneo Clausura.
13º in Torneo Apertura.
Semifinali play-off Pre-Libertadores.
Prima fase in Supercopa Libertadores.
  • 1992 - 7º in Torneo Clausura.
16º in Torneo Apertura.
Quarti di finale play-off Pre-Libertadores.
4º in Copa Master Supercopa Libertadores.
2º in Supercopa Libertadores.
  • 1993 - 7º in Torneo Clausura.
3º in Torneo Apertura.
Quinto turno in Copa Centenario de AFA.
Prima fase in Supercopa Libertadores.
  • 1994 - 12º in Torneo Clausura.
12º in Torneo Apertura.
Prima fase in Supercopa Libertadores.
  • 1995 - 6º in Torneo Clausura.
2º in Torneo Apertura.
Secondo turno in Supercopa Libertadores.
  • 1996 - 8º in Torneo Clausura.
4º in Torneo Apertura.
Vincitore play-off Pre-Libertadores.
Prima fase in Supercopa Libertadores.
  • 1997 - 7º in Torneo Clausura.
13º in Torneo Apertura.
Semifinali di Copa Libertadores.
Prima fase in Supercopa Libertadores.
  • 1998 - 15º in Torneo Clausura.
3º in Torneo Apertura.
Quarti di finale in Copa Mercosur.
  • 1999 - 14º in Torneo Clausura.
6º in Torneo Apertura.
Prima fase in Copa Mercosur.
  • 2000 - 18º in Torneo Clausura.
20º in Torneo Apertura.

  • 2001 - 5º in Torneo Clausura.
  Campione di Argentina (16º titolo) in Torneo Apertura.
  • 2002 - 6º in Torneo Clausura.
6º in Torneo Apertura.
Quarti di finale in Copa Sudamericana.
  • 2003 - 25 marzo: Centenario del Club.
  • 2003 - 11º in Torneo Clausura.
12º in Torneo Apertura.
Ottavi di finale in Copa Libertadores.
  • 2004 - 8º in Torneo Clausura.
10º in Torneo Apertura.
  • 2005 - 3º in Torneo Clausura.
11º in Torneo Apertura.
  • 2006 - 18º in Torneo Clausura.
10º in Torneo Apertura.
  • 2007 - 13º in Torneo Clausura.
13º in Torneo Apertura.
  • 2008 - 20º in Torneo Clausura.
14º in Torneo Apertura.
  • 2009 - 5º in Torneo Clausura.
16º in Torneo Apertura.
  • 2010 - 8º in Torneo Clausura.
6º in Torneo Apertura.

  • 2011 - 15º in Torneo Clausura.
2º in Torneo Apertura.
  • 2012 - 17º in Torneo Clausura.
5º in Torneo Inicial.
2º in Copa Argentina.
Secondo turno in Copa Sudamericana.
  • 2013 - 6º in Torneo Final.
19º in Torneo Inicial.
Sedicesimi di finale in Copa Argentina.
Secondo turno in Copa Sudamericana.
  • 2014 - 18º in Torneo Final.
  Campione di Argentina (17º titolo) in Prima Divisione.
Ottavi di finale in Copa Argentina.
  • 2015 - 4º in Prima Divisione.
Vincitore play-off Pre-Libertadores.
Quarti di finale in Copa Libertadores.
Semifinali in Copa Argentina.
  • 2016 - 6º in Zona "B" in Prima Divisione.
Ottavi di finale in Copa Libertadores.
2º in Supercopa Argentina.
Ottavi di finale in Copa Argentina.
Sedicesimi di finale in Copa Argentina.
Quarti di finale in Copa Sudamericana.
Trentadue finali in Copa Argentina.
Ottavi di finale in Copa Libertadores.
  • 2018/19 -   Campione di Argentina (18º titolo) in Prima Divisione.
Prima fase in Copa Sudamericana.
Quarti di finale in Copa de la Superliga.
Trentadue finali in Copa Argentina.

Palmarès[3]Modifica

OrganicoModifica

Rosa 2018-2019Modifica

Aggiornata al 28 gennaio 2019.

N. Ruolo Giocatore
1   P Gabriel Arias
2   A Alejandro Donatti
3   C Alexis Soto
4   D Iván Pillud
5   C Eugenio Mena
6   D Lucas Orbán
7   A Mateo Cassierra
8   C Guillermo Fernández
9   A Jonathan Cristaldo
10   A Ricardo Centurión
11   A Andrés Ríos
13   P Javier García
14   D Rodrigo Schlegel
N. Ruolo Giocatore  
15   A Lisandro López  
16   C Mauricio Martínez
17   C Martín Ojeda
18   C Augusto Solari
19   C Neri Cardozo
20   A Darío Cvitanich
21   C Marcelo Díaz
23   C Nery Domínguez
24   C Julián López
25   P Gastón Gómez
26   D Renzo Saravia
28   C Matías Zaracho
30   D Leonardo Sigali

Rosa 2017-2018Modifica

Aggiornata al 31 gennaio 2018.

N. Ruolo Giocatore
1   P Juan Musso
2   A Alejandro Donatti
3   D Leandro Grimi
4   D Iván Pillud
5   C Nery Domínguez
6   D Miguel Barbieri
8   C Diego González
10   A Lautaro Martínez
11   C Braian Mansilla
13   P Javier García
15   A Lisandro López  
16   C César Meli
17   C Martín Ojeda
N. Ruolo Giocatore  
18   C Augusto Solari
19   C Neri Cardozo
20   D Lucas Orbán
21   D Rodrigo Schlegel
22   A Ricardo Centurión
23   C Alexis Soto
25   P Gastón Gómez
26   D Renzo Saravia
27   A Pablo Cuadra
28   C Matías Zaracho
29   D Gonzalo Piovi
30   D Leonardo Sigali
32   A Enrique Triverio

Rosa 2016-2017Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Agustín Orión
2   D Nicolás Sánchez
3   D Leandro Grimi
4   D Iván Pillud
5   C Federico Vismara
6   D Miguel Barbieri
7   C Egidio Arévalo Ríos
8   C Diego González
9   A Lisandro López
10   C Óscar Romero
11   C Luciano Aued
12   P Juan Musso
13   D Emanuel Insúa
14   D Sergio Vittor
15   C Ezequiel Videla
N. Ruolo Giocatore  
16   C Wilder Guisao
17   C Marcos Acuña
18   C Francisco Cerro
19   A Braian Mansilla
20   D Pablo Álvarez
23   C Willian Candia
24   D Gastón Díaz
25   P Gastón Gómez
26   C Agustín Araujo
27   A Pablo Cuadra
28   C Federico Zaracho
30   C Santiago Rosales
31   C Mauro Leiva
32   A Lautaro Martínez

Rosa 2015-2016Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Sebastián Saja
2   D Nicholas Sanchez
3   D Leandro Grimi
4   D Iván Pillud
5   C Federico Vismara
6   D Luciano Lollo
7   A Gustavo Bou
8   D Washington Camacho
9   A Lisandro López
10   A Óscar Romero
11   C Luciano Aued
12   P Juan Musso
13   D Damián Schmidt
14   A Roger Martínez
15   C Ezequiel Videla
N. Ruolo Giocatore  
16   C Ricardo Noir
17   C Marcos Acuña
18   C Francisco Cerro
19   A Facundo Pereyra
20   C Rodrigo de Paul
21   P Nelson Ibáñez
23   D Yonathan Cabral
24   D Gastón Díaz
25   D Germán Voboril
27   C Lucas Bareiro
28   A Carlos Núñez
29   D Sergio Vittor
31   C Mauro Leiva
32   A Lautaro Martínez
37   D Gastón Campi

GiocatoriModifica

AllenatoriModifica

PresidentiModifica

Capocannonieri del campionatoModifica

Statistiche e record[4]Modifica

Partecipazione ai campionati (L'era professionistica)Modifica

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione

A

89 1931 2019/20

B

2 1984 1985

Partecipazione ai campionati (L'era amatoriale)Modifica

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione

A

20 1911 1930

B

5 1906 1910

C

1 1905 1905

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica