Apri il menu principale

Remco Evenepoel

ciclista su strada belga
Remco Evenepoel
20180927 UCI Road World Championships Innsbruck Men Juniors Road Race Remco Evenepoel 850 0689 (cropped).jpg
Evenepoel dopo l'oro a cronometro a Innsbruck 2018
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 170 cm
Peso 62 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità strada
Squadra Deceuninck
Carriera
Giovanili
2017Forte Young Cycling Team VZW
2018Acrog-Pauwelssauzen-Balen BC
Squadre di club
2019- Deceuninck
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Oro Innsbruck 2018 In linea J.
Oro Innsbruck 2018 Crono J.
Argento Yorkshire 2019 Cronometro
Wikiproject Europe (small).svg Europei su strada
Oro Brno 2018 In linea J.
Oro Brno 2018 Crono J.
Oro Alkmaar 2019 Cronometro
Statistiche aggiornate al agosto 2019

Remco Evenepoel (Schepdaal, 25 gennaio 2000) è un ciclista su strada belga che corre per il team Deceuninck-Quick-Step.

Nel 2018 ha vinto i campionati nazionali, europei e mondiali sia a cronometro che in linea nella categoria juniores. Professionista dal 2019, nello stesso anno ha vinto la Clásica San Sebastián e si è laureato campione europeo e vicecampione del mondo cronometro.

CarrieraModifica

Gli esordi e il dominio tra gli junioresModifica

Figlio di Patrick Evenepoel, ciclista professionista dal 1991 al 1994, Remco inizia la sua carriera sportiva come calciatore. All'età di cinque anni si unisce all'Anderlecht. All'età di undici anni passa all'Accademia giovanile del PSV Eindhoven, per poi ritornare all'Anderlecht all'età di quattordici anni. Ha giocato quattro volte nella nazionale Belga U15 e 5 volte nella Nazionale U16. Dopo alcuni infortuni, inizia con il ciclismo nel 2017.[1]

Nella stagione 2018, correndo nella categoria Juniores, vince il titolo mondiale sia in linea[2] sia a cronometro[3] (primo corridore juniores a riuscirci nella storia) a Innsbruck, oltre ai titoli di campione europeo sia in linea sia a cronometro. Durante la stagione vince anche importanti gare del calendario internazionale di categoria come la Corsa della Pace, il Trophée Centre Morbihan, il Grand Prix Général Patton (tutte e tre valide per la Coppa delle Nazioni UCI) e il Giro della Lunigiana.

Nel settembre 2018 viene annunciato il suo passaggio al professionismo con la formazione World Tour Deceuninck-Quick Step (già Quick-Step Floors), diretta da Patrick Lefevere, a partire dal 2019.[4]

2019: il primo anno di professionismo, il titolo europeo a cronometro e la prima medaglia mondialeModifica

Evenepoel fa il suo debutto da professionista a fine gennaio, correndo la Vuelta a San Juan: nella gara argentina veste la maglia di miglior giovane dalla seconda tappa, coglie il terzo posto nella terza frazione, una cronometro individuale, e conclude infine in nona posizione, miglior giovane.[5] In aprile partecipa al Presidential Cycling Tour of Turkey, che conclude in quarta posizione, mentre il 13 giugno ottiene la prima vittoria da professionista, nella seconda tappa del Giro del Belgio, da Knokke-Heist a Zottegem, imponendosi in solitaria; tre giorni dopo si aggiudica anche la classifica generale della corsa.[6]

In luglio partecipa alla Adriatica Ionica Race in Italia, dove fa sua la quarta tappa attaccando da lontano, mentre il 3 agosto vince la prestigiosa Clásica San Sebastián con un attacco sul muro finale, a 8 km dall'arrivo, distanziando di 38" il gruppo dei migliori regolato da Greg Van Avermaet. È la sua prima vittoria in una corsa dell'UCI World Tour; diventa inoltre, all'età di 19 anni e 190 giorni, anche il più giovane vincitore di una gara del World Tour.[7]

L'8 agosto vince il titolo europeo nella prova a cronometro élite svolta ad Alkmaar, diventando il più giovane vincitore di tale corsa. Il 25 settembre 2019 diventa il più giovane medagliato di sempre in una prova mondiale di ciclismo su strada conquistando l'argento alle spalle di Rohan Dennis nella rassegna di Yorkshire 2019. È anche il primo corridore nella storia a conquistare una medaglia tra gli juniores e l'anno successivo tra i professionisti.[8]

PalmarèsModifica

StradaModifica

  • 2017 (Forte Young Cycling Team VZW, tre vittorie, juniores)
2ª semitappa Aubel - Thimister - La Gleize (Thimister > Thimister)
La route des Géants
La Philippe Gilbert juniors
  • 2018 (Acrog-Pauwelssauzen-Balen BC, ventuno vittorie, juniores)
Kuurne-Brussel-Kuurne Juniors
Guido Reybrouck Classic
Campionato belga juniores, Prova a cronometro
2ª tappa Corsa della pace juniores (Třebenice, cronometro)
4ª tappa Corsa della pace juniores (Benešov > Terezín)
Classifica generale Corsa della pace juniores
1ª tappa Trophée Centre Morbihan (Pontivy > Pontivy)
Classifica generale Trophée Centre Morbihan
Campionato belga juniores, Prova in linea
1ª tappa GP Général Patton (Ettelbruck > Troisvierges)
2ª tappa GP Général Patton (Munshausen > Munshausen)
Classifica generale GP Général Patton
Campionato europeo, Prova a cronometro
Campionato europeo, Prova in linea
3ª tappa Aubel - Thimister - La Gleize (Stavelot > Stavelot)
Classifica generale Aubel - Thimister - La Gleize
1ª semitappa Giro della Lunigiana (La Spezia > Lerici)
2ª tappa Giro della Lunigiana (Bocca di Magra > Fiumaretta)
4ª tappa Giro della Lunigiana (Carrara > Casano di Luni)
Classifica generale Giro della Lunigiana
Campionato del mondo, Prova a cronometro
Campionato del mondo, Prova in linea
  • 2019 (Deceuninck-Quick-Step, cinque vittorie)
2ª tappa Giro del Belgio (Knokke-Heist > Zottegem)
Classifica generale Giro del Belgio
3ª tappa Adriatica Ionica Race (Padola > Cormons)
Clásica San Sebastián
Campionati europei, Prova a cronometro

Altri successiModifica

  • 2019 (Deceuninck-Quick-Step)
Classifica giovani Vuelta a San Juan
Classifica a punti Giro del Belgio
Criterium d'Aalst

PiazzamentiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica