Marcello Tusco

attore e doppiatore italiano (1930-2001)

Marcello Tusco, pseudonimo di Marcello Pezzodipane (Fano, 14 marzo 1930Milano, 21 marzo 2001), è stato un attore e doppiatore italiano, attivo anche in teatro.

Marcello Tusco nei primi anni 50 quando recitava con il nome di Carlo Tusco

BiografiaModifica

Iniziò la sua carriera cinematografica nel 1951, a ventuno anni, col nome Carlo Tusco, anche se fin da subito decide di dedicarsi intensamente al teatro, che è stata la sua principale attività. Più proficua la sua attività televisiva, dove fa il suo esordio nel 1961, in una grande quantità di sceneggiati, originali televisivi e lavori di prosa. Ottiene una prima discreta notorietà nel 1965 col ruolo di Cam nel David Copperfield, diretto da Anton Giulio Majano, che lo dirigerà tre anni più tardi nella parte più corposa di Harry, un amico di Dick Shelton, nel popolare sceneggiato La freccia nera. Anche negli anni '70 continua ad apparire in sceneggiati di successo, diretto tra gli altri da Edmo Fenoglio e Vittorio Cottafavi. Acquisisce popolarità dal 1987, quando interpreta il ruolo del capomafia Puparo nella serie televisiva La piovra (a partire da La piovra 3), ma soprattutto negli anni Novanta, impersonando l'uomo con i baffi nello spot televisivo della Birra Moretti.

Nel doppiaggio, al quale si è approcciato dagli anni Sessanta, ha prestato la sua voce baritonale a grandi divi dello schermo come Charles Bronson, Henry Fonda, Glenn Ford, Paul Newman, Liam Neeson, Morgan Freeman e Sydney Pollack. A lungo socio della CVD - Cine video doppiatori, ha prestato la sua voce anche a due personaggi per il film d'animazione Disney: è stato il Sagrestano in Robin Hood e Bernie in Le avventure di Bianca e Bernie.

Muore nel 2001, a 71 anni.[1] Era il padre di Gianluca Tusco, anch'egli doppiatore.[2]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiaggioModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

AnimazioneModifica

Prosa radiofonica RAIModifica

Prosa televisiva RAIModifica

  • L'assassino è di scena, regia di Mino Roli, trasmessa il 24 novembre 1958.
  • Un ragazzo di campagna, regia di Peppino De Filippo, trasmessa il 16 agosto 1959.
  • La conversione del capitano Brassbound, regia di Mario Ferrero, trasmessa il 3 settembre 1962.
  • Guai a chi mente, di Franz Grillparzer, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 2 settembre 1963.
  • La maschera e la grazia, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 9 settembre 1963.
  • Atalia, di Jean Racine, regia di Mario Ferrero, trasmessa il 13 maggio 1964.
  • Il sottotenente tenente, trasmessa il 31 maggio 1967.

NoteModifica

  1. ^ Birra Moretti, muore l'attore dello spot, in la Repubblica, 23 marzo 2001, p. 28. URL consultato il 22 dicembre 2021.
  2. ^ IL MONDO DEI DOPPIATORI - La pagina di GIANLUCA TUSCO, su antoniogenna.net. URL consultato il 22 dicembre 2021.

BibliografiaModifica

  • Marcello Tusco: la voce del cinema - Lo Specchio[1]

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN240149294300380521536 · SBN MILV289078 · WorldCat Identities (ENviaf-240149294300380521536
  1. ^ Marcello Tusco: la voce del cinema, su lospecchiodellacitta.it. URL consultato il 31 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2016).